“ON AIR!” – ROSSI: “Klopp alla Roma? Mi tengo Mourinho”, CENTO: “Berardi ieri ha dato un segnale nel momento cruciale della stagione”, DI GIOVAMBATTISTA: “Wijnaldum titolare la mossa a sorpresa di domani”

26
2151

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Io farei un’ora di silenzio per tutti quelli che dicevano che Carlo Ancelotti è bollito… Mourinho o Ancelotti? Signori, parlano le cose vinte, non parlo per simpatia o antipatia: Carletto ha vinto tutto il possibile, ha vinto campionati del mondo per club a raffica, meglio di lui non conosco… Dybala? E’ stato interrogato per la storia della Juventus, ma non penso che porti un quale tipo di nocumento al calciatore. Si parla di una squalifica di un mese, ma io non credo, gliela daranno tra luglio e agosto… Vediamo come andrà a finire, cerchiamo di non fasciarci la testa prima di prendere la botta…”

David Rossi (Rete Sport): “Penso che Klopp sia a fine corsa con il Liverpool. Se me lo prenderei alla Roma il 5 giugno? Io mi tengo Mourinho… Guardiola gioca il calcio dei miei sogni, ma come persona non mi convince. Ma come allenatore è il numero uno staccato…La partita di domani? Per me è più probabile che giochi Dybala che non Abraham: la storia della mascherina non mi convince, parliamo di una ferita con dei punti sulla palpebra, è come scendere in campo senza protezione. Io non rischierei di bruciarmi subito un cambio in una partita che può anche andare ai supplementari…”

Paolo Cento (Rete Sport): “Ieri Berardi ci ha sorpreso nel modo in cui si è sottoposto a raffiche di domande nella cena per il ventennale del Roma club Montecitorio, ha tenuto una vera e propria conferenza stampa. Si è parlato di Mourinho, sul quale ha detto cose importanti, ma anche del discorso stadio… Mi sembra che abbia voluto dare un segnale, la sua voglia di comunicare secondo me è frutto di un ragionamento e non dell’emotività del momento. Nel momento cruciale a livello sportivo, perchè la Roma ora si sta giocando molto della sua stagione, ha deciso di fare un passo in avanti per proteggere l’ambiente e lo stesso Mourinho…”

Andrea Pugliese (Rete Sport): “Berardi è la figura più importante della Roma almeno sulla carta, essendo l’amministratore delegato. Le sue parole vanno accolte con fiducia e ottimismo, anche se sono più importanti le sensazioni di Mourinho che di Berardi. E poi che vuoi che ti dica, non può dirti che secondo lui l’allenatore andrà via. L’insofferenza di Mou non si sposa con le parole di Berardi, perchè uno che ti dice che parlerà a fine stagione perchè ha tante cose da dire è un campanello d’allarme. Però ben vengano le parole di Berardi, perchè una società deve parlare, non può essere muta…”

Francesca Ferrazza (Centro Suono Sport): “Berardi è il primo dirigente della Roma a parlare apertamente del futuro di Mourinho e a dire che secondo lui resterà a Trigoria anche l’anno prossimo. La ritengo una cosa importante. I movimenti sulle panchine si fanno adesso, non a giugno, e Mourinho è un allenatore ambito a livello europeo…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Ho dei grandissimi dubbi sulla formazione che giocherà domani. El Shaarawy potrebbe addirittura restare fuori qualora dovessero giocare tutti, Pellegrini, Dybala e Abraham. Spinazzola per quanto fatto domenica meriterebbe di essere titolare. Lui e Zalewski sulle fasce? Mi sembra bella sbilanciata come formazione, è vero che dobbiamo fare gol, ma non dobbiamo farci prendere dalla smania perchè poi rischieresti nella fase di non possesso. Se dovessi scegliere uno tra Abraham e Dybala, manderei in campo l’argentino…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Mourinho sta pensando alla mossa a sorpresa per domani: Wijnaldum in campo dal primo minuto. Lo ha provato ieri, la tentazione è forte…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Il Salisburgo? Domani c’è bisogno di una Roma con le idee giuste. Sarà una partita complicata, molto difficile, soprattutto considerando le difficoltà che ha la Roma a fare gol…”

Sandro Sabatini (Radio Radio): “Per la Roma questa partita con il Salisburgo rappresenta tanto. Sarebbe una qualificazione non banale, per passare devi fare due gol sennò vai ai supplementari. Rappresenta tanto perché arriva dopo la polemica di Mourinho con il pubblico. Ci sarà da stare attenti alla reazione dei tifosi…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteIl fuorionda di Spalletti: “Ancora si parla di come ho gestito Totti e Icardi. A uno in particolare glielo farò vedere…” (VIDEO)
Articolo successivoCREMONESE-ROMA: arbitra Piccinini, Di Bello al VAR

26 Commenti

  1. ok distogliere l’attenzione e parlare (ancora) di Mou, lasciando la squadra tranquilla, ma ieri sera si è vista una squadra italiana smaramaldeggiare contro una squadra che è a 4 punti dalle prime 3 in classifica in Germania (ci sono 6 squadre in 5 punti), mentre noi parliamo di impresa contro il Verona terzultimo e la vediamo dura contro il temibile Salisburgo…speravo che l’arrivo di Mou portasse un cambio di mentalità, mentre siamo più provinciali di prima e ci cacxiamo sotto contro chiunque dobbiamo affrontare, alla faccia del cambiamento

    • la gara col Verona non è stata un’impresa, però poteva essere insidiosa visto che gli scaligeri arrivavano da buone prestazioni, giovedì scorso c’è stata la sconfitta in trasferta, hanno giocato tanti giocatori non titolarissimi.. era una partita che bisognava vincere e si è vinto, visto il contesto, si è fatto anche bene. il cambio di mentalità sta nel fatto di non sottovalutare l’avversario come fatto con la cremonese, sta nello stare sempre concentrati, dare il massimo tutti, e portare a casa il risultato, se si vuole crescere si deve fare così, se il cambio di mentalità che ti auspichi tu è che la Roma è più forte e che col salisburgo sarà una passeggiata, non capisco che salto di mentalità sia…

    • dai a Mourinho Lobotka, kvarasckelia e Ohsimen(o come cavolo si scrive..), e poi vedi che differenza c’è fra Roma e Napoli, ma anche fra Mou e Spalletti. Naturalmente vorrei pure che il Napoli si prendesse in cambio Cristante, Pellegrini e Abraham. la differenza in questi anni la stanno facendo più i direttori sportivi, se li invertiamo per 2/3 anni magari ci facciamo anche una bella semifinale o finale di Champion. Io credo proprio che i malumori di Mou dipendano proprio sa questo..

    • Edo, mi dici in un anno e mezzo di Mou quante partite ti ricordi in cui abbiamo asfaltato un avversario? quelle partite tranquille in cui la differenza di valori in campo è talmente evidente che il risultato non è mai in dubbio…3? 4? quante volte è successo? abbiamo il terzo monte ingaggi della serie A, eppure ci cacxiamo sotto di giocare contro neopromosse o improbabili squadre europee mai sentite…non è sottovalutare, ma essere consapevoli dei propri mezzi, mentre il mister è il primo che ripete continuamente che siamo una squadra di pixxe, senza rincalzi, cosa che non è affatto vera, ma che ha fatto presa su tanti tifosi e, a mio avviso, anche su diversi giocatori…a me sta cosa me manda fuori de testa

    • il trasformista…
      si hai trasformato molto
      Dopo 21 giornate la Bundesliga :
      43 punti Bayern
      43 punti Dortmund
      43 Union Berlino
      40 Friburgo
      39 Lipsia
      38 Eintracht Francoforte
      sesto in classifica.
      La ROMA a 3 punti dalla seconda in classifica in Italia 44 punti fatti in 23 partite.
      PS
      la ” negatività ” caratteristica non contemplata
      nell’ essere tifosi

    • hai ragione Ingo, è a 5 punti dalle prime 3, non a 4 punti come avevo erroneamente scritto…cambia tutto adesso… 😉

    • Trasformista, è vero che si contano sulle dita di una mano le vittorie ampie, però è anche vero che di imbarcate anche ne hai prese pochissime, nei 5 principali campionati europei la Roma è la squadra che concede meno expected gol, la fase difensiva è quella su cui il mister ha lavorato meglio. sulla fase offensiva se guardi le statistiche degli expected gol, siamo ai primi posti; poi se Tammy, Zaniolo, Belotti e Pellegrini hanno segnato una miseria rispetto alle occasioni create la colpa è anche un po’ la loro. sono errori individuali come sono errori individuali parte dei gol subiti. nell’ economia di un campionato le difese migliori sono quelle che alla fine la spuntano, io in quest’ottica vedo una crescita, è vero che bisogna segnare molto di più, ma condivido il lavoro del mister che ha sistemato prima la difesa che l’attacco…

    • Edo al secondo anno di Mou mi aspettavo qualcosa di più di aver “quasi scopato” 😉

    • Io al terzo anno dei Friedkin m’aspettavo qualcosa de più sul mercato della solita zuppetta sul ferpleiii che però è ignorato bellamente da società con passivi ben maggiori dei nostri, delle ultime due sessioni chiuse in attivo per i conti e di proclami di vacche magre fino al 2027.E non mi aspettavo di trovare qui e sui social stormi di tuttapposters aziendalisti pronti a sbranarti se non fai il trombettiere di regime. Ecco eprchè qui a Roma non se vincerà mai niente

  2. ma qualcuno in radio sta dicendo che domani l’Olimpico deve essere una bolgia infernale, che gli austriaci devono avere timore ad alzare lo sguardo dal prato. Questo sarebbe l’unico contributo concreto che potrebbero dare alla causa, invece parlano di voci su Mou, Berardi, Pinto…

  3. la Roma non segna, vediamo giovedì, i gol sono essenziali per passare il turno, saremo sicurezze stupiti x domani il mister già domenica sera ha fomentato la squadra lo stadio si farà sicuramente sentire.
    Forza Roma

  4. Ho visto che figura barbina ha fatto ieri sera Alisson, portiere che nelle occasioni che contano toppa clamorosamente.
    Sono felice che Klopp e tutta Liverpool abbiano ricevuto una solenne batosta. 💪

    • Zeno me gratto io se gratta Salah se gratta Allison klopp.
      quando parli tu ho l’impressione che se grattano un po’ tutti……….Zeno ma il Mosè Michelangelo lo ha fatto bene o ce trovi qualche difetto?
      lo chiedo a te che sei il principe della critica…

    • Il Mosè che sta a S
      Pietro in Vincoli in effetti ha un difetto che gli fece rilevare lo stesso Michelangelo, quando gli disse :Perché non parli?
      In quanto al grattarti, potrebbe essere scabbia.
      Buon pomeriggio, compa ‘😱😝

  5. di giovambattista: per una volta che c’avevo sperato, niente me la bruciata subito, potete sta tranquilli Gini partirà dalla panchina.
    corsi: io invece vorrei far fare silenzio a te e non un ora ma per sempre, perché tutti i santi giorni attacchi ogni persona faccia parte della Roma chiunque esso sia, ma credo che ormai sto giochetto l’hanno capito quasi tutti. Forza Roma

    • in realtà gli disse “perché non parli” in quanto era così perfetto che gli mancava la parola quindi compà nn aveva difetti che tu alludi

  6. Sinceramente la Roma senza Pellegrini mi è piaciuta, gioca più sciolta, più veloce, l’ azione del gol di Solbakken è l’ evidenza Bove – Cristante – Spinazzola – Solbakken, mancherà il finalizzatore visto che non ci sono Tammy e Solbakken (fuori dalla lista UEFA) io metterei GALLOTTI, oppure il FARAONE “falso nueve”… Visto il suo stato di forma… 💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

  7. In una recente intervista di Klopp ha dichiarato che preferirebbe allenare la Nazionale Tedesca dopo il Liverpool

    • Friedkin non ä dei soldi per prendere Klopp li deve comprare anche dei campioni.Non po prendere una mercedes con il Motore fiat. Friedkin pole prendere solo delle pippe

  8. Abbiamo fatto figure del piffero contro squadre nettamente inferiori di noi, ancora colpa di arbitri, giornalai, ecc…???
    COERENZA!!!!!!!!

    • Tutte le grandi hanno fatto figuracce con squadre più deboli.. Addirittura il Napoli che quest’anno è perfetto..

      L’unica verità la dice la classifica.. La Roma è terza a 3 punti dalla seconda.. Questi sono i fatti..

      Il Napoli che come dicevo è perfetto si è fermato con il Lecce.. Che solamente qui viene definito scarso..

      Il Milan ne ha presi 5 dal Sassuolo..
      L’Inter e stata battuta dall’Empoli..
      La Lazio dalla Salernitana..
      L’Atalanta dal Lecce..
      La Juve dal Monza.. Due volte..

      E potrei continuare.. Ho messo solamente quelle che mi sono venute in mente subito..

      Tutte le squadre perdono punti con le piccole.. Chi ne perde di meno si trova più in alto.. Ed il Napoli è stato quasi perfetto.. Le altre assolutamente no..

      Quindi attaccarsi a cose così stupide non ha veramente il minimo senso..

      Forza Roma..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome