Giannini: “Mi aspetto di più da Pellegrini, ma è un giocatore determinante. Solo a Roma viene criticato”

64
1038

AS ROMA NOTIZIE – L’ex centrocampista giallorosso Giuseppe Giannini ha rilasciato un’intervista nel corso della quale ha parlato di Roma e Nazionale. Il Principe, così com’era soprannominato sul terreno di gioco, si è soffermato in particolare sulle performance in azzurro di Lorenzo Pellegrini e sulle strategie future del club capitolino.

Queste le sue parole: “Mi aspetto di più da uno con le qualità di Pellegrini, ma resta un calciatore importante. Stiamo parlando di un giocatore che solo a Roma viene criticato, ma va considerato un elemento importante. Durante l’anno ci può stare che non giochi al meglio tutte le partite, ma per la Roma è determinante“.

Sulla Roma: “Io prima aspetterei qualche movimento importante in sede di mercato, raggiungere profili interessanti che De Rossi avrà scelto. Poi vedendo chi sarà a disposizione del tecnico, potremo fare i dovuti pronostici. Ad oggi la certezza rimane il mister, per quello che ha dimostrato”.

Fonte: Tag 24

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteZALEWSKI: “Futuro? Le cose si fanno in due. Se non c’è volontà da una delle due parti si prenderanno strade diverse”
Articolo successivoCalciomercato Roma, Manchester United pronto all’assalto di Dybala: è una richiesta di Ten Hag

64 Commenti

    • Ora forse dovresti cambiare il nome in neanche mezzo Pellegrini .. quello che pensa Mou oggi

    • trepelle, ma nun avemo detto sempre che i cazziali vengono più che altro da fori le mura? Boh…

    • Ti abbraccio.
      Almeno qualche mariones di turno la smetterà di infestare questo luogo giallorosso.

      Comunque mi sembrava strano che ancora non era uscito nulla su Pellegrini.

    • Nelle ultime 4 stagioni ha realizzato 43 goal… Non mi pare sia così scarso. Certo c’è di meglio ma i problemi della squadra sono altri.

    • Mai stato fan di Giannini ma quale come lui?
      Già solo come ha giocato il mondiale del 90 e il peso specifico in quella nazionale ti fa capì l’abisso.
      Ma poi, pur con i suoi limiti, io mi ricordo un trascinatore e uno che ci metteva il cuore sempre, mica un fantasma che sta sempre per terra.

    • No Fabio, i 43 sono il totale della carriera in serie A, e in tutte le competizioni fanno 63 in 336 partite.
      In 9 stagioni piene fanno quindi 7 gol l’anno complessivi, una cosa discreta parlando di un centrocampista offensivo ma senza scomodare totem.
      Il nodo principale è che spesso gol e prestazioni positive sono concentrate in un lasso di tempo molto ristretto: quest’anno 5 dei suoi gol e 4 assist sono arrivati tra gennaio e marzo, quasi nulla prima, ben poco dopo.
      Stessa cosa accadde durante l’anno della Conference, quando invece sparò quasi tutte le sue cartucce a inizio stagione.
      Mi dirai, ok, ma se giocasse sempre a quei livelli sarebbe un fenomeno. E io pure ti rispondo, ok, ma due mesi su nove sono pochini, molto pochi, e negli altri 7 mesi spesso il rendimento è meno che sufficiente, quando non è infortunato o alle prese con lenti recuperi.
      Quindi in media dà tanto per due mesi o poco più e toglie altrettanto per sette.
      Fai tu la somma algebrica.

    • bravo fabio. negli ultimi 4 anni, da centrocampista, ha segnato più di chiesa – sogno proibito di molti marines – che è un attaccante esterno.

      e quest’anno, su azione, ha segnato più di dybala, osannato dai tifosi della Roma.

    • @gio’, era come lui chi pellegrini??? Non scherziamo, neanche con il cannocchiale!!! Il principe non sarà stato un sudone… ma giocava a testa alta, palla incollata al piede, saltava l’uomo e faceva passaggi filtranti… sempre titolare nella nazionale di vicini fin dall’ u21… e quelli erano i tempi di Baggio, mancini, Vialli, Donadoni ecc.ecc. Spero che tu sia sotto i 40 e quindi giovane a quei tempi… perché pellegrini al principe gli avrebbe, al massimo, potuto pulire le scarpe.

    • @drastico non ti viene in mente che se fa bene e poi si infortuna e cala FORSE il problema è che debba sempre giocare invece di poter fare turnover? Guardati i dati in minuti degli avanti dell’atalanta, hanno giocato MENO minuti di Dybala per questo Gasperini ha potuto sempre scegliere quelli più in forma. Pasalic, DeKetelare, Lookman,Scamacca hanno fatto circa 2500 minuti in stagone, Dybala circa 2700… Se vuoi attaccare, pressare, correre, aiutare in difesa, ripartire forte non puoi giocare con sempre lo stesso 11, perchè chi può riposare (Bologna) o chi può alternare (Atalanta) alla fine fa più punti di te anche se il tuo 11 al completo e riposato può essere superiore (vedi partite di coppa ad esempio col Milan). Per questo ripeto,i “titolari” non contano se non nelle semifinali e finali di coppa (e pure lì un Lookman, buon gocatore e nulla più, che è stato gestito e arriva carco a 1000 ti fa più differenza di un Mbappe!), l vero problema della Roma sono stati Aouar, Sanches, Karldorp, Zalewski… tutta gente che spesso è stata sostituita per far rientrar ei titolari per non perdere le partite, pechè troppa era la differenza. Non a caso il “calo” della Roma di De Rossi è stato dopo i 90 minuti giocati in inferiorità nella partita di ritorno col Milan quando parecchi titolari hanno finito la partita sulle gambe e si è visto nelle successive quando Daniele ha dovuto scegliere tra chi era stanchissimo e chi invece non dava nessuna garanzia perhè quando entrato invece di metetrci il veleno, la grinta, si dimostrava peggio del “titolare” l 50%.

  1. A me sembra che nessuno lo cerchi.
    Magari è criticato, ma non mi sembra che ci siano top club che si strappano i capelli per lui….

  2. dopo le brillanti prestazioni all’Europeo, la lista dei suoi “estimatori” si è allargata ben oltre il GRA. Ma perchè su questo ragazzo non si riesce a essere obiettivi? ne vorrei 3, magari per farne uno vero, perchè così è veramente imbarazzante…

  3. Dì a’ verità a’ Principe, ma quanto te ce rivedi in Lollo? A me Pellegrini me sembra sempre de più Giannini, però più discontinuo de Peppe. Bravo tecnicamente, poco carattere e divisione de la piazza come Mosè davanti ar Mar Rosso.
    Comunque, Pellegrini mesà che ha finito l’Europeo, a la fine der primo tempo, contro a’ Croazia. Spallo sta in modalità nevrastenico, nun sta fa prigionieri, nè dentro lo spogliatoio e nè fòri. Ha capito subito come se fa er selezionatore de na Nazionale. Invece de infonde tranquillità e armonia ner gruppo, ha tirato fòri er canne mozze perché nun seguono li settami tecnico-tattici che impartisce a la squadra. Bravi in FGCI, come ar solito…

    • In realta’, Pellegrini lo criticano solo a Roma perche’ lo vedono con continuita’ mentre altrove gliene frega meno di zero. Pero’ se Peppe si fa un giro sui social in questo momento, dopo che il popolo lo ha visto esibirsi alla solita maniera sua con tanto di numero 10 in queste ultime partite della nazionale, si accorgera’ che c’e’ mezza italia che spara a zero contro, anzi facciamo pure tre quarti.

      Ma sono dettagli. Le nostre opinioni ce le dobbiamo fare da soli (personalmente, su Pellegrini me la sono fatta da anni), ne siamo responsabili e ste opinioni valgono tutte uguali indipendentemente da quante sono e quali sono quelle degli altri. Una delle (tante) cose puerili che si leggono qua dentro e’ quando la gente vuole “aver ragione” perche’ …”lo dicono tutti gli allenatori professionisti dell’universo mentre tu non non sei nessuno…”.
      Come se gli allenatori, direttori sportivi, presidenti (o, in generale, chiunque) non avessero mai detto o fatto grandissime stroncate.

      E in tema di opinioni, su una cosa dissento col maresciallo qua sopra: Giannini calciatore era proprio un’altra cosa, secondo me non c’e’ manco paragone.
      Purtroppo Peppe capito’ in uno dei tanti momenti della storia della Roma dove siamo stati “sfasati” dal resto del movimento. Nei primi anni 90, tutte le squadre di serie A si prendevano i meglio giocatori del mondo (pure il Parma vinceva le coppe…) e noi non avevamo i mezzi e ci si arrabbattava con tanti giocatori cosi’ cosi’.
      Pure in quel modo, pero’, eravamo pur sempre riusciti ad arrivare ad una coppa UEFA che ci fregarono via Inter, ma lassamo perde.

    • Giannini era titolare ai Mondiali e non nel gruppo dei titolari agli europei. Poi era più continuo nel rendimento, tranne l’ultimo anno in cui in effetti fu criticato moltissimo come Pellegrini. Lui è stato amato ma non univa il tifo, che voleva un nuovo Falcao o un nuovo Agostino. Era molto forte, ma non un campione assoluto e questo era quello che gli veniva rimproverato quando non giocava bene. È un pó la stessa storia di Pellegrini, siccome è il capitano deve sempre rendere al massimo, e qui siamo abituati bene perché Totti ha smesso da pochi anni. Ed è la stessa cosa per Chiesa, è forte ma non è Del Piero, prende tanti soldi ed alla juve stanno pensando se rinnovare o cederlo. Ma i giocatori veramente forti, i fuoriclasse, sono pochi ed ingaggiarne più di uno non è alla portata di tutti.
      Pellegrini non è il mio giocatore preferito, ma finché avrà la maglia giallorossa tiferò per lui. Quando e se ci sarà in rosa uno migliore di lui, allora sarò d’accordo con l’allenatore che lo terrà in panchina

  4. “Durante l’anno ci può stare che non giochi al meglio tutte le partite”
    Certo.
    Che non giochi al meglio il 70% delle partite invece ci sta un po’ meno.

    • Nelle ultime 4 stagioni ha realizzato 43 goal. Giocando al meglio il 30% delle partite? Pensa che giocandole tutte sarebbe stato il primo centrocampista della storia capocannoniere della serie A per quattro stagioni di fila…

  5. Ma che solo a Roma! In tre partite di Nazionale non ha quasi mai visto palla! A Giannini!!!! Aripjate! Te e pure Totti che Ve lo difendete solo perché è Romano e Romanista! C’ha quasi 30 anni e ancora stiamo aspettando che “esplode”… Ma dai!!!!! BASTA! Io co sti chiari de luna rifarei un paio di anni di contratto al Capitano! Mejo lui a 46 anni che tutti “st’ammasso de scappati de casa” messi insieme! Al capitano je basterebbe giocà 15/20 minuti che te risolve tutto! Entro i limiti ovviamente ma mejo di adesso!

    • Uno che si rivolge così a due capitani/bandiere della Roma può essere solo un laziese, aripjate

  6. un po contraddittorio mi spiace ma se ti aspetti di più è essa stessa una critica, pellegrini ha avuto un momento magico con ddr bisogna studiare in modo che possa rendere in modo simile tutto l anno o cmq una buona parte

    • Anche Iturbe ha avuto un anno d’oro con il Verona! Ora… Senza fare paragoni… Il problema principale di Pellegrini, secondo me, è la continuità e la forma fisica!!! Indovina un po’ cosa bisogna fare per trovare entrambe? LAVORARE!!! E ahimè, grazie anche a noi tifosi, grazie ai giornalai e agli allenatori che l’hanno fatto passare per un “Totti”… Si è piantato nel nulla!!! Ha capito che per “fregare” i tifosi basta un gol al Derby! Per fregare le Società invece, basta giocare gli ultimi 3 mesi a scadenza contratto! Insomma… Ha capito le cose più importanti sulla quale si basano il 90% dei calciatori… Il restante 10 sono i vari Ronaldo, Messi, Mbappè e chi veramente bacia l’erba del campo per la fortuna che si ritrova per essere già milionario a vent’anni!

  7. Principe, a Roma ci stanno i Sapientoni.
    Quelli che pensano di saperne di pallone più di me, te, Mourinho, Totti e Bruno Conti, che siamo stati gli unici a dire che Pellegrini è un grande giocatore.

    • Guarda fosse un grande giocatore non starebbe più qui da un pezzo (non mi sembra ci sia la fila per prenderlo), lo dico con grande onestà.
      E’ un giocatore che ha indubbiamente delle qualità ma è altamente discontinuo (anche all’interno della stessa partita).
      Se “riesce” ad accendersi in partita è molto probabile che diventi determinante altrimenti la sua prestazione è più che anonima.
      Purtroppo la costanza di rendimento fa tutta la differenza del mondo.
      Sono curioso di vedere se Spalletti lo riproporrà dal primo minuto.

    • zeno ma vattene, forse stai parlando di Dybala ma Pelle è quasi anonimo. Che partite vedi? Hockey?

    • Zenone… Non riesco a capire perché c’hai sti blocchi psichici quando il mondo intero vede quello che vedono tutti… Ovvero che Pellegrini non è nessuno se non un mediocre calciatore di medio/bassa classifica! Se poi ti riferisci anche a Mourinho che la pensa come te… Penso che la stai sparando grossa! Per Mourinho Pellegrini era forte finché non l’ha conosciuto… Sia come calciatore (che ultimamente non faceva più giocare)… E, ahimè, a quanto sembra, neanche come uomo, visto che je lavorava (contro) dietro le spalle! Sveja Zenone! Uguale eri con Sbarlottolo!!!

    • A Zenone piace trolleggiare.

      Mourinho lo aveva sbattuto in panchina.
      Chiediglielo adesso a Mourinho cosa pensa di Pellegrini.

    • Cambia spacciatore, Pellegrini un grande giocatore, ma dove? È uno dei più sopravvalutati del nostro campionato, ma le partite le vedi?

  8. A parte che Pellegrini viene criticato pure in Nazionale, se viene criticato anche a Roma ( anche se no da tutti…). ci sarà un motivo. Non lo giudico scarso,ci mancherebbe,ma imbrocca 7/8 partite l’ anno… Poi almeno Spalletti lo fa giocare dove può rendere di più,a differenza di De Rossi ( e del Vate di Setubal….) ….Ma è solo una mia opinione

  9. Resto sempre dell’idea che a Pellegrini faccia male la fascia di capitano della Roma e ancora peggio la nr. 10 della Nazionale. Si autoconvince di essere arrivato, di essere salito ai livelli dei grandissimi e invece non è così: non è un top player e non lo sarà mai. Dovrebbe sopperire dando l’anima ogni partita e invece non lo fa. Detto questo non è nemmeno il male della Roma come tanti dicono, resta uno dei giocatori più forti della rosa.

    • Sop, stavi andando bene fino a “invece non lo fa”; poi ti sei perso. Guarda che da quel che si è capito Lollo fa danni anche negli spogliatoi…

  10. Caro Principe ti voglio bene con tutto il rispetto basta difenderlo. Capisco che è un vostro pupillo, specialmente Totti che lo vede tipo Maradona.Basta è un calciatore mediocre lo è sempre stato.

  11. Perche’ a Roma ce lo sorbiamo tutte le sante partite, fuori Roma lo ignorano e sono contenti sia il nostro capitano, all’europeo per la stampa italiana non romana e’ semplicemente non pervenuto. Basta fare i politically correct perche’ siete stati giocatori della Roma e lui e’ romano e romanista. In campo eravate molto piu’ coraggiosi nel difendere la Roma! Il bene della Roma per favore e non dell’amico o erede che sia.

  12. Pellegrini e’ un grande giocatore e attaccato ai colori ed e’ il capitano ma credo che da quando e’ ritornato dal Sassuolo campa di rendita, chiaro aldila’ degli infortuni gioca sempre ed ha bisogno di riposo, lui e’ tecnico non fisico. Caro Principe chi ci ricorda ? Io come Cristante e prima Mancini lo difendo ma la pazienza…. come tifoso quest’anno pure gli europei quindi abbiamo bisogno di sostituti per inizio campionato e serve partire bene .

  13. Dichiarazioni fuorvianti, dato che a parte a Roma con la Roma, ha giocato con il Sassuolo, che ha una stessa importanza a livello calcistico – sportivo della Casertana…

  14. IO MI DOMANDO se queste persone, che può essere giannini o simil, vedano le partite prima di giudicare o darne loro un giudizio di qualità.

    Lo dico perchè ho il dubbio che si vedano poche partite e giudicano per qualunquismo.

    Solo a roma è criticato? fatti un giro su internet o semplicemente guarda quante squadre sono interessate alle prestazioni di pellegrini e forse capirai chi è pellegrini.

    QUESTE PAROLE ROVINANO IL GIOCATORE e lo hanno sempre fatto.

    “Qualità tecniche”, ci sono partite dove non azzecca un passaggio a tre metri o stop elementari e questa è cronaca, ma ci sono giorni dove gli riesce tutto.

    Il giocatore ha 27/28 anni, non possiamo più mettergli sempre scuse per tutto.

    Il giocatore più “scusato” degli ultimi 20 anni di roma…

    Per me e concludo, pellegrini è questo, cioè un giocatore che ti fa quelle 6/7/8 partite l’anno da 7.5 (contro squadre medio piccole di solito) e le restanti variano da 4 a 6, il piu delle volte insufficienti… questa è cronaca.

  15. Al di là dei preconcetti pro e contro, quando è sul pezzo Pellegrini è un ottimo giocatore.
    Non ha certo la qualità di Totti, e forse nemmeno quella di Giannini, ma quando è in forma e libero dagli acciacchi è un giocatore che come pochi abbina qualità e quantità.
    Infatti sia fisicamente che dal punto di vista aerobico è molto più centrocampista e giocatore di sostanza di quanto lo che erano Peppe ed il Capitano.
    Forse è a questo che si riferiva Mou quando diceva: “Pellegrini sa fare tutto”.
    Il problema è che, un po’ per gli acciacchi, un po’ x altri motivi, Pelle spesso non è al top.
    Quest’anno ha brillato 3 mesi circa, da fine gennaio ai primi di maggio, ma già quando gli impegni si sono fatti fitti e gravosi, con partite toste in campionato, come quelle con Atalanta e Bologna, tre giorni dopo le fatiche di coppa, LP ha ricominciato a steccare ed anche ora in nazionale non mi sembra che sia ritornato nella forma migliore, anche se nell’ultima contro la Croazia mi pare abbia fatto peggio di lui il rimpianto Frattesi subentrato al suo posto.
    Credo parte del problema, come per Dybala ed altri, sia la mancanza di alternative di livello.
    Alcuni giocatori non hanno il fisico e le caratteristiche per giocare al top ogni 3 giorni e tra questi sicuramente Lollo che si trascina da tempo, come Paulo, alcuni acciacchi cronici e che non di rado gioca con infiltrazioni o comunque sopportando fastidì e dolori.
    Io credo che sia la Roma che la Nazionale senza Pellegrini scenderebbero di livello, ma credo anche che sopratutto a noi servano alternative valide. Auar e Sanches non lo sono state, così come non lo è stato Baldanzi x Dybala.

    • Dero il tuo commento è fin troppo giusto, ma il problema è il seguente: che pellegrini sarà oggi? che pellegrini sarà quello di domani?

      Perche le qualità, in assoluto, di pellegrini non si discutono, ma ha degli alte e dei bassi clamorosi, tendenti ai bassi.

      Sembra, anzi è un giocatore che non regge un calcio d’intensità sia considerando le doppie sfide settimanali che le partite dove i ritmi si alzano, infatti contro squadre dove la roma comanda il gioco e quindi i ritmi si abbassano, lui va a nozze, ma quando c’è da correre, contrastare ed essere efficace nelle giocate “veloci”, lui, scompare dal campo, come accaduto in nazionale e nel 60/70% delle partite in questa stagione.

      In nazionale era stanco? era acciaccato? di cosa?

      La realtà è che come tanti giocatori della nazionale, i loro livelli sono bassi e pompati dai media nazionali, cosi come pellegrini che, alzato il livello e l’intensità, ha sfoggiato partite da 4/5 in pagella.

      LA CRONACA DICE che pellegrini è cosi da quando è a roma, ti gioca 2/3 mesi, cioè 6/7 partite ad alto livello a stagione e STOP.

      Non è piu una questione di condizione fisica, perchè in nazionale non ha avuto problemi ed è ben riposato, quindi è proprio una questione tecnica.

      Lui è questo.

      IL PROSSIMO ANNO farà 29 anni ed entrerà in scadenza.

      Sono curioso di vedere la società come si comporterà, perchè ha un ingaggio da top player cosa che non è.

      Bisognerà capire se tenerlo a quali cifre, darlo via, oppure farlo andare in scadenza e salutare in modo civile.

  16. Allora caro Principe non dovrebbe esserci bisogno di premettere sempre “mi aspetto di più” ogni qualvolta si parla di Pellegrini, perché qui a furia di “aspettarsi di più” lui è arrivato a 28 anni e alcuni di noi hanno perso i capelli.
    E sai che ti dico, credo che persino Mourinho si aspettasse di più, anche Spalletti inizia ad aspettarsi di più, e temo che pure DDR finirà per attendere questo “di più” sempre più simile a una chimera.
    Un giocatore non è fatto di sole qualità tecniche a certi livelli, ci vuole appunto quel “di più” che nel caso di Pellegrini non è mai arrivato e mai arriverà.

  17. Ah, principe,
    lo credo bene che “viene criticato solo a Roma”… Ha giocato sempre e solo con l’As Roma. Dove vuoi che lo critichino?
    A Poggibonsi?

  18. Caro principe, Pellegrini è criticato solo a Roma perché gioca con noi. Se giocava a Firenze, Napoli, Milano o Torino era criticato a Firenze, Napoli, Milano e Torino.

  19. Sottoscrivo ogni parola. Spesso mi capita di essere d’accordo con il Principe. In questo caso lui ha sperimentato direttamente quanto sia difficile essere profeta in patria, quando la patria è Roma. Io se fossi in Lorenzo me ne andrei senza pensarci due volte, magari in un posto tipo Monaco (principato) o Stati Uniti (Miami o LAX).

  20. a parte una breve parentesi al sassuolo ha giocato solo a Roma, dove altro dovrebbe essere criticato? E a parte questo, Giannini ha guardato qualche partita della Roma quest’anno o stava al mare?
    C’era proprio bisogno di un altro avvocato delle cause perse…

  21. Determinante contro il Sassuolo., o squadre di quel livello…
    Appena il livello degli avversari si alza lui scompare…
    E questi son fatti non chiacchiere…

  22. E’ criticato perché è scarso.
    Vediamo quante offerte riceverà la Roma per questo giocatore “determinante” come dice er principe.

  23. Me pare che Spalletti lo abbia sfonnato, giustamente e s’è visto dalle immagini trasmesse, per tutto il primo tempo d’Italia Croazia, quindi mica solo a Roma.

    • Già… PERÒ, INTANTO, è il tuo amato PsicoPelato ad averlo schierato come titolare fin dal 1mo minuto per la terza volta di seguito assegnandogli PURE la maglia numero 10…
      Sono scelta sue: NESSUNO gliele ha MAI imposte.

  24. un giocatore(Giannini) che né difende ed incensa un altro(pellegrini)..ed entrambi uniti insieme…non fanno uno scarpino di Totti…unico vero grande fuoriclasse romano romanista che abbiamo avuto insieme a Conti(ma Totti 2 spanne pure sopra a lui).e le grandi squadre si costruiscono con i Totti ed i Conti non con i Giannini ed i Pellegrini….

  25. Si leggono delle critiche su Giannini che, penso, chi le esprime non ricordi neppure l’organico calciatori della Roma di quei tempi. Ah poveretti!
    È vero il detto dialettale: “Lu pallon n è nu piatt di maccarun”.
    Italiano: “Il pallone non è un piatto di maccheroni”.
    Spiegazione in dialetto: “Lu pallon n è nu piatt di maccarun ca l magn tutt quant”.

  26. Dopo le strabilianti prestazioni in azzurro sembra che la platea dei critici si sia allargata a dismisura su tutto il territorio nazionale fino a raggiungere quelli che di come gioca Pellegrini fino a ieri interessava poco e tantomeno gli interessava criticarlo caro “ Peppe”.
    Tutti lo fanno giocare semplicemente perché non ci sono mai alternative tantomeno in nazionale dove si fa fatica ad arruolare 20 italiani per partecipare agli europei.
    Chi doveva chiamare Spalletti tra i trequartisti se nelle prime 10 squadre ci sono Rejinder,chalanoglu,mikytarian,Mc kennie,zirkzee,Alfredson,luis Alberto,Nico gonzalez,pasalic,de roon,zielinsky????
    Pensi che se ci fossero ancora Totti,del Piero,zola, Mancini, antognoni, Rivera etc etc e ci metto Zidane come oriundo ,il tuo “ombre determinante” vedrebbe mai la maglia azzurra???
    Ti sei mai chiesto quanto costa alla Roma in termini di risultati il lasciare in campo un giocatore del genere per permettergli di fare i suoi 6/7 gol stagionali alle neopromosse e similari (salvo rarissime eccezioni).
    Record personali di Tottiana memoria (ma era Totti almeno)per lasciare sistematicamente le avversarie dominare il nostro centrocampo tatticamente e fisicamente.
    Determinante è colui che una squadra da sesto posto la fa arrivare al secondo quindi ci andrei piano ad usare le parole.

  27. vabè eccone un altro , Pellegrini è de Roma allora non se ne può parlare male, giocatore sopravvalutato che ha alcuni pregi ma tanti limiti e che crea difficoltà nell impostazione tattica. Due anni fa Mourinho per farlo giocare avanti ha costretto El Shaarawy a fare il terzino tutto l anno ,assurdo. Non salta l uomo Mai, troppo lento , fase di contenimento , contrasti …cheee? Ogni tanto s accende …..alla Roma ogni tanto s accende costa 5 Mil a stagione , che poi i soldi non li tolgono dalle tasche nostre e quindi potremmo fregarcene ma poi ti dicono che per fare mercato bisogna vendere e far quadrare i conti in ogni caso, allora un po’ ti chiedi ma perche questa tassa? Offerte saudite , ma magari , e magari poi ci sarebbe a Roma qualcuno che si ribellerebbe…follie romane

  28. Per quanto riguarda Pellegrini, bisogna capire quali obiettivi si vogliono raggiungere, che Roma si vuole : Se si è soddisfatti di andare in Conference e possibilmente vincerla oppure andare in EL, quindi soddisfatti di una classifica che va avanti da 6 anni in tali posizioni, allora ci si può tranquillamente continuare ad affidarci a Pellegrini ne ruolo che occupa nella Roma, per posizioni di media o zona coppe tra il 6° e 7° posto Pellegrini va bene ; viceversa, se si vuole alzare l’asticella con l’obiettivo di andare in Champions, si vuole arrivare in alta classifica tra le prime 3 – 4 squadre, anche senza andare a scomodare la lotta scudetto e meglio ancora se si avesse l’ambizione di lottare per lo scudetto, allora Pellegrini va ceduto senza se e senza ma in quanto non può essere titolare di una grande squadra con ambizioni da grande squadra.

  29. È un giocatore determinante purtroppo però sia in positivo che in negativo. Vogliamo metterci l’affetto perché è romano e romanista? D’accordo ci sta ma se dobbiamo guardare la Roma e non i giocatori c’è da dire che Pellegrini è un buon giocatore ma non un top player come qualcuno vuol far credere. A mio avviso è incostante e gli manca quella giusta cattiveria e determinazione per farci dire wow…poi la giocata da campione gli riesce e qualche soddisfazione la dà ma se vogliamo una Roma da primi posti a mio avviso non basta, per una rosa più competitiva ci vuole altro. Pellegrini può essere da Roma ma non un giocatore sul quale puntare in modo assoluto per essere competitivi al 100%.
    Poi spero di sbagliarmi ed essere prontamente smentito con un campionato da top player, sarei ben contento di rivedere il mio punto di vista…

    • sono almeno 5 anni che aspettiamo di essere smentiti, quanto va aspettato ancora il “ragazzo”?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome