L’AS Roma: “Totale fiducia nella Uefa affinché vengano stabilite con esattezza le responsabilità dell’accaduto” (COMUNICATO)

26
1306

AS ROMA NEWS – Come previsto, arriva nella serata il comunicato della Roma in merito ai fatti accaduti nel post partita di Bodo. 

AS Roma rende noto che, nella serata di giovedì, al termine della gara, i dirigenti del Club e alcuni componenti dello staff tecnico sono rimasti all’interno dell’Aspmyra Stadion fino alle 00:45, con l’unico scopo di fornire all’UEFA e alle autorità locali tutti i dettagli su quanto accaduto nell’area antistante gli spogliatoi nel post partita“, scrive il club giallorosso in una nota.

“La Società ha totale fiducia nel lavoro dell’UEFA e dei suoi organi preposti affinché vengano stabilite con esattezza le responsabilità dell’accaduto, che sono state già evidenziate con dovizia di particolari a tutti i rappresentanti delle istituzioni competenti presenti sul posto.

L’AS Roma sottolinea, infine, di aver sempre praticato condotte rispettose dei principi di fair play e dei valori dello sport dentro e fuori dal campo: gli stessi principi che ci auguriamo prevalgano nella sfida di ritorno”.

Articolo precedenteSpinazzola torna a lavorare parzialmente in gruppo: scatti e cambi di direzione (VIDEO)
Articolo successivoRoma, c’è la Salernitana: tornano El Shaarawy e Zaniolo, ma c’è il rebus centravanti

26 Commenti

    • In difesa metterei il video degli autografi di MOU, chiamato per prendere una pallata di neve, questo è essere sportivi? E’ più facile per noi… Non abbiamo palle di neve ma san pietrini…

    • Sogni di Latta: certo che non è essere sportivi tirare palle di neve. Ma l’ha fatto uno/due idioti, non un tesserato. Che gli puoi fare?

  1. Bene ha fatto la A.s Roma Calcio a rilasciare tale Comunicato. Visto quanto è accaduto negli spogliatoi Viste talune dichiarazioni di Knutsen e gli sfottò del portiere del Bodo sui Social: “Che risultato per una squadra che parla troppo, eh?” (Un chiaro riferimento alle parole di Mourinho pronunciate prima dell’incontro) anche il sottoscritto si associa a quanto già detto da alcuni utenti del Forum. Attenzione perchè simile comportamento comincia a infastidendomi parecchio. Son due le cose: O la stanno buttando sulla provocazione (assai probabile) oppure stanno cercando il 3-0 a tavolino (meno probabile) A costo di risultar antipatico esprimo un ultimo dubbio: Visto l’arbitraggio “scadente” e “unidirezionale dell’andata, non vorrei che confidano anche su quello, troppe provocazioni. Di conseguenza nella gara di ritorno, attenzione a non caderci con tutte le scarpe I fantasmi del Betis non son svaniti del tutto

  2. Giovedì non deve essere una partita.
    Li dobbiamo asfaltare.
    Il prossimo comunicato sul Bodo deve essere questo:
    “L’Esercito Norreno è annientato: esso ha subito perdite gravissime nell’accanita resistenza e nell’inseguimento ha incassato un casamatta di reti che ne ha seppellito ogni resto. Ha lasciato finora nelle nostre mani circa 25 prigionieri con interi staff tecnici e dirigenziali e non meno di mille tifosi buzzurri. I resti di quello che fu uno dei più potenti team del Nord Europa risalgono in disordine e senza speranza le valli che avevano discese con orgogliosa sicurezza.”
    Vincere!

    ps: a scanso di equivoci, io so’ comunista così eh.

  3. Che giovedì lo stadio sia letteralmente un inferno! Tutti in piedi, cantiamo fino a perdere la voce, fischiamoli fino a stordirli, spingiamolo noi quel maledetto pallone dentro.
    Che sarà, sarà, CARICA ROMANISTI

  4. Comportamento vergognoso, dai norvegesi non me lo aspettavo, li credevo più seri e tranquilli.
    Tuttavia un modo per risolvere la questione c’è e con gli attributi in campo a sbattere fuori il Bodo dalla coppa facendogliene 3 in mezz’ora come ai caciottari nel derby.

  5. Questi norvegesi e il loro tecnico stanno raggiungendo gli stessi livelli di simpatia del Dundee e di McLean in quella indimenticabile sfida di 38 anni fa.
    Certo allora i personaggi e lo spessore tecnico e caratteriale dei nostri erano leggermente diversi. Così come la posta in palio.
    Ma mi piacerebbe rinverdire quel piacere, seppure in scala ridotta.
    Fategli rivedere quella partita e anche il dopo, sia mai che si immedesimano…

    • lo strascico psicologico del post-andata genererà scuramente una sensazione tipo “voglio spaccalli” (gli occhi di Pellegrini e Zalewski nelle interviste lo dicono chiaro) che con le parole di Mou “giocate con calma, dura 90min” sarà un mix pericolosissimo.
      basta farsi un giro in rete per vedere la differenza di visione fra noi e l’altri (quelli che non tifano la Roma): 3 partite, 0 vittorie, 10 gol subiti portano a grasse risate.
      diciamocelo chiaramente, i nostri ragazzi sono chiamati all’impresa.
      poi possiamo dargli dei raccatta-salmoni o pascola-renne quanto ce pare, loro 2 vittorie e un pareggio, 10 gol fatti. noi no. e ogni partita col Bodo di quest’anno abbiamo subito più tiri in porta che nel 7-1 a Manchester.
      i difensori centrali loro ce vengono a mangià a limite dell’area, per non parlare dei terzini, però non prendono i contropiedi. qua o hanno un metodo di allenamento stile atalanta (pozione magica), o questi so forti forti.
      o almeno, per la Roma attuale, so forti forti. per Ago, Bruno, Toninho e il bomber, forse lo sarebbero meno. di sicuro con Nela lo scemo negli spogliatoi non lo fai, che te usa pe posacenere.
      io credo che più che lo spessore tecnico, sarà una partita per capire quali sono gli uomini, che devono essere la base della squadra della prossima stagione. Tammy, Lollo, Mkhi e Zalewski già promossi. tutti gli altri devono dimostrare.

  6. Qualcuno ha scritto squadra di metalmeccanici che si allena come dopolavoro, tutto bello e affascinante, ma se vogliono arrivare a certi livelli devono avere strutture idonee per il calcio serio. Possono giocare ad Oslo dove il campo e’ regolare, il clima e piu’ temperato ma so che non li vogliono perche’ so un po’ stronzi e l’hanno dimostrato….Anche loro hanno problemi nord sud….E’ una squadra odiosa come i suoi abitanti dispiace parlare cosi \di un popolo in base a comportamenti…qui il Fair play e’ un altra cosa….e’ cocciutaggine come dire a casa mia faccio come me pare giusto ma sul calcio no…problema sociologico di educazione basilare nella loro mediocre storia barbarica si sa erano Vichinghi cacciatori con i loro usi che rispetto ma se non rispettano loro gli altri, beh quindi per forza di cose vengono abbandonati da tutti…

  7. Bah queste esternazioni da novelli Rambo lasciano il tempo che trovano. Famo annamo spaccamo… si l’altri.

    Mi accontenterei che la squadra giocasse a calcio e tirassi fuori le balle.

    Per quello che riguarda il contesto esterno ci pensa la Curva Sud.

    • Personalmente, alibi e proclami stanno a zero. Giochiamo questa maledetta partita e passiamo il turno. In Norvegia abbiamo perso per scarsa concentrazione e imprecisione; ma abbiamo tenuto il gioco.
      Peraltro, vincendo non daremo la stura ai commenti sull’annata fallimentare, ché tanti non vedono l’ora.

  8. Ma qualcuno sa se sto video esistono e sono visibili da qualche parte?

    Se il Brodo la mette sulla rissa è perché pensano di non farcela all’olimpico

    L’ueafa dovrebbe verificare ” ipresunti video ” e sanzionare di conseguenza i provocatori

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome