La Roma piange Fabio Enzo, segnò anche alla Lazio

17
2234

NOTIZIE AS ROMA – Il suo primo gol in Serie A lo ha realizzato in un derby ed è scomparso proprio la settimana della stracittadina, scrive oggi la Gazzetta dello Sport (C. Zucchelli). La Roma e il calcio italiano piangono la morte di Fabio Enzo, 74 anni, ex calciatore della Roma, del Napoli e del Verona, che segnò il primo gol in Serie A proprio in un derby capitolino finito 1-0: era il 23 ottobre 1966.

La Roma, come ormai consuetudine, lo ha ricordato con un tweet: “Un tuo gol che decide il Derby è qualcosa che non si può descrivere“, il messaggio del club. “L’As Roma – si legge –piange la scomparsa di Fabio Enzo, attaccante giallorosso per tre stagioni negli Anni 60, e si stringe al dolore dei suoi familiari“.

Con la Roma ha segnato 10 gol in 42 partite e ne è rimasto grande tifoso visto che spesso era sugli spalti dell’Olimpico a tifare.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteCALCIOMERCATO ROMA LIVE! – Tutto il mercato giallorosso minuto per minuto
Articolo successivoRiecco il derby, Pau Lopez cerca la sua rivincita

17 Commenti

  1. Zeno’ tu te li ricordi questi…Pizzaballa Olivieri Sensibile Carpenetti Losi Scala Colausig Peiro’ Enzo Tamborini Barison…le prime partite co mi padre in Tevere…ciao Enzo!!!

    • ahò..guarda caso in Tevere c’annava stepbystep..e chiamava sempre er sor ammede’..equesto ja rispondevasi e giù firms..io spero de sbaglià ma qui me pare strano..

  2. Eccomi qua… a testimoniare quello che nessuno a Roma può più testimoniare,tranne IO.
    A parte l’arcinoto gol nel derby,IO ho altri ricordi dal vivo di Fabio Enzo,che era veneto di origine e aveva a che fare con don Oronzo Pugliese,che era pugliese purosangue.
    A quei tempi,gli allenamenti si facevano al Tre Fontane ed erano aperti alla gente,cosicchè ogni santo giorno della settimana IO ed altri compagni di scuola uscivamo dal Vivona all’Eur e andavamo diretti al Tre Fontane a vederci gli allenamenti della Roma.
    I duetti fra Pugliese e Enzo erano degni della migliore tradizione cabarettistica romana…In pratica Enzo non riusciva a capire quello che Pugliese gli ordinava di fare. Quando don Oronzo gli diceva di scattare invece Enzo si fermava e al contrario…allora don Oronzo s’inkazzava e smadonnava e sulle tribune era tutta una risata. Vabbè,altri tempi…
    Enzo era un panzer,con un gran fisco ma tecnica assai scarsa;però in campo dava tutto e questo,a quei tempi, era quello che si chiedeva a un giocatore che vestiva la maglia giallorossa. Quel giorno all’Olimpico IO c’ero… in curva Sud con mio padre e sotto la Sud arrivò il cross di Spanio,un giocatore roscio di gran classe che reggeva 20 minuti a partita.
    Enzo incornò di testa a schiacciare la palla che battè sul terreno,poi s’impennò e non lasciò scampo al portiere biancazzurro Cei… Roma UNO lazzio NULLA,e così finì quella partita.
    La carriera di Enzo alla Roma è tutta in quel giorno,in quel gol,in quel boato della folla.
    Addio Enzone… 🙋‍♂️

    • Eh sì, ma se ne andò perché sembrava che la Roma puntasse su Landini. Poi sappiamo come finì…

    • a Zenò..tu me sa che sei quello che prima faceva e diceva io io io..ma che sei er nick de Ammedeo???..me sembri er clone perfetto..pure sto roscio te sgama Ammedè..ce manca solo la bettola e ce sei ritornato..

  3. Fabio Enzo…. che bei ricordi. A parte il goal alla lazio ricordo un uomo piuttosto eccentrico: era lui , mi sembra che ad un certo punto della sua carriera anziché col cane , girasse con una scimmia, una scimmia vera, sulle spalle. E poi sinceramente rimpiango quei tempi in cui si tifava uniti pure se in campo andavano Casaroli, Sperotto,Musiello,Bertogna . Ti sia lieve la terra.

    • Beh, hai fatto un frullato di anni diversi… Comunque hai ragione, persino Casaroli ci sembrava un Campione con la ‘c’ maiuscola.

  4. Brutta notizia. Una preghiera per Fabio Enzo e condoglianze alla sua famiglia. Personalmente non scorderò mai il suo gol che ci consentì di vincere quel derby: all’epoca ero ancora un ragazzino, ma già da diversi anni innamorato della nostra AS Roma.

  5. Zeno’ormai te mettono i pollici versi pure se dici Forza Roma….per partito preso,spesso non mi sono trovato concorde col tuo pensiero e nei tuoi commenti ma a pelle me stai simpatico e sono certo che sei un grande Romanista a me basta!

  6. Dal sito dell’as roma: È sempre rimasto romanista e fino a pochi anni fa ogni tanto prendeva la macchina da solo e percorreva i quasi 600 chilometri che separano Cavallino Treporti (Venezia) dallo Stadio Olimpico, e altrettanti al ritorno, solo per venire allo Stadio Olimpico a tifare per la Roma.

  7. …un saluto commosso a Fabio Enzo condoglianze alla famiglia…i calciatori della Roma li conoscevo grazie alle figurine panini e lui come tutti gli altri magici… “ce l’avevo”…la foto che lo ritrae è della stagione 67-68, l’anno prima era a girocollo… senza scritte, senza nomi…solo la maglia…altri tempi…

  8. Quoto orange ahahhahahahh una radiocronaca da wikipedia ha tradito Zenone alias Amedeo ahahhaha e bravo orange ahhahahha e bravo ahhahah me verrebbe di dire in romanesco me ce scapp,,, ahhahah ma evito il regalo da parte tua di un pacco di waffa ahahah un caro saluto Forza ROMA

Rispondi a I love Roma Cancella la risposta

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome