Carles Perez, esordio infelice: entra in campo e il Celta subisce la rimonta. Villar in panchina con la Samp

23
1582

AS ROMA NEWSEsordio sfortunato per Carles Perez con la maglia del Celta Vigo.

L’attaccante di proprietà della Roma, trasferitosi in prestito con diritto di riscatto agli spagnoli, è entrato in campo nel match casalingo che i suoi stavano conducendo per due a zero.

Subentrato al 70′, Perez ha assistito alla rimonta dell’Espanyol, andato a segno per due volte prima del fischio finale.

L’altro giallorosso in prestito, Gonzalo Villar, non è invece sceso in campo nella sconfitta interna della Sampdoria con l’Atalanta: il centrocampista spagnolo è rimasto in panchina nonostante i cinque cambi di Giampaolo.

Giallorossi.net – F. Turacciolo

Articolo precedenteSerie A, il Milan batte l’Udinese 4 a 2. Vittoria dell’Atalanta sul campo della Samp (0-2)
Articolo successivoSerie A, Dumfries regala i tre punti all’Inter all’ultimo secondo di recupero. Ok il Toro sul campo del Monza

23 Commenti

    • Luca posso capire il tuo disappunto sul cugggino de messi, come lo era bojan tralaltro… vabbè hamo capito chi è a ed Ora nera della famiglia insomma. Ma per quanto riguarda Villar, l’anno con fonseca ha giocato bene a Roma. Lascia perde la partita con il bodø perchè te ricordo che in quella partitaccia ci avevi diawara a cc, che è riuscito a far sfigurare cristante e pellegrini, rinati calcisticamente parlando da quando diawarà nn gioca più.

  1. Articolo di poco gusto….chi ha seguito il match sa che non c entra niente Pérez con la sconfitta del Vigo..pur non volendolo piu’ vedere con la maglia della ns Roma, almeno siamo giusti con il ragazzo

    • A onor del vero bisogna proprio dirlo. Carlos con la rimonta dell’Español (o Espanyol per far contenti i nazionalisti catalani!) non c’entra niente. Semmai l’uso del VAR all’italiana, stile pro milan o pro lazie… Ciò che mi preoccupa invece in chiave Roma è il deprezzamento di Villar, che non riesce a trovare spazio neanche nella Samp. Finché era nel Getafe con quel minestraro di allenatore potevo capire, ma la Sampdoria di Giampaolo mi sembra la piazza ideale! Sicuramente è in una fase involutiva della sua carriera, e non è detto che ci possa essere a breve una inversione di tendenza. Peccato perché i mezzi tecnici ce li avrebbe per permettere alla Roma di far quadrare il suo investimento. Soldi che farebbero comodo per acquistare un centrocampista più adatto alla verticalità richiesta per il calcio a cui vuole giocare la Roma… FR

    • Francesco, niente da ridire, hai detto tutto.
      Mi sono sbagliato, hanno pareggiato.. Mingueza è proprio na pippa…

    • Vabbè sono arrivati ad un nulla dalla partenza, VILLAR in particolare.
      Vero che Gonzalo, a differenza di MAYORAL, ci ha messo 6 mesi ad entrare e a far vedere una giocata buona pure al GETAFE. Ma io mi aspetto che con GIAMPAOLO trovi un suo spazio, dopo qualche settimana di ambientamento con il DORIA.
      Il LILLE di FONSECA è partito benissimo, 4 a 1 alla prima e sicuramente hanno fatto vedere le cose migliori del suo gioco, come anche a ROMA inizialmente. Alla seconda però, non ho visto la gara ma le statistiche si, è sembrano fotocopiate da quelle che la ROMA con lui otteneva spesso. Tanti tiri, tanto possesso, 1000 passaggi contro 250, ma alla fine non hanno tenuto l’1 a 0 per loro.
      Tanti auguri per il mister (ormai non c’è, meno male 😉), ma temo che replichera’ se stesso, se non ha imparato che neanche il Madrid, il Chelsea campione di Tuchel, praticamente nessuno, si difende in quel modo e attacca alla Guardiola (tranne quel montato di Guardiola appunto, che ha speso 1000 miliardi per vincere, ad oggi, un campionato ogni tanto…).

    • Come dubitarne.
      Dopo le gesta epiche in casa AS Roma sti gambioncini faranno sfracelli di sicuro.
      Che perseveranza…..

    • Ilario capisco il tuo disappunto sul cugino de messi, ma Villar è forte come giocatore. Non può essere criticato e valutato per la partita contro il bodø perchè a cc giocava anche diawarà, E ti ricordo che anche pellegrini e cristante giocavano male con un compagno di reparto come diawarà (cristante e pellegrini misteriosamente rinati calcisticamente parlando da quando diawarà non gioca più)

    • Ricordo quando criticavo le prestazioni sterili di villar sottolineandone l’inconcludenza a fronte di qualche movenza ammaliante.
      Ballottari all’attacco: ne riparliamo quando varrá 50 mln e se lo comprerà il Real…..è un gambioncino.
      Sai che soddisfazione…..fosse stato paradossalmente forte la gioia del Romanista sarebbe stata quella di vedere ballotta intascarsi 50 mln di plusvalenza.
      Che tempi bui…..mammamia.

    • Io non sono un tifoso tifoso del Pallotta, eppure Villar mi piaceva… Mi sembrava adatto ad un calcio più ragionato, di possesso. Evidentemente al momento non sta dimostrando nulla di buono. Spero di non essermi sbagliato totalmente, così che in chiave economica ci possa essere un buon ritorno. FR

      PS: Non è che non è adatto al calcio di Mourinho, non sarebbe adatto ad una marea di allenatori super vincenti e bravissimi. Anzi sono pochi gli allenatori che ne apprezzerebbero le sue qualità. Al momento non è utile a nessuno e questo è un fatto. Speriamo che non sia perfettamente così.

  2. Giampaolo allenatore ideale per Villar, resta il fatto che lui ci deve mettere tanto del suo. Carles Perez temo sia una battaglia persa in partenza.

  3. Ho parlato col sacerdote dell’Oratorio. Per un piatto di lenticchie li prendono loro. Io continuo con la mia idea: qualcuno ci mangiava sopra

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome