L’addio di De Rossi: tensione capitale

40
294

AS ROMA NEWS – Festa fa rima con protesta, nel match program di domenica sera. Meteo scontato: la notte sarà buia, per lo strappo inconcepibile e, come se non bastasse, anche tempestosa e non solo per la pioggia già annunciata. Mai come stavolta il pubblico dell’Olimpico si farà sentire, prendendo posizione e quindi usando la voce per centrare contemporaneamente il doppio obiettivo: salutare De Rossi e contestare Pallotta.

MIRINO SPOSTATO – Sono passati 2 anni esatti dall’addio di Totti, 28 maggio 2017, alla Roma e anche al calcio (giocato). Quel pomeriggio, caldo e lunghissimo, non ha niente a che vedere con la notte del 26 maggio 2019. Lacrime più che insulti, incassati comunque da Spalletti, quando fu inquadrato sui maxischermi, nonostante la qualificazione diretta in Champions e il record di punti in A del club giallorosso. In campo si presentò, udite udite, addirittura Pallotta per premiare Francesco e commuoversi come qualsiasi altro spettatore dell’interminabile abbraccio al fuoriclasse che ha vestito per 25 campionati la stessa maglia. Il presidente prese poi qualche offesa, perché la gente fece blocco nel saluto e nel pianto per l’uscita di scena che, pure se diluita in un anno e mezzo, era stata messa ampiamente in preventivo. Fu soprattutto amore. E disperazione, anche conoscendo il finale da tempo. Non sarà così, invece, tra tre giorni.

PAGINA SCURA – Il fine corsa di Totti fu, dunque, metabolizzato. Questo, no. Nessuno ha avuto il tempo di elaborare il lutto. De Rossi e, con lui, i tifosi hanno avuto l’ufficializzazione del divorzio pronunciato quasi sotto traccia e a bassa voce (anzi, nemmeno: solo qualche riga formale), a meno di 2 settimane da quella che è subito diventata l’ultima partita del capitano, trattato come fosse uno solo di passaggio. Il timbro che Pallotta piazza con ferocia e arroganza sulla stagione iniziata male e finita peggio.

Stravolto Daniele, perché ancora convinto di poter fare il giocatore e quindi costretto contro la sua volontà a sfilarsi la maglia giallorossa. L’alba del 14 maggio è diventata la coltellata al cuore della città. Il tweet asettico, quasi anonimo, del club per staccare improvvisamente la spina e interrompere qualsiasi battito. Pochi caratteri per chiudere la favola che è stata raccontata per 15 anni. Dichiarazione di guerra per sfidare i tifosi. E mettere ansia alle forze dell’ordine. Che vigilano sui siti, dove c’è chi già boicotta la campagna abbonamenti, e che controllano le firme sui muri, dove c’è invece chi va oltre l’insulto da stadio.

POPOLO IN RIVOLTA – Monta la rabbia e non c’è da stupirsi. Quella del giocatore, scaricato e umiliato. E della gente. Di strada in strada, nella Capitale. E di nazione in nazione. Coinvolto il pianeta: i giallorossi nel mondo si sono schierati contro la proprietà Usa. Striscioni e murales. Anche a Boston, dove risiede Pallotta. Lontano e assente. Sono passati quasi 13 mesi dalla sua ultima presenza all’Olimpico: la notte del 2 maggio del 2018, semifinale di ritorno di Champions contro il Liverpool. L’unica partita in cui, negli ultimi 2 anni, ci sono stati più spettatori (61.889) che per il giorno dedicato a Totti (59.713). In questa stagione il pienone solo con il Real, il 27 novembre, nella fase a gironi di Champions. Non l’esaurito (59.124 ), non come per Francesco. Ma per De Rossi è stato subito sold out. Attesi circa 63.000. E con loro i compagni dell’83, l’anno di nascita di Daniele,.Che rifiuta l’esagerazione.

Giro di campo con la moglie Sarah, la primogenita Gaia, la piccola Olivia e il pupetto Noah. Musiche e immagini. La targa che, assente il presidente (a Trigoria non ipotizzano lo sbarco a sorpresa), gli potrebbe consegnare Totti. Cerimonia breve e intensa. Se Daniele non ce la farà a parlare , pronta la lettera sul sito della Roma. La coreografia della Sud e lo stadio per lui. Come in ogni quartiere. Il manifesto di Testaccio, opera dello street artist Laika, è inequivocabile per il doppio messaggio sopra e sotto la foto del capitano: Yankee go home da spedire oltre oceano, In hoc signo vinces per chi si alimenta di romanità.

ECCE DS – Petrachi, intanto, si è dimesso da direttore sportivo del Torino per la nuova avventura in giallorosso. Non gli tocca il compito peggiore, quello capitato al suo precedessore: Monchi che arrivò e accompagnò alla porta Totti. Qui l’ex granata non troverà più De Rossi.

(Il Messaggero, U. Trani)

40 Commenti

    • A Romè…..daje su! La Roma rimarrà la Roma……e allora io..quanti ne ho visti finire la carriera…..certo che l’hanno gestita male ma sò americani c’hanno n’altra capoccia, non te abbatte tanto la Roma in un modo o nell’altro diventerà grande……anche se come qualcuno ce se accosta lo ….indagano subito………ciao Romè e forza Roma!

  1. in due anni la squadra ha perso “qualche” pezzo importante, salah, totti,. alisson, nainggolan, strootman, presenze in campo e nello spogliatoio. datemi i nomi di chi li ha sostituiti……..

  2. Domenica sara’un giorno tragico per l’umanita’intera,una tragedia di dimensioni apocalittiche,io ho fatto provviste per 6 mesi,ho visto gente riempire i carrelli della spesa i loro volti erano assenti,le loro speranze finite,ho perso ore di sonno questi giorni,ho cercato di capire ma non ci sono riuscito,lo sgomento si legge sul viso della gente comune,stamattina ho visto monnezzari in lacrime davanti ai secchioni,il benzinaio paralizzato non riusciva neanche ad estrarre la pompa,io un momento cosi’terribile non me lo ricordo,forse la guerra ,ma per fortuna non l’ho vissuta,vi do un consiglio amici Romanisti Domenica chiudetevi in casa abbassate le tapparelle e spegnete l’energia elettrica ma soprattutto se siete credenti pregate,niente sara’piu’come prima!Addio Daniele!!!

    • Hai poco da prendere per il cubo,noi Romani c avemo er core grosso….eh sì s affezzionamo a giocatori come Daniele je volevo bene e sopratutto portano rispetto a chi ha onorato la nostra maglia pe anni. Te c hai poco de Testaccio

    • A Sciabolò….so d’accordo..desolante…ma lo stadio te trovamene un altro disposto ….me dirai: “ma lo stadio è de Pallotta..” ma la Roma de chi è?!?……un domani vende la Roma deve vendere anche lo stadio sennò che c’è fà gioca i Boston Celtic….la storia de Pallotta del suo stadio l’hanno inventata i politici e i laziali ,fidate de nonno..(Viola,Sensi)……..che già era nato quanno hanno fatto la colletta pe la la Roma al Sistina……è la politica che c’ha paura de la A.S. ROMA caput mundi e quelli del nord non c’è stanno ……….Juve Inter Milan so loro che hanno sempre comandato …la storia…FAMO STO STADIO poi vedremo se è de Pallotta!

  3. Praticamente l’iperbolico Trani ci preannuncia un Genocidio degno di Srebrenica?

    In effetti,bisogna attivarsi ed armarsi per un 36enne bellissimo e ricchissimo con un ginocchio oramai fuori uso al quale non viene rinnovato un contratto da Calciatore offrendogli una umiliante cattedra da Dirigente.

    Datosi che c’erano potevano farlo assumere in qualche Call-Center a 4 piotte al mese sti zozzoni.

    ‘na pena guarda….se ce penso mi spacco il cranio contro qualche roccia.

    • Caro Step, la tua testa funziona bene così com’è. Lascia stare le rocce ad altre capocce!

    • Hai ragione… ma tutti hanno capito che DeRossi è solo una scusa per attaccare la società..poracci… contro Pallotta contro lo stadio..hanno orginizzato una caciara indegna con striscioni tutti uguali..c’è una evidente manina che ha organizzato tutto…a me fanno ride!!! uno come Pallotta abituato a navigare tra gli squali dell’alta finanza se mette paura de quattro striscioni e qualche insulto sui social.. Ah RIDICOLIII non ve rendete conto con chi avete a che fare ARRENDETEVI lo stadio se farà e Pallotta venderà quando vorrà lui non quando lo dite VOI…

  4. La conferenza stampa prima delle partite decisive significa solo una banale ripicca che ha danneggiato la squadra. Non ama davvero Roma e andrà a vestire un’altra maglia. C’è stato solo un capitano… e c’è ancora, fa il dirigente. Per il resto, De Rossi (con le sue conoscenze ambigue) ha solo preso per i fondelli i romanisti. Per lo stipendio che prende doveva essere un top player… andiamo a vedere la media voto…

  5. Stavo rivedendo la partita ROMA-Parma dello scudetto ,l’unica cosa di cui ho avuto timore sulla follia del tifo,che poteva farci annullare la partita ,con un capello giustamente infuriato ,il timore è quello un troppo amore degenerando rovina solo noi stessi,spero che domenica sia solo un giorno di festa lo dico per la ROMA,per i tifosi se il presidente non viene

  6. Stavo rivedendo la partita ROMA-Parma dello scudetto ,l’unica cosa di cui ho avuto timore sulla follia del tifo,che poteva farci annullare la partita ,con un capello giustamente infuriato ,il timore è quello un troppo amore degenerando rovina solo noi stessi,spero che domenica sia solo un giorno di festa lo dico per la ROMA,per i tifosi se il presidente non viene ,non importa,invece è importante che siamo noi ,noi siamo la ROMA ? comunque lo ringrazio per il lavoro strutturale con le giovanili e per aver ampliato il raggio di azione con la Roma femminile e le sue giovanili ,e tutte le altre iniziative che son portate avanti

  7. I giocatori non contano un c…o , siete ridicoli…
    State piangendo per un giocatore di 36 anni a fine carriera …
    Non ci sono parole che possono0 giustificare questi comportamenrti.
    Siamo serii per cortesia, e cerchiamo soprattutto di non sbagliare la campagna acquisti come è accaduto lo scorso anno…
    Conta solo la maglia, mettetevelo bene in testa, conta solo l’A.S.Roma, tutto il resto è fuffa…
    Cerchiamo di liberarci di quei calciatori che non hanno reso e proviamo a ripartire con nuovi giocatori…
    Ottimismo ragazzi e sempre forza magica Roma!

  8. A Pallotta delle proteste a Roma non frega nulla. L’unica speranza è che non si faccia lo stadio intestato a Pallotta altrimenti non avremmo mai uno stadio di proprietà come fra poco invece avranno anche Atalanta e Bologna. Nessun compratore decente troverà accettabile acquistare una squadra per pagare l’affitto a Pallotta ed alle sue sorelle pure per giocare le partite, nel quartiere di palazzine pure quelle tutte intestate a lui.

    • E certo, perché adesso mica lo stai a paga’ l affitto ar coni…te lo prestano aggratis. Poi se a te sta più simpatico Malago’, nulla da obiettare…so gusti. Però, vojo di’…non te sta a regala’ niente, ecco

    • Se si fa lo stadio lo preferirei intestato alla Roma come quello della Juve che aumenta il fatturato della Juve, dell’Atalanta e di quasi tutte le squadre di calcio. Uno stadio che renda la Roma più grande e ricca. Non andare in affitto e pagare a Pallotta, Parnasi invece che al Coni. Altrimenti ci troveremo con tutti i club che hanno stadio e noi sempre in affitto, senza patrimonializzazione ed asset di valore. Visto che se costruiamo quello di Pallotta saremo costretti a giocare lì anche nel 2300 visto come funziona a Roma ed in Italia.

  9. Sul fatto de chi ci di accosta li indagano subito , be’ stavolta non in Italia a quanto pare era già sotto inchiesta ,con lui anche Doris ,i russi nafta moska per motivi politici ,non sportivi ,basta pensare che a oggi una commissione parlamentare “trasversale”si muove possibile che sia la stessa che fomenta per il No allo stadio per interessi di altra natura speculativa

  10. La conferenza di de Rossi era doverosa, altrimenti i media avrebbero fatto carne di porco inventandosi la qualsiasi e creando ancora più casino.De Rossi ha detto com’è andata ma anche che la Roma continua. Ah ai calciatori la conferenza stampa ninja cambiato niente sapevano già tutto.

  11. Ci mancava pure Trani a fomentare la piazza già sufficientemente esasperata. Ma che razza di articolo ! Un po’ di acqua sul fuoco no eh ? Troppo arapante cavalcare la tigre dell’odio in questo momento ! Che giornalista !

  12. Nelle favole DDR faceva un ultimo anno da giocatore, poi sedeva in panchina come secondo, nel frattempo prendeva il patentino, e poi prendeva la Roma B che prima o poi si farà.

    Nella realtà non sappiamo se l’allenatore che verrà lo ha messo fuori dal progetto tecnico (non sembrerebbe, se la Roma aveva poi accettato il contratto a gettone) o semplicemente se hanno semplicemente tirato una riga sui contratti onerosi e i giocatori da tagliare. Senza pensare minimamente alle conseguenze “emotive”.

    E’ vero che non si può pensare di contentare tutti, specie in una piazza come Roma.
    Ma la proprietà sta riuscendoci al contrario: scontentando tutti. E questo è un record.

    Il trofeo dell’impopolarità è l’unico che Pallotta vince a mani basse, ogni anno.
    Complimenti.

  13. RIPETO …La verità è che la maggior parte de sti ” tifosi ” , parlano come servette de quartiere ! Pe sentito dì …m’ha detto la Pinuccia che ! Hai visto che sta a combinà Frac da Velletri ! E Rosa, dicheno che …insomma, a parte qualche mosca bianca, non capiscono un H e di calcio e d’economia in qualsiasi settore pe fare business senza rimetterci sordi e FACCIA!

    Ma lo sapete …lo capite che Pallotta è miliardario ! Non stamo a parlà de 4 spiccioli, stamo a parlà di MILARDI di dollari no de lire ! E secondo voi …uno così se ne parte da Boston con l’dea : Mho frego tutti sti scemi de romanisti ! In 15 massimo 20 anni, me metto in tasca 50/100/200 kili e poi scappo !

    E finisco qui sperando che qualcuno con un po de cervello abbia capito e provi a spiegàllo a chi conosce (O_O)

    • Prima che comprasse la Roma nessuno lo conosceva e non compariva sul web poi gli hanno fatto la pagina wikipedia con scritto che ha 1 miliardo di patrimonio che tutti la possono modificare e scrivere che ha 500mila euro o 3 miliardi (che comunque con 1 miliardo di patrimonio, anche se fosse vero, non puoi avere una squadra di calcio competitiva. Cairo (RCS, la7), Percassi (che costruisce tutto lui a Milano) hanno molto di più come patrimonio. Aveva una partecipazione nei Boston Celtics come Totti ce l’ha nella Roma. Vai a vedere e Totti secondo me ha più soldi di Pallotta. Questo ci sbatte in faccia la sua villa da 15 milioni. L’unica cosa che ha. Qui a Milano conosco gente che ha l’appartamento da 1 milione di euro. Io ho l’appartamente da 500mila euro e non sono nè ricco nè…

    • Ahhh …cosi secondo te questo non solo resce a truffà milioni de romanisti ma addirittura è così furbo che lo sta a mette nel CUBBO anche alla Consob ( ricordate che la Roma è na società in Borsa ) e tutto cio che jie va dietro !

      M’azza che vorpe che è sto Pallotta …uno che riesce a fa tutto questo bisogna mettelo su un piedistallo perchè …o so tutti d’accordo pe frega te, me e un 1/4 d’italia, o ce sta frega proprio TUTTO da solo e allora vordi che un genio e se lo è …inchinamoce (O_O) Rimane la possibilità che tu sei più furbo de tutti e che e hai capito che Pallotta è proprio un delinquente, un truffatore …furbo si ma non fino al punto de riuscì a fregà pure te …

    • Non sta fregando nessuno. Tutti sanno che non ha soldi infatti i giornali preannunciano ogni anno la vendita dei migliori giocatori della Roma che puntualmente avviene. Hai mai sentito qualcuno dire che Pallotta ha i soldi di Sunning, Berlusconi, Agnelli od anche solo di Cairo e di Percassi? Tutti sanno che non può mettere un soldo visto che non li ha come faceva Rosella Sensi.

    • Ok, hai ragione …Sisuramente deve avere qualche Santo nella Consob e in tutte le banche con cui lavora che si fanno o truffare come scemi o sono d’accordo ! Banche e Alta finanza ecc. che lo coprono e gli permettono anche di falsificare Bilanci, fideiussioni ecc. E già perché Banche, tutte le altre 1000 Società implicate e tutti gli sponsor ingenui che stanno dando soldi ad un delinquente che in qualche modo riesce a farsi passare per un finto Miliardario o con soldi in qualche modo rubati senza che nessuno ne sappia nulla. E già, hai ragione, anche se devi ammettere che come ti dicevo …sto Pallotta è proprio un genio, pensa solo ai terreni che sta comprando che costano circa solo 100 milioni e i scemi non sanno che se ritroveranno …hahaha, con n’assegno Cabriolet ! (O_O)

  14. La volonta’di Daniele e’di giocare ancora da professionista,glielo auguro vivamente per molti anni…benedetta roccia!

  15. De Rossi dice “posso giocare 10 – 20 partite”, na quindicina.
    Quando decide l’allenatore? O quando stai bene? OK.
    Quindi ho bisogno di un sostituto che faccia 20 – 30 partite,
    (su per giù 25 partite non si sa quale partite, dipende se va bene o male).
    Poi di un sostituto del sostituto che non si sa se gioca qualche partita, (che potrebbero essere anche una decina, dipende sempre se va male o bene).
    Quanto dovrà essere forte il sostituto? E il sostituto del sostituto?
    A queste condizioni non so se trova una squadra, il problema è, stai bene o male?
    Uno dei gravi errori di questo anno è stato puntare troppo su De Rossi,
    nel primo tempo di Napoli Roma, una delle migliori prestazioni, si fa male,
    finito DDR finita la Roma.

  16. Contestazione e spernacchiamenti per Pallirchio e il suo staff di inetti. Questo mi aspetto dopo la standing ovation a DDR

  17. Facciamo domenica una bella festa di addio a DeRossi ,e poi chiudiamo questa pratica.E che nel futuro non ci siano piu’ bandiere, quando una squadra lotta, e si impegna per portare a casa vittorie e trofei,io credo che le bandiere a quel punto siano 11 non una,senza distinzioni!

  18. Testaccio con grande sarcasmo hai messo a nudo uno dei problemi di questa città e tifoseria… Creiamo sempre degli dei che puntualmente diventano martiri al loro addio. Sarebbe successo anche x Naingolann se fosse rimasto. L articolo parla di lutto.. Ma lutto de che???? X un giocatore di 36 anni al capolinea? X me il lutto è stato lo scorso anno con il Liverpool o il famoso Roma-Sampdoria con Ranieri. Quelli sono lutti!!!!!! Cavolo.. Ma io domenica manco la guardo la partita ne leggero della Roma nei successivi 3 giorni. Tanto sarà tutto De rossi…. X me viene sempre prima il club. X altri mi sa di no.

  19. Trani ha ben descritto l’umore di una parte della tifoseria Romanista, tra cui mi annovero; l’Olimpico, domenica sera, ci dirà la verità… come sempre.
    Saluti alle forze dell’ordine che vigilano sui siti.

  20. Quando nei giorni scorsi ho fatto riferimento a ispiratori e mandanti morali nemmeno troppo occulti della becera manifestazione di una settimana fa all’EUR avevo in mente tra i tanti proprio l’estensore di questo articolo . E’ del tutto evidente come questi seminatori di zizzania si augurino cataclismi per domenica sera . Credo che invece si trattera’ di una serata serena in cui ogni tifoso romanista’ di buon senso vorra’ tributare un’ovazione ad un calciatore che per 18 anni ha vestito la maglia giallorossa con onore e dedizione . Le vergognose speculazioni mediatiche a cui abbiamo assistito nell’ultima settimana dovranno rimanere al di fuori dello Stadio Olimpico . Dovra’ essere solo un giorno dedicato all’emozione e ai ricordi . Il primo a volerlo e’ proprio Daniele De Rossi…

  21. Come al solito si tende a snobbare e sminuire la tifoseria…(anche quando è compatta nell’ indicare il VERO problema che attanaglia questa società da 8 anni a sta parte) Domenica sera vi accorgerete con chi avete a che fare… la schifezza perpetrata a Daniele (indipendemente dai salari che gli sono stati corrisposti e dalla sua carta d identità) è stata di dimensione epica, stavolta pallottoliere (1-7/7-1/6-1/1-4/3-0/0-3/spezia, Catania addirittura 4-1 ecc.) l ha fatta fuori dal vaso, PREPARATEVI a salutare la sua dipartita sportiva, NON quella di Daniele.

Rispondi a Fra74 Cancella la risposta

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome