FONSECA: “La squadra sta bene, sono fiducioso. Roma da vertice? Voglio essere realista, l’obiettivo deve essere la Champions”

38
4041

AS ROMA NEWS – Mister Paulo Fonseca commenta a caldo il risultato di Roma-Benevento, quinta giornata di campionato che si è conclusa da pochi minuti. Di seguito tutte le dichiarazioni del tecnico portoghese ai microfoni delle varie emittenti televisive.

PAULO FONSECA A SKY SPORT

E’ la vittoria della qualità. E’ il momento di costruire qualcosa di importante?
Sì, siamo fiduciosi. Abbiamo fatto una bella partita. La squadra sta bene, ora abbiamo tante partite in pochi giorni, dobbiamo gestire, ma sono fiducioso.

All’inizio però la squadra sembrava spenta.
Non abbiamo mai rischiato, ma dobbiamo gestire in altro modo questi momenti.

Dobbiamo aspettarci sempre così tanti gol?
Abbiamo preso un gol con sfortuna e un altro su rigore, la squadra è stata equilibrata. Questa giornata è la prova che la serie A non è un campionato difensivo. E questo è positivo. Io voglio una squadra che crea tante occasioni per fare gol.

Le favorite sono partite con qualche difficoltà. Non è possibile che la Roma possa arrivare al livello delle prime?
Voglio essere realista, ci sono due squadre che hanno fatto investimenti diversi. Dopo ci sono una serie di squadre come la Roma che vogliono arrivare in Champions, noi vogliamo fare meglio dell’anno scorso.

Quando tornerà Smalling vedremo un modulo di riferimento o sarete sempre così elastici?
Dipende dalla partita, io penso che possiamo giocare con tutti e due i sistemi di gioco. La squadra è preparata per giocare con entrambi i sistemi.

Ha visto Ibrahimovic? Come si controlla? Con Smalling?
Non so se Smalling sarà pronto, ma abbiamo difensori molto forti e ho totale fiducia in loro.

Ma lei lo sa che se vince a Milano tutti a Roma parleranno di scudetto.
Ecco perchè io devo essere equilibrato. Non siamo i più bravi quando vinciamo e i più scarsi quando perdiamo. E’ importante trovare questo equilibrio.

Si parla tanto di ds, ma a lei piacerebbe fare il manager all’inglese?
No no…io sono solo allenatore, non voglio essere più di quello.

PAULO FONSECA IN CONFERENZA STAMPA

Siete tornati al 4-2-3-1, perché?
Siamo preparati per giocare con due moduli, oggi ho pensato che viste le caratteristiche del Benevento fosse meglio giocare con quattro difensori. Penso che abbiamo fatto bene, la squadra ha quasi sempre avuto il controllo della partita. Abbiamo preso un gol su un infortunio e un altro su rigore, abbiamo finito con cinque difensori. La squadra è andata bene in entrambi i modi.

I rischi dipendono dal modulo?
Quando abbiamo iniziato il secondo tempo non abbiamo controllato la palla come dovevamo fare. Il Benevento ha fatto due gol in questo modo, avendo più di un’opportunità. Ma sono d’accordo che dobbiamo iniziare il secondo tempo controllando meglio la palla.

Questa squadra ha più qualità per arrivare oltre il quinto posto e i 70 punti?
Vogliamo fare meglio della scorsa stagione, sono fiducioso che abbiamo qualità per fare meglio.

Leggendo i giornali sembra che ci siano problemi tra Fonseca e la società per l’intervista, ci sono?
No, nessuno.

Dzeko ha fatto due gol, si è sbloccato psicologicamente?
È importante che Dzeko abbia fatto due gol, penso che le altre partite ha avuto altre opportunità. Ho sempre detto che stava bene ed era motivato, oggi ha fatto una bellissima partita con due gol.

Pedro ha detto che l’obiettivo è lo scudetto. Lunedì prossimo contro il Milan, la preparerete pensando possa essere la svolta della stagione?
La cosa più importante è essere equilibrati: non è perché abbiamo vinto oggi o se battiamo il Milan possiamo pensare che è facile. Non lo è, dobbiamo esserlo tutti. Qui quando vinciamo mi sembra che siamo i migliori, quando perdiamo che siamo i peggiori del mondo. Tutti noi dobbiamo trovare questo equilibrio. Dobbiamo pensare alla prossima partita che è contro lo Young Boys, abbiamo tanto da migliorare. Trovare questo equilibrio è fondamentale.

PAULO FONSECA A ROMA TV

Nell’ultima partita casalinga lei ha preferito la prestazione al risultato, stasera sarà contento di entrambe…
Si abbiamo fatto una bella partita creando tante palle gol. Abbiamo preso due gol uno su infortunio e l’altro su rigore. La squadra difensivamente è stata sicura. E’ una vittoria importante.

Cristante come lo ha visto da difensore centrale?
Ha fatto una bella partita. Noi abbiamo iniziato a 4 e vicino ai centrali ha fatto bene iniziando la manovra. Poi quando abbiamo cambiato ha giocato molto bene.

La scelta di tornare con la difesa a 4 era per riproporre Pellegrini offensivo o per il Benevento?
Io volevo avere un giocatore in più avanti. Per questo abbiamo cambiato. Anche per giocare più alti con la linea dei difensori.

E’ la dodicesima partita che la Roma non perde ma mediaticamente non è paragonata alle big, perché?
Penso che dobbiamo essere equilibrati e razionali. Sappiamo che l’Inter e la Juve hanno fatto investimenti diversi dalle altre squadre e penso che dobbiamo essere equilibrati senza creare una ingiusta pressione alla squadra pensando a una partita alla volta.

38 Commenti

    • Quello lo devono imparare i giocatori. Da gente del calibro di Spinazzola e Veretout, non sono ammissibili alcune cose orrende, tipo controlli semplici sbagliati o palloni alzati a campanile, pur di non rischiare il tocco centrale.

    • Ha messo villar, ha fatto 5 cambi.. che è successo? Gli sono fischiate un po’ le orecchie?

  1. Fonsè…babbeo…invece di fare il piagnone che volevi il sostituo di Kluivert ( me cojoni…)…ti sei scordato che già ce l’hai ed è Carles Perez.
    Fonsè…testa bassa e lavorare e soprattutto non sparare bojate ai giornalisti…al DS ci pensa il Presidente,tu fatte likazzi tua..

    • Carles Perez è il sostituto di Under visto che gioca a destra, invece come detto dal mister non c’è il sostituto di Kluivert.
      Anche per questo si cercava El Sharaawy.

  2. Migliora la fase difensiva con meno passaggetti inutili e pericolosi e Spalletti e co. Resteranno ombre…. anche se resto del parere che questa squadra in mano al pelato otterrebbe molto di più

  3. Onestamente, quella di stasera mi è sembrata la classica gara che se uno riguarda, dice “come ho fatto a soffrire così?”. La Roma ha segnato 5 gol, se ne è divorati almeno 2, uno gli è stato annullato, mentre quelli subiti, se li è segnati letteralmente da sola. Il Benevento poi è una squadra che sa il fatto suo, perché al netto di una pessima difesa, ha qualità di palleggio apprezzabili. Secondo me, i sanniti si salveranno, e nemmeno con troppa sofferenza.

  4. Ciao Slimer , scusami ma sbaglio o sono 12 partite che non perde dopo l’ immeritata sconfitta di Napoli? Non sarà un fenomeno ma non massacriamolo in questo modo.

    • Ciao andrea, la roma vince per il 90% grazie a giocate singole. A centrocampo manca un regista. Vengono sballati i ruoli. Si soffre sempre. Il gioco è lento, macchinoso.

    • in verità abbiamo perso anche con il Siviglia che ci ha asfaltato.
      Però sono d’accordo con te, in campionato non perdiamo da una vita e alcune critiche mi sembrano esagerate

    • Ormai il calcio di oggi è basato sulla giocata personale, anche rube e inda senza Ronaldo o Lukaku trova difficoltà a segnare, del resto il tecnico da delle indicazioni, poi sono i calciatori a doverla mettere in pratica.

  5. Comunque non per dire nulla, ma anche oggi c’è stata la presenza dei Friedkin. Si vede quanto ci tengono, presto cominceranno ad amare la nostra Roma e faranno il loro bene. Secondo me avremo un bel futuro ho questo presentimento…🤞🏻💛❤

  6. a proposito la roma ha vinto 5 a 2… gol di Peres che sembrava messi.certo potenzialmente la roma puo’ fare di più deve stare piu corta e aggressiva.. tutto.ok intanto 5 a 2 .palla al centro . milan inter atalanta napoli juve le vedo pero’ sopra di.noi .per tanti.motivi..manca un vero.bomber. .se no finiva 7 a2 questa è la verità .

  7. Volevo sottolineare una statistica importante citata a inizio partita dai commentatori di sky, la Roma ha vinto, con quest’ultima partita, le ultime 24 gare contro neo promosse. Statistica impressionante, speriamo di migliorare lo score con le squadre più in alto in classifica.

  8. Ma carles Peres sotto la maschera ci sta messi? Menomale che non abbiamo i giocatori forti in panchina per non parlare di Vilar altro acquisto di Petrachi ma non conviene riprendere il nostro ex direttore??? Comunque testa alla coppa e poi sotto con il Milan

  9. Stasera complimenti pure a lui. Ha giustamente abbandonato il modulo a 5, troppo sparagnino se giochi col Benevento e uno degli esterni è Santon.
    Cristante ha dato risposte positive e davanti, a tratti, ho visto finalmente anche un po’ di spettacolo.
    Io tutta questa sofferenza dietro non l’ho vista. Due gol fatti praticamente da soli e qualche sortita di Ibanez che crede di essere già Aldair.
    Stiamo uniti, pure attorno a Fonseca, perché squadre perfette non ce ne sono, meno che mai Juve e Inter.
    Dobbiamo cercare di stare nella scia di testa e magari colmare almeno un buco a gennaio.
    Non è detto che non si possa centrare la Champions.

  10. Fonseca devi imparare questo … babbeo la gestione della partita… col pelato la Roma avrebbe più punti…
    Tutta sta gente che da sentenze chi sono?
    Che hanno fatto nel mondo del calcio ?
    Perché scrivendo non dicono ” secondo me ” ” credo che potrebbe” a mio modesto parere ” A Roma massacriamo tutti con tanta facilità. Disgustoso!!!!

  11. Lo criticano e continuano a criticarlo, ma lui va avanti per la sua strada.
    E fa bene.
    La ROMA gioca bene e questo è merito suo.
    La ROMA subisce goal solo su episodi, e questo non è colpa sua.
    La ROMA vince ed è merito suo.
    La ROMA non perde ed è merito suo.
    Tutti i giocatori giocano bene e questo è merito suo.
    Non tutti i ricambi sono all’altezza, e non è colpa sua.
    Predica equilibrio ed è merito suo.
    Continuassero a criticare va, che porta bene…
    Ma poi che kaxxo te criticano, boh!!!
    Come mai sui giornali non si osserva che la ROMA doveva essere a punteggio pieno se non fosse pe’ ma partita buttata (Verona) ed una con la Juve che tutti hanno visto?!
    Rimaniamo nell’anonimato, che se poco poco ci tornasse 1/10 del credito che vantiamo con la fortuna, sta squadra negli 11 base (e più, vero Perez? Vero Vilar?) se la gioca con chiunque.
    E se a gennaio aggiungessimo “un Faraone” …
    FORZA ROMA

  12. Non si può giocare i primi venti minuti così, se incontriamo squadre più ciniche sotto porta, ne prendiamo tre. Lo ribadisco e continuo a dirlo, Fonseca non è da Roma. Dal 2-2 poteva succedere di tutto, non va così…

    • A ci, ci sono anche gli avversari, porta rispetto.

    • Davidone tifosotto bla, bla, bla, se incontriamo il Sassuolo, Atalanta e Napoli come abbiamo giocato i primi venti minuti è tosta recuperare. Spero con metta Cristante centrale….

    • Non si può questo e non si può quest’altro. Il Benevento ha sei punti, è una squadra composta da dignitosi mestieranti e qualche giovanotto interessante. Ci sta pure che un gol preso così alla prima sortita offensiva ti tagli un po’ le gambe per qualche minuto. Last but not least, nessuna squadra domina per 90°.
      Le critiche ci stanno, non sono quello che perora la causa del va tutto bene ad ogni costo.
      Ma non ho capito che cavolo si cerchi da una squadra che sappiamo avere alcune lacune anche importanti e deve per mesi fare a meno di uno dei suoi non troppi top player.
      Ieri Fonseca ha messo in campo una squadra sensata, stavolta Cristante gli ha dato pienamente ragione e pure Pellegrini ha fatto il suo dopo un inizio titubante. Davanti sono stati tutti bravi, compresi i sostituti.
      Dietro abbiamo preso due gol non certo perché eravamo messi male. Per il resto non mi sembra che l’ottimo Mirante (meno male) abbia dovuto fare gli straordinari.
      Stiamo qui a fare le pulci a un 5-2 che poteva benissimo essere sette se Dzeko non si mangia il solito gol a due cm dalla porta e un altro annullato per fuorigioco millimetrico. Direi che non ci siamo.

  13. Aggiungo che Carles Perez e Villar possono essere titolari e potevano giocare benissimo dall’inizio un po di staffetta.

  14. se dice che tocca arrivare quarti si arriva ottavi psicologicamente ti rilassi, poi alla fine arrivi si e no al preliminare di el, mi auguro di no, ma per andare in Champions tocca giocarsela, mica fare da sparring partner alle corazzate coi campioni…
    ps Pedro è un campione , pensavo fosse bollito invece partita dopo partita mi stupisce sempre più

  15. Il Benevento ha creato occasioni ovunque quest’anno. Nonostante questo i due gol sono stati 2 regali nostri. Le critiche a Fonseca ci stanno ma in fin dei conti sta ottenendo risultati in linea con le capacità della squadra. Se a gennaio davvero arrivano el sharawi e milik oltre il rientro di zaniolo potremmo davvero competere con le prime.

  16. Due sole considerazioni dopo il 5-2 di ieri sera con il Benevento. La prima: dove sono finiti tutti quegli utenti che criticavano l’acquisto di Pedro? La seconda considerazione: da tifoso 1.0 quale io sono, dico soltanto “dammi i tre punti e non chiedermi niente”, una frase usata spesso da un noto giornalista sportivo romano e (VERAMENTE) romanista. Le analisi sul gioco della squadra giallorossa e sulle scelte dell’allenatore le lascio volentieri ad altri (possibilmente a chi se ne intende sul serio): dopo una vittoria, ottenuta con qualsiasi punteggio, voglio godermi almeno 24 ore di tranquillità prima di cominciare a pensare al prossimo impegno della Roma. Si può?

Rispondi a SEMPRE FORZA ROMA Cancella la risposta

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome