Cairo: “Dimissioni Petrachi? Se dovessero arrivare non saprei come comportarmi”

11
8

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Urbano Cairo, presidente del Torino,  ha parlato del ds Gianluca Petrachi e del suo imminente divorzio con il club granata per trasferirsi alla Roma. Queste le sue parole durante la conferenza stampa di addio al calcio giocato di Emiliano Moretti:

“Su Petrachi mi sono già espresso, non dovete chiedere a me perché oggi non è qui. Se Petrachi dovesse dare le dimissioni non so se dovrei accettarle. Dovreste chiederlo ad avvocati più bravi di me”.

11 Commenti

  1. E non si è presentato nella conferenza stampa.
    Diventerà il nostro prossimo ds.
    Cambiano i dirigenti ma er tripparolo americano rimane sul timone.

    Affonderemo con lui, il destino non c’è propizio.

  2. Dai ultras non fare il pessimista. Pallotta vendera’ e questo se ora o fra uno o due anni e’ sicuro. Ma chi viene e’ il problema. Il qatar chiaramente sarebbe la fine di un epoca lunga 92 anni.

  3. Ultras fallo te il presidente dell’azienda Roma,e poi voglio vede che combini,se fatturi 200 non puoi spende 201,quindi il mercato lo fai facendo plusvalenze me sembra tanto semplice.e poi basta vedere la Lazio si vince anche con fatturati minori.

  4. Non lo so, chi arriverà Marco. Chiunque egli sia, sperando che ferrero si faccia gli affari suoi è ben accetto. Ma na cosa è certa, se viene er secco qatariota, mi moglie è segnata.

  5. Ma tu zia è n’azienda a danilo.
    Io non ho una laurea e di sicuro non lo posso fare, ma non avrei mai illuso la tifoseria, non avrei mai fatto la spia al prefetto, non avrei mai venduto salah a 45 o acquistato shick a 45 o iturbe a 35, cristante 30, pastore 25, apposta per i problemi del fair play finanziario. Avrei optato per giocatori di qualità o a parametro zero pagandogli l’ingaggio magari per due anni come fece la Juve con higuain, non avrei mai comprato giocatori rotti, rinforzato la juventus o l’inter, non avrei mai affidato in mano ad un inetto ds nel secondo anno in Italia, tutti quei soldi spesi per giocatori rotti, tra ricavi champions e marchi.

    Avrei provato a vincere almeno una coppa Italia dopo tutte ste promesse.

    La nostra bacheca col duce Pallotta parla chiaro:…

  6. Petrachi è quello che ha scoperto i vari Bruno Peres, D’Ambrosio, Darmian, Immobile è quello che ha creduto in Maksimovic, Quagliarella, Meitè, Benassi, Ola Ainà, Rincon, Zappacosta, Nkoulou, ma è anche quello che ha perso un portiere a mio avviso molto valido, Gomis detto il Puma (Spal).

    Tutto sommato mi sembra ottimo per fare plusvalenze 😀 Speriamo bene!!

Rispondi a Monika Cancella la risposta

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome