Friedkin, niente rilancio: il prezzo offerto è giusto. E ora aspetta di “stanare” Pallotta

54
3611

ULTIME NEWS AS ROMA – Dan Friedkin è ancora interessato alla Roma, ma non ha intenzione di alzare l’offerta presentata nelle scorse settimane, ritenendola congrua alla situazione del club giallorosso. Lo riferisce l’edizione odierna di Milano Finanza.

Secondo quando riporta il quotidiano economico, per il momento il magnate texano resta alla finestra, in attesa di tornare alla carica se Pallotta non troverà l’accordo con i nuovi potenziali investitori che si sono recentemente fatti avanti. Nei giorni scorsi è emerso che il bostoniano sarebbe disposto a passare la mano con un’offerta di 600 milioni, 300 dei quali destinati a coprire i debiti. Quella di Friedkin comprenderebbe un’iniezione di denaro fresco di 90 milioni, ma al netto di questa futura immissione l’uomo Toyota valuta il club 490 milioni.

James Pallotta ha detto “no” anche quando Friedkin gli ha comunicato che avrebbe pagato cash la cifra, senza diluizioni. Il texano non è comunque intenzionato a rilanciare, convinto che Pallotta non troverà un’offerta migliore. A suo favore le scadenze in arrivo e la mancata qualificazione in Champions, ormai diventata più di una possibilità.

Fonte: Milano Finanza

54 Commenti

  1. Se è così e non rilancia resta Pallotta e secondo me ancora a lungo, altri investitori pronti a prendere la Roma faccio fatica a credere che ci siano

    • Se pallotta rimane, ridimensiona tutta la roma, deve mettere soldi di tasca sua per il bilancio, continuerebbe con i debiti, venderebbe i giocatori con mercato per fare respirare la società dopodichè avrebbe indebolito la squadra facendo anche calare il prezzo sul mercato,rimarrebbe con dirigenti strapagati… va tutto a suo sfavore, se Friedkin vuole veramente la roma, sta facendo la trattativa a suo modo, magari alla fine alza l’offerta di un po e ne uscirebbe vincitore dato che ad inizio anno ne avrebbe spesi molto di più. Ognuno tira l’acqua verso il proprio mulino, solo il tempo ci dirà come finiranno le cose

    • Ma quale resta a lungo…..
      Se serve, per stanarlo, gli presto i cani da caccia di mio padre…..

    • Considerando il trend dei posizionamenti, prima secondi, poi terzi, poi sesti, ora probabilmente settimi …. se resta pallotta in un paio di stagioni passiamo nella parte destra della classifica, considerando che da vendere gliene sono rimasti davvero pochi. Semifinale champions a parte, dal giorno degli 87 punti con spalletti sono stati fatti solo disastri.

    • @xxx
      No questo è nascosto bene, lo “acchiappi” solo con una fetta di groviera

    • E’ da sempre che leggo di infiltrati”, di simple minds” e attacchi liberi ad Amedeo, Adelmo oppure verso Blouson e Dark Dog. Vorrei ricordare ai capi in questione e far conoscere a “chi non sa” che prima eravamo un gruppo coeso.

      Blouson (prima del FREEDOM), Kawa (prima del Romanismo), Adelmo (prima di “Mimmo lo svotacantine”), Amedeo (prima de facioli co’ e cotiche), La Scimmia Nuda (prima di festini a base di babbuine e banane), Dark Dog (prima di “A Barcellona se vive bene”), Gaetano (prima dei suoi famosi MALOX!), Zenone (prima… no, è sempre stato così) e il giovane Step (che ammirava l’audacia e l’appetito luculliano di Amedeo; tanto da chiamarlo “Papà”) facevamo parte della “Brigata dei Lupi Infernali”. Una fazione ultrà leggendaria. A noi pe’ essere felici bastava il pallone, la Roma, il nostro pulmino, le stelle, le canzoni del Boss, qualche rissa e un panino co’ la porchetta. Infatti mi stupisco che oggi tutto è cambiato… vedo solo isterismo.

      Una delle nostre clamorose avventure ci ha portato al “The Den” a vede’ Millwall-Tottenham (Zenone rompeva che ce voleva anna…) e ci ritrovammo coinvolti nella rissa tra sti tizi da le gote rubiconde. Stavamo pe’ annaccene, ma chi ce lo faceva fa a sta lì a sgrugnasse, poi l’imprevedibile… il Millwall Bushwackers Harry “The Dog” scippò ad Amedeo il suo panino con i fagiolini a corallo intriso de sugo… il nostro caro compagno si gettò a testa bassa in mezzo alla folla pe recuperallo e… fu battaglia vera. Il coraggio di Amedeo è ancora riconosciuto e, in suo onore, nel pub dei Millwall Bushwackers, impera un mezzo busto con in mano un panino con i fagiolini a corallo intriso de sugo. Na leggenda. Se solo conosceste le nostre epiche gesta be… ci sarebbe più rispetto.

    • Ciao Scimmia che ti sei bevuto ahahahaha
      Un abbraccio

      😄😄😄😄😄😄

    • Amedeo quando andava con il tranvetto dopo la scuola d estate a giocare a pallone fuori da Trigoria e BET gli rimandava il pallone che finiva dentro .. sono ancora commosso

    • Ciao Blouson! :)) Co’ sto caldo ce se da dentro de limoncello fresco xD

      A parte gli scherzi, cerco di sdrammatizzare un poco. Qui sembra di stare in trincea. Fazioni contro fazioni, individui contro altri individui, questo è distante dal calcio come eravamo soliti viverlo, è distante da come interpretavamo e amavamo la nostra Roma.

      Ricambio con un abbraccio fraterno ;)) A presto! ;))

    • Scimmia Nuda… quanti bei ricordi… Conservo ancora la maglia che indossavo quel giorno, con quella macchia rossa… “Che è sangue?” “No, è sugo.” Un’epopea.
      p.s. però era UltraRomanismo, per la precisione…

    • Buonasera Kawa :)) Cari vecchi ricordi in parte sbiaditi dal tempo. Mi rammarico per la mia memoria vacillante :)) L’abuso di “Banana Split” inizia a farsi sentire…

      Ti auguro un buon proseguimento di serata.

      P.S.: Grazie per la sola Hic Sunt Leones ;))

    • Ho scritto ola e mi ha dato sola… e vabbè Hic pure il pc sa dei nostri magheggi xD

  2. Ognuno fa i suoi interessi giustamente, secondo me si sta aspettando che si concluda la vicenda stadio per fare l’ultima mossa, speriamo che si faccia presto

    • A me la chiami scatola vuota, una società, che ha trigoria, il tre fontane, la sede dell’eur, non so quanti negozi sparsi per Roma e in tutta Italia, qualcuno pure in America e solo di valore di giocatori, gente come Zaniolo, Pellegrini, Kluivert, Under, Paulo Lopez, Veretout, Cristante, Diwara, Schick, Spinazzola, Dzeko e tutti i talenti che abbiamo in primavera quanto valgono, somma un po tutte queste cose.
      Qui di scatola vuota, c’è solo la vostra Lazio

    • trigoria ipotecata
      la sede dell eur affitto
      tre fontane del comune
      negozi in franciasing

  3. È evidente a tutti come con il via libera di fatto all’impianto di Tor di Valle il valore della ns. Società stia subendo un un’impennata e si stia avviando a posizionarsi a livelli molto prossimi al miliardo di euro debiti compresi. Un valore avvicinabile solo da gruppi industriali di grande spessore internazionale. Certamente James Pallotta ora è in una posizione di forza . Credo che chi si sta illudendo di poterlo prendere come si usa dire per stanchezza commetta un grosso errore di valutazione ….

  4. A me di queste zuffe tra azionisti made USA poco mi frega, ditemi piuttosto stasera della partita, finale col Parma per un posto nel triplo preliminare di EL, con il Milan che va a vincere con la rube la situazione si sta inguiaiando…Smalling gioca? condizione della squadra? grazie!

  5. convinto che Pallotta non troverà un’offerta migliore…
    E la cordata uruguagliana che fine ha fatto🤔 Avvisate il Soccorso Alpino 😂😁

    • Staranno a ballarsi un tango. Si balla anche in Uruguay non solo in argentina

  6. pallotta ha tempo fino al 31 agosto per vendere. e non lo fa’ per il nostro bene o quello della roma, ma perche’ i soci si sono rotti i coglioXi.

    • È un po’ il gioco delle parti tra chi vende e chi compra…… Un po’ come facciamo noi quando andiamo al mercato alla bancarella del marocchino… %

  7. pollotto cmq NON RIMARRÀ … non vince e plusvalenza a go-go, lo stadio è una chimera, è inviso alla maggior parte della tifoseria… Roma per sto soggetto è ormai “terra bruciata”… dovrà arrendersi all evidenza, lui sta alla conduzione di una società calcistica come la panna montata sulla pajata…

    • Lo stadio è inviso ad una minoranza, la Tafazzi Band, altro che maggior parte della tifoseria.

  8. Presto i fatti confermeranno la mia tesi: Pallotta VUOLE vendere, ma NON DEVE vendere, salvo non volesse promuovere un aumento di capitale dopo il 31 dicembre. Ergo, o Friedkin rivede la sua offerta (cosa che sarebbe gradita al sottoscritto), oppure la Roma non la acquista.

    • Se è vero che i soci di Pallotta non vogliono completare l’aumento di capitale,non credo Pallotta che già cercava qualcuno che lo affiancasse e con cui condividere il rischio,voglia adempiere al versamento dei soldi da solo e,difficilmente, troverà soci di minoranza,quindi la soglia tra volere e dovere si assottiglia

  9. Ormai è necessario un cambiamento totale. Che si accordino..6 7 giocatori da tenere e nuova proprietà, dirigenza e allenatore

  10. Da questo articolo sembra che più la Roma va male e meglio è per il compratore? A pensar male si fa peccato ma ci si azzecca.

    • Marcoilpolo i fatti sconfessano sempre le tue tesi! Se Friedkin rivede la sua offerta per te sarebbe una cosa gradita, perché hai diritto a una percentuale sulla vendita della Roma? Allora è vero che i Pallotta boys vengono pagati per il loro triste lavoro di sostenitori di un perdente, accumulatore seriale di debiti!

  11. ma per favore c’è na partita da vincere a tutti i costi stasera , ora me ne frega de meno dei cambi dei presidenti, èl’ultima cosa a cui penso sveia rega’ fate sti 3 punti ce servono come er pane

  12. Monika se lo stadio questa volta si fa veramente. Può darsi che davvero Pallotta, a fronte di offerte adeguate non ricevute, decida di coprire da solo l aumento di capitale. Sapendo perfettamente che con lo stadio il valore del club salirà in modo deciso! Do ragione a MarcoilPolo. Pallotta non è alla canna del gas. Non ha necessità assoluta di vendere come era X la Sensi. I debiti li ha la Roma. Lui con la sua Raptor va a, mille ed i soldi non gli mancano di certo.

    • Allora non avrebbe intavolato trattative per la vendita. Avrebbe coperto da solo l’aumento di capitale ecc ecc. Purtroppo da quel che leggo la liquidità garantita per la società non basta e servono soci magari di minoranza ma non li trova, allora deve vendere perchè sovraesposto rispetto ai rischi.

  13. Forza Dan prendilo per il collo il purciaro.Che fa si vende pure Zaniolo? e poi va pe stracci perchè gli offrirebbero ancora meno indebolendo ulteriormente la rosa? Pallò vendi se riesci ad andà pari , non sperare che un compratore ti ci faccia pure guadagnà qualcosa, non te la meriti e non ci cascano.

  14. Io credo che Pallotta piu che sperare in altri investitori stia aspettando due eventi,il primo e’ sicuramente il via libera per lo stadio,e il secondo la conquista dell’ europa league,che benche difficile se avvenisse potrebbe aprire altri scenari,con la qualificazione in champion che cambierebbe diverse cose, in ottica trattative. Probabilmente se fallissero una o tutte e due queste eventualita sarebbe costretto a cedere,probabilmente prima dell’ inizio del prossimo campionato!

    • Con questa squadra/società vincere l’Europa League sarebbe un miracolo superiore alla resurrezione di Lazzaro… Pora Roma mia…

  15. Lapis quando sono successe le cose di cui parli ancora lo stadio non era passato dall approvazione del comune e non c’erano garanzie X lui che ciò succedesse vista la melina che va avanti da 10anni.ma adesso le cose potrebbero cambiare. Naturalmente sono ipotesi ovvio. Nessuno tranne loro sa la verità.

  16. Scimmia, me l’ero immaginato io, o gli rubavano la merenda da piccolo o je bucavano i palloni eh eh sono traumi seri, che ne sapete voi ahahhahha. Forza ROMA

  17. Per me alla fine pallotta cederà a friedkin entro fine agosto ed accetterà l’offerta fatta di 575 milioni. Il margine tra domanda e offerta non è così ampio dai 600 milioni richiesti dal bostoniano. Pallotta può pure rifiutare le offerte non soddisfacenti per lui, ma deve fare pure i conti con i suoi soci che non intendono più sostenerlo per l’aumento di capitale entro il 31 dicembre. Ha due possibilità o cede una quota delle azioni a nuovi acquirenti, cosa difficile da trovare in tre mesi oppure di tasca propria mette i soldi per l’aumento di capitale (ma neanche con le cessioni di giocatori ce la farebbe). Mandarla in fallimento la Roma non gli converrebbe, perché perderebbe tutto; per giunta il bostoniano neanche può pretendere da altri che acquistino la Roma al prezzo che vuole lui considerando i 300 milioni di debiti a carico, anche nel caso di ok stadio.
    Entro il 31 agosto questo soggetto cederà senza ma e forse è con le spalle al muro.

    • Per pallotta l’offerta di friedkin è di 485mln a lui non frega nulla che investirà 90mln per rafforzare la squadra. Se guarda solo la saccoccia sua….e noi FR sempre!!!!

  18. Adesso che lo Stadio non è più una kimera,ma una solida realtà,campa cavallo con Pallotta in groppa…

  19. Non è che il ridimensionamento, scatta con la permanenza di Pallotta, il ridimensionamento è già iniziato, è ancora in atto e raggiungerà l’apice entro due anni, ma forse anche uno, quando la Lodigiani entrerà ufficialmente nella lotta per la retrocessione.

Rispondi a Stefano55 Cancella la risposta

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome