“ON AIR!” – DI GIOVAMBATTISTA: “Mou sta cambiando gerarchie, senatori in forte discussione”, CIARDI: “Con i Friedkin siamo abituati alle sorprese”, MAGNI: “Se si mettesse una dead line a giugno sarebbe la fine”

20
1507

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Che Mou piaccia al Portogallo è fisiologico. Quello che ne sta parlando meno di tutti è proprio Mourinho. Forse se ne parla più dentro Trigoria… Da ieri ne parlano tutti, anche i giocatori, però io alle parole di calciatori…non spostano nulla. Non contano niente, semmai sarebbero parte della causa che porta Mourinho ad andarsene…i grandi e celebrati giocatori della Roma… Non si deve dare tutto per scontato, per quanto esistono delle possibilità che le strade si separino. I Friedkin potrebbero tentare un all in con Mourinho per fare una Roma diversa: con questi giocatori non si è andati da nessuna parte… Sì, hanno vinto la Conference, ma ora bisogna andare oltre. E Mou va oltre, e vorrebbe che anche la Roma lo facesse. Sul rendimento dei calciatori sarebbe opportuno aprire un file: molti che pendevano dalle labbra di Mourinho, ora sono pronti a scaricarlo. Dando già per scontato quello che non è… Con i Friedkin siamo abituati alle sorprese, e Mou potrebbe anche rinnovare il contratto. Non si tratta di soldi, ma di programmi…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Il Waalwijk? Sembrava una squadra di serie C olandese, e invece mi dicono che sia nona nella massima serie, ma allora il campionato olandese sta messo male male eh. La Roma però ha giocato discretamente, ha fatto quello che doveva fare…Mourinho? Al di là se vi piace o no, è una persona seria. Non ce lo vedo che va via a gennaio, se va via, va via a giugno…”

Paolo Cosenza (Centro Suono Sport): “Io ho visto male Cristante, che si vede ha paura per via del problema alla mano appena operata, e Spinazzola, l’ho visto in difficoltà. Abraham? Bel movimento, anche se il gol è sporco. C’è un cambio anche in Zalewski, ho visto un’altra voglia, come l’anno scorso. Pellegrini mi è sembrato in ritardo di condizione… Secondo me Mou sta facendo giocare tanto Bove in queste prove tecniche è perchè Wijnaldum è sempre più vicino al rientro, e nella sua testa c’è l’idea di tornare al 4-2-3-1 con Wijnaldum accanto a Matic o Cristante…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Mourinho si può tranquillamente criticare, non è Dio sceso in terra, ma certe osservazioni sommarie mi sembrano esagerate. Quando Luis Enrique il primo anno, che era molto sostenuto dalla tifoseria, fece delle dichiarazioni dove si intuiva che avrebbe lasciato a fine anno, avevo capito che sarebbe stata la fine. Se mai si mettesse questa dead line per giugno sarebbe la fine, e io non penso che sia così. Io non vedo elementi che ci facciano pensare che sia stata posta una dead line. Se ci aspettiamo un punto di chiarezza, me lo aspetto da Mourinho non dalla società…”

Claudio Moroni (Rete Sport): “Non siamo maniaci dell’ottimismo, ma dal 4 gennaio inizia un’altra pagina. Mourinho ieri si è interrogato: si può fare qualcosa? E ha messo la difesa a 4. A noi è piaciuta moltissimo. Lui con quel sistema c’ha vinto tutto…”

Tiziano Moroni (Rete Sport): “Io mi auguro che Mourinho parli lo stesso il 3 gennaio prima della partita col Bologna, specie se continueranno queste voci sul suo futuro. La difesa a 4? Lui con la Roma ci ha provato sempre a partita in corso, ieri invece ci ha provato dall’inizio, quindi la voleva proprio testare. Poi non sarà risolutiva, ma quella, il recupero di giocatori importanti, Abraham che riprende a segnare, Zaniolo che cresce, il rientro di Dybala e Wiinaldum…ci sono una serie di cose che possono riportarci il sorriso. E poi non dimentichiamoci che stiamo lì, a tre punti…”

Alessio Nardo (Tele Radio Stereo): “Mourinho? Si è andati un po’ oltre, si parla di una importantissima testata portoghese che addirittura scrive di incontro fissato e lo dà per certo. E’ una cosa pesante. E se nessuno la smentisce, io devo prenderla per buona. Per me ci sono notizie che devono essere smentite e altre no, perchè qua non si parla del sitarello sconosciuto, ma da una testata molto importante…Mou freddo con la Roma? Io rigiro la domanda: e se fossero i Friedkin a esserlo?…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Il 26 Mourinho sta a Trigoria, la Roma riprende gli allenamenti quel giorno, come può esserci un incontro fissato col Portogallo?… Al momento è tutto una grande fuffa. Oggi la notizia è che il 26 c’è l’allenamento della Roma, non l’incontro con la federcalcio portoghese… La mia ipotesi è che ci sia un’interesse delle parti in questa situazione, con Mou che avrebbe tutto da guadagnare in questa vicenda, e avrebbe anche la possibilità di prolungare il suo contratto con la Roma…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Preannuncio delle querele per i leoni da tastiera che mi hanno insultato sui social. Ieri ho scritto un tweet sulla Roma e sullo spogliatoio: stanno accadendo delle cose che meritano attenzioni. C’è un saliscendi clamoroso nella considerazione di mister Mourinho. Ora alcuni senatori sono in forte discussione dal tecnico. Lui sta rivedendo alcune gerarchie all’interno della squadra. Cosa ho detto di così drammatico? Ho ricevuto diversi insulti pesanti, e io vi giuro che vi tolgo la sete col prosciutto…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteRoma, subito Frattesi da Mourinho
Articolo successivoRoma, amichevole a porte chiuse con la Viterbese il 30 dicembre

20 Commenti

    • La Roma senza Cristante comincia ad essere pericolosa, entrato Cristante abbiamo rischiato di prendere due gol…

    • Concordo con Solide Realtà.
      non solo Cristante, anche il cambio di modulo e l’uscita di Bove hanno peggiorato le cose. Non mi stancherò mai di dirlo, Cristante e Mancini per me sono buone riserve ma prendono troppo per stare in panchina.
      Cmq, chi mi sa riassumere la storia di Di Giovambattista? che mi sono perso?

  1. Allora, queste ragazze, se lo so’ meritate l’Olimpico pieno?
    Ieri era una partita di Champions, ma è sembrata quasi una sgambata, con molte esordienti che hanno fatto bene. Su tutte, Zara Kramzar, che se a 16 anni gioca così significa che, applicandosi con serietà, ha i numeri per diventare un mastino a centrocampo.
    Brave tutte, girone chiuso a 13 punti. Per il sorteggio chi càpita càpita. Ma andiamo a sostenerle. Voglio dire, abbiamo fatto gli ultimi sold out per i ragazzi per spettacoli pietosi, direi che un sold out per le ragazze ci sta tutto.

    E appunto, parlando dei ragazzi, non percepisco sensazioni positive, una rottura con la prima parte di stagione. Chissà, magari il rientro di Dybala e Gini cambierà le cose, e forse molto è montato dalla stampa (come sono carini, però, con chi è davvero nei guai, come la Juve…). Sono curioso di vederli alla ripresa.

  2. Così come per i giocatori, ci mancherebbe altro che Mou non interessasse altre squadre o a Nazionali anche importanti. Ma non ce lo vedo ad abbandonare a metà un percorso che ha sottoscritto… Può essere criticato per alcuni aspetti, ma la serietà non si discute

  3. Caro Nardo, ricordo che le “grandi testate giornalistiche” davano tutte Sarri alla Roma, solo per poi cascare dalle nuvole quando il portoghese sbarcò nella capitale.
    Ergo: lasciate perdere con ste previsioni.

  4. Non so se interessa la notizia:
    SLAVIA PRAGA 0 – ROMA 3

    Infatti ieri la Roma femminile di Alessandro Spugna ha vinto 3-0 sul campo dello Slavia Praga nel sesto e ultimo turno della fase a gironi di Champions League. A sbloccare l’incontro è stata Giacinti al 32′ minuto di gioco del primo tempo, il raddoppio è di Kollmats cinque minuti dopo. A inizio ripresa il terzo gol della Roma firmato da Linari. Le giallorosse, già qualificate al prossimo turno, hanno chiuso il girone B al secondo posto con 13 punti mentre il Wolfsburg è passato come primo del gruppo a quota 14 grazie al netto successo (8-2) in casa del St. Polten.

  5. Mou freddo con la Roma? Io rigiro la domanda: e se fossero i Friedkin a esserlo?…”

    👏👋👏👋

    Giusto ma secondo me si sottovalutano i Friedkin e la loro potenza economica.
    Come loro hanno preso Mourinho, se non gli sta più bene o se i risultati non sono quelli che si aspettavano lo potrebbero liquidare
    Non è vero che Mourinho è sempre lui che decide se andare dove andare o come finiscono le stagioni.
    Riccardiamoci che viene da tre esoneri consecutivi

    • Finora non mi pare che i Friedkin siano sembrati molto aggiornati sulle questioni tecnico-calcistiche per cui, fatto fuori Mourinho, purtroppo non ci sono infinite garanzie che azzecchino il tecnico successivo. Purtroppo manca in società una figura di dirigente sportivo un po’ più navigata..

    • Per il calciomercato la potenza economica dei Friedkin conta poco, conta quella della Roma che non ne ha

  6. Le ragazze ripeto meritano sicuramente lo stadio pieno si specchiassero i così detti maschietti con le Paxxe che secondo me non le hanno

  7. Su Ilario stendiamo un velo pietoso,ma ,mi sembra di notare che comincino spifferi di giocatori non più pronti a dare tutto per Mourinho. A logica,conoscendo i paraculi, potrebbe anche essere se annusano un addio a fine stagione. Io continuo ad essere dalla parte del tecnico, non di Mourinho in particolare, ma proprio del solito capro espiatorio, perché se lo scaricano , primo assisteremo alla solita agonia fino a fine campionato, secondo ,andato via Mou, non è che i leader Mancini e Cristante ci portano in vetta, quanto allenatori dovranno fare fuori prima di fare fuori loro? Circola già il nome di Pochettino , il più grande perdente di successo, il più sopravvalutato che riesce a perdere partite già vinte, pensa con sti scarsoni!

  8. corsi di Giovan Battista non sa che sono stati ingaggiati Rui Patrizio a 3 milioni netto l’anno Matic decrepito a Quattro milioni e mezzo l’anno è la prova che manca assolutamente un giornalista che è uno che sappia analizzare e criticare l’operato di questi signori

  9. Quanti buffoni circolano in questo mondo.. uomini senza palle.. e senza tetto.. c’è tanta terra da coltivare .

  10. Vorrei sapere con precisione che ha voluto lui Patrizio che ha voluto Amatrice e tante altre pippe che sono state acquistate hanno un padrino che non conosciamo fatecelo sapere

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome