PIRLO: “Passo indietro rispetto all’esordio, ma la Roma è diversa dalla Samp. Ce la giocheremo con l’Inter fino alla fine”

9
1361
Torino 20/09/2020 - campionato di calcio serie A / Juventus-Sampdoria / foto Image Sport nella foto: Andrea Pirlo

NOTIZIE AS ROMA – Andrea Pirlo, allenatore della Juventus, commenta a fine gara la prova dei suoi ragazzi nel match di campionato che si è appena giocato allo stadio Olimpico contro la Roma. Ecco le dichiarazioni del tecnico dei bianconeri ai microfoni di Sky Sport:

Ci sono stati cambiamenti tra la Juve contro la Samp e quella contro la Roma?
Abbiamo giocato contro due squadre diverse con sistemi diversi. Sapevamo di affrontare una squadra con tanti giocatori offensivi, diversa rispetto la Samp.

Nel complesso possiamo dire che c’è stato un passo indietro dal punto di vista complessivo del gioco?
Sì, abbiamo fatto un passo indietro ma siamo una squadra in costruzione. Non abbiamo avuto molto tempo nel pre-campionato, quindi queste prime gare sono delle prove. E’ un punto guadagnato per lo spirito che ci abbiamo messo. Poi Arthur non giocava da mesi, Bentancur ha giocato molto lo scorso anno. Dovrà crescere la loro condizione.

Ha cambiato alcune cose rispetto alla Samp che non sono andate molto bene…
Volevamo sfruttare l’uno contro uno in avanti. Dovevamo essere pronti a giocarci le nostre chance con gli attaccanti. Non è andata molto bene, ma giocavamo contro una squadra solida e sapevamo di poterci trovare in difficoltà.

Ho visto la Juve in difficoltà all’inizio, quando la Roma trovava i giocatori tra le linee. Troppo spazio tra centrocampo e difesa…
Avevamo provato a tenere stretta la linea a centrocampo e provare la pressione con i centrali difensivi. Non sempre ci siamo riusciti, anche perché abbiamo avuto poco tempo di provare alcune soluzioni in pre campionato.

Continui a pensare che devi sempre giocare a due a centrocampo o credi di poter anche passare a tre?
Abbiamo centrocampisti con le caratteristiche per giocare a due, non abbiamo né registi né mezze ali. Dobbiamo sfruttare al meglio le caratteristiche dei nostri centrocampisti.

Quanto ti ci vorrà per avere un’idea precisa della tua squadra?
Non abbiamo avuto molto tempo di provare, quindi stiamo provando situazioni in partita ufficiale. Morata è arrivato pochi giorni fa, Arthur si deve adattare al calcio italiano e al modo diverso di allenarsi. Bentancur lo scorso anno ha giocato troppe partite ed è arrivato in ritiro con un infortunio e solo ora inizia a stare meglio. Sono però giocatori importanti, tecnicamente e a livello di personalità.

Ti aspettavi una Roma che ti concedesse più campo? I giallorossi hanno preparato bene la partita…
Sapevamo che questa poteva essere la partita, anche perché i difensori della Roma giocano in maniera molto aggressiva. Volevamo portarli fuori linea per attaccare la profondità e attaccarli meglio. Non lo abbiamo fatto ma possiamo migliorare questo.

Ieri l’Inter ha fatto entrare Vidal, Hackimi, Vidal, Nainggolan e Sensi. Qualitativamente la rosa dell’Inter è migliore di quella della Juve?
Abbiamo tanti giocatori bravi, non so quale sia la rosa migliore ma ce la giocheremo fino alla fine. Le sostituzioni saranno importanti e loro hanno una rosa migliore rispetto a quella dello scorso anno.

Ronaldo migliorerà sulle punizioni con lei?
E’ un giocatore che da tanto alla Juve, sia a livello di gol che di prestazione. Ha corso più in 10 e in 11, che è un bel segnale verso la squadra.

9 Commenti

  1. Sicuramente nelle prime giornate ogni squadra ha bisogno di entrare in condizione, quest’anno poi è molto particolare. Mi limito a dire che la Juve quest’anno non mi fa paura ( sportivamente parlando) rispetto a quella degli ultimi 4-5 anni. Ad oggi, non riesco a vedere ai nastri di Partenza quale sia la squadra favorita

  2. Morto de sonno..Ma intanto .un tiro in porta 90 minuti e strappi un pareggio..quando non rubate in episodio chiave sculate comunque …non ho parole !!!!…

    • sul fatto che non rubano non lo so. Il fallo su Dzeko all’inizio a loro lo fischiano tutta la vita con espulsione.

  3. Grazie a questo “genio” esaltato dalla stampa, che ha messo in campo quel morto di Morata e neutralizzato Kulusewski relegandolo sulla fascia, che se lo mette seconda punta come contro la Samp ce sfonna. Che Fonseca abbia limiti evidenti è vero e passa, giustamente, da deficiente ma che poi passino da geni certi personaggi è un vizietto della stampa nostrana… Ne deve magnà di polvere questo…

    • Lo hanno preso sapendo che la forza della squadra è sufficiente per vincere 30 partite su 38. E si può fare la sua scuola guida con relativa tranquillità. Ieri, a panchine invertite, finisce tanto a poco per la Juve.

  4. Non ti dimenticare pure il Napoli ne quest’anno non ha più i problemi di spogliatoio e l Atalanta che è la squadra italiana che gioca meglio di tutte .

    La lotta scudetto coinvolge queste 4 squadre .

Rispondi a Lupasas: Ma che è 'sto schifo? Cancella la risposta

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome