“ON AIR!” – FERRAZZA: “Stasera serve una Roma vecchie maniere”, FERRETTI: “Occhio al 3-5-2, mi aspetto qualcosa di diverso”, CIARDI: “Mou ora sta lavorando sull’aspetto motivazionale dei giocatori”

20
1163

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Lo spirito con cui Abraham è entrato a San Siro mi è piaciuto tantissimo, ma anche Belotti, che è entrato dieci minuti ma sembrava che avesse giocato mezzora per il lavoro fatto. La Roma raramente ha avuto una ricchezza del genere in organico. Dopo aver preso Dybala, i Friedkin non si sono fermati e hanno preso Wijnaldum, e dopo l’olandese non si sono fermati e hanno preso Belotti… La Roma ha una panchina con gente come Belotti, Zalewski o Spinazzola, Matic, El Shaarawy…In questa fase l’allenatore si sta concentrando molto sull’aspetto motivazionale dei propri giocatori.”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Ho visto un Leao strepitoso ieri sera, ma non ce lo possiamo comprare? E’ una cosa imbarazzante. Ha fatto una cosa ieri clamorosa, se n’è andato in mezzo a sessanta giocatori, gli vedo fare cose che fa solo Mbappè. Quello è l’esterno perfetto, è uno che segna e fa segnare… Le parole di Mourinho di ieri? Ve l’avevo detto che ascoltava le radio…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Domenica la Roma contro il Lecce sarà arbitrata da un salentino…non è la prima volta che ci succede, mandarono Sozza con l’Inter, e ora Prontera… Le due punte in campo stasera? Abraham è uno che si spende molto, e se gli chiedi di fare un lavoro di sacrificio lui lo fa, così come Belotti…”

David Rossi (Rete Sport): “Dalle parole di Mou di ieri non è che ho capito molto su chi giocherà stasera. L’unico dubbio che ci ha tolto è Dybala. Chi gioca in attacco? Potrebbe anche partire con Abraham e aver portato Belotti in conferenza per confondere le acque e le idee dell’avversario. Oppure può giocare con entrambi dall’inizio, e a uno dei due gli fa fare il sotto punta. Parliamo di uno che s’è inventato Zalewski terzino sinistro, in confronto Abraham sotto punta non è niente di che…”

Francesca Ferrazza (Centro Suono Sport): “Partita di coppa vecchie maniere quella di stasera, sembra di rivedere la vecchia Coppa Uefa: stadio esaurito, tanti tifosi avversari allo stadio, rischio di scontri tra le due tifoserie… Sarà una bella partita, speriamo che oltre alla gara vecchie maniere sia anche una Roma vecchie maniere: serve una squadra che combatta e porti a casa il risultato, anche a costo di perdere qualche energia in vista di Roma-Lecce di domenica…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Frattesi io me lo sarei stra-preso. Certo, se mi chiedi chi prendo tra Frattesi e Wijnaldum, sceglierei l’olandese. C’è la questione dell’età, ma tu che vuoi fare? Hai Mou per tre anni, un anno e mezzo è già passato. A distanza di un anno e mezzo, con tutti i difetti che ha, la Roma è diventata una squadra. Un obiettivo è già stato raggiunto, ma io penso si voglia qualcosa di più importante. E passato un anno e mezzo, ti serve più Wijnaldum di Frattesi, se ti vuoi sbrigare…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Nel momento in cui manca l’equilibratore della squadra, che è Pellegrini, mi sembra troppo sbilanciata la formazione che mettono oggi tutti i quotidiani con il classico 3-4-2-1. Ma chi fa il Pellegrini? Dybala? Zaniolo? No… Per questo io mi aspetto qualcosa di diverso. Cosa? Un 3-5-2, con un centrocampista in più e Dybala vicino all’attaccante…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Io penso che in questo momento della stagione devi restare su tutti gli obiettivi, poi dopo il Mondiale puoi vedere qual è quello primario. La partita di stasera va affrontata con attenzione, il Betis è una squadra pericolosa, è esperta e ha un allenatore che ne sa tanto. Devi essere capace di risolverla con i tuoi attaccanti, altrimenti rischi di dover rincorrere e diventa molto difficile. Ma l’idea di lasciar perdere una competizione da subito, secondo me Mou non ci pensa neanche…La rosa della Roma ora è migliore, ma non a centrocampo, dove sei peggiorato come numeri. Ma in generale la rosa è superiore e non devi lasciare niente da parte…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Partita difficile, il Betis è forte. Belotti come alternativa è una grande forza per la Roma, se sta bene è un attaccante che lavora molto per la squadra e che segna molto. Abraham sta facendo oggettivamente troppo male, ed è comprensibile che Mou faccia scelte differenti: se hai Shomurodov, è difficile farlo, ma con Belotti hai un titolare, non solo una riserva… La Roma ha un organico molto completo, e con Wijnaldum avresti anche un centrocampo completo. A sinistra hai due titolari. Non è una rosa perfetta, ma se come terzo attaccante hai Shomurodov, vuol dire che le alternative le hai. Ma tenere botta anche in Europa League è complicato, specialmente a febbraio perchè rischi di lasciare punti in campionato e la Roma non può permetterselo….”

Furio Focolari (Radio Radio): “Belotti al posto di Abraham? Bisogna vedere se sarà così, se lo fosse non sarebbe una bocciatura, ma l’inglese sta giocando una stagione deludente e Mou vuole sferzarlo. Il titolare è Abraham e non Belotti. Quella di stasera è una partita da vincere assolutamente, la sconfitta con il Ludogorets è pesante. Se restassi a tre punti, sarebbe impossibile arrivare primi nel girone. La Roma deve vincere in tutti i modi… Io credo che la Roma abbia la rosa per giocarsi le due competizioni. Col recupero di Wijnaldum avrà un centrocampo importante, ha due uomini per ogni reparto. Il problema della Roma è che ci sono quelli davanti, Pellegrini, Dybala e Zaniolo, che non hanno un’alternativa uguale a loro. Ma quello non ce l’ha nessuno. Vincere poi è un altro discorso, ma come organico può competere a livelli alti… ”

Tony Damascelli (Radio Radio): “Il Betis è quarto in Liga, le spagnole sono sempre delle zanzare tigre che si aggirano nelle Coppe, sono pericolose. Per la Roma è un’occasione per fare il pieno di autostima anche in Europa, e penso che vincerà stasera…L’organico della Roma? Sono problemi che creiamo noi…ma secondo voi il Betis ha l’organico per lottare in Liga, Europa League e coppa di Spagna? Vogliamo fare l’elenco e vedere se Mou non ha due giocatori per ruolo in squadra? Dobbiamo sempre cercare scuse, ma pronti via hai tutte le carte per giocare tutte e tre le competizioni. E non dimentichiamoci che rispetto al passato ora c’è la possibilità di fare cinque cambi…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteVentrone colpito da leucemia fulminante: muore a 62 anni l’ex preparatore della Juventus
Articolo successivoLa Sampdoria annuncia Stankovic, De Rossi rinvia ancora il debutto in panchina

20 Commenti

  1. damascelli velenoso.
    mou ha vinto tutto se li vede in allenamento sa quali sono le reali potenzialità.
    Con tutta la stima matic e cristante non sono un centrocampo che puo vincere campionato europa legue e coppa italia . Manca l’olandese e forse dovrebbe esplodere camara.

    • terrazza non servono le vecchie maniere ,con quelle non abbiamo vinto mai,servino le nuove maniere quelle di José Mourinho,che ci hanno portato un trofeo UEFA in bacheca.

    • Giancarlo 53 ma per quelli che la pensano in un certo modo mica è vero. La Conference per alcuni di loro è solo un “portaombrelli”, mica la si può sempre nominare altrimenti da fastidio😅

    • Analisi attenta che Lascia spazio alle riflessioni

    • In effetti, è preoccupante: anch’io, e penso – anzi, sono certo – che sia la prima volta…

  2. A Mourinho fu chiesto quanto avrebbe inciso l’infortunio di Wijnaldum sulle possibilità della Roma di ottenere buoni risultati.

    Rispose che oltre, naturalmente, a mancare la qualità del giocatore, gli veniva preclusa soprattutto la possibilità di variare l’assetto tattico della squadra a seconda delle necessità.

    La penso allo stesso modo: uno come Wijnaldum avrebbe significato tantissimo non solo per le capacità specifiche del calciatore, ma avrebbe consentito variazioni di gioco tali da poter indirizzare o ribaltare il corso di una partita. Infortunio devastante, speriamo che a Febbraio torni ai suoi livelli. Se fossimo “ancora li'” potrebbe rivelarsi decisivo.

    Nutro comunque una discreta fiducia in Camara; da quel poco che si è visto il giocatore offre le stesse prestazioni e conferma le stesse caratteristiche che si erano viste in Rete. Le qualità suddette, se confermate, potrebbero consentirci di attendere con maggior serenità il rientro di Gini e comunque risultare anche lui un elemento utilissimo per cambiare gli assetti tattici sia prima che durante le partite.
    FORZA ROMA.

    • Se permetti una risposta rob, visto che mi sembra ti piaccia parlare di calcio giocato e non di cocchetti o di figurine ahaha Camara, comprato in emergenza, risulterà molto più utile di quella tip top che in molti hanno pensato. Ovviamente non ha lo stile di Gini ma a me sembra efficace.
      Un saluto e Forza Roma

    • il problema è capire se la nutre pure Mou la fiducia in Camara, perchè al momento si ostina a mettere in campo sempre e solo i due “velocisti”…

    • Ciao @Prohaska. Non devo certo permetterti una risposta, questo in assoluto; nello specifico, formulata da te, è anche molto gradita.
      E, si, su Camara abbiamo evidentemente lo stesso pensiero. Il suo arrivo fa parte di quel “mercato di reazione” che lo scorso anno funzionò nella vicenda Dzeko/Abraham. Un pò meno per Spinazzola/Vina.
      Un caro saluto anche a te e sempre FORZA ROMA!

  3. grande Corsi..eh eh..quanto è bravo Leao strepitoso.. come m’bappè..eh eh..segna e fa segnare..eh eh..risultato di ieri sera?..Chelsea 3 milan 0..gol di Fofana,aub.james..eh eh..ma che su fuma mariotto?..eh eh eh

    • Domanda della giornalista di Sky a Pioli dopo Chelsea – Milan: “Cosa non ha funzionato stasera”?
      La risposta doveva essere: “Dopo il primo goa loro non abbiamo trovato un arbitro che ci regalasse un rigore per farci pareggiare subito’

    • Kvara lo vedo più determinante mentre Leao va a momenti.
      Oltretutto il giorgiano è esploso subito mentre il portoghese la prima stagione ha fatto abbastanza male.
      Detto questo bei giocatori ma mi tengo Paulo e Nico che secondo me ci faranno divertire parecchio a cominciare da questa sera.

  4. Infatti il Leao strepitoso di ieri sera ha inciso tantissimo sul risultato della partita. Praticamente faceva quello che voleva quando prendeva la palla e driblava gli avversari. Goal ed assist a tutto spiano. Ho scusate… forse ho visto un altra partita, ma stavo con Marione accanto a me e mi ha un poco confuso.

  5. Dybala È un fuoriclasse assoluto e sarebbe stato delittuoso Non portarlo a Roma la partita di stasera ha le sue insidie E sarebbe ottimale andare in vantaggio per mettersi sul solido contro il piede altrimenti quando Mourinho deve attaccare è scarso un bel po’ bisognerà subito aggredire il collegio degli Spagnoli se si vuole avere chance di o Vittoria

    00
    Rispost
    LASCIA

  6. piacentini quando c’era quello di Tivoli ad arbitrare la Roma non hai detto niente, quanto Ve piace prendere consensi. che ipocrisia

  7. Il livello di bufffonagine di questo corsi è davvero disgustoso… Mi ricorda cassano sa di spararle si è creato questo personaggio e le spara… Simili bucciotti sono nel nostro nel paese possono estere.. . Vabbè. Forza Roma testa a stasera sto già nel panico…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome