SPINAZZOLA: “Con il Torino un’altra finale, poi penseremo a Tirana. L’infortunio? Ci sono stati momenti in cui non vedevo progressi”

12
398

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Leonardo Spinazzola, difensore della Roma, ha parlato alla stampa a Trigoria in occasione del Media Day previsto per la finale di Conference League. Queste le sue parole:

Torino e poi la Finale, come arrivate a questo tour de force?
E’ tutto l’anno che facciamo il tour de force. O almeno l’hanno fatto i miei compagni, io ne ho fatto un altro…(ride, ndr). Ci arriviamo bene e dobbiamo arrivarci bene. L’importante adesso è pensare a Torino, è una partita fondamentale per chiudere il campionato in bellezza, poi abbiamo 5 giorni per preparare la finale

Te come ci arrivi?
Bene, sono motivato e felice di esserci e di poter giocare.

In questi mesi il pensiero di Tirana ti ha dato forza?
Sinceramente no, pensavo solo al rientro. Poi quando mi sono sentito meglio è normale che ci ho pensato.

I momenti più difficili?
Quando non vedevo progressi e non andavo, battevo la testa sul muro e il muro restava integro… E’ stata la maggiore difficolta.

Cosa hai ritrovato con l’abbraccio dell’Olimpico?
I tifosi sono stati sempre generosi con me, è stata una bella emozione

Te e Zalewski potete giocare insieme?
Deciderà il mister, Nicola sta facendo un grande campionato e deve continuare così.

L’approccio di Mourinho alla finale?
La finale non c’è ancora. Ce n’è un’altra venerdì, una finale importantissima per la quale il mister ci carica. Adesso è la partita più importante, poi penseremo a Tirana.

Hai giocato 45′, quanti minuti hai nelle gambe?
Non lo so, non ho l’indicatore della benzina (ride, ndr). Dipenderà dalla partita e dalle situazioni. Se attaccheremo e basta sarà più facile, se sarà una partita aperta sarà più difficile. Vediamo quanti minuti farò.

Vista da fuori la Roma poteva fare di più?
È normale, siamo una grande squadra e sono pienamente sicuro che giocando sempre i turni infrasettimanali, con i viaggi e tutto il resto, perdi sempre qualcosa. E noi siamo stati l’unica squadra a farlo sempre e ne abbiamo risentito.

Vi sentiti favoriti con il Feyenoord?
Dobbiamo pensare solo al Torino, non vorrei parlare del Feyenoord.

Il pensiero di giocare la finale è importante per te dopo aver saltato quella degli Europei?
Diciamo di si, sarebbe la prima finale che potrei giocare

Italia-Argentina è un obiettivo?
Vediamo, penso solo a mettere minuti nelle gambe e a vincere queste due partite, poi avrò tempo.

Hai parlato con Mancini?
No, quando l’ho sentito il ct era solo contento del mio rientro è basta.

Articolo precedenteTORINO-ROMA, arbitra Irrati con Fabbri al VAR
Articolo successivoMANCINI: “La stanchezza è un alibi che non deve entrare dentro lo spogliatoio. Mourinho ci sta caricando come sempre”

12 Commenti

  1. Oggi come oggi il paragone tra Zalewski e Spinazzola è impietoso.
    Ma penso anche domani come domani.
    Meglio per Spinazzola se si ricicla dall’altra parte,laddove Karsdorp corre corre ma stringi stringi ,conclude poco o niente.

    • Sarebbe da provare Zalewski a destra, perchè è più facile che impari un ragazzo giovane a giocare in un altra posizione piuttosto che Spinazzola, che quando è stato adattato a destra non ha mai combinato granché.

    • Non scherziamo, Spina in forma è imprescindibile per la squadra… io penso che Zalewsky verrà spostato più avanti o a centrocampo in futuro… ci manca solo che panchiniamo Spina 😂😂

    • così dobbiamo anche comprare un altro esterno sinistro, oltre a quello destro?
      A parametro zero come Skriniar? 🙂
      Scherzo eh, ma quei pochi buoni che abbiamo teniamoceli tutti.

    • Zalewski può giocare in diversi ruoli, se lo sposti a destra con Spinazzola a sinistra sarebbe l’ideale. Avremmo all’atto pratico due esterni di fascia di grande qualità.

    • Non penso, Spina è un TOP, Zalewsky lo diventerà, fidati, che MOU per il piccoletto ha già in mente anche un nuovo ruolo per il prossimo anno. 💛🧡❤️Comunque caro Leo il peggio è passato, mettiti tutto dietro le spalle, come hai sempre fatto è vai avanti!

  2. La risposta di LEO alla domanda “i momenti più difficili?” è IDENTICA a quella che darei io sostituendo la parola ‘arbitri’ a quella ‘progressi’ (dall’infortunio, evidentemente).
    Mentre la domanda sull’approccio di Mourinho alla finale, fatta invece ad un giocatore di FONSECA, sul suo approccio all’Europa, darebbe una risposta che mostrerebbe per me tanta parte della DIFFERENZA tra i due.

  3. Tre domande sulla finale dove risponde tre volte che non vuole pensare alla finale.
    Domanda successiva: “Il pensiero di giocare la finale è importante per te dopo aver saltato quella degli Europei ?”.

  4. Bello rivedere in campo Spinazzola.
    Ci sono mancate le sue progressioni , i dribbling , i suoi cross .
    Lato sinistro debole ad inizio campionato 21/22
    Lato sinistro SPECIALE con Spinazzola e Zalewski nel 22/23.
    PS
    Qualche volta Zalewski come vice Mkitharyan.
    Ha mentalità, dribbling , capacità di passaggio e tiro ,

  5. Zalewsky COC .e l’unico che punta l avversario ..purtroppo.. che poi sto giocatori son quelli che in un tatticismo esasperato come ,ahime’, la serie a , fan saltate le difese.. io mi terrei karsdorp a dx .

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome