“ON AIR!” – CORSI: “Roma competitiva puntando sui giovani? Serve un miracolo”, PRUZZO: “Manderei via Perez, non ha futuro”, LO MONACO: “Dopo dieci anni ancora nessuna risposta sullo stadio, è uno schifo”, GALOPEIRA: “Zaniolo massacrato da Dotto”

17
4838

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Roma Radio): “Su un articolo oggi vengono attribuite delle frivolezze a un ragazzo di 21 anni (Zaniolo, ndr), mentre loro che ne hanno 60 possono andare a fare quello che fanno pensando di essere belli, simpatici e glamour. Vi vorrei dire cosa penso di queste persone, ma non lo posso fare… Il famoso ambiente romano esiste, e oggi ce n’è proprio un’esemplare dimostrazione, se ce n’era bisogno. Con buona pace di qualche ciavattaro che si ostina a dire che non è così… Gli allenatori quando arrivano a Roma dicono che non esiste l’ambiente, poi dopo un anno stanno tutti coi tic a dire “ammazza Roma, è un macello“. E allora da idolo finisce per essere sfondato…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Stamattina c’è un ragazzo di 21 anni (Zaniolo, ndr) che gioca al calcio che viene massacrato in un articolo di Giancarlo Dotto, e tutto questo a tutela dei tifosi della Roma…ma ai tifosi sai che gliene frega delle donne con cui esce. Semmai si preoccupano di quando tornerà a giocare. Guarda caso questo articolo esce oggi, quando sulla Gazzetta viene pubblicata un’intervista a Zaniolo, mi viene da pensare che non sia stata fatta ieri… Se oggi scrivi che Zaniolo preferisce Fedez a De Rossi, non gli fai un regalo…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Arriva il colosso Reebok? Tutta fuffa che non serve a niente. Ma lo sapete chi è la Nike? Non capisco la storia della campagna acquisti, con questo ragazzetto qua…Tiago Pinto…si parla di Bernard, Otavio, e poi Yaremchuk: ma c’è un calciatore tra questi?… La cosa che più mi ha intristito di questi nomi è che si parla di come la Roma deve affrontare le prossime campagne acquisti. Di una tristezza unica. Secondo i giornali, le indicazioni della società sono: meno commissioni, investire sui giovani e ingaggi bassi. Ma restando ugualmente competitivi. Servirebbe un miracolo per riuscirci…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Per me la priorità è il portiere, poi il terzino e quindi l’attaccante che può essere El Shaarawy. E invece temo che sarà l’esatto contrario: prima l’attaccante, e poi tutto il resto. Mirante? Può fare il secondo, ma non può garantirti continuità. Si parlava con troppa facilità di lui come titolare, ma a 38 anni non puoi pensare di fargli fare tutte le partite, e infatti si sta infortunando spesso. Per me resta un ottimo secondo. Se dalla rosa di 13 titolari, la fai arrivare a 16-17 puoi davvero pensare di arrivare quarto e puoi pensare a fare meglio anche il prossimo mercato. Tra Papu e El Shaarawy chi prenderei? Prenderei Gomez, nonostante l’età…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Papu Gomez? Non so se basterebbe per arrivare al quarto posto. Parliamo di un eccellente giocatore, ma lui al posto di Pedro di quanto ti aumenta il valore della squadra? Poi certo, se devi fare un cambio, una cosa è avere Gomez in panchina e una cosa avere Perez. Ma mi domando se basti per arrivare tra le prime quattro. Se prendi invece un bel terzino destro la squadra ti sale di livello nell’undici titolare…”

Daniele Lo Monaco (Il Romanista – podcast): “Stadio della Roma? L’approccio di Friedkin è diverso da quello di Pallotta. Lui ha ereditato un progetto ed è aperto a qualsiasi esito, e non è detto che per lui si debba fare per forza là. Dieci anni dopo la presentazione del progetto, siamo ancora in attesa di sapere se la politica dirà sì o no. E’ una cosa che oltre a essere ridicola, fa schifo. Non è spiegabile in nessun modo. Sia chiaro, è legittimo che ti dicano di no, ma almeno lo facciano. La sindaca non ha tutte le colpe, lei ha ereditato dalla precedente gestione questo file. Ma ancora una volta la politica è il porto delle nebbie, qualcosa di impalpabile, insicuro, dove puoi solo sperare che tu conosca qualcuno per avere delle risposte. E’ sconsolante…”

Luigi Ferrajolo (Radio Radio): “Io pensavo che Pau Lopez fosse molto meglio, ha fatto delle cose allucinanti, forse non si è riuscito ad ambientare. La Roma ha bisogno di un portiere che pari il parabile…Non c’è stata una vera e propria sosta quest’anno. Se la Roma riprende con la marcia avuta fino ad ora, non è una squadra da scudetto, ma può competere per entrare in Champions, che sarebbe già un grande risultato. Dal mercato non so sinceramente cosa si aspetti Fonseca. Probabilmente serve un terzino. Ma leggo che vogliono prendere una punta, ma per bocciare chi? Allora devi mandare via Mayoral. La Roma è una buona squadra, ma non da scudetto. Così la vedo la Roma…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “Pau Lopez in nazionale ha giocato due partite in tutto…occhio a dire che è il portiere della nazionale spagnola. Non dico che sia un bluff, ma o ci sei o non ci sei per giocare nella Roma. Perchè una cosa è fare il titolare nel Betis e una cosa è farlo nella Roma… La Roma non dimentichiamoci che fra due o tre mesi riavrà Zaniolo, uno dei giocatori più promettenti del nostro calcio. E’ uno di quei calciatori che possono cambiarti la squadra…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La priorità per me restano le fasce. Karsdorp fa ancora un sacco di errori, per me i tre terzini destri della Roma non ne fanno uno buono. Per il resto la rosa mi sembra coperta. Sulla trequarti può giocare Pellegrini, o anche Cristante. Ma dietro sulle fasce c’è il punto debole, se si fa male Spinazzola è un disastro…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Io se si potesse prenderei El Shaarawy, che ha ancora qualcosa da dare. Carles Perez lo darei via, non c’entra niente, va per conto suo…mi sembra uno che ha poco futuro. E se poi ci fosse un jolly i fascia da prendere sarebbe ottimo. Per il resto il primo obiettivo è toglierti le zavorre che hai e che pesano tantissimo…Pastore? Lo impacchetterei e lo riporterei da chi lo ha preso, e che lo facesse giocare lui…”

Redazione Giallorossi.net

17 Commenti

  1. “Riporto qui uno stralcio dell’articolo a firma Carlo Dotto!”
    “L’ultimo, riconosciuto e fotografato in una discoteca a Villa Borghese che sfumacchia avidamente al centro di un’ammucchiata festosa di suoi coetanei, immagine che la dice lunga su come il caos regni sovrano a Covilandia. Viene anche da ridere, pensando a come i calciatori, bigottescamente calati in una bolla di vetro quando si trattava di ripartire, te li ritrovi poi nelle mischie più a rischio del pianeta. Che non sono quelle del campo Si accumulano nel tempo con sinistra coerenza segnali che fanno pensare: se non proprio un bad boy, uno spoiled boy, un ragazzo viziatello. Non è ancora del tutto venuto al mondo e ha già fatto arrabbiare due pezzi da novanta come Mancini e Fonseca, suoi allenatori in Nazionale e alla Roma. Tre, se ci mettiamo anche Fabio Capello che raccomandò l’interista Esposito di “non prendere la sua strada”. Sinceramente parlando che il Cds fosse caduto in basso lo si sapeva da un pezzo ma è mai possibile che a taluni spalatori di melma non si riesca a mettere un freno?! Gossip moralistico di bassa lega, atto unicamente a denigrare un ragazzo la cui carriera è tutta da scrivere… Alla faccia della Libertà di Stampa!

    • Confermata la campagna denigratoria dello stimato professor corsi che ci ha dovutamente scassato i marroni. Comunque è un vero piacere leggere le sue considerazioni. Prego la redazione di non fare mai lo sbaglio a non pubblicare i suoi amorevoli pezzi nei confronti della società dirigenti calciatori. Non glielo perdoneremmo mai

  2. Lomonaco ha la memoria corta. La precedente amministrazione comunale aveva dato il via libera al progetto con le torri, in cambio dell’accollo delle infrastrutture. Quindi dire che la Iattura di Sindaca non ha “tutte” le responsabilità…

    Quanto a Corsi, ma il suo approccio è sempre e comunque di disprezzo verso gli altri? Pinto è un ragazzino, Yaremchuck e gli altri dei non calciatori… Ma si guarda mai allo specchio? Si crede d’essere un grand’uomo? E’ orgoglioso del passato e del presente? Mah…

    • Ma perché, c’è bisogno che lo dica sto corsi che se le ricette sono gggiovani e abbattimento monte ingaggi com mercati di p&p nun vinci niente e manco competi?
      Ballotta nun è bastato?
      Tocca solo sperare che siano sproloqui dei giornalisti.
      Altrimenti qualcuno dovrebbe dimostrare con un teorema che confuti ogni evidenza che ciò sia possibile.

  3. Pruzzo mi ha rassicurato di qualche dubbio che purtroppo (per il potenziale della squadra) talvolta mi assale: Carles Perez è veramente forte 🙂

    • Ok. Che ha fatto carles perez per poter dire che sia forte o lo lasci soltanto intravedere?
      Personalmente ho intravisto più in Calafiori in pochi minuti
      PS- ambedue sono stati utilizzati in contesti ‘non proibitivi’.

  4. Voi chiacchierate come vi pare… Nel frattempo La Roma è terza e se proseguiamo come abbiamo fatto fino ad ora, sarà difficile toglierci dalle prime quattro! I rinforzi arriveranno, poi giudicheremo… Quanto bla bla bla!

    • Eppure qui sopra c’è ancora chi dice “non so se il Papu basterebbe per raggiungere il quarto posto”.
      Beh, il quarto posto è stato raggiunto. Semmai c’è da mantenere il terzo o raggiungere i primi due. Ad oggi “raggiungere il quarto posto” sarebbe un peggioramento. Ma qui c’è gente che deve difendere le proprie convinzioni, e non ha importanza cosa possa dire in contrario la realtà. Lo stesso discorso del terzino destro. È necessario da subito, anche se Karsdorp ha iniziato a produrre buone prestazioni, sempre in crescita.

  5. Io personalmente non reputo Calafiori un grande difensore io li venderei poi però prendere un sostituto per Spinazzola che non può giocare tutte le partite.Un terzino dx e un portiere soprattutto

    • Io a Calafiori concederei del tempo per veder che giocatore diventa.
      Per il momento sospendo il giudizio, consideriamo che aveva fatto una bella partita con lo YB, poi subito dopo col Toro in mezz’ora ha fatto disastri.

  6. Corsi: tu sei sempre quello che come arrivarono ibanez e Villar dicevi che erano due pippe ar sugo quindi della tua tristezza mi interessa il giusto visto quanto ci capisci di calcio, parlaci degli acquisti di lotito che ti mettono più gioia sicuramente. Forza Roma

  7. Terzino,attaccante,attaccante,terzino,portiere,poi,quando scoppia o è assente Veretout,dobbiamo sperare che succeda contro l’ultima in classifica! Ho ancora i brividi a ripensare alla cerniera di centrocampo in Siviglia- Roma:Diawara-Cristante…Inesistente,mai più!

  8. La favola ve la racconto io….C’era una volta il povero Dotto che, smarriti gli altri nani, fu retarguito e sculacciato da Biancaneve, che gli aveva raccomandato di guidare il gruppo. Ma essendo lui un inetto, aveva sortito il risultato opposto. Cosí Dotto, per sfogare la sua frustrazione, rosso dalla rabbia come il suo sederino sempre chino, si mise ad insinuare, insultare,additare,accusare e sbraitare nefandezze dall’alto del suo ego nano contro il meraviglioso e prezioso Principe, solo per invidia e per cercare di trovare invano un po di sollievo al suo eterno malessere, che lo avrebbe accompagnato nei secoli dei secoli. Così non visse felice e contento.

Rispondi a AsR Cancella la risposta

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome