Pedro alla Roma, è tutto fatto: contratto da 3 milioni a stagione. Da settembre sarà a disposizione di Fonseca

52
4728

AS ROMA CALCIOMERCATO NEWS – Arrivano conferme sull’affare Pedro-Roma. Il calciatore spagnolo ha raggiunto l’accordo totale con il club giallorosso e ha deciso di accettare l’offerta arrivata dalla Capitale.

A riferirlo è Angelo Mangiante di Sky Sport che con un tweet in inglese ufficializza di fatto l’acquisto dell’attaccante spagnolo da parte del club giallorosso. Pedro firmerà un contratto di due anni con opzione per il terzo a 3 milioni a stagione. Si attende ormai solo l’annuncio da parte della Roma, l’accordo è concluso.

CALCIOMERCATO AS ROMA NEWS Pedro si può ormai considerare un nuovo giocatore della Roma, anche se per vederlo con la maglia giallorossa occorrerà aspettare ancora qualche mese.

Stando a quanto riferisce oggi Gianluca Di Marzio, giornalista di Sky Sport, il calciatore spagnolo sta limando gli ultimi dettagli con il club giallorosso, ormai l’affare può dirsi concluso. Per l’annuncio però servirà ancora un po’ di tempo.

Ma Pedro è il primo rinforzo della Roma del prossimo campionato, e da settembre il 33enne ormai ex Chelsea sarà a disposizione di Paulo Fonseca, il tecnico che lo ha voluto fortemente in giallorosso.

Fonte: Gianlucadimarzio.com

52 Commenti

  1. Secondo me è un buon innesto. Parametro zero. Non penso venga qui a svernare, avrebbe potuto accomodasi in Arabia a cifre astronomiche. Credo e spero che farà bene a Roma. Poi se proprio dobbiamo dar via Kluivert per i conti (ma spero di no sinceramente) allora spero torni El Shaarawi

    FORZA ROMA!

  2. Credo che la prossima stagione serva un instant team come non mai. Ovviamente i giovani dovranno anche esserci. Pedro Mkhi Zaniolo dietro a Dzeko lo vedo un bell’attacco.
    In difesa, a prescindere dalla situazione Smalling, mi fionderei su Sarr del Nizza a parametro 0, secondo me ottimo anche per l’età (21).

    • Serve uno che fa respirare edin ed allo stesso tempo levarci dalle scatole Perotti… damo perotti e qualche milione al Parma per cornelius!

    • Non ho capito, Monchi è passato al Parma? Perché solo il mago di Siviglia, che nessuno se lo piglia, sarebbe capace di fare una operazione simile…

  3. Pedro, oltre ad essere un grandissimo giocatore, è uno straordinario professionista, sono sicuro che non verrà a Roma per svernare… ah, poi metto la mano sul fuoco anche su un’altra cosa: quel montato di Kluivert, oggi non è più forte di lui, e mai lo diventerà. 😉

    • Sono sincero, per quello che ha fatto sin oggi, non riesce proprio a piacermi. Sarà che ho sempre avuto una forte repulsioni per i giocatori veloci ma frenetici, e incapaci di fare scelte calcisticamente intelligenti… e passino i suoi atteggiamenti da montato, io parlo dell’aspetto puramente calcistico.

    • Marco,
      per me il problema di fondo di queste voci di cessione è proprio quello:
      Chi cavolo dovrebbe darci 30-35ML per un giocatore pagato 2 anni fa la metà e che non mi
      pare in questi 2 anni abbia fatto numeri tale da giustificare il raddoppio del valore?
      Per carità, lui è giovane (Under meno), deve ancora svilupparsi, ma 35ML sono tanti per una scommessa.
      Per cui secondo me a Settembre la sua cessione non è scontata, tutt’altro.

    • oltre le statistche non riuscite a vedere proprio nient’altro???che parlate a faree allora? ahahahayhaha

    • lazio in b (ancora ti addolora?),
      io no, ma se guardi i numeri dei 2 anni di Salah e li confronti con i 2 anni di Kluivert non c’è distanza:
      c’è un abisso.

  4. Ho dubbi vista l’eta ma credo fermamente che devi prendere (o almeno cercare di prendere) i giocatori chiesti dal tecnico.
    Spero che arriva con la stessa fame di Kolarov e Smalling invece di giocatori come Cole e Pastore.

    • Un tecnico che chiede Pedro ? O non è un tecnico di valore o è una balla. Pedro a 33 anni suonati tra l altro proveniente da un calcio totalmente diverso non vedo quale valore aggiunto potrà dare. Fisicamente insignificante è gente che faceva la differenza grazie a dribbling, velocità , tutte caratteristiche che sono le prime a declinare con gli anni. Non copre , ed è un problema. Prendiamo Kalinic, uno che ha giocato in Italia ed ha fatto tanti gol, praticamente scomparso a 33 anni. Cole vi ricorda qualcosa ?

  5. Pedro può essere un gran colpo, ovviamente deve sostituire Perotti e non Kluivert.
    Pedro e Kluivert sarebbero una gran coppia, sinceramente ho ancora più di qualche dubbio sul riscatto di mkhitaryan..è forte ma spesso infortunato e non al meglio della condizione, non ha senso spendere i 20 mln chiesti per lui

  6. Se dovessi lasciare uno tra kluiv e under lascerei il primo. Pedro è un grande acquisto : esperienza e mentalità vincente. Serve un vice zeko, non dico uno che segni quanto lui ma uno che sappia manovrare e far salire squadra. Buon palomino a tutti

  7. In attesa di vederlo sul campo,benvenuto a Pedro,qualita’ e esperienza,e sopratutto spirito vincente che forse e’ quello di cui abbiamo piu bisogno in questo momento!

  8. Non condivido l’euforia per il suo acquisto. 3 milioni annui a fine carriera e per tre anni e’ pura follia. Score di 6 gol all’anno negli ultimi sei anni non è un rinforzo ma un ripiego pagato profumatamente. Altra zavorra da mettere sul groppone. Lo ha voluto fortemente Fonseca? Uno che gioca col 2-2-6 lo “osanniamo” solo noi.

    • L’anno scorso 13 gol (finale di EL compresa), negli ultimi sei anni, escludendo per forza di cose la stagione corrente, non è andato in doppia cifra per due volte, di cui una con nove gol, a bilancio incide meno di Kluivert, ha vinto tutto quello che si può vincere, spesso e volentieri da titolare, però per noi che dall’addio di Salah sulla fascia destra abbiamo potuto ammirare le gesta di veri e propri eredi di Garrincha, tipo Under (10 partite azzeccate, un sacco di infortuni) o addirittura Schick adattato, è sicuramente un peso e un indebolimento

    • Per lupo 52:lascia perdere stanno riprendendo la stessa cantonata presa col mago di pescara alla seconda stagione,quando cambio’le carte in tavola rispetto a quello che gli aveva lasciato spalletti…e abbiamo visto i risultati,ieri sera per larghi tratti abbiamo visto una squadra imbarazzante,lenta,senza idee e con grossi limiti
      e mi dispiace ma la colpa e’di Fonseca!!!

  9. Io oltre a Pedro farei un tentativo per Malinowsky, con quel sinistro da noi potrebbe sbloccare diverse partite, quando gli avversari si chiudono. Contro la Lazio non e’ stato un tiro…e’ stato un terra aria!

    • C’è un esperto di non so cosa che lo ha definito una sega. Magari averla noi una sega così…

  10. Raffaella Carrà:
    Passeggio tutta sola per le strade
    guardando attentamente i monumenti
    la classica straniera con un’aria strana
    che gira stanca tutta la città
    a un certo punto della passeggiata
    mi chiama da una parte un ragazzino
    sembrava a prima vista tanto per benino si offre a far da guida per la città
    pedro, pedro, pedro, pedro, pedro, pe
    praticamente il meglio
    di santa fe
    pedro, pedro, pedro, pedro, pedro, pe
    fidati di me.

  11. Questi giocatori sul viale del tramonto sono una scommessa.
    Con alcuni può andar bene con altri meno. Sono pannicelli caldi cmq messi lì nel tentativo di rabberciare una situazione tecnica indecifrabile come il futuro societario.
    Certo meglio di illustri sconosciuti e improbabili scommesse…..speriamo vada bene. Serve sempre il vice Dzeko però, basta mezze punte ed ali.
    Il bosniaco al livello di ieri sera te lo sogni se deve giocare tutte le partite.

  12. Fino a oggi 13 giocatori spagnoli hanno vestito la maglia della Roma e nessuno ha lasciato il segno (anche se 3 sono “nuovi” e tutti da verificare: Pau, Villar, Lopez). Prima di loro il più forte è stato Iago Falque.
    Speriamo di invertire la tendenza con Pedro.

    • Ancora co ste statistiche ahahahahahah Pedro non è un “giocatore spagnolo”… pedro è un CAMPIONE più titolato della As Roma stessa!!!

    • Peirò era un signor giocatore, a dire il vero. E Del Sol addirittura straordinario, solo che arrivò a Roma che aveva 36 anni. Per gamba. E nonostante ciò si dimostrò il campione che era.

  13. A me Pedro non convince troppo vecchio, rischiò infortuni altissimo e contratto di 3 anni a 3,5 mln , le giocate ce l’ha e anche la leadership non mi fido per tenuta atletica.

  14. Di errori ne abbiamo fatti tanti ma non iniziamo a criticare..e’ un bel giocatore. Speriamo faccia 3 anni alla grande. Cmq da solo ha vinto più di tutta la magica

  15. @Realista perdo con grande malinconia un minuto del mio prezioso tempo per ridponderti come meriti : l’unica cosa che brucia è il tuo cervello che è andato in fiamme. Se chi non la pensa come te e’ laziale la dice lunga sulla tua capacità di relazionarti. Se poi hai 15 anni allora ti perdono…

    • Beh, in effetti poteva risparmiarsi la risposta e, soprattutto, il suo (immagino preziosissimo) tempo. Gli è che è assai difficile accettare come compagni di tifo individui che hanno l’unico scopo di criticare qualsiasi scelta societaria e di distruggere ogni situazione apparentemente o solo sperabilmente positiva: questo, e non essendo – come dice – laziale ne converrà, è un atteggiamento tipico dei laziali, che da tempo immemorabile vivono solo per criticare qualunque cosa abbia minimamente a che fare con l’universo romanista. Ah, dimenticavo: il suo perdono ovviamente non mi interessa, mentre quanto a cervello e capacità di relazioni potrebbe anche avere delle brutte sorprese. Ma la lascio ai suoi infantili convincimenti.

  16. @zerocomico. Facevo riferimento alle reti segnate esclusivamente nei campionati. Poi ovviamente se tu credi di sostituire un attaccante centrale con un esterno(ruolo in cui gioca Pedro) e ‘ tutto opinabile e da dimostrare. Come spero che tu possa dimostrarmi che in prospettiva sostituire un 34enne con un 33enne sia una scelta saggia.

    • Aspetta qui ci siamo capiti male, nessuno sta parlando di sostituire Dzeko ma al massimo uno dei discontinui giovani che abbiamo sulle fasce. È ovvio che sostituire Edin con Pedro non starebbe né in cielo né in terra

  17. Il discorso non è se Pedro è forte o meno, ma cosa significa prenderlo, ovvero rinunciare a Kluivert.
    Qualcuno reputava impietoso il confronto tra Justin e Salah.
    Ora lo è, ma quanto era forte Salah all’età di Kluivert?
    Justin ha appena compiuto 21 anni.
    Salah a 21 anni giocava in Svizzera e non aveva numeri molto diversi da Kluivert in un campionato molto più scarso.
    Cedere Kluivert è solo un’operazione di bilancio.
    Da un punto di vista sportivo il cambio con Pedro è a perdere sotto tutti i punti di vista.
    Non regge nemmeno la storia del giocatore caotico e veloce.
    Perché Salah cos’era inizialmente se non un velocista?
    Il problema piuttosto è che hai in squadra 2 ali come Under e Kluivert che negli spazi sono mortiferi ed invece si gioca con le ali che debbono accentrarsi e mai andare sul fondo cosa che è prerogativa dei terzini.
    Non sarà che Fonseca non sa utilizzare al meglio il materiale umano a disposizione?
    Io sono sicuro che con schemi più conservativi, con una difesa più protetta in con un terzino bloccato (3 e 1/2) e un po’ di sano gioco di rimessa la Roma avrebbe raccolto molti più punti in campionato.
    La partita di ieri è stata paradigmatica.
    Una squadra padrona del campo (la Roma) che alla fine prende un goal evitabilissimo e viene salvata solo da un campione come Dzeko.
    Quante volte abbiamo visto questo film quest’anno?
    Io non ricordo gare nelle quali siamo stati schiacciati chiaramente dagli avversari.
    Ricordo piuttosto partite perse o pareggiate che avremo meritato di vincere ai punti.
    Il campionato racconta di una squadra che fa faville grazie alle marcature a uomo e a duelli individuali (Atalanta) e di un’altra squadra che ha ripreso a vincere da quando gioca all’italiana (il Napoli).
    Perdere ieri sarebbe stato un delitto sportivo. Ci siamo offerti al catenaccio di Ranieri come dei polli e abbiamo rischiato le penne.
    Sono certo che con una disposizione più accorta quella era una gara da vincere 4:0.

    • O perbacco, uno che capisce di calcio c’è allora. All’età di Kluivert nessuno pensava che Salah potesse diventare Salah. Forse Kluivert rimarrà Kluivert e non diventerà Salah, ma non è più scarso di Salah quando Salah era come Kluivert. Non so se mi sono spiegato.

    • Salah è un diamante come ne nascono pochi. Magari Kluivert diventerà il nuovo Messi, ma sacrificare lui e sostituirlo con Pedro è mille volte meglio che cedere Zaniolo (perché se si cede Kluivert la motivazione è quella)

    • @iUB40
      Non voglio fare il presuntuoso ma la prima volta che mi accorsi di sala fun un giorno qualunque nel quale si giocò Basilea-Chelsea… Molti anni prima che esplodesse,,,, e adesso vi dico che cedere Kluivert ma soprattutto GENGIS è un vero e proprio D E L I T T O.

  18. X vegemite,per certi versi sono d’accordo con te(salah,il terzino bloccato alla spalletti,aggiungerei anche un gioco molto lento macchinoso e affidarsi alle singole giocate)ma su altre cose non mi trovo d’accordo come ad esempio la superiorita’di altre squadre e’vero che non ce ne sono state di eclatanti ma abbiamo sofferto tanto..troppo!!(es bologna, in casa abbiamo perso e a bologna,sassuolo sconfitta umiliante ecc..) e’evidente che anche il manico ha le sue colpe e neanche poche!!!

  19. Con tutto il rispetto, ma smettiamo di essere un cimitero degli elefanti, non ci bastano gli esempi di Kolarov che ha giocato solo la prima stagione per poi girovagare per il campo e Pastore un fantasma ?

Rispondi a Peter Cancella la risposta

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome