PARMA – ROMA, LE INTERVISTE – Garcia: “Siamo stati grandi, ora il derby”, Totti: “Possiamo toglierci soddisfazioni”, Florenzi: “Seguiamo tutti Garcia”, Pjanic: “Stavolta siamo determinati”

0
597

florenzi-parma-roma

AS ROMA NOTIZIE – Queste le parole dei protagonisti di Parma-Roma, terminata 3 a 1 per i giallorossi grazie alle reti di Florenzi, Totti e Strootman su rigore:

RUDI GARCIA

Un gran secondo tempo, dopo un primo tempo sofferto. Normale questo miglioramento dopo un po’ o è casuale?
No, è la prova che stiamo bene sul piano fisico. Abbiamo iniziato non bene, però negli ultimi 30 minuti siamo cresciuti. Nell’intervallo ho detto ai miei che se avessimo vinto in rimonta sarebbe stato grande, perché è sempre difficile in trasferta.

Nel primo tempo sono mancati gli affondi degli attaccanti…
Non abbiamo sfruttato la profondità, come abbiamo fatto invece nel secondo tempo. Abbiamo segnato 3 gol e è bellissimo fuori casa.

Si immaginava questo impatto positivo con la Serie A?
La cosa più importante sono i punti, non la classifica. Ne abbiamo 9 ed è un buon inizio. Vedremo più tardi, ma adesso c’è il derby…

La squadra è pronta, serena?
La testa era completamente al Parma e lo abbiamo visto oggi. Ora abbiamo 6 giorni per preparare questo derby ma sono sicuro che in questi giorni ne parleremo.

Grande Roma, magari meno bella, ma concreta…
Mi piace vincere in rimonta, è una prova che la Roma gioca da squadra. Vuol dire che non abbiamo vinto in 11, ma con la rosa intera. I 3 giocatori che sono entrati hanno fatto benissimo e hanno aiutato a vincere, e questa è una buona cosa. Ci sono ancora tante cose su cui lavorare. Ma non dimentichiamo che il Parma ha giocatori di talento, e come avete detto a inizio partita solo un punto per loro è poco per quello che vale. Certo in alcuni momenti non siamo perfetti, abbiamo sofferto ma la squadra è rimasta serena. E il primo gol di Florenzi arriva in un buon momento per noi.

Rigore?
C’è una lista. Se il capitano è in campo lo batte lui, e Kevin è il vice-rigorista.

Una Roma diversa
E’ importante avere 9 punti: a inizio stagione non vuol dire niente la classifica a questo punto del campioanto

Una squadra che sembra più matura
Importante che la squadra rimanga serena, anche quando andiamo in svantaggio. Il gol di Florenzi è arrivato in un momento importante, abbiamo sfruttato molto meglio la profondità, si vede anche dal gol del Capitano…

Una settimana difficile ora. Serve isolare la squadra?
La testa della squadra era qui a Parma, abbiamo sei giorni prima del derby. Si parlerà molto in questi giorni, avremo tempo

Ma è diverso affrontare così il derby, mettete pressione
E’ sicuramente una buona cosa arrivarci con 9 punti. Non so se esiste una preparazione migliore per arrivare al derby, ma stiamo tranquilli

Su Totti
Abbiamo visto oggi quanto Totti sia importante. Ho letto oggi sui giornali quanto lui abbia segnato a Parma

Nel secondo tempo la Roma ha trovato spazi. E’ colpa del Parma o mertito vostro?
L’avversario ha giocato bene, ma come ho drtto nell’intervallo ai miei, alzando il ritmo possiamo fare meglio

Cosa deve ancora migliorare in questa Roma?
Sicuramente abbiamo da imparare tanto. Ma abbiamo giocato da squadra. La difesa? Un gol in tre partite, non è male

Sul rigorista?
Tutto previsto, Kevin doveva calciare questo rigore

FRANCESCO TOTTI

Cosa significa questa serata?
Una serata importante, era tanto tempo che non vincevamo le prime tre. Con questa mentalità e questo spirito possiamo dire la nostra, ma restiamo con i piedi per terra.

Altro gol al Parma?
E’ una squadra che mi porta fortuna, spero di segnare anche con le altre. L’importante è che la squadrea vinca

Arrivate bene al derby
E’ una buona medicina, arriviamo con lo spirito giusto

Il contratto, Baldissoni ha detto chesiete ai dettagli
Immagino che fosse un tuo desiderio giocare con la Roma fino a 40 anni. Non è che c’è un età, ho sempre desiderato indossare un’unica maglia, la onorerò fino alla fine.

Roma in testa alla classifica
Tre vittorie su tre non capitava da parecchio, possiamo toglierci tante soddisfazioni giocando così

Sembra una Roma convinta
Sì, ha un collettivo che può fare la differenza, siamo compatti. Possiamo ribaltare le partite in qualsiasi momento

E’ il momento migliore per firmare un contratto, è una formalità
Siamo ai minimi dettagli, aspettiamo il presidente

Come vivete l’arrivo di questo derby?
Per tutta la città è una partita diversa dalle altre, è normale che la si viva con più voglia, facendo bella figura. Il 26 maggio è un capitolo chiuso, pensiamo al presente.

Bell’effetto la vetta, abbiamo intrapreso un buon cammino e dobbiamo proseguire così.

Bella concretezza sotto porta…
Per fortuna ho preso il palo interno ed è entrato, e sono contento ma soprattutto sono felice del secondo tempo della squadra. Il primo tempo è stato giocato male, secondo e secondo tutto

Squadra matura?
Non è facile dirlo adesso, dobbiamo trarre le linee alla fine del campionato e vedere dove siamo.

La tua strada sul profilo tattico?
Mi piace questo come intermedio, sono un jolly come tutti dicono ma spero che prima o poi troverò il mio posto.

Ti adatti molto bene, dove hai imparato?
Ho imparato tutto alla Roma, dagli esordienti a oggi, passando per Stramaccioni e De Rossi. L’esperienza fa tanto in questo sport, e anche l’esperienza al Crotone mi ha aiutato tanto a crescere e a farmi diventare quello che sono

E’ facile giocare vicino a Totti o per Totti giocare vicino a Florenzi?
La prima assolutamente… chiunque gioca facilmente con Francesco.

ALESSANDRO FLORENZI

Il gol, ce lo racconti? La classifica, non è male
E’ una bella visione, vorrei rivederla anche tra tre quattro mesi. Meglio nel secondo tempo, nel primo molte cose non ci sono riuscite. Felice per il gol e per la vittoria

I meccanismo di Garcia sono parecchio avanti
Sicuramente, lo seguiamo tutti e vogliamo fare bene. Vogliamo ripagare la fiducia dei tifosi

Solo gol nel secondo tempo, perché?
Non lo so, l’importante è segnare

Che responsabilità ti senti addosso
Le responsabilità sono altre, non mi sento fondamentale, ma parte di un gruppo importante in cui tutti si mettono a disposizione

Dove c’è da migliorare ancora? Oggi c’era Prandelli…
Sono felice che c’era, lo sono soprattutto per la vittoria. Dobbiamo migliorare tanto per imporre il nostro gioco ma ci stiamo lavorando.

MIRALEM PJANIC

Cosa avete di più rispetto allo scorso anno?
La determinazione che abbiamo dall’inizio della stagione è completamente diverso. L’abbiamo dimostrato anche oggi, vincendo contro una bella squadra. Ancora una volta siamo stati più forti e abbiamo meritato di vincere. Dovevamo vincere, e l’abbiamo fatto. E adesso c’è il derby: c’è una settimana per prepararlo, per fare bene anche la prossima. Quest’anno non abbiamo attaccanti fissi, chiunque gioca a modo suo. Forse Totti tiene più palla e va avanti e è facile giocare con lui, ma anche con gli altri. Anche a centrocampo non ci sono posti fissi.

MAURO BALDISSONI (Prepartita)

Adesso vediamo una nuova solidità. Come legge i primi 180’ della Roma?
E’ un lavoro che prosegue, eravamo all’inizio di un percorso e non ci aspettavamo la solidità di adesso, che viene con il giocare insieme. Senz’altro mancava qualcosa, che abbiamo provato a portare quest’anno. Stiamo bene, ma siamo all’inizio.

Il rinnovo di Totti?

Siamo ai dettagli, c’è qualcosa da sistemare ma siamo vicini.

Pallotta arriva per la firma?

Il modo migliore per essere smentiti è dare delle date. Se faremo in tempo ci sarà il presidente, ma non è necessario il suo arrivo.

Articolo precedenteFacebook, Pjanic e il parmigiano: “Nessuno ha più fame di noi”. Poi: “Ora concentrati per la partita”
Articolo successivoRoma prima della classe

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome