“ON AIR!” – LO MONACO: “Conte è vicinissimo alla Roma”, TRANI: “Se spingono adesso, lo prendono”, GALOPEIRA: “Ma allora questi non sono straccioni”, CORSI: “Se sceglie noi invece del PSG è diventato un tifoso giallorosso”

32
24

RADIO ROMANE, ECCO COSA SI DICE – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “Se penso a dopo Porto-Roma, alle sensazioni che avevamo tutti di tracollo, di gente che andava via, di gente cacciata…se ci avessero detto che avremmo parlato concretamente di Conte alla Roma, ci avrebbero preso per folli…  La Roma in quel momento lì era una causa persa, come lo era l’Italia…e a Conte piace pensare di ripartire dal basso….Detto questo se Agnelli e Allegri rompono non so cosa prevale…anzi, temo di saperlo…però c’è anche la storia di Guardiola… A me dicono che i rapporti con la dirigenza sono tornati buoni, che hanno chiarito…lui è un uomo Juventus in tutto e per tutto…ma occhio che comincia forse anche a stancarsi di aspettare la Juve… Se si va verso un rinvio o addirittura un rinnovo con Allegri, secondo me Conte chiama la Roma e le dice: “Vediamoci e facciamo tutto…”… potrebbe andare così…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Conte? A me non piace il gioco di chi lo aveva detto per primo… Ma quando vi dicevo che la Roma doveva alzare il tiro con l’allenatore a ottobre, secondo voi perchè avevo tirato fuori quella cosa…  … L’ambiente ora vi racconta che Zaniolo non è sereno, che non vuole giocare a destra, che è scontento perchè è andato in panchina…che se fosse vero, e non è vero, dovrebbe andare via domani…ma loro vi agitano… Vi hanno raccontato per anni che la Roma è una banda di straccioni…ma se lo fosse, perchè dovreste credere che la Roma è seduta al tavolo con Conte e che Conte quasi ha la Roma al primo posto dei suoi pensieri…e io non ci credo che la Roma è al primo posto dei suoi pensieri… Ma allora perchè vi hanno raccontato che questa è una società di straccioni? Leggo su Il Messaggero che se parte Dzeko il preferito è Lukaku…io non voglio dire che è una cazzata…ma se viene Conte con Lukaku, divento di un’altra squadra, perchè non mi meriterei una Roma così forte… Genoa-Roma è la partita più importante della stagione, e noi ci massacreremo i genitali con Conte, con Zaniolo che è nervoso, e con la Roma che pensa a Lukaku…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Dovunque vai, tutti non fanno altro che chiedere di Conte… Ora sono tutti all’oscuro dopo aver lanciato la notizia…ora è o sì o no… Ci sono tante chiacchiere…l’Inter, il Psg… Se ragiono a mente fredda, se il PSG lo vuole, lui è matematico che va al PSG…perchè tra Under e Pastore o Neymar e Mbappè, è chiaro dove hai più chance… Quando devi andare a prendere lo stipendio da Pallotta o da Al Thani, la cosa cambia… Perciò se sceglie i giallrossi, vuol dire che è diventato della Roma… Io dico questo: o Conte lo compra Totti con l’arabo, oppure Totti lavora per Pallotta che gli ha detto che stavolta sborsa i soldi per Conte… Siccome in questi anno si è evito che Pallotta non ha tutti questi soldi, tutti quanti si chiedono: come mai ora metterà 12 milioni per prendere Conte?”

Ugo Trani (Rete Sport): “Conte? Alcune volte mi è passato per la testa che la Roma fosse favorita, ma non l’ho mai detto… Io vi assicuro al 100%, ed è fondamentale, che la Roma un’offerta gliel’ha fatto e lui non ha risposto né sì ne no… Lui vuole tornare in Italia e aspetta anche altre offerte… Juve e Inter si stanno marcando dicendo confermo questo e confermo quello…Allegri dice che resta alla Juve, e Marotta risponde dicendo che hanno già Spalletti…è una marcatura a uomo tra loro… Se la Roma spinge adesso, lo prende Conte…perchè lui si indispettisce che Juve e Inter lo tengono appeso…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Ranieri non deve essere un’opzione per la Roma…con tutto il rispetto… Da questa storia di Conte io prendo la notizia buona che la Roma vuole fare questo salto…il fatto che poi viene o non viene diventa un dettaglio… Se Conte non viene, allora la Roma deve andare o su Sarri o su Mourinho… La vera notizia è che adesso la Roma vuole questo, e se non viene Conte la Roma deve andare a prenderlo da un’altra parte…non esistono Giampaolo, Gasperini, Ranieri…se non viene Conte, devi prendere Sarri, Mourinho…devi restare su quella strada là…”

Daniele Lo Monaco (Tele Radio Stereo): “La Juventus sarà arbitro di questa corsa Champions, ma anche Lazio-Atalanta potrebbe spostare gli equilibri…vincendo i bergamaschi, la Lazio sarebbe fuori definitivamente…altrimenti gli scenari per la Roma cambierebbero, e a quel punto da lì in poi toccherebbe solo a lei… Ma vincere a Genova è fondamentale, quello è lo snodo fondamentale della stagione… Curiosamente Atalanta e Roma hanno tre avversarie su quattro identiche in questo finale… Conte? Il mio parere è che sia vicinissimo alla Roma… Per quanto riguarda le notizie che so, ha incontrato la Roma due volte… Conte dopo questi due incontri ha dato disponibilità, ma ancora non ha detto di sì…servirà ancora qualche giorno ed eventuali nuove offerte… L’Inter ha fatto già la sua offerta ma Conte l’ha rifiutata…a me risulta che l’abbia scartata completamente… Resta in corsa la Juve….se dovesse saltare Allegri. Conte potrebbe essere una soluzione…ma non so quale sarebbe la reazione di Conte in quel caso…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Lazio-Atalanta? Solo uno stupido può pensare che facendosi battere dall’Atalanta, la Lazio ci guadagnerebbe qualcosa…primo perchè parliamo del quarto posto e non di scudetto…inoltre la Lazio vincendo avrebbe ancora delle possibilità, il campionato è ancora aperto… Una delle pagine più brutte di sport sono quelle partite della Lazio contro l’Inter….  Corsa Champions? Io do ancora 40% Roma, 40% Atalanta e 20% Milan…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La Lazio ci deve provare e deve vincere contro l’Atalanta…però non possiamo negare che ci sono tanti tifosi che vogliono che la squadra perda…siamo giornalisti e dobbiamo riportare quello che succede in città… Corsa Champions? Molto dipende da Lazio-Atalanta…ora direi 45% Roma e 40% Atalanta…però anche la Roma non ha partite facili…le prossime due gare saranno determinanti… Zaniolo? Da quando c’è Ranieri è un pochino ridimensionato… Ranieri non lo tiene nella stessa considerazione…lo ha messo in panchina spesso e per scelta tecnica…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Lazio-Atalanta? Che i giocatori possano farsi condizionare dai tifosi non è una novità assoluta…ma la Roma non si sa nemmeno se arriva quarta…perderesti una partita volontariamente per non favorirne un’altra che non sai nemmeno dove può arrivare…ma soprattutto non sai dove potrebbe arrivare la Lazio vincendole tutte e quattro… Con Di Francesco eravamo ai titoli di coda, Ranieri ha sistemato la situazione…ora col Genoa bisogna vincere…lì c’è contestazione tutti i giorni, allo stadio ci vanno in pochissimi…”

Franco Melli (Radio Radio): “La Lazio deve giocarsela con l’Atalanta? La maggioranza dei tifosi laziali non sono convinti di questo… la maggioranza è convinta che tanto la Lazio in Champions non ci va più….e che la Roma in Champions non ci deve andare… Noi dobbiamo dare l’importanza che merita, ma non dimentichiamoci mai che c’è stata già Lazio-Chievo che sa già di mistero… Zaniolo? Ranieri usa i metodi alla Mazzone, si va con parsimonia con i giovani… Di Zaniolo ne hanno dilatato le qualità, tutti ne parlavano come il nuovo Totti, e Ranieri ha voluto andarci con calma… Ma io penso che col Genoa non giocherà Pastore, io penso che rimetterà Zaniolo…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “La Lazio ha il dovere di provarci…Il Torino gioca il derby con la Juve, la Roma va a Genoa in una partita che per i giallorossi non è mai facile…e se la Lazio vince contro l’Atalanta, ritorna in corsa!”

Redazione GR.net

32 Commenti

  1. Mariò, la domanda che te stai a fa secondo me è un’altra:
    “Ma perché se mo da 10 milioni a Conte, a me non m’ha mai dato na lira sto fruttarolo???”

    Ringrazia quei 4 che ancora ascoltano le stron**te che dici, finché loro ti foraggiano se magna e se beve a volontà.

  2. Marione insiste con questa storia di Totti che farebbe da “ponte” per il fantomatico Arabo?

    Totti LAVORA PER PALLOTTA.
    è un Dipendente.

    Non è una boutade
    Non è opinabile
    Non è un discussione
    Non è una suggestione

    Lo so che per voi sarebbe stato meraviglioso un Totti che guida le Armate Radioloniche all’assalto della Trigoria Yankee.
    Ma così non è.
    È ciò che è.

    • Tutto giusto.
      Anche Monchi, ad esempio, era un dipendente… cacciato a calci nel sedere per manifesta incapacità. In quel caso la “piazza” non ha battuto ciglio, anzi, ha tirato un sospiro di sollievo.
      Provasse, il tuo Pallotta, a fare la stessa cosa col “dipendente” Totti e vediamo che succede…

      • Non capisco il significato ad oggi di questa continua e ridondante polemica su Pallotta nei giorni in cui la Roma è miracolosamente tornata in corsa per la Champions.
        Certi utenti,caro Kawa,invece di confrontarsi ad esempio sul 48esimo infortunio muscolare della stagione (kluivert) e sulla partita fondamentale di Genova ci allappano con Marione e Tor Pallotta.
        Della Roma a questi non glie ne frega nulla, nel periodo più decisivo della stagione invece di contrare l’ Interesse sulla squadra pensano a loro stessi cercando di provocate gli altri utenti mettendo in mezzo il nome di Totti.
        Che tristezza.
        Appello ai tifosi reali… parliamo di Genoa Roma.

        • Del tuo polemico messaggio – che in generale condivido – dovresti fare un bel copia incolla e inviarlo direttamente a Radiolone, il vero oggetto della discussione sopra, cui tutto frega tranne di Genoa-Roma, anzi, tranne della Roma tout court – invece di rivolgerlo verso un tifoso vero che ha il solo torto di avversare su queste pagine quel personaggio ricordando tutti i giorni quanto sia in malafede.

          • Caro Amedeo, ammetterai che utilizzare il nome di Francesco Totti, equiparandolo all’ultimo dei magazzinieri di Trigoria, per dare addosso a Marione non è proprio una genialata…

          • Anche far passare Totti per un novello Galeazzo Ciano che conduce trattative diplomatiche parallele all’insaputa dei suoi dirigenti non mi sembra affatto meglio.
            Di certo Radiolone ha ormai perso una guerra che era meglio per lui non intraprendesse, tuttavia sulle menti più intorpidite ha ancora certo ascendente – come evinto da alcuni messaggi che giornalmente si leggono in questa sede; secondariamente al Genoa non dobbiamo pensarci noi perché ringraziando il Cielo se ne sta già occupando Ranieri coi suoi collaboratori; in ultima analisi, attenzione a fare “appelli” perché, se non si sa, sono vietati e non vorrei scendesse la scimmia dall’albero a bacchettare a destra e manca.

          • È inutile che difendi l’ Indifendibile, il mezzo Totti usato per “solleticare” gli altri per polemizzare è l’ ennesima inutilità.
            Quelli delle Radio sono magnaccia che stanno lì dentro per vivacchiare e se ne fregano a priori (non tutti ad esempio Nisi).
            Ma chi definisci tifoso vero oggi parla della Roma delle sue speranze e delle sue paure non di tor Pallotta.
            Quando sarà il momento di parlare di tale torre con basi tangibili Nessuno si tirerà indietro.
            Ad oggi chi invece di dibattere di Genoa Roma si diverte con le solite lappe a provocare gli altri utenti sta trollando.
            Che poi almeno ste cose finissero a Marione,fosse questo il suo sito… tutto avrebbe un senso; usare Totti è l’ultima spiaggia per tentare di non essere ignorati. “Giocate” nelle giuste sedi.

          • La mia prima risposta delle 15.12 va bene anche per ribattere questo tuo ennesimo (ripetitivo) post.

            (Facciamo in modo che domani non serva più e costringimi magari a scrivere qualcosa di diverso, sennò sai che p@lle).

            Buonanotte…

          • “Di certo Radiolone ha ormai perso una guerra…”
            cioè, dopo 7/8/9 anni che mariolone non mangia più con la ASRoma non passa giorno che non ve leggete (o ascoltate???) e commentate quello che dice… per uno il cui lavoro e far parlare di se (in bene o male) non sembrerebbe molto una sconfitta, pensa cè gente qui nel forum che lo cita e nomina affermando di non averlo mai sentito in vita sua…

      • Cioè, Mariolone praticamente ha detto che Totti è un ruffiano traditore che sta facendo le scarpe a Pallotta mentre questo lo stipendia.
        Ma ancora c’è davvero qualcuno che dà retta a ‘sto personaggio?

  3. Personalmente ho motivo di ritenere che l’accordo sulla parola con Conte ci sia. Con riserva nel senso che fin quando non è nero su bianco, se chiamasse la Juve (non il PSG, per quanti soldi possa dargli) difficilmente Conte si tirerebbe indietro.

    Il motivo è semplice: Conte non disdegna una rosa senza top. Perché vuole innanzitutto intensità, dedizione, partecipazione al progetto. Preferisce una squadra operaia a una di primedonne.
    Se poi gli “operai” sono anche di alto livello, allora si rischia di arrivare in alto.

    La rosa della Roma gli piace. Con minimi aggiustamenti ritiene si possa essere competitivi da subito.

    Sa di avere molta “voce” (DDR) nello spogliatoio e che sarebbe accolto bene dai giocatori.

    Ma mancano 4 partite. Prima di allora saranno solo voci.

  4. Conte alla Juve, e a fare cosa? A vincere l’ennesimo campionato? Non credo che Conte pensi alla Juve lo farebbe solo per i soldi poichè li non c’è niente da rifondare o ripartire. Per Conte, la Juve è un brodo riscaldato sotto il profilo calcistico della sua carriera, dovrebbe andare li con il solo scopo di vincere la Champions ma il resto è robetta già nota. La Roma è un’esperienza fel tutto nuova, ben più sfudante, ma possibilità di diventare il protagonista vincente in una stagione e tornare alla ribalta dei riflettori del calcio europa. Insomma è alla Conte. Se davvero ha garanzia di poter lavorare libero Conte alla Roma non è solo un ipotesi ma quasi certezza.

    • Credimi. L’antagonista è la Juve. Per la Champions ovviamente.
      Il psg è fuori discussione, si terrà Tuchel. Il Manchester anche.
      C’è l’ipotesi Bayern ma è una scommessa complicata: a prescindere dalla grandezza della società, c’è una rosa da rifondare e forti dubbi sulla non ingerenza delle cariche sociali. Inoltre non è attratto dal campionato tedesco.
      La spagna non presenta alternative.
      In italia all’inter c’è marotta. Chi vi dice che sia in buoni rapporti?
      Il Milan ha una situazione societaria che non è in grado di assicurare nulla a nessuno.

      Questo è.

  5. Valutazione su zaniolo condivisibile :ma veramente dopo appena due partite giocate bene e qualche goal pensava gia’di essere diventato il nuovo totti?attenzione se questo ragazzo non ha l’umiltà per crescere e pensa gia’a contratti milionari e’bene che cambi aria magari con un buon introito anche perche’se la Roma ritrova il vero pastore quello del Palermo per intenderci siano in presenza di un autentico fuoriclasse ,basta che ritrovi una condizione fisica decente e sarebbe il piu’grosso acquisto della futura Roma!!!

  6. Confesso che questa storia del toto-allenatore non mi appassiona affatto, non ora, almeno, quando ci sono ancora 4 partite fondamentali da giocare e vincere.
    Dico solo che se ci qualificheremo per la Champions, Mister Ranieri avrà compiuto un’impresa straordinaria.

  7. L’ipotesi Conte è suggestiva ed è il momento di tentare un salto di qualità se no ci potrebbero aspettare altri anni di carestia dura. Però adesso dobbiamo rimanere concentrati sul campionato, tanto la società non potrebbe ammettere ufficialmente nessuna trattativa. A Genova per tre punti. Forza Roma!

  8. Le solite cornacchie dell’etere capitolino che continuano a gracchiare insistentemente nel tentativo di portare iella all’as roma . Tenere l’apparecchio radiofonico doverosamente in pos. OFF ci allunga la vita…

  9. corsi: certo se ancora parli cosi non stai bene ci vuole uno bravo per te se ancora pensi che totti porta l’arabo mamma mia come stai messo.
    focolari: che sei tu giornalista? ma per favore fai il serio tu al massimo puoi parlare in quella misera radio per dire solo stron@@te tanto è inutile che ce lo ricordi che voi lazialotti siete e sarete sempre dei venduti.
    melli: stai sulle orme di focolari siete quasi uguali solo che lui quando parla è lucido tu non credo sempre. Forza Roma

  10. Dopo che gli infiltrati hanno criticato Viola e Sensi je rimasto l’immenso Capitano e la banda lazialotti da cesaronia è stanata!!!!

    Altro che Arabi vi meritate Biandà e il mercenario ammmericano a vita!!

  11. mamma mia come se sò ingrifati li lazziali de radio-rosico..vonno i bergamaschi in champion..pronti come sempre a perdere per non farci vincere..che destino atroce..eh eh eh

  12. Inutile aspettare Conte, la Roma ha già scelto di pescare a Torino sponda granata
    Mazzarri allenatore Petrachi DS
    Belotti al posto di Dzeko

  13. Lo psicopatico non e’ Radiolone… lui ha i sui interessi nel dire quello che dice.
    I veri malati sono quei 4 sedicenni che gli vanno dietro!!!!

  14. Per il suo passato jueventino e soprattutto poco limpido, vedi scommesse, non sono un fautore di Conte, ma è innegabile che è un ALLENATORE – sapete cosa significa ? – che insegna, insegna calcio ! INSEGNA ! – capite la parola o vi è sconosciuta ? – Per cui se volete che si decida ad allenarci SMETTETELA ! Perchè i dubbi che sicuramente potrebbe avere sono i tifosi, l’ambiente soffocante, incontentabile, becero, ipercritico !

Rispondi a TT Cancella la risposta

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome