Fatica e distrazioni, Fonseca non ci sta

6
2808

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Assorbita (male) la sconfitta contro il Moenchengladbach, la Roma si è trasferita ieri a Parma, atterrando su Bologna, dopo aver svolto l’allenamento defaticante in Germania.

A Fonseca non sono piaciuti degli atteggiamenti visti in campo, in particolare da parte degli attaccanti, in una partita che rischia di compromettere il girone d’Europa League. Troppe leggerezze e distrazioni in campo, dovute, in parte, alla stanchezza di chi è costretto a giocare sempre. Vedi capitan Dzeko.

Ma domani sarà di nuovo campionato, contro il Parma (ore 18, diretta su Sky), prima della sosta, e il tecnico si affiderà di nuovo al bosniaco e a Pastore, il migliore in campo in Europa, insieme a Veretout.

«Non siamo riusciti a vincere, come volevamo, però mancano ancora due gare per arrivare all’obiettivo e ci credo, con questa squadra, fino all’ultimo», il commento di Pastore, già proiettato al campionato.

(La Repubblica, F. Ferrazza)

6 Commenti

  1. Pastore sta attraversando un ottimo momento,possiamo solo augurarci che il fisico tenga.
    A Parma potrebbe rifiatare dall’inizio Dzeko,con Zaniolo nelle vesti di bomber,
    e essere supportato da Florenzi Pastore e Under,potrebbe essere una soluzione!

  2. In Germania l’attacco ha lavorato oggettivamente male.
    Dzeko e Kluivert troppo egoisti nel cercare la finalizzazione quando invece potevano cercare il compagno meglio piazzato.
    Anche per questo si è persa la partita dal momento che dopo il nostro pari l’inerzia della gara era dalla nostra parte.

  3. Caro Vegemite , sono d’accordo con te. Quando Justin ha tirato poteva darla a Zaniolo che era piazzato meglio ma soprattutto perché in questo momento Nicolo a più fiuto del gol. Date la palla a sto ragazzo che lui sfonda la rete. Niente da fare nicolo è il più cattivo sotto porta.

  4. Una vera rosicata! Soprattutto per il calcio di rigore inesistente concesso dal “Gholum” a Roma! Servono, come sempre, rinforzi a gennaio! Bisogna continuare a liberarsi dalle zavorre e acquistare giocatori buoni e utilizzabili che hanno voglia di giocare e non solo di guadagnare! Ad esempio, non mi aspettavo chissà che da Kalinic, ma cavolo… Neanche che fosse così sclauso! A questo punto non è meglio buttare nella mischia un primavera? Almeno deve emergere e non ti costa una fortuna di ingaggio ecc… Ribadisco comunque, la piena fiducia in Petrarchi. Forza Roma!

Rispondi a Vegemite Cancella la risposta

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome