Leggo: “Pinto-Mourinho, futuro incerto”

25
539

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Un mercato estivo con tante ombre, uno invernale con troppe incertezze e quel rapporto ambiguo con Mourinho.

L’intervista di Pinto a Sky, scrive l’edizione odierna di Leggo (F. Balzani), rischia di incrinare ulteriormente le già indebolite sicurezze della piazza romanista nei confronti del general manager scelto dai Friedkin che a giugno aveva promesso: “Costruiremo una Roma all’altezza di Mourinho“.

Oggi la realtà è ben diversa. A preoccupare non sono tanto le parole inflazionate come “tempo”, “progetto” e “sostenibilità” obbligate anche dalla situazione debitoria del club, ma il fatto che Tiago abbia avuto l’esigenza di ribadirle durante la sosta chiamando spesso in causa Mourinho. Il presunto allineamento con José descritto da Pinto cozza con la realtà.

Lo Special One ha ripetuto fino allo sfinimento quanto la rosa della Roma non sia all’altezza e quanto avrebbe bisogno di rinforzi d’esperienza tirando in ballo pure le cessioni di Jesus e Peres e le alternative che le concorrenti italiane (non i top club europei) possono vantare in alcuni ruoli.

Pinto non ha accontentato il tecnico su Xhaka, e non è riuscito nemmeno a prendere Anguissa. L’ultimo centrocampista acquistato è datato gennaio 2019 (Villar). Altro buco clamoroso sulla fascia destra dove non esiste un vice Karsdorp. Errori rimediabili sul mercato invernale.

Fonte: Leggo

Articolo precedenteMou, è l’ora delle scelte
Articolo successivoPer il centrocampo spunta Herrera. Dalot: le richieste dello United per dire sì alla Roma

25 Commenti

  1. I soliti giornalai che devono trovare sempre qualcosa per creare malumore tra i tifosi. Non c’è maggior sordo di chi non vuol sentire. Morigno e Pinto sono in accordo, perché cercare sempre il pelo nell’uovo?
    Forza Roma

    • Infatti, se ricordo bene, fu un giornalaio ad affermare che a fine mercato ci sarebbe stata”una squadra all’altezza di Mourinho”, con Pinto, porello, che cercava disperatamente di dire che no, non sarebbe stato possibile, mentre il giornalista gli infilava le parole in bocca.
      Che dici, posso diventà un cesarone?

    • Dopo che è stato ripetuto da mou cento volte che la ROMA ha DOVUTO fare un mercato di reazione e che quindi i soldi per vina e per abraham, non pochi, sarebbero stati spesi per altri ruoli, il solito balzani spala la sua quotidiana melma addosso alla ROMA. La squadra è incompleta dice mou ed è vero. E fa anche bene a dirlo perché bisogna mettere pressione su tutti, sia giocatori ma anche proprietà e dirigenza. Allo stesso tempo, mou ringrazia la proprietà e tiago per quello che definisce un ECCELLENTE lavoro, nonostante una situazione iniziale oggettivamente difficile ed una evoluzione del mercato negativa con lo stop di spinazzola e l’uscita di dzeko. Difficile capire? Mmmmh con balzani alla scrittura può succedere tutto ha sbagliato 100 nomi questa estate, perché è ovviamente senza notizie e quindi spala melma di continuo per il proscuittello. Non capisco però il tifoso che lo difende pure….. O è lui che si difende da solo, oppure la cosa è particolare.

    • Ilario, il giornalista non mette le parole in bocca prima, ma fa il lavoro sporco dopo.
      Sono come la vicina di casa che dice: “m0hanno detto che è entrato nella casa della vicina l’idraulico, ma era vestito troppo elegante. Poteva essere un dottore, ma mi hanno detto un idraulico… mi hanno mentito… perché? Perché era l’amante!”.
      Ecco il sopraffino giornalismo di Roma. Pinto e Mourinho si affannano a dire che vanno d’accordo ma no! Nuvoloni neri si addensano sopra Trigoria, il futuro è incerto.
      Quando l’Inter si è ridimensionato e non pagava gli stipendi, invece, stando a ‘sti leoni della stampa, alla Pinetina erano tutti sorrisi, non hanno praticamente scritto nulla.
      A Milano per anni non si sapeva chi era il proprietario, potrebbe essere una colossale operazione di riciclaggio, ma era vietato scriverne.

    • D’accordo, lo disse, ma era il 9 luglio. Poi c’è stata la defezione di Dzeko e Mou è stato accontentato con un centravanti che ha portato un esborso di 40/45 mln coi bonus.
      Con quel budget è pensabile che sarebbero stati acquistati centrocampista e terzino destro.
      Non posso pensare che Pinto e Mou non abbiano concordato in quel caso il da farsi.
      E che l’arrivo del centrocampista, dopo tale esborso, sarebbe stato vincolato alla partenza di almeno uno tra Diawara e Villar o entrambi.
      I quali hanno invece rifiutato di muoversi, causando l’irritazione del tecnico (“siamo contenti di averli con noi”…avoja!), che sapeva che ciò avrebbe comportato la fine del mercato.
      Insomma, il modo in cui sono stati investiti quegli 82 mln è stato senza dubbio condiviso da tecnico e GM. All’inizio si pensava di fare una cosa e poi ne sono state fatte altre, condizionate dagli eventi.
      Cosa si poteva fare? Spendere 120 mln, certo, ma non credo che quello dipenda da Pinto…

    • Maurizio Costanzo oggi: “…se continua così, il nuovo stadio, a Roma, si avvia ad essere un braccio di ferro tra un gruppo di potere. Il che, comunque, non è una buona cosa. I tifosi hanno diritto a un nuovo stadio…”
      Leggo e Menzognero di chi sono?

  2. Nell ultima intervista Pinto ha fatto piu danni che altro. Risultato: scontentezza, giornalari imbestialiti, e altri grattacapi per Mou che dovrà fare fuoco e fiamme nella prossima conferenza.
    Purtroppo quando si opta per un neofita e dargli un ruolo di straordinaria importanza questo succede.
    Poi, sostenibbile di che? che ha appena rinnovato Mancini a 3 mioni e passa, cioè pia più di Skriniar , e dell accoppiata Tomori Kjaer…
    Ritornando all articolo di ieri di Mr. Fiorini, ma questo c’è o ci fa?

    Boooohhh

    • Appunto, Mancini. Sei sicuro che ha “appena rinnovato”? Una news scritta 3 giorni fa, che ha scatenato la guerra tra gli utenti del sito, e che diceva tipo “mo come torna dalla Nazionale mettono la firma”.
      Magari lo fanno…
      In effetti é tornato lunedì, oggi è solo giovedì.
      Stanno a cercare la penna?

  3. Balzani non ha una notizia da sempre, i suoi articoli (faccio fatica a definirli tali considerata anche la quasi nullità stilistica) sono validi come carta igienica in casi di estrema necessità

    • No, sono io che da sempre almeno ci metto la faccia.
      Il motivo sta nella mia risposta al primo commento e non ha la finalità di difendere Balzani ma riporta un fatto avvenuto praticamente in mondovisione e perciò inconfutabile.
      Cui comunque si può sempre obiettare, possibilmente mettendoci faccia e argomenti.

    • Infatti a me m hanno spolliciato una ventina fe Balzani a ptima madina 😂😂😂

    • Ricordo bene la frase di Pinto.
      “costruiremo una Roma all’altezza di Mourinho”.
      Ma ricordo bene anche tutto il resto.
      Anche del resto ci sono i filmati. La richiesta di tempo, il modus operandi dello scegliere 4 primavera in media all’anno da aggiungere alla rosa, i ripetuti ringraziamenti (e complimenti) del mister al lavoro della società e alla serietà dei Friedkin. Tutte cose già sentite più volte.
      Io, come tanti che vogliono prima possibile una Roma forte (persino più forte di Orsato e Maresca, il che non é giusto volerlo e non ha senso, poi comunque se “vincere é l’unica cosa che conta”, pure con Moggi, sarei juventino ) ho pensato:
      Mourinho=Donnarumma pure in prestito, Cavani davanti… tanto per incominciare.
      FIORINI, col quale non sempre concordo, a messo un editoriale ieri qui che ho visto ora e che sostanzialmente é quello che penso.

      In fondo Pinto, poi, quella frase poteva riferirla ad un discorso triennale, e non al prossimo giugno (allora). Che poi a noi aspettare tanto non piaccia per niente é un altro discorso. E non é che non sia stato chiaro, assieme al mister, ogni volta che gli è stato chiesto.
      “Costruiremo una squadra all’altezza di MOU…”
      e, fino a prova contraria, non si può fare in pochi mesi, anche se vorremmo il contrario.
      A mio avviso poi, lo stesso José ha bisogno di parecchio tempo. Perché ha dei metodi assolutamente inediti per noi, dove non si ristruttura, ma si DEMOLISCE per RICOSTRUIRE. Forse, guarda che roba, ha addirittura bisogno di più tempo dei Friedkin, o di Pinto.
      Io mi auguro che la società, piuttosto, voglia confermare l’intenzione di sostenere il tecnico in questo lavoro. Perché, visto la linea di condotta di José, non é affatto pacifico.
      Per il resto la ROMA é terza in classifica e non si discute, ORSATO e MARESCA sono a piede libero.
      E se non verranno incriminati in futuro, non basteranno montagne di soldi sul mercato per invertire la tendenza.
      Vogliamo assumere MOGGI e licenziare il Ds?

    • …con MOGGI, PARATICI e CUCCUMELLA centroavanti, l’infermeria trasferita da Trigoria ad Avellino, i tapiri ai rapporti con la stampa, basterà mettere a libro paga la sala VAR di Lissone (o Cologno?) e tranquillo che bastano Calabria, Saelemekers, e Claudio “Villa” Ibra…

  4. Leggo è un ottimo giornale.
    Davvero.
    Come incarti il pesce con Leggo, con nessun altro. Il vetro ce lo pulisci male, però va detto che ormai tutti i giornali hanno poco petrolio dentro. Invece Leggo ha le dimensioni giuste per accoppiarlo sopra il banco da lavoro del fai da te, lo copre alla perfezione, così non lo sporchi di vernice.

    • Ma dai? Grazie del suggerimento!!! 🙂
      Comunque quando penso ai “pensierini” liberi di Balzani mi viene in mente una scena di un celeberrimo film di Verdone…….

      Fucsas, abbiamo lo sponsor!!!!! Carta da c u lo!!!!!!

  5. Comunque se è vero rinnovare il contratto a Mancini per più di 3 milioni è da pazzi.
    Il giocatore non li vale e se li hanno dati a lui pensa quanto chiederanno gli altri.
    Così non si abbasserà mai il monte ingaggi e la società ROMA continuerà ad avere problemi di soldi e a prendere delle emerite pippe che si fionderanno per approdare alla Roma visto i contratti che garantisce.
    Io a Mancini avrei dato al massimo 2 milioni compresi i vari bonus
    Questa è la mia opinione!!
    FORZA ROMA SEMPRE!!!

    • Danilo tu hai detto una verità scottante!!
      Come può una società che piange miseria ogni anno poi pagare così tanto i propri giocatori che raggiungono codesti risultati sportivi che ci danno lustro??
      Semplice .. il valore dei contratti è strettamente legato ai compensi dei procuratori ed ai compensi/bonus dei dirigenti.
      Se hai gli stipendi del Venezia non potresti giustificare il pagamento di ricchi compensi del nostro CDA o dei tanti procuratori che si aggirano per Trigoria. Però quando prendi un Abraham a 45 mln di euro che fai poi non paghi diversi milioni di euro al tuo personale (non giocatori) ??
      Questo è il vero AMBIENTE che impedirà alla Roma di vincere qualcosa..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome