Per Pau e Calafiori è la gara delle grandi occasioni

9
1482

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – All’andata è stato il migliore e ora dovrà ripetersi: Pau Lopez domani sera contro l’Ajax sarà di sicuro determinante. I Lancieri dovranno fare necessariamente una partita offensiva, e lo spagnolo avrà il suo bel da fare contro Tadic e compagni.

Per lo spagnolo sarà l’occasione per dimostrare di essere tornato il portiere ammirato in Spagna, ma anche qui a Roma all’inizio della sua avventura in Italia. E chissà che non riesca a convincere Tiago Pinto a dargli una seconda chance anche il prossimo anno.

Ma Roma-Ajax sarà la gara della grande occasione anche per Riccardo Calafiori: il terzino partirà titolare vista l’assenza di Spinazzola e la squalifica di Bruno Peres. Fonseca se lo sta coccolando in questi giorni, lo sta caricando al punto giusto. Per il ragazzo sarà una responsabilità enorme da affrontare.

Una grande prestazione domani sera potrebbe cambiare il suo futuro dentro la Roma: i problemi fisici lo avevano relegato nelle retrovie, con Fonseca che spesso gli preferiva il brasiliano Peres e le voci di un trasferimento in prestito a fine anno. Ora però Calafiori ha la sua grande chance per dimostrare quanto vale.

Fonti: Corriere della Sera / Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteChierico revolution: “Fonseca domani può svoltare con l’Ajax e iniziare una nuova storia con la Roma”
Articolo successivoDzeko, possibile rescissione a fine anno. Ma ora vuole un finale col botto con la Roma

9 Commenti

  1. Magari fonseca fosse sto gran motivatore…parleremo forse di tutt altra stagione combattendo ANCHE per il quarto posto, non solo SOGNARE il trionfo in Europa league…

  2. Se per Pau Lopez spero che faccia grandi prestazioni per poterlo vendere bene, per quanto riguarda Calafiori spero che domani possa essere l’inizio di qualcosa di bello e duraturo

  3. Sono tutti sulla stessa barca e all’orizzonte c’è qualcosa di importante, non pescherecci che salvano naufraghi. In questi momenti serpe e scorpioni riescono ad andare d’accordo, e anche in sincerità. Bene, lo facessero, poi a giugno chi di dovere deciderà.

  4. Lopez
    Mancini Cristante Ibanez
    Karsdorp Veretout (Villar/Diawara) Calafiori
    Pellegrini Miki
    Dzeko

    Già ricominciamo a sembrare una squadra di serie A.

  5. Ogni settimana vediamo scritto dj Pau lopez che resta che parte in base se la roma vince o perde e fare così è troppo scadente come giudizio.

    Calafiori ha talmente tanti santi in paradiso e intorno a lui che cade sempre in piedi …
    Deve ringraziare per dove si trova sia la Roma che il suo procuratore ….non lamentandosi di avere più spazio…
    Dimostra che ci puoi stare …sul campo dico ..non a parole ..

  6. Sarebbe una gran cosa se per Pau Lopez questo turno di Coppa potesse rivelarsi l’occasione per scuotersi di dosso gran parte delle sue insicurezze e lo disponesse per una ulteriore crescita e maturazione tecnica, perché credo proprio che rimarrà con noi.
    Sono convinto che la Roma dell’immediato futuro avrà bisogno di rinforzi importanti in zone nevralgiche del campo, centrocampo e attacco in primo piano, ma non solo, che implicheranno investimenti pesanti, e le eventuali risorse per il portiere dovranno essere dirottate altrove, a meno di operazioni in entrata e in uscita molto convenienti.
    In pratica se nessuno si presenterà con un bel po’ di milioni per accaparrarsi a tutti i costi Pau, il nuovo portiere ce lo possiamo scordare.

Rispondi a Carlo66 Cancella la risposta

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome