VIDEO – Roma, svelate le prime ore di Lukaku in giallorosso: “Questo è ciò che vuoi vivere quando giochi a calcio”

21
1811

AS ROMA NEWS – Il 31 agosto Romelu Lukaku è diventato ufficialmente un nuovo giocatore della Roma e a più di 10 giorni dall’annuncio la società giallorossa ha svelato in un video pubblicato su You Tube alcuni retroscena sul suo primo giorno nella Capitale. Dopo essere sbarcato a Ciampino, il centravanti belga ha firmato il contratto e si è reso protagonista di uno shooting davanti al Colosseo.

Ecco le sue parole durante il viaggio verso il monumento simbolo di Roma: “Sai cosa è bello? Che i tifosi della Roma sostengono tanto i calciatori se giocano bene. Questo, per una persona come me e per il resto della squadra, fa bene a tutti noi”.

Quando i tifosi sbattevano contro la grata all’aeroporto, cosa hai pensato?
“Tante cose positive, questo è ciò che vuoi vivere quando giochi a calcio. Vivi per provare queste emozioni”.

Ci stiamo avvicinando al Colosseo, il simbolo di Roma. Che emozioni provi?
“Bello da vedere, è la prima volta per me perché non ci sono mai stato. Ora posso vedere il simbolo di Roma, è un momento che aspettavo da tanti anni perché quando ero piccolo era impossibile vederlo. Ora sono qui e voglio fare delle belle foto per farle vedere ai miei figli”.

Articolo precedenteCalciomercato Roma, Conte pronto a trattare con i giallorossi per il dopo Mourinho
Articolo successivoLa Roma affila il suo attacco per la riscossa

21 Commenti

    • Che t’aspettavi lo stile formellese? Tipo l’aereo de terza mano preso a porta portese da Lotirchio?

    • Onestamente, se queste “Americanate”.. Mi portano altri “Dybala e Lukaku”.. Ben vengano..

      Anche se con qualche problema sono calciatori che quando stanno bene formano uno degli attacchi più forti della serie A..

      Quindi facciamo queste “Americanate” anche a centrocampo, difesa e porta..

      Non sarebbe male no?

      Forza Roma

  1. vabbe’ dai … andiamoci coi piedi di piombo che ha detto altrettanto davanti la Madonnina. Adesso mettete tanti pollici contro ma così è …

  2. Mo però basta, cercamo un po’ meno like su internet e un po’ più de punti sul campo. Ovviamente non è riferito a Lukaku ma in generale di deve essere più concreti abbiamo capito che siamo bravi sui social a fa presentazioni. Mi piacerebbe più fa feste dopo a risultati raggiunti
    Forza Roma

  3. Alle volte non si pensa a queste cose, ma in una giornata è stato protagonista di:

    1- Volare sul jet privato da A a B guidato dal proprio datore di lavoro.
    2- Essere accolto da migliaia di persone che inneggiano a te.
    3- Fare un analisi sportiva.
    4- Fare un giretto da star nel centro sportivo della roma e firmare un contratto milionario.
    5- Allenarsi a trigoria.
    6- Andare al Colosseo da protagonista.
    7- Festa a casa.

    Quanta fortuna hanno questi ragazzi che danno due calci ad un pallone.

    Speriamo proprio per questo che lukaku possa essere un fattore determinante per ribaltare una stagione cominciata male.

  4. adesso lasciamolo lavorare insieme a tutti i suoi colleghi, sono stati fatti sette acquisti che ancora dovranno dare un’identità alla squadra: Llorente, Ndicka, Kristensen, Aouar, Renato Sanchez, Azmoun, Lukaku.

  5. L’impressione è quella di un’attesa messianica nei confronti di Big Rom.
    Un po’ quella che abbiamo vissuto il primo anno con Mourinho e il secondo con Dybala.
    Non so se essere eccitato o preoccupato, perché la sorte di un grande club o di uno che ambisce a diventare tale non può mai dipendere da un singolo personaggio, per quanto importante sia.
    La somma deve essere sempre maggiore delle singole parti, questa è la chiave del successo.
    E difatti né Mourinho né Dybala sono stati sufficienti per farci spiccare il volo.
    Magari lo sarà Lukaku, speriamo, ma mi piacerebbe uscire da questa ricerca estemporanea per entrare finalmente in una dimensione come quella di un Bayern Monaco nella quale tutti sono utili ma nessuno indispensabile.
    Dove tutti, ma proprio tutti, sono semplici rotelline di un ingranaggio che funziona quasi perfettamente. E che vengono immediatamente rigettate quando non si adattano alla macchina.

    • …grazie UR! finalmente un commento ben scritto (e, soprattutto, ben “pensato”) 👍🏻👏🏻👏🏻
      FRS ❤ 💛❤ 💛 🐺🐺

    • X totti2709, avrei potuto dire PSG o City ma ho menzionato il Bayern Monaco non a caso.
      Perché è il massimo esempio di gestione virtuosa e organizzazione impeccabile a tutti i livelli.
      Spendono ma non buttano i loro soldi, gli investimenti sono sempre oculati, il margine di errore mantenuto a livelli bassi e fisiologici.
      Possono perdere chiunque ma il club non ne risente perché marcia col pilota automatico.
      Il budget di cui dispongono non gli è piovuto dal cielo per grazia divina ma lo hanno costruito negli anni con una gestione ammirevole di ogni aspetto, tecnico e commerciale.

    • UR ciò vorrebbe dire un progetto, almeno, decennale.
      Non ci dobbiamo dimenticare come hanno preso la Roma i Friedkin: indebitata al limite del fallimento.
      A mio modesto avviso stanno facendo un buon lavoro, tenuto conto dello stramaledetto ffp.
      Ricordiamo anche che il Bayern ha lo stadio di proprietà, che poco non è.
      Detto questo piacerebbe anche a me una società così solida.
      Mi sa però che in Italia non siamo in Germania….e non vuole essere un luogo comune

  6. giocatore mostruoso che desideravo già ai tempi dell’Everton. Era ancora più forte e tra le sue vittime preferite il City, andatevi a vedere tutti i goal fatti in quella squadra. Per non parlare di quelli con la maglia del Belgio.
    Speriamo di riuscire a riscattarlo, per la Serie A è un bene. Soprattutto va difeso contro le strisciate del Nord, già immagino i loro cori o insulti razzisti quando ci giocheremo contro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome