MOURINHO: “Alla Roma era fondamentale costruire una mentalità che mancava da anni. I calciatori sono artisti, devono fare la differenza”

50
1440

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – José Mourinho ha rilasciato un’intervista ai canali ufficiali della UEFA nel preview di Europa e Conference League. Queste le parole del tecnico che domani affronta il Ludogorets nel primo turno del girone C:

Come si sente dopo la vittoria di tre trofei Uefa?
“Come mi sento? Sono l’unico che ce l’ha fatta, nessun altro giocatore o allenatore ci è riuscito (mostra il tatuaggio con le tre coppe UEFA sulla sua spalla destra, ndr). Mi fa davvero ridere, ci stiamo scherzando su, ma se ci pensi un attimo è qualcosa di cui essere orgogliosi. Tuttavia, di strada da fare ce n’è ancora tanta e proverò a ottenere qualcosa in più”.

Sull’arrivo alla Roma.
“Sebbene si debba studiare sempre prima di arrivare in un club, dico che conoscerai quei giocatori e quel club quando inizi a lavorare con loro. La cosa fondamentale era costruire una mentalità che alla Roma non era presente da tanti anni. È stata costruita parallelamente a un altro elemento per me cruciale: l’empatia. L’empatia per me va oltre il gruppo, si estende anche a come è percepito il club dal resto della società, questo club vale molto più della squadra, ha un peso enorme, subisce pressione dalla comunità e dai tifosi. Era una stagione importante, non solo per la squadra, ma anche per il club e a essere onesto anche per me”.

Sulla finale di Conference League.
“In finale una squadra dovrebbe sentirsi più a suo agio possibile. Non ho mai creduto al fattore sorpresa. Per me questa è una squadra alla Mourinho, una squadra in cui i giocatori si sentono a proprio agio, come una zattera che finisce dispersa e va salvata. I giocatori interpretano il ruolo degli artisti. Noi non siamo gli artisti e in partite come questa gli artisti devono fare la differenza e ne ho avuti alcuni che lo hanno fatto. I tifosi sono arrivati in tantissimi, hanno preso d’assedio la città e questo ha aiutato la Roma a festeggiare la vittoria di un titolo dopo tanti anni”.

Fonte: Uefa.com

 

Articolo precedenteDomani Ludogorets-Roma, Mou cambia poco. Dubbio Camara: non brilla nei test in allenamento
Articolo successivoPogba, il medico che lo ha operato: “La terapia conservativa ha peggiorato la situazione”

50 Commenti

  1. Daje imperatore
    Ora rispondiamo sul campo e sugli spalti… la famiglia romanista combatterà e vincerà

    Forza grande Roma ale’

    • Inoltre consiglio ai tanti fenomeni che sono ricomparsi dopo la sconfitta di Udine…. di nn avventurarsi in ragionamenti tattici… ma se siete tifosi della as Roma…. sostenere sempre la Roma…

      I ragionamenti tattici….a quelli ci pensa José

      Forza grande Roma ale’

    • Questo dobbiamo fare, stare vicini, ma non fare pressioni, solo amore incondizionato, è vero che, la delusione di Udine è stata tanta, ma perlomeno, spero, sarà servita per qualche cosa, per loro… DAJEEE ROMA DAJEEE! 💛♥️🐺🐺🐺🏆

    • Realtà
      ✌️👌👍👋♥️💛🏆
      Forza grande Roma ale’

    • Ma che nn ce lo sai che sto sito è pieno de tecnici, analisti, tattici e esperti di tutto quanto riguarda il pianeta calcio??? Ogni tanto tanto vie’ da pensare : “ma di cosa si occuperanno mai nella vita per avere tutto sto tempo da perdere in tali elucubrazioni?” FRS

    • Uomo di mondo
      Tu sei un vero romanista… quindi ti abbraccio con il cuore

      Forza grande Roma ale’

    • Daje Romolo
      Chi sta sciacallando… contro società José e i ragazzi… è un nemico della as Roma

      Noi staremo nel bene e soprattutto nel male vicino alla as Roma

      Forza grande Roma ale’

    • È normale che dopo due anni, vedendo la propria squadra non giocare a calcio qualche dubbio viene. Personalmente non vedo giocare la Roma a calcio dopo il primo anno di Garcia ma forse sono uno di gusti difficili. Ricordo gente idolatrare Di Francesco , poi Spalletti e per ultimo quello scappato di casa di Fonseca. Quando parlo di giocar bene intendo ad esempio la Fiorentina delle ultime due partite , il Verona dello scorso anno contro la Roma , il Sassuolo. Niente di trascendentale, una squadra organizzata. La Roma non lo è. Non mi azzardo promuovere moduli anche perché non sono in grado ma uomini si. Zalesky ad esempio , a centrocampo lo metterei, poi Muo gli scegliesse la parte del campo più adatta ma non ci vuole un genio per capire che il giocatore si gira e punta la porta , saltando l uomo. Detto questo è vedere la Roma giocare come il Napoli di Sarri o addirittura come il Liverpool di Kloop. Ovvio che serviranno almeno altri 7/8 giocatori del livello di Dybala ma poi, sopratutto, un allenatore che sappia metterli in campo.

    • Certo, il problema è il gioco. Perché giocare bene vuol dire fare mille passaggi inutili a centrocampo, altrimenti giochi un calcio antico. Per quanto riguarda poi i “maghi” della panchina in grado di fare rendere tutti i giocatori al massimo per tutta la stagione con livelli di intensità di corsa fuori dalla norma, basterebbero dei controlli antidoping adeguati. Del resto la champions l’ha vinta la squadra che giocava il calcio di guardiola o klopp. Gente che investe MILIARDI e non vince. Chi vince con una squadra dopo 40 anni in europa viene criticato. In generale basta dire che l’ultimo a vincere con una italiana in europa è stato lo special, poi NIENTE. È tornato ed ha rivinto alla prima stagione. Dateve all’ippica.

    • Marazico e Io amo Roma

      Voi siete romanisti…ed è meraviglioso avere fratelli come voi

      Forza grande Roma ale’

    • Io Amo Roma, è quello che ho pensato quando ho visto i giocatori dell’Udinese correre il triplo dei nostri al 95°…Non può essere solo l’allenamento.

    • Hanno vinto un trofeo europeo 🏆

      È mentalità vincente ❤️💛

      Forza grande Roma ale’

    • Hanno preso pure 4 gol dall’udinese ,vinto a stento con cremonese e salernitana , ancora pensamo al trofeo vinto…..

    • Gio
      Ti sei risposto da solo….una sola sconfitta…. dopo credo 16 risultati utili…e un trofeo 🏆

      Nella vita contano i fatti….le chiacchiere sono nullità

      Forza grande Roma ale’

    • Gio…..io sono molto critico nei confronti della squadra e metto sempre in luce le lacune che abbiamo in rosa.
      Però diamo a Cesare quel che è di Cesare e non facciamo troppo gli schizzinosi che la bacheca piange….sputare su un titolo venuto dopo anni di apnea proprio non ce la faccio.
      Vediamo…..la stagione è appena iniziata, il crollo di Udine è fragoroso, ma è una partita. Aspettiamo le prossime, ma soprattutto aspettiamo di avere la rosa al completo che per me è molto competitiva quest’anno. Se Pinto riesce a portare a gennaio un centrale di livello e recuperiamo Gini con Mou al comando penso che quest’anno vinciamo qualche altra cosa.

    • Rod sono d’accordo con te, infatti non sputo sul trofeo vinto , ma mi soffermo sulla mentalità che purtroppo a roma ancora non esiste ,i giocatori devono essere umili e affamati ,ecco quello che esigo da questi milionari…e poi i gol non arrivano perchè non c’è un gioco ,non esiste uno schema se non un inventiva del singolo giocatore…..o forse solo io lo vedo questo? i pochi gol che facciamo ….forse mi danno ragione.

    • Quanta differenza c’è tra un gio e un GIO’….

      A gio ma te rendi conto della caz@#@ata che hai detto….. Una sconfitta😳🙄😷😪….

      Immagino che per le prossime 50 partite….. Starai a menartela pure se il raccattapalle starnutisce…..

      Non te se po’ legge……

    • @ all’omonimo dal nik del mister,
      vorrei ricordare che ci sono
      sconfitte e sconfitte.

      Quelle decorose giocando contro
      squadre più forti di te
      e quelle “VERGOGNOSE” come Udine.

      Continuate a scrivere frasi fatte.
      “Daje” “Forza” “Semo con te tutta la vita” etc etc.
      Scrivete decine di post da “copia-incolla”, con la
      massa che va al seguito.

      Mi raccomando, non analizzate mai gli eventi
      volta per volta.
      Rimanete ancorati al passato, ed agli stereopiti del presente.

      Come i “pippanera” ed il loro “portaombrelli,
      vinto contro di noi.

      Ma quando andate avanti?…

      FRS💖💛🐺🏆

  2. Tutto vero ma anche l’allenatore ha le sue colpe. Il gioco latita e le partite giocate fino a questo momento hanno dimostrato che la Roma fatica a segnare, abbiamo una differenza reti che fa spavento….e per fortuna che abbiamo affrontato le squadre di bassa classifica. 🆘

    • Se il gioco è latitante ci penseranno le forze dell’ordine a catturarlo.
      A noi ci interessa solo de vince, perchè quando vinci anche il gioco brutto diventa bello.
      Basta pensare all’Inter di Herrera e al MIlan di Nereo Rocco.

    • a me, personalmente, del gioco non frega niente! a me interessa il risultato e nelle ultime 15 o 16 partite abbiamo una sola sconfitta e un titolo europeo in saccoccia! magara perde una volta ogni 16 partite firmo col sangue

  3. Attenzione.
    Ma cosa ha detto sull’empatia?
    E sul peso del club oltre la squadra?
    Ma quest’uomo è il mio mito.
    Parla di valore intrinseco che non è concetto comune nel calcio.
    Ce lo vedete allegri che spiega la comunicazione come un docente?
    O il poro moggi(magari m… ….) che parlava come il fruttarolo di poggio mojano.
    Altro che le chiacchere questa è roba da libro di testo.
    Mou resta con noi, non ci lassà.

  4. Se il calciatore è un artista, l’allenatore deve essere la musa.

    Senza musa, nella cultura greca, non vi era artista.

    Sembra ovvio che se la squadra con ottime individualità, perché questa è la Roma, debba essere plasmata dal proprio allenatore e fatta giocare le quelle che sono le caratteristiche degli “artisti”.

    • Tolti Dybala e Zaniolo, la squadra ha qualitá. Solo Josè Mourinho può portare questa Roma tra le prime quattro, cinque o sei del campionato

    • Cosa intendi per qualità? I fenomeni? Beh anche le altre squadre di A non ne hanno più di un paio. Qualità ce l’hanno anche Smalling, Zalewsky, Abraham, Matic, Wijnaldum…
      La rosa di questa Roma se la gioca tranquillamente tra le migliori, non creiamo alibi che non esistono

    • No Chico. I fenomeni in serie A non ci sono, i calciatori forti sì. La Roma ha solo Dybala e Zaniolo

  5. Chi è sempre pronto a piangere e rinnegarsi dopo le sconfitte ha sbagliato sponda del Tevere.
    Questo è il momento di essere presenti!
    Forza Roma !!!

    • leggendo tanti commenti me chiedo:
      ma è tanto difficile tifare Roma pure quando perde? perchè pare na tortura a leggeve… mentre a me (e fortunatamente ne leggo altri) me vie ancora più facile tifalla quando le cose vanno storte!
      e Mou di qua, e Tammy de la, e Zaniolo de su e Pellegrini de giù.. ve voglio bene ma che cojoni

  6. Ok, bellissime parole come al solito, è un comunicatore eccellente, ne esistono pochi al mondo come lui.
    Sa bene come sviare con classe l’attenzione per non farsi rompere le scatole dai giornalisti che cercano solo di destabilizzare l’ambiente; questo è un grande pregio.

    Quello che però ora deve preoccuparlo di più è trovare la quadra alle situazioni negative che ci stanno frenando in questo avvio di campionato; lui è un grande allenatore, può fare tante cose per migliorare il modo in cui la squadra sta in campo, scegliere i giocatori con il migliore stato di forma, anche mentale, adottare un modulo meno passivo, stimolare i giocatori a stare più concentrati, utilizzare al meglio le risorse che ha.
    Se finora abbiamo battuto, spesso di stretta misura, solo le cenerentole del Campionato, abbiamo rischiato il tracollo con la peggiore Juventus del decennio, e abbiamo preso schiaffoni da una onesta seppure energica Udinese, mi chiedo se è questa la Roma che lui vuole.
    Credo di no. Ha sbagliato, è evidente, ha il diritto di sbagliare e ci mancherebbe, ora deve lavorare sugli errori per correggerli e mi auguro che abbia già in mente le contromisure giuste.

    Lo dico ora che ancora nulla è perduto, sono apparsi segnali che non riesco ad ignorare, non basta attendere il rientro di giocatori importanti, serve un intervento sistemico, non di dettaglio; siamo in tempo per rimediare e anche per provare nuove strade tattiche se sarà necessario, mi auguro che il suo lavoro sul campo dia risultati molto presto, prima si interviene meglio sarà.

    • Tutto molto logico e condivisibile, concordo in pieno. Detto anche senza alcuna esasperazione dei toni, per cui non credo si possa parlare di lesa maestà.
      Nella Roma questa estate è successo quello che di solito capita ai grandi club o quelli che vogliono diventare tali.
      Tralasciando gli infortuni, è stata assemblata una rosa quantitativamente e qualitativamente di livello. Questo rende le scelte, per fortuna, più difficili.
      L’anno scorso il problema non si poneva: tranne un paio di eccezioni, le alternative non avevano valore simile ai titolari. Così come il modulo a tre fu pacificamente accettato da chiunque come il migliore per esprimere i valori della squadra.
      Adesso siamo invece in un momento nel quale è difficile trovare consenso assoluto sia sugli interpreti sia sul sistema di gioco.
      Questo dovrebbe però essere tutto fuorché un problema per Mourinho, abituato alla gestione di rose di livello eccelso sia in quantità sia in qualità.
      Ci sta che al momento non abbia ancora trovato la quadratura del cerchio, soprattutto in considerazione degli infortuni che lo hanno spesso costretto a rimescolare le carte e i piani.
      Qualche scelta sugli uomini non è però apparsa particolarmente felice e/o fortunata, come quella degli esterni e l’insistenza sulla coppia Cristante-Matic.
      Così come sta emergendo una difficile collocazione di Pellegrini, una della maggiori risorse dell’anno scorso e che adesso sembra in difficoltà nel trovare un’efficace posizione in campo dopo l’arrivo di Dybala che va un po’ a “rubargli” il mestiere in certi frangenti.
      Insomma, ci sono parecchi aspetti sui quali Mourinho è chiamato a trovare soluzioni efficaci nel più breve tempo possibile.

  7. Artisti tipo Rui Patricio, Cristante e kardroop? Che artistici!!! Sbattili in tribuna…non tanto Rui Patricio per carità, ma guardare giocare Cristante e kardroop e come guardare un film horror dal finale scontato!!! Una indecenza calcistica senza precedenti!!!

  8. vabbè é un’intervista che appare qui oggi ma è stata fatta quando?
    Se vogliono, mettono come ha passato le vacanze estive…

    Comunque non vedo perché non si possa parlare tra tifosi di calcio su un sito dedicato alla tifoseria, di nome giallorossipuntonet… come rimproverano alcuni.

    • l’impressione, 9 volte su 10, è che siamo qua solo per battere le mani e cantare gli osanna a Mou…parlare di calcio non si può, a meno che uno non voglia sentirsi dare dallo sbiadito da gente che a stento comprende l’italiano, ma si erge a difensore a spada tratta, come se dire che la coppia Cristante-Matic è male assortita, sia rinnegare le origini stesse della romanità…francamente è diventato abbastanza pesante leggere e commentare qua, tanto che molte persone se ne sono andate o evitano proprio…pure io mi sono abbastanza rotto di certe “prepotenze” da bulletti da tastiera, ma siccome dei loro pareri mi frega meno che della flatulenza del mio cane, lascio che si divertano come possono…

    • Ma guarda, secondo me su un forum della Roma, oltre, doverosamente, ad esprimere il tifo e l’amore per la squadra, è più che lecito disquisire su aspetti tattici, di gioco et similia (almeno per chi è in grado di farlo, senza sparare a sproposito). In ciò può sicuramente rientrare la tesi Cristante/Matic di cui parla criptico, ma con Gini rotto, Camara ancora da rodare ed un Bove che noi non possiamo valutare al pari dell’allenatore, che alternative hai a parte quelle “naif” che qualcuno ha proposto (e torniamo allo sparare a sproposito). Infine, per bulletti io intendo quelli che riversano insulti e odio su squadra, staff ed allenatore ad ogni occasione utile e come già scritto in precedenza, li reputo dei poveri frustrati che hanno bisogno di esternare disagi e malesseri interiori, buttandoli addosso a qualcun altro; e di questi “tifosi”, penso che ne possiamo fare tranquillamente tutti a meno, non sei d’accordo?

  9. La debacle di Udine spero sia una sveglia in senso positivo per tutti perchè una squadra con mentalità vincente quella figura di merba non la fa.
    Detto questo Mourinho è al secondo anno, al primo ha portato un trofeo che mancava da una vita, ma in campionato il piazzamento è stato deludemte.

    Quest’anno il 4 posto deve essere raggiunto in ogni modo perchè la squadra ora c’è.

    In caso contrario sarebbe una delusione.

    Avanti Giuseppe ❤️🧡💛👊

  10. Anche chi prende 7mln all’anno deve fare la differenza….in un modo semplice dando alla squadra una idea di gioco….nel.caso in cui non si possa giocare in contropiede o segnare su calcio d’angolo……

    • Ste taa stai a rischià… 😀 😀 😀

      Scherzo, però che non si possa “non apprezzare” molto questo allenatore senza essere tacciati d’esser laziali gufi o peggio ancora (peggio de laziali gufi non credo possa esistere :D) è veramente assurdo.

      Si sta parlando tra tifosi romanisti, non è che non tifo non supporto o vado allo stadio a fischiare, ragiono semplicemente sul fatto che mi piacerebbe vedere una squadra più organizzata, più ambiziosa, coraggiosa, con qualche automatismo in più (palleggio, ripartenze, pressing, movimenti corali).

      Quest’anno la società ha fatto un lavoro enorme per mettere a disposizione ulteriori pedine di qualità tra cui un fuoriclasse, perchè non possiamo ambire a vedere qualcosa di meglio??? E ripeto non parlo di calcio champagne o di sterili tikitaka, ma di organizzazione in tanti aspetti che io personalmente vedo ancora troppo poco

      Abbiamo vinto una coppa, quindi non possiamo più parlare??? Bisogna accettare passivamente tutto, se qualcosa non ci piace? Poi tifare e sostenere, ci mancherebbe

    • Solo una puntualizzazione: non mi piacerebbe vedere più organizzazione fine a se stessa o per chissà quale vezzo estetico, anche stic***i, se mi dispiace vederne poca è SOLO perchè penso possa essere funzionale alla vittoria…

      Se l’allenatore ritiene che invece impostarla come sta facendo lui sia la via più congeniale al raggiungimento del risultato, va bene, ma cosi non fosse non vedo perchè, tra tifosi, non debba essere possibile discuterne ed argomentare

  11. Volevo solo rimarcare una cosa capisco che con la Roma non centra niente io sono tifoso al cento per cento solo della Roma ma su Youtube ho sentito fare una domanda a Kloop sul messaggio che ha mandato il club Liverpool che Napoli e’ una citta’ pericolosa….a mio onesto parere alla risposta di cotanto personaggio molto lontano da Mourinho, sicuro che lui non ci vive…. una domanda senza senso e’ andato via contrariato acciderbola…ma conoscendo Liverpool la citta’ dove vive questo signore dire pericolosa e’ dire poco ne sappiamo qualcosa noi romanisti e sti assassini di Juventini in Belgio, io non dimentico.. un pubblico che conosciamo bene ma mai una societa calcistica ha scritto una cosa del genere.. In Italia adesso forse per quelli olandesi di coppa che giocano con la lazio non so scrivere bene il nome so di Rotterdam cjavemo vinto la Conference ecco una bella risposta a sto soggetto ce vole..sara’ bravo sara’ tedesco e adesso pure inglese i piu’ grandi razzisti contro gli italiani che ci sono non solo in europa ce la posso volere contro i napoletani io sono romanista e Italiano…..Daje Roma Daje

  12. L’abbiamo visto contro l’Udinese il cambio di mentalità… Purtroppo ormai Mourinho qualsiasi stro@@ata dice sa che dall’altra parte c’è una marea di abbocconi che lo assiste, non si arrende neanche all’evidenza dei fatti,e continua imperterrito a spararle grosse….una volta da la colpa al campo, una volta all’arbitro una volta ai giocatori che contro la Juve ha giudicato vergognosi, lui invece si vuole salvare sempre reputazione e c@lo…

  13. A me piacerebbe leggere commenti di critica verso allenatore e giocatori anche, e soprattutto, quando si vince perché sputare veleno solo sulle sconfitte mi sembra troppo facile….io personalmente sono della Roma di più quando perde.
    C’È SOLO L ASROMA 💛 ❤️!!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome