MOURINHO: “E’ stata una grande partita, ho 13-14 giocatori che mi piacciono. Gli esclusi? E’ un messaggio, per me è difficile perdonare”

94
2671

AS ROMA NEWS – Mister Josè Mourinho si presenta davanti ai cronisti per commentare la prestazione dei suoi giocatori al termine di Roma-Napoli. Di seguito tutte le dichiarazioni del tecnico portoghese ai microfoni dei giornalisti:

JOSE MOURINHO A DAZN

Primo pari: che partita ha visto?
“Per me è stata una grande partita, è questa la sensazione che ho avuto dalla panchina. Partita di alto livello. Zero a zero, uno a zero o zero a uno, è stata una partita dura per tutti. Grande intensità, concentrazione. Ci siamo rispettati a vicenda. Partita di alto livello”.

Difensivamente quasi perfetti…
“I due terzini stanno migliorando, la copertura di Cristante e Veretout molto bene. Era importante che Zaniolo e Mkhtiaryan chiudessero gli spazi interni, Pellegrini si è abbassato di più. Partita molto intensa, ho visto gente stanca, ma la stanchezza che mi piace. Abbiamo lavorato tanto. Partita dura, potevamo vincere uno a zero noi o loro. Due allenatori con due cartellini rossi… Io non ho fatto niente di speciale. Siamo stati tutti e due espulsi, ma l’arbitro non è andato male, ha fatto un lavoro positivo ed equilibrato. Nessuno va a casa felice, ma il risultato è giusto”.

Se voleva una reazione, l’ha avuta. La squadra ha cercato di vincerla fino alla fine…
“Quando si fa una cagata grossa come la nostra, la partita successiva è molto difficile, hai un peso emotivo diverso. Ma la squadra ha giocato e ha cercato di vincere. In panchina ho visto una grande partita”.

La scelta di non portare in panchina i 5 che hanno giocato giovedì?
“Mi metti in una situazione difficile. Sono cose di spogliatoio, sono messaggi di spogliatoio. E’ un messaggio per me importante. Ci sono partite e partite, quella partita rimane nella mia storia e per me è difficile perdonare”.

Conta di recuperarli?
“Certamente”.

Ti è piaciuta di più la Roma di stasera o quella della Juve?
“Due partite diverse. Abbiamo dominato più contro la Juve, più controllo di palla. Oggi abbiamo fatto più transizione. Con la Juve mi era piaciuta la personalità con costruzione bassa, oggi mi è piaciuta l’organizzazione e come abbiamo controllato Osimhen, e non era facile. Due partite che mi danno la sensazione che i nostri 12-13-14 giocatori mi piacciono e c’è materiale umano per lavorare. Solo un punto, ma abbiamo giocato faccia a faccia con loro”.

JOSE’ MOURINHO IN CONFERENZA STAMPA

Tante cose positive. Cosa le è piaciuto di più?
La partita. Secondo me una partita di alto livello, ed è possibile quando due squadre giocano ad alto livello. Partita tattica, fisica, con qualche difficoltà tecnica, ma su quel campo lì non è facile. C’è qualcosa che non si capisce, il campo è bello perché la sabbia è verde. È pieno di sabbia verde. Dalla tribuna sembra bello, ma lì… è dura. Però gran partita. Risultato magari corretto, ovviamente ci sono state delle opportunità per segnare e per vincere per entrambe, ma una partita in cui abbiamo finito tutti stanchi per l’intensità, la durezza, l’aggressività, la voglia di vincere e non accettare il pari. Quello che era diverso è che loro arrivavano al top, mentre noi dalla sconfitta a Torino e dal disastro di giovedì. Il controllo emozionale, la forza psicologica di entrare in campo col peso duro di quella sconfitta, questo mi è piaciuto. Abbiamo giocato partite difficili, penso che meritiamo più dei punti che abbiamo, ma siamo lì. Dobbiamo continuare a lavorare, mercoledì a Cagliari sarà dura.

Le due partite giocate alla pari con Juventus e Napoli, giocando peraltro con la stessa formazione danno consapevolezza?
Guarda, mi sarebbe piaciuto avere oggi, al 70′, due terzini freschi, veloci, intensi, per cambiare la partita. E non li abbiamo. Mi piacerebbe avere altre cose che non abbiamo. Però l’ho detto ieri, non le abbiamo perché abbiamo speso tanti soldi per ‘pulire’ di poter convertire tutto sulla costruzione. Abbiamo una rosa un po’ dicotomica, è qualcosa che dobbiamo gestire. Se vuoi sapere chi gioca mercoledì a Cagliari, te li dico già: la stessa formazione di oggi.

Oggi Gasperini ha sollevato un problema, ha detto di essere stato espulso senza motivo. Qual è la situazione?
Di solito solo un allenatore viene espulso, l’altro è contento. Oggi siamo stati espulsi entrambi. Magari arrivo a casa, analizzo la partita e ho una visione diversa, ma la visione è che abbia fatto un lavoro positivo. Se sono l’arbitro vengo da me e mi dico di smetterla, la prima volta che mi ha visto mi ha ammonito, alla seconda volta non ho neanche protestato, mi sono girato. La performance dell’arbitro è una cosa diversa, mi è sembrato abbastanza, non ricordo episodi e ha fatto un buon lavoro. Poi i gialli e i rossi… È una sua decisione.

Dopo aver giocato con Juventus e Napoli c’è qualche rimpianto, visto che poteva avere più punti?
Questo sicuramente. Contro la Juventus non meritavamo di perdere per niente, il punto di oggi è accettabile. Potevamo vincere, così come perdere, loro hanno avuto una palla gol ma noi ne abbiamo avute di più. Dal punto di vista dell’organizzazione siamo stati benissimo, non era facile costruire di più, non abbiamo mai accettato il loro dominio. Nel momento in cui si sentiva un po’ l’intensità e Luciano ha fatto i cambi, mettendo Lozano e Mertens… Io non l’ho fatto perché se lo faccio la qualità si abbassa, seppur l’intensità possa alzare. È stato un dialogo tra di noi in questo senso, un punto in queste due partite non va bene ma dal punto di vista della costruzione della squadra e della mentalità nessuno di noi va a casa con la sensazione di un Napoli leader. Non abbiamo strappato un ‘punticino’ al Napoli. Abbiamo preso un punto perché la partita è finita così, ma la mentalità non è stata quella. Con Cagliari e Milan avremo la stessa mentalità.

Quanto è stato difficile mandare i giocatori in tribuna?
Dico sempre che non sono io a scegliere i giocatori, sono loro. È semplice. Il calcio è un mondo un po’ crudele, per tutti, principalmente per gli allenatori. Per i giocatori anche. Non sono giocatori che hanno una croce, non sono finiti. Domani è un altro giorno e si ricomincia da zero.

Ha trovato allenatori migliorati rispetto al passato? Vede una capolista più giusta tra Milan e Napoli?
Non è importante. Sono pari. Guardi la classifica dello scorso anno e puoi capire le differenze, quali sono le squadre con più potenziale. È così. Per noi stare lì al quarto posto col pareggio di oggi è motivante. Siamo una squadra che ha dei limiti, che ha finito dove ha finito lo scorso anno. Continuiamo il nostro lavoro. Gli allenatori? L’ho ritrovati più vecchi. Quello dell’allenatore è un lavoro in cui smettiamo di migliorare quando smettiamo di lavorare. Non è una cosa che dipende dalla condizione fisica, è accumulo d’esperienza. Ranieri ha 70 anni, è più giovane di qualche ragazzo che conosco io. È un lavoro che quando decidiamo di smettere finisce. Sono molto contento di ritrovare tutti quelli che erano con me quando ero all’Inter e devo dire che sono molto contento di una nuova generazione di ragazzi italiani, giovani, che sono bravi e hanno cose diverse. Possiamo fare una Serie A bella, in queste 9 partite che abbiamo giocato se dimentico qualche partita in cui sono andato a casa non molto felice di qualche decisione, ho la sensazione che è un bel campionato. Gli 0-0 di 20 anni fa sono diversi da quelli di oggi. Nessuno all’estero era felice di guardarli, lo 0-0 di oggi sicuramente è di grande qualità.

Articolo precedenteZANIOLO: “E’ mancato solo il gol e un po’ di cattiveria sotto porta. Questa è la strada giusta”
Articolo successivoSerie A: pareggio tra Inter e Juve (1-1). Poker di Simeone, Lazio travolta a Verona (4-1). Vince la Fiorentina col Cagliari (3-0), pari Atalanta-Udinese (1-1)

94 Commenti

  1. Oggi hai dimostrato Chi sei
    Sei la leggenda del calcio
    La as Roma è diventata una squadra forte

    Onore a te José Mourinho
    Onore ai ragazzi

    Senza i furti di guida e orsato lottavano al vertice

    José hai dimostrato di essere un grande uomo

    Pelatone piatelanderculo

    Forza grande Roma

    • Ha avuto sempre ragione, si è adattato, ma ha capito subito le difficoltà, mostrandoci problemi nascosti e verità, adesso la palla passa alla società, con la finestra di mercato invernale, se vuole arrivare fino in fondo, su tutti e tre i fronti. Dovrà essere ancora Pinto, purtroppo, nell’ essere bravo, nel vendere (un impresa…) e comprare. Individuare è facile, il difficile è trattare, convincere e acquistare. Ma credo che serviranno quattro acquisti di livello.

    • Guarda che il pelatone si è preso un punto in trasferta,e quindi per lui va bene cosi ,e quindi non ho capito perché dovrebbe prendersela inderc…….forse eravamo noi che dovevamo fare qualcosa in più,e non ne siamo stati capaci.Comunque a Torino con la Juve abbiamo giocato meglio….

    • A quando i sacrifici umani sulle are fumanti?
      Ma che dico, le vittime sacrificali le ha già trovate. E quindi forza con i peana e gli osanna! In Mourinho signum vincemus!

  2. Grande partita a tutti gli effetti! È questa la rima e noi tifosi vogliamo vedere. Piano, piano i risultati contro le grandi arriveranno. A differenza dell’anno scorso dove facevano solo figuracce, quest’anno entriamo concentrati, tosti e dominiamo per gran parte della partita senza rischiare nulla (anche con la Juve a parte il gol e la rovesciata di Bernardeschi l). Arriveranno, arriveranno.

    • Per me il messaggio di giovedì riguarda i calciatori che non si allenano come lui vuole, E li ha messi a nudo mandandoli in campo. Comunque sia oggi che domenica scorsa ho visto personalità che lo scorso anno non c’erano.

  3. Se guardiamo Juve-Roma e Roma-Napule la squadra è da primissimi posti, peccato che ne usciamo con un solo punto. Cerchiamo di arrivare a gennaio al quarto posto. F. R.!

  4. “Gli esclusi? E’ un messaggio, non posso perdonare” Non giudicando se sia un bene o un male attenzione, perchè tali parole potrebbero diventare un boomerang e coinvolgere tutto lo spogliatoio

    • MarcoLL Quel tipo di pappine te le infili nel tuo di dietro Son piu’ romanista di te solo che non incenso nessuno Se Mou seguendo simili linee di pensiero mi porta dei risultati, mi va benissimo ma troppi allenatori son stati esonerati causa loro decisioni

    • Assolutamente, anzi deve essere uno stimolo, serve a spronarli, occhio a fare passare i messaggi come fai te.
      Gli esclusi devono dire , che schifo che abbiamo fatto, e mettersi anima e core per la Roma. Si devono guardare in faccia e dirsi : ma che veramente bothoim e pippoim mi hanno portato strisciando per tutto il campo?
      Ha fatto bene Mourinho, fino a oggi si e’sempre richiesto un allenatore di polso , ecco fatto.
      Il resto in campionato lo hanno fatto fino a mo’ il palazzo e due emeriti stron** GUIDA E ORSATO.

  5. Senza Trofei Ma Con Un Sacco di Trofie
    23 Ottobre 2021 At 17:18
    Domani nun penserete mica che ve regalamo la partita?
    Stamo col sangue agl’ occhi e la bava da bocca, per me X pareggio. SE ve piace gioca fateve sta puntata 500 euri !

    Like 8 dislike17

    Dopo è facile parlare, il difficile è farlo prima.
    Voi dovete sempre sta a senti a me 🔺🔶

    • Forza avanti con i “ve lo avevo detto”
      Ma non sbagliate mai o le centinaia di volte che sbagliate non lo dite? 🤔

    • Grande trofie ti abbraccio fraternamente

      Però considera che il calcioscommesse lo fanno a formello il pregiudicato coi tare

      Forza grande Roma

    • “Voi dovete sempre sta a senti a me”.
      E come potremmo non sentirti?… Purtroppo?… 🙂

    • @Andrea
      No, ma era al quanto prevedibile per questioni geopolitiche
      Milanari su, noi giu

      Le strisciate devono arriva prime con o senza aiuti

  6. Apprezzabile la grinta, che non deve esserci solo dopo le scoppole ma da mettere sempre in campo. Dalla cintola in giù ok, in avanti stasera troppo precipitosi e alcuni ( Miki, Pellegrini, Abraham) non positivi.
    Per me è un punto buono a patto che si dia continuità alla voglia di combattere su ogni pallone. La cartolina della partita è quando Mancini e Ibanez pur di salvare la porta a momenti si spaccano la testa nel palo. Finché c’è questa voglia nessuno contesterà i limiti tecnici. FR

  7. Pugno duro a chi rema contro .condivido in pieno.chi allena e chi vede i giocatori tutti i giorni sa di chi si può fidare e chi no

  8. Anche oggi niente 3 punti con una “pari”…
    Perdipiu’, ho visto una squadra in Difficoltà atletica….
    Non so, magari vedo male io…🤷
    Pazienza, la virtù dei forti 😬😬
    💪🧡❤️

    • veramente abbiamo chiuso in crescendo…nonostante la trasferta al polo….

      mi dirai che siamo una squadra che esce benissimo in contropiede, ma manca di schemi di costruzione, a meno che zaniolo non riesca a saltare l’uomo. e’ successo solo due volte….
      troppi passaggi indietro. troppi errori in palleggio. e pochi cross messi bene.

      Mou, ma metti bruno conti a insegnare a questi come si crossa e come si tira…

      (Mancini che tira una palla rimbalzante nello specchio a Rui…???)

      ottimo, però, l’atteggiamento sulle seconde palle. ormai elemento fondamentale. credo che stiano iniziando a capire come giocare per il posizionamento preventivo per il recupero delle seconde palle. una cosa che il Bayern fa in una maniera spaventosa…

      comunque, bene così.

    • Alberto era la mia impressione, magari sbagliata..
      Però darmi del laziale, NO ti prego…🙏🏼🙏🏼🙏🏼
      💪🧡❤️

    • Hai visto male. Oggi proprio la condizione
      atletica e’stata eccellente.
      Altrimenti nella parte finale di gara saresti crollato ed invece abbiamo sforato tre volte il gol in tre contropiedi , in superiorità numerica.

  9. Bravo Mou, basta mezze tacche!
    Con gli americani al timone abbiamo buttato 11 anni e fatto risorgere squadre come lazio milan inter e napoli. A gennaio la musica a da cambia’ altrimenti so dolori!!

  10. Sembra che la colpa sia solo di quei 5 che ha mandato al macello senza aver mai giocato e mai insieme… Il messaggio è chiaro ma esagerato, mou deve spettacolizzare ogni cosa, dalle interviste ai messaggi ai giocatori… Speriamo che tutto ciò porti davvero un ritorno in termini di risultati così che ci zittisca tutti, perché io proprio non condivido questo metodo…
    PS
    Oggi se si faceva male Mancini su quell’intervento volevo vedere chi entrava a marcare osimhen..

    • Condivido. Si sta incensando troppo senza pensare alle conseguenze. Se le cose stanno veramente cosi’, ci si sta incamminando su di un sentiero alquanto istabile e pericoloso. Non vorrei che simili parole, portassero a delle debacle inaspettate

    • Se il suo messaggio è per la serie “Ho voluto responsabilizzare voialtri seconde linee, ma mi avete deluso e adesso vi punisco”, mi sembra un po’ selettivo e preconcetto. Ricordiamo che le prime linee non subentrate non hanno fatto di meglio, tutt’altro.
      Comunque, auspico sia vero quel “Certamente” in risposta alla domanda sulla seconda opportunità da concedere ai rincalzi. Oggettivamente, non possiamo andar troppo lontano con pochi abili e arruolati. Al messaggio di cui sopra allora va aggiunto “D’ora innanzi dipende solo da voi”.
      In ogni caso, va bene se ha inteso creare un gruppo coeso. Oggi è mancato il goal, però sul piano dell’impegno ha risposto alla grande (salvo qualche appannamento).

    • Certo entrava Kumbulla che manco un duello 1 vs 1 , contro un INUIT , e’stato capace di vincere.
      Perché lo sai si, che gli attaccanti del BODO manco in terza serie , in Italia possono giocare, forse una buona 1a categoria…

  11. Pensa di recuperarli? Certamente! Ma poi ripete più volte che ha 12-13,14 ,per essere generosi,giocatori!😂Li recupera,li recupera,raccolta differenziata. Damascelli:”Mourinho sta ripetendo gli stessi errori commessi all’Inter!” Oh,magari!!!!

    • Sono d’accordo al 100% con te, oltretutto gli errori tipo “Balotelli ha 2 neuroni che molte volte litigano tra di loro”… Al tempo ricordo le polemiche. Chissà chi avrà avuto ragione Mou o i giornalisti?
      Giusto o sbagliato Mou sta costruendo una squadra di un certo tipo, ste responsabilizzando quelli di cui si fida. Se ad alcuni giocatori dopo aver preso il contratto “della vita” non ci mettono la “garra” che vuole l’allenatore è giusto vadano via. Una cosa la dico, per me il calo degli infortuni muscolari dopo tanti anni è anche dovuto a questo, certi episodi muscolari nascono anche dalla “tensione” con cui si gioca o meglio dalla “cattiva tensione” e Mou mi pare un maestro nell’incanalarla nel verso giusto.

  12. Ho letto e riletto molti dei commenti qui, nei giorni passati, un buon numero dei quali critico verso Mourinho, qualcuno che parlava addirittura di dimissioni…Capisco il momento.
    Pero’, a rischio di sembrare parziale, secondo me la Roma farebbe bene a tenerselo stretto, molto stretto uno cosi.
    Un problema nostro e’ pedatorio si, ma quello si puo’ aggiustare con qualche buon acquisto.
    Il problema piu’ grosso pero’ e’ nella testa, nella testa di tutta la Roma, non solo giocatori. Un problema antico, che e’ peggiorato molto negli ultimi 5-6 anni.
    E quel problema li te lo puo’ risolvere solo uno che ha la sicurezza, il carisma, l’esperienza, e si anche l’arroganza di un vincente come Mourinho.

  13. Mourinho dice che e’ stata una bella partita, direi che tiri in porta se ne sono visti pochi e le due squadre si sono equivalse e temute,ma bella partita proprio no…
    Come già avevo scritto anche i pareggi servono a smuovere la classifica, ma alla fine della giostra ancora una volta non siamo riusciti a battere una big…

    • Perché il Napoli ha mai visto la porta? Basta sparare corbellerie contro la Roma e pensa alle pere che vi ha rifilato quella schifezza calcistica di Simeone

    • Innanzi tutto annullati Osimhen e Insigne ed è tanta roba. Poco lucidi in avanti 2 azioni clamorose (abraham e Mancini) altre 2 nitide contro il solo pericolo del palo su rimpallo e la mezza occasione del liscio di Rui Patricio. 8 alla Difesa, 7 al centrocampo e 5,5 all’attacco.

    • Ma o napoli e”Big di cosa?
      Le Big una volta erano le squadre vincenti….
      Sto napoli…sto grande napoli che tremare il mondo fa’..che ha vinto?

  14. Stasera mi è piaciuta la determinazione,la grinta,la fase difensiva quasi impeccabile..quello di questa sera è l’atteggiamento giusto..continuiamo così e risultati non tarderanno ad arrivare!!!

  15. Cmq oggi prestazione di livello di Cristante – per me é un signor giocatore.
    E persona umile che é una grande qualità.
    Per il resto io vorrei vedere Zaniolo con meno compiti difensivi e piú al centro del gioco – perché è lui il nostro top player con Abraham – quello che puó spaccare le partite.

  16. Certo che abramo è forte eh? Dzeko ha appena segnato il suo settimo goal e il nostro a malapena 1 fin’ora .40 miloni, ammazza che goleador

    • Non rimpiango Dzeko anchebse è già a quota 7. Mi piace di più Abraham. Ha carattere, corre, si impegna anche se non è al top della condizione, ha tecnica, velocità e tiro. Aggiungi all’unico gol segnato i 5 pali e quello annullato contro la rube. Ne riparliamo a fine campionato. Abraham è un fuoriclasse.

  17. Bella partita risultato giusto con i primi in classifica ma lo schifo con gli orsi polari resta, una bella reazione ma si doveva vincere, quest’anno se va bene ci sarà un 5/6 posto perché la nostra dimensione di squadra e’ questa una rosa di 13-14 persone non arriva da nessuna parte, poi togliete quella pippa di Pellegrini che non vale un unghia dei nostri vecchi capitàni e potete comprendere la nostra vera dimensione ora spolliciate ma forza Roma

    • Vale quanto gli ultimi ex capitani un buon calciatore, ma molto sopravvalutato dagli amici stampaioli romani.

  18. Mister, ci sono i giocatori e ci sono le tattiche.
    Il 4231 qualche volta non lo potrà giocare in assenza dei titolari.
    Ha mai sentito parlare del piano B?

  19. Oggi ha rischiato tanto. Come sottolineato già da altri, si fosse fatto male qualcuno, soprattutto dietro, sarebbero stati volatili per diabetici.
    Ma probabilmente il gesto estremo del Mou ha toccato le corde giuste, e oggi si è vista tanta gente in campo col sangue agli occhi e la voglia di non arrendersi mai.
    Come Tammy che, già in difficoltà quando purtroppo sbaglia quel tiro, resta in campo fino all’85esimo.
    O come Mancini e Ibanez che sfidano i limiti del corpo umano infrangendosi sul palo per poi rialzarsi apparentemente intonsi.
    E Cristante, che fa una partita che non pensavo avesse nelle corde.
    Ora sarà da vedere se la scossa sarà permanente o solo il solito fuoco di paglia. E se ce la faranno a sostenerla i 12, 13, 14 eletti del mister.
    Almeno fino a gennaio e a condizione che arrivino tre pedine valide in una finestra di mercato in cui non sarà semplice trovare tutti questi profili a lui graditi.
    Però sto con lui, perché sta rischiando anche in proprio per fare crescere la mentalità della squadra.

    • L’altro giorno pensavo che se ne volesse andare.La partita di oggi dimostra invece che scientemente,
      d’accordo con la società, ha deciso di fare all in su un ristrettissimo gruppo di suoi pretoriani e di costringere al trasferimento con le cattive quelli che reputa inservibili per la causa.Spero che i Friedkins abbiano abbastanza munizioni in canna per Gennaio,perché la conseguenza di una tale
      strategia è l’azzeramento di ogni risorsa derivante dal trading di giocatori. Se per esempio il Sassuolo ti richiedesse Villar,é probabile che questi stavolta accetti.Ma al massimo ti offrirebbero una piastrella in ceramica e il prestito oneroso di Defrel..

    • Eh eh…anche io l’avevo vista come te, Adino. Questa partita sembrerebbe per fortuna scacciare i fantasmi. Vediamo le prossime due, nelle quali ci giochiamo tanto, se non tutto, alla luce di questo misero punto tra Juve e Napoli.
      Per quanto riguarda la strategia, confermata da quanto si è visto in estate, mi sembra che la proprietà sia stata più tassativa nel diktat di liberarsi degli stipendi “inutili”, aldilà addirittura di quanto realizzare dai cartellini.
      Per cui anche stavolta mi aspetto di vedere poco arrivare nelle casse. Sperando che i riottosi stavolta siano più morbidi nelle loro posizioni. Ma qui parliamo di gente di 23 o 24 anni che non credo possa gradire di fare la fine di Fazio e Santon. Almeno spero.

  20. Beh oggi hanno fatto una bella partita, di quelle da 0-0, contro una squadra a punteggio pieno, gol sbagliato a porta vuota da abraham e da mancini di testa, pure il contropiede egoista di zaniolo con elsha sulla sx….il loro palo in realtà viene colpito da quel segone di ibanez

    • Segone? Ha praticamente annullato Osimeh, al momento l’attaccante più in forma del campionato. Se concentrato Ibanez è un top player.

  21. Li ha puniti perché hanno macchiato la “sua storia”, mica quella della Roma. È veramente egocentrico, ma del resto si sapeva.

  22. Anche per me è difficile perdonare la figuraccia che ci hai fatto a fare in Norvegia
    Continuo a vedere una squadra che si basa sulle giocate dei singoli senza una minima idea di cosa fare incampo

    • Le altre sprizzano schemi e gioco di squadra da ogni lato.
      Tipo Olanda di Cruijff
      ..certo certo..

    • anch’io non vedo il gioco e vedo solo giocate di singoli Ma forse anche questo e’ un modo di giocare
      Mourinho e’ stato abilissimo a manipolare la realta’ dei fatti
      in realta’ i reietti Villar e Mayoral che il popolo romanista esaltava fino a ieri sono stati mandati scientemente al macello in una squadra che dire sperimentale e’ poco
      Anche cosi le cose non sono andate secondo i piani perche’ sono usciti sul 1 a 2
      ed in realta’ il 1 a 6 e’ stato ottenuto proprio dai fedelissimi

      Mourinho genialmente ha trasformato i fatti , indicando i nemici e spedendoli in tribuna
      Sembra che questo serva alla Roma che dia una carica nervosa che la squadra non aveva Sembra anche che questo serva alla Roma per rinforzare la rosa
      Se questo serve al bene della Roma allora ben venga e allora viva Mourinho
      Ieri ho visto una partita giocata cosi cosi da tutte e due le squadre nervose per motivi diversi
      Ma mentre nel Napoli ho intrevvisto un gioco nella Roma mi e’ parso che i reparti siano sempre troppo distanti tra loro
      Ho visto comunque uno Zaniolo in grande crescita e questa e’ una bella notizia
      Forza Roma

  23. Alla pari con juve e napoli. forse con il pellegrini di inizio stagione avremmo vinto. Il Napoli ha i migliori in gran forma sono gasatissimi e in fiducia eppure a conti abbiamo avuto più occasioni. Il problema grosso è secondo me la difficoltà a far gol soprattutto in queste partite

  24. Vista l’attuale condizione di Miki, si potrebbe anche pensare ad una difesa a tre con Smalling insieme a Mancini e Ibanez. Alzare un po’ Vinha e Karsdorp e affiancare Zaniolo ad Abraham davanti. Pensaci mister😉😁

    • Smalling e’ finito da un pezzo. La cosa piu’ assurda fatta da questa gestione. Ma, ancora una volta, la piazza…. Che e’ la stessa che “impone” certi giocatori al Mr e quando falliscono se la prende con lui (Bodo).

  25. Comunque a me è sembrato che Abraham nell’occasione avuta nel 1 tempo sia stato nettamente toccato da un giocatore del Napoli in area sul piede d’appoggio.
    In seguito a tale intervento è stato quindi sbilanciato quel tanto che la sua successiva conclusione a rete (il piattone di destro) ne ha risentito.
    L’arbitro ha dato forse vantaggio o non ha visto nulla ma io pensavo sarebbe dovuto intervenire il VAR.
    L’ho notato solo io?

    • No assolutamente no. Però ci sta pure che si ritenesse non fosse stato abbastanza per costringerlo a sbagliare.
      Diciamo che se non fosse stato inglese e un ragazzo genuino, avremmo avuto rigore e l’uomo in più. Ma non me la sento di gettargli la croce addosso per questo.
      Però ci sarebbe pure onestamente da annotare anche un rigore per Anguissa, toccato sul polpaccio da Vina, e sul quale mi si è interrotto il battito cardiaco.
      Anche lì il VAR non è per fortuna intervenuto.

    • Assolutamente vero, anche se da quello che leggo il fallo era fuori area. Comunque andava fischiato.

    • @Vegemite giusta analisi, l’ho notato anche io e se fosse caduto sarebbe stato rigore netto.
      Un saluto

  26. Non a caso Mourinho è lo Special One e come avevo detto ha fatto bene come ha fatto !!!
    Gran bella partita intensa tra due squadre forti, il pareggio è giusto, 2 occasioni da goal nitidissime per parte, forse una in più per la Roma, è stato 0-0 è mancato/sono mancati solo il/i goal.
    Sono soddisfatto della Roma che è stata determinata, aggressiva, senza paura, tutt’altro atteggiamento e situazione in campo rispetto al quel vergognoso 0-4 dello scorso anno.
    Se non si riesce a vincere purtroppo uno scontro diretto, c’è modo e modo sul perché, l’anno scorso c’era un tecnico inadeguato che faceva liquefare la squadra, adesso c’è stato un derby ed una partita con la Juve cui le vittorie e quindi 6 punti ci sono stati rubati dagli arbitri, col Napoli è stato 0-0 ed un match alla pari, lo scorso anno invece negli scontri diretti venivamo surclassati anche in termini di prestazione oltre che di risultato.
    Quindi la questione è diversa e posso dire che la Roma è forte, almeno in quei 13-14 giocatori.

  27. -Quanto è stato difficile mandare in tribuna i ragazzi?…

    “Chi sceglie la panchina e chi gioca non sono io, sono loro. Sono loro che prendono le decisioni, non io. E’ semplice. Il calcio è un mondo un po’ crudele, per tutti, soprattutto per gli allenatori. E anche con i giocatori devi essere crudele. Però non sono giocatori che hanno una croce sulla foto e con me hanno chiuso. Domani è un altro giorno e ripartono da zero.”

    -Con gli stessi uomini anche con la Juve avete giocato alla pari: è questa consapevolezza che vi può portare avanti?

    ” Mi avrebbe fatto piacere avere oggi al 70’ due terzini freschi, veloci, intensi per cambiare la partita ma non li abbiamo. Mi sarebbe piaciuto avere anche altre cose che non abbiamo, ma l’ho detto ieri, non ce l’abbiamo perché abbiamo speso tanti soldi per pulire, prima di poter invertire tutto sulla costruzione. Abbiamo una rosa dicotomica, non so se si dice anche in italiano come in portoghese. E questo dobbiamo gestirlo, se vuoi sapere la formazione che gioca a Cagliari te la dico subito: sarà la stessa.”

  28. La Roma è Zaniolo dipendente ….un grande Niccolò. Mancano un terzino un centrocampista ed un attaccante che salti l’uomo e che davanti porta la butta dentro da 15-20 goal oltre ad Abraham. Non è un possibile sbagliare tanto Abraham gioca troppo lontano dalla porta. Karsdorp c’ha provato pure oggi a farci prendere goal….cci sua.

  29. Secondo me tanti ancora non hanno capito i danni del primo tempo col Bodo. C’erano dei giocatori che avevano bisogno di riposarsi e quelli che li hanno sostituiti avevano l’obbligo di aiutare i loro fratelli oltre a quello sportivo e contrattuale di metterci il fritto. Invece sono entrati in campo camminando. E non è Mourinho che ti deve insegna’ a corre! Hanno impiccato la partita e costretto a giocare quelli che (non solo non volevano ma) erano già focalizzati sul Napoli. Tutto è andato a mer4a per il loro atteggiamento allucinante. C’erano giocatori da prende a schiaffi. Ha ragione Mou a non perdonare, se te ne sbatti i cogli*ni non sei perdonabile.

  30. Al momento abraham non vale l’investimento, shodumorov è sparito e mayoral non è visto dell’allenatore. Chi diceva che in attacco stavamo bene secondo me diceva cavolate.
    Abbiamo perso dzeko, che ultimamente faceva pena, salva resuscitare all’inter,ma non lo wbbiamo sostituito con uno da 20 goal….dispiace ma è così. In attacco siamo asfittici

  31. Se si è veri sportivi non si può non amare quest’uomo!!!
    Legge da Dio ogni situazione.
    È più semplice e trasparente di un bicchiere d’acqua.
    Sbaglia e lo dice.
    Sbagli e te lo fa notare.
    Meriti e ti premia.
    E sia che si faccia bene sia che si faccia male, poi ti dice: da domani si ricomincia!
    Morale:
    dovrebbero essere i giocatori a pagare per meritarsi un MOURINHO!!! Altro che la società…
    Oggi meritavamo di vincere più che di pareggiare.
    FORZA ROMA

  32. Secondo me alcune cose devono rimanere nello spogliatoio e non essere dette così palesemente ai quattro venti. I calciatori sono patrimonio della società e buttarli giù così serve anche a farli scendere come quotazione. Se vedessimo lui gli ultimi 10 anni della sua carriera allora non prenderebbe neanche 1mln di stipendio

  33. Ma non li devi perdonare infatti: falli sparire e basta.
    E porta solo altri UOMINI come te.
    Grazie di esistere, sei la nostra sola speranza.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome