RANIERI: “Il mio non è un 4-4-2 scolastico. La Samp ha acquisito la mia mentalità”

12
1737

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Claudio Ranieri, allenatore della Sampdoria, commenta a fine gara la prova dei suoi ragazzi nel match di campionato che si è appena giocato allo stadio Luigi Ferraris contro la Roma. Ecco le dichiarazioni del tecnico dei doriani ai microfoni di Sky Sport:

Conte ha fatto un lavoro niente male all’Inter.
“Sono felice per lui, può risultare antipatico, a me no. Ha fatto un capolavoro, ci mette l’anima nel suo lavoro. Alza il ritmo mentale di tutta la squadra, bravo bravo bravo”.

Ha costruito un gioiello di squadra? Soddisfatto?
“Sì, perché stanno acquisendo la mia mentalità di giocare sempre, stare attenti. Abbiamo portato 16 giocatori in gol, mi piace questo”.

Non le piace che le dicono che fa un 4-4-2 scolastico.
“Non mi è piaciuto Marchegiani che l’ha detto. Dipende che scuola fai…Sentirsi dire che è scolastico… Perché io voglio migliorare. Se è scolastico il mio, il primo nella Liga è Simeone, col Leicester ho vinto col 4-4-2, il Lille anche. Allora anche il 3-5-2 è scolastico, è tutta scuola. O andiamo tutti a scuola o nessuno”.

Tornando al progetto Samp, sta arrivando la notizie del suo rinnovo?
“Non è arrivato nulla, sto che stanno facendo dei conti e il presidente mi ha detto le difficoltà della campagna acquista, si entrerà nel vivo della trattativa”.

Dopo le 7 grandi e il Sassuolo, ci siete voi.
“Non me l’aspettavo, perché dietro di noi ci sono squadre che non si capisce come siano dietro. Il Bologna ha qualità, non capisco come sia dietro. Ma anche Torino, Cagliari e Fiorentina. Adesso godiamoci questo campionato, il prossimo sarà difficile”.

Articolo precedenteIl silenzio dei colpevoli
Articolo successivoMANCINI: “Chiediamo scusa ai tifosi. La sconfitta di Manchester ci ha tagliato le gambe”

12 Commenti

    • Ce l’avevamo ma il gatto Baldini e la volpe (sich!) Pallotta hanno preferito continuare nella loro opera di deromanistizzazione facendoci il loro ultimo regalo e andandolo a pescare in Ucraina: il tonno Fonseca in puro olio di oliva extravergine…

  1. Questo signore sarebbe la persona giusta per far crescere, sia come calciatori sia e soprattutto come uomini, questi ragazzini un po’ viziatelli che ci ritroviamo in rosa. Forza Roma, ma che fatica!!!…..

  2. E’ bravissimo, non si discute. Ha sfiorato lo scudetto con la Roma, è storia. Ma se fosse venuto a Roma avrebbe fatto una brutta fine. Se avesse la capacità di far acquisire la sua mentalità, avrebbe vinto a cinquanta anni. Sui settanta si è svegliato e ha cominciato ad alzare la voce, e qualcosa l’ha presa. Sono talenti inespressi, come per i calciatori: manca qualcosa di temperamento. Ma i calciatori finiscono a trenta anni, o su di lì; gli allenatori la tirano fino a 70, e forse ci riescono a imporsi. Ma a essere bravo è bravo, ma è un maestro. Qui serve un condottiero, che guidi gente che sa giocare.

  3. Grande Mister..il cacio è facile…no quello di Zorro…poi ma quale gioco aveva , quello di far divertire gli avversari.

  4. A prescindere dal fatto che è romano è romanista , vorrei ricordare chi ha allenato , dalla juve al Chelsea passando per la Francia e poi l impresa unica al mondo in Inghilterra. Conosce il calcio , tutto dalla A alla Z. Con DDR come secondo lo prenderei tutta la vita. Lo scudetto non lo perse lui , in Inghilterra lo avrebbe vinto come poi ha fatto.

  5. La Roma ha cambiato allenatori come i tubetti di dentifricio ma la realtà è che ad oggi nessuno ha mai capito quale fosse il progetto della Roma.
    Si vuole l’allenatore come novello Mosè ma poi non gli si dà la squadra o un entourage di pari livello, è come prendere uno chef dargli la simmenthal e dirgli di organizzare un banchetto di lusso.
    La Roma da troppo tempo prende allenatori rimediati con squadre improvvisate e vuole fare il colpaccio, non funziona così! Non puoi navigare a vista perché poi naufraghi. Pallotta mirava allo stadio e si incaxxava con il club solo perché perdeva soldi. La Roma va riformata o non ne usciremo più.

Rispondi a Don Cancella la risposta

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome