Stadio Roma, Onorato: “Manca il progetto esecutivo del club, non possiamo costruire noi l’impianto”

41
646

AS ROMA NEWS – Alessandro Onorato, Assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda di Roma Capitale, ha rilasciato alcune dichiarazioni a margine dell’evento Oktagon Tsunami e tra i vari temi trattati si è soffermato sulla costruzione del nuovo stadio della Roma a Pietralata. Ecco le sue parole.

C’è un po’ di preoccupazione per il nuovo stadio della Roma dopo le parole di Bonessio? A che punto siamo?
“Le parole sullo stadio della Roma sono quelle del Sindaco e sono molto chiare e nette. Il Comune di Roma ha fatto tutto quello che doveva fare in tempi record per permettere alla Roma di poter fare lo stadio a Pietralata. Aspettiamo il progetto esecutivo da parte della Roma, più di fare quello che abbiamo fatto… Non possiamo costruire noi lo stadio sia per la Roma che per la Lazio. Vogliamo che abbiano i loro stadi, ma sono aziende private e non possiamo entrare nel merito delle scelte. Il Comune ha fatto tutto quello che doveva fare, è normale che ci siano degli iter tortuosi nel momento in cui ci sono degli spazi pubblici. La situazione sull’aspetto autorizzativo del Comune è tutto sotto controllo, però serve il progetto”.

La società non si fa sentire da un po’?
“Non lo so, vediamo, ma manca il progetto esecutivo. Non ci piace ricamare su questa storia degli stadi e permettiamo a chi vuole investire di farlo concretamente. Sugli stadi si è creata troppa mitologia, noi addirittura in campagna elettorale non parlavamo di stadi per non illudere i tifosi. Abbiamo dato l’interesse pubblico e per andare avanti serve il progetto esecutivo”.

Si aspetta che il progetto venga presentato entro la fine del 2024?
“Mi auguro di sì”.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteCalciomercato Roma, duello con la Juve per Thuram: Ghisolfi e Giuntoli in pressing, il Nizza chiede 20 milioni
Articolo successivoCalciomercato Roma, Spinazzola saluta: il club ha deciso, no al rinnovo di contratto. Ghisolfi a caccia di un terzino più giovane

41 Commenti

  1. “I Frikky devonodavenne volemo i lotito da raccordo esiste solo er GRA”
    Cit.

  2. Nel 2024 ancora con la storiella che con lo stadio di proprietà diventeremo la “Regina D’Europa”. Il bello che ancora c’è chi crede a sta boiata. (ma l’onestissimo Parnasi che guidava la speculazione edilizia di tor di valle che fine ha fatto?)

    • nel 2024 capire che fatturare almeno 50 milioni in più significa permettersi un giocatore di livello all’anno è ancora così difficile?
      La juve ne fa 60 con uno stadiuccio piccolo in una città come Torino, bella per carità ma con un flusso turistico inferiore anche a jesolo

    • E ti spolliciano pure.
      Si sono dimenticati i 10 anni di pallotta in cui chiunque, sul forum, esprimesse perplessità sul progetto di tor di valle veniva spolliciato e insultato.
      Adesso gli spolliciatori fanno finta di nulla e spolliciano ancora, quando anzitutto dovrebbero rispondere a una domanda: lo stadio di tor di valle ‘ndo sta?
      E pure a un’altra, di domanda: pallotta ‘ndo sta?
      Ma facciamo finta di nulla adesso che abbiamo un’altra proprietà che si fa scudo col progetto stadio per non spendere un euro sul mercato e mantenerci a metà classifica, nella mediocrità e nell’anonimato. Anzi, continuiamo a spolliciare e a insultare chi lo fa notare.
      La strada giusta per avere una Grande AS Roma competitiva ai massimi livelli.
      Come ha detto la souloukou che rappresenta la Società, chiaro, mica io.
      “Porteremo la AS Roma nell’elite del calcio”, frase che non credo possa essere suscettibile di interpretazioni. L’ennesima menzogna dell’era americana, l’ennesima presa per i fondelli ai danni dei Romanisti.

  3. Finché questi continuano a non parlare, tutti possono dire tutto ed il contrario di tutto. Il bello è che per questioni (a mio parere) meno importanti i comunicati sono usciti all’istante (vedi ad esempio la superlega oppure la questione della presunta vendita). Poi però quando c’è da smentire falsità oppure rispondere a chi spara a zero sulla Roma, tutti muti.
    Che siano effettivamente in torto? Mah.

    • bhe voi mette , difendere il caro amico Ceferin piuttosto che i Tifosi .
      Cosi per curiosità chiedo per un amico che si è trasferito a Roma da poco , quando ci hanno difeso i Friedkin dalle angherie subite nelle coppe e nel campionato da parte di arbitri ecc ecc , non mi sovviene adesso , Zenone direbbe “ABBOCCONI”

    • Il problema è che non c’è niente da smentire.
      Il Comune attende il progetto esecutivo, ergo, il pallino è in mano alla Roma.

      Sinceramente, tutte queste storie che orbitano intorno alla ASRoma mi hanno stancato.
      Stadio, Everton, Pietrafesa, continui ricambi nei ruoli apicali…

      L’unica cosa che mi interessa sapere è: la vogliamo fare una squadra forte e competitiva?
      Sì / NO

    • KAWA62 mi associo alla risposta di Ilario NO, altrimenti non si comporterebbero in questo modo , tanto per a breve saremo senza allenatore perche DDR ancora non è il nostro allenatore , però pe Ceferin hanno sparato il commento della As Roma come se avessero una razzo al c…

    • Concordo con tutti e tre.
      Aggiungo questa mia idea: i Friedkin non parlano (oltre ai comunicati che avete ricordato) perché, secondo me, CI SKIFANO, SKIFANO LA NOSTRA TRADIZIONE, LA CITTA, TUTTO. Non gli interessa interagire in nessun modo col tifoso. Hanno una visione padronale. Ti confezionano quello che per loro ê un prodotto spettacolo e te lo offrono a scatola chiusa…..ed il record di abbonamenti in 2 settimane da ragione alla loro idea do calcio per la Roma.
      Aggiungo che questo NON É PIU IL MIO CALCIO….Se continua su questa strada seguirò solo la Primavera. un abbraccio a tutti.

  4. ma insomma….come hanno fatto Inter e Milan……e juve(per anni) senza stadio di proprietà a vincere?

    • il senso ti messaggio può significare due cose e rispondo alla più diretta
      godevano di arbitraggi favorevoli e si spartivano la torta in particolare diseguali
      7alla Juve
      2alle.milanesi
      1agli altri

    • scusate…il correttore automatico é un incubo
      ripeto il post

      il senso del tuo messaggio può significare due cose e rispondo a.quella più diretta:

      godevano di arbitraggi favorevoli e si spartivano la torta in parti diseguali

      7 alla Juve
      2 alle.milanesi
      1 agli altri

    • con un fatturato triplo rispetto al tuo, per esempio…con qualche aiutino (di troppo) dalla regia se proprio lo vogliamo ricordare

  5. Quando parlavo di “Stadio delle chiacchiere” o “Perculatio Arena” non scherzavo. Abbiamo adesso il comune che si è pubblicamente esposto e non vuole a quanto sembra prestarsi a capro espiatorio… il Duo Muto continua a tacere però compera l Everton… Un allenatore lavora al momento senza contratto ufficiale, apparentemente in nero… se questa è normalità….

    • Esatto…, non è normale
      E’ ovvio che il Comune, pur con tutta l’assurda burocrazia dell’iter, non ci pensa proprio a rimanere con il cerino in mano e le dichiarazioni (assolutamente equilibrate) vanno proprio in questo senso.
      Dalla proprietà invece manco un commento, si continua a tacere su tutto…. Stadio, contratto di De Rossi e Ghisolfi ecc…. Mah

  6. Ma scusate… come fa Dan Friedkin nel presentare un progetto esecutivo se avete bloccato tutto perché ci sono i coinquilini… ma che pensate de incarta’ questi come Pallotta… Questi se stufano e se ne vanno… è da Viola che gira sto stadio… manco con Andreotti (noto lupacchiotto!) siamo riusciti nel farlo….

    • Il TAR ha solo intimato la fine della turbativa di possesso dei “coinquilini”, ossia il proprietario deve rientrare nel possesso dell’ immobile tramite le procedure previste e non arbitrariamente per effettuare carotaggi o altro. Il progetto non c’entra assolutamente nulla.

  7. una domanda per gli architetti, ha senso presentare un progetto senza i rielivi del caso?
    Da profano ho cercato in rete e per progetto operativo ci si dovrebbe riferire alla redazione del piano finale con tutte le stime, progetti e costi, ma senza sapere cosa se si può fare e cosa troveranno appena incominceranno a scavare ha senso procedere?

    • Appunto. Ma è più facile dare sempre la colpa alla società, aiizzare i tifosi e fare articoli insensati. Questa è Roma, purtroppo.

    • Bravo. Un “progetto esecutivo” diventa tale nel momento in cui hai tutti gli elementi per iniziarlo e portarlo a termine, altrimenti diventa avanspettacolo come il teatrino del rendering dello stadio Franco Sensi tra Rosella Sensi, Marrazzo e Alemanno.
      Ricordiamo che il progetto deve essere affidato a professionisti che poi dovrebbero essere regolarmente pagati e non come avvenne nel caso di Zavaglia nell’esempio suddetto.
      Finché non saranno espropriate tutte le aree interessate (e questo non spetta alla Roma) e non potranno essere completati i rilevamenti non ha senso parlare di progetto esecutivo.
      I Fiedkin non hanno intenzione di offrire una passerella gratuita ai politicanti con un plastico o un rendering che rischia di restare tale.
      L’assessore potrà dire che il Comune ha fatto quanto gli spettava solo quando tutte le particelle interessate nel progetto saranno a disposizione delle scavatrici.

  8. Per costruire il Colosseo ci sono voluti 8 anni, sicuramente c’era meno burocrazia e meno carotaggi da fare. Purtroppo per lo stadio sono un po’ pessimista, troppi interessi e gente incompetente che si fa manovrare. FORZA ROMA.

    • Se avessero fatto i carotaggi starebbe ancora in piedi perché si sarebbero accorti che per metà poggiava su tufo mentre la metà crollata su sabbia e sedimenti fluviali…

  9. A CHI PONE DUBBI.

    Se oggi io volessi proporre un progetto fatto e finito al comune di Roma potrei con qualche appuntamento e proposta (esiste lo spazio apposito).

    La Roma non ha presentato nessun progetto esecutivo, vuol dire niente rendering, niente estetica, nulla.

    Il problema è che la questione stadio è molto dubbia.

    CON MOLTE PIU DIFFICOLTÀ la Roma di Pallotta presentò il progetto con una conferenza stampa ufficiale.

    CONFERENZA STAMPA che per forza di cose porterebbe i friedkin a parlare ufficialmente per la prima volta davanti ad un microfono in mondo visione, cosa che non hanno mai fatto neanche quando hanno comprato la Roma.

    Mi sembra chiaro, soprattutto per questo, che stanno cambiando molte dinamiche in testa alla Roma e già da tempo.

    Sto cominciando a credere che l’interesse per la Roma non si più primario, nel senso che SE FOSSI i friedkin, personalmente, venderei la roma da qui ai prossimi due anni per puntare tutto su una realta come l’Everton, un progetto migliore nel migliore campionato di calcio al mondo.

    • A fare i disegnigni son bravi tutti. Un progetto esecutivo è quello che serve per iniziare i lavori non per mostrarlo in giro. E costa. Su quali basi lo presenti se non hanno ancora completato i sondaggi?

  10. Tutti ingegneri e architetti. Avete idea di come si progetta uno stadio? Io no. Sicuramente però dovranno conoscere cosa c’è sotto il terreno per fare gli opportuni calcoli. Possono fare un progetto prima dei rilievi? Non credo, e finché non risolvono la questione dei possessori abusivi che non se ne vogliono andare non avranno tutti i dati. Onorato (laziale) scarica sulla società ma se i terreni fossero stati liberati negli anni passati ora avremmo già le fondamenta.

  11. E si ricomincia con il chiacchiericcio. La verità è che la Roma sta facendo le cose in modo molto serio! Per presentare il progetto definitivo, bisogna prima terminare tutti i sondaggi con gli scavi etc.. altrimenti il progetto non può definirsi definitivo. Una volta terminato tutto ciò, la Roma sarà in grado di presentare il progetto esecutivo! Non è difficile da capire. Per terminare questo iter, il comune deve risolvere le beghe che ha a livello di possesso di alcuni terreni dove deve sorgere lo stadio. Forza Roma!

    • Sono così seri che non è ancora ufficializzato De Rossi come allenatore, di un serio piano di rinnovo del parco giocatori neppure l’ombra e non parliamo del progetto stadio che sta fermo anche per colpa di queta proprietà

  12. Che vogliono fare questi americani? Che progetti hanno per la Roma? Loro non parlano mai e non ci mettono mai la faccia. Le dichiarazioni di facciata fatte per interposta persona lasciano il tempo che trovano. La puzza di smobilitazione c’è, altroché.

  13. Credo che alle prossie elezioni comunali e per molto tempo dopo, il sig. Onorato e i compari della triade capitolina legati alla ZTL non vedranno più gli scranni dorati del Campidoglio. Non tutti portiamo la sveglia al collo e l orecchino al naso, né beviamo il vino di formello… @maja: hai azzeccato il problema, ma vallo a far capire…

  14. i miei dubbi sui Fridking purtroppo stanno diventando certezze…. ho l’impressione che stiano prendendo tempo, intanto riducendo i costi operativi, tergiversando con lo stadio, investendo altrove e a breve, probabilmente disinvestendo l’asset roma.
    messo Derossi, messo Ghisolfi….oramai gli indizi sono davvero tanti…in più nn facendo dichiarazioni si tengono nella più totale opacità….basta americani!

  15. È chiaro secondo me, poi mi sbaglio, che aspettano il closing con l’everton, poi venderanno la AS Roma almeno lo spero.

  16. Se il Comune individua un’ area dove poter fare uno stadio, deve poter mettere in condizione chi dovrà presentare un progetto di poterlo fare anche in base alla conoscenza del tipo di terreno dove si dovrà operare. Avete idea di quanto può costare soltanto fare un progetto del genere ? Perché il Comune ha individuato un’ area che presenta delle criticità importanti ? All’ inizio sembrava tutto così semplice…. ora tra usufruttuari, nidificazioni varie, ricorsi al Tar e relativa impossibilità ad accedere in determinate zone, come si può procedere anche soltanto per fare un progetto serio ? Di rendering “campati per aria” ne abbiamo visti già abbastanza. La realtà è che Roma è la Capitale del paese di Pulcinella.

  17. Capito che pagliacci che ci sono in giunta?
    Assessori, sindaco e burocrati si vantano dei LORO “tempi record” sull’avanzamento di un progetto che accettarono a “scatola chiusa” (ad oggi non l’hanno ancora visto) e fanno gli gnorri o gli stupiti sulla scomparsa dai radar da parte di Friedkin…
    Se qualche sprovveduto non sapesse tutto quello che questi corrotti politichesi TRALASCIANO nelle interviste, si chiederebbe per quale assurdo motivo il proponente (Friedkin) abbia fatto richiesta nel 2021 al Comune, abbia atteso un anno per ottenere nel 2022 l’approvazione da parte della giunta sulla realizzazione dello stadio a Pietralata, abbia pure versato qualche decina di milioni di euro come acconto dei lavori per le infrastrutture da realizzare in accordo coi suddetti politicanti… per poi, di punto in bianco, (così ad mentula canis!!!!) in questo ultimo periodo, darsi per scomparso… come se si fosse del tutto impazzito!
    Questi grossolani ciarlatani stravaccati in giunta con un sindaco inetto e demente, a cui non affiderei il compito neanche di andare a comprarmi il giornale sotto casa, mica dicono che ultimamente il Comune è in guai giudiziari per non aver rispettato l’iter procedurale sull’esproprio forzoso dei terreni da assegnare all’As Roma contro gli attuali occupanti, in parte abusivi! Sono queste cause giudiziarie ad aver ovviamente raggelato Dan Friedkin, consapevole degli ulteriori ritardi abissali dovuti ai tempi giudiziari. Per non parlare quindi dell’incertezza legata alla realizzazione a Pietralata dello stadio a causa dell’incompetenza di un’amministrazione comunale che per mostrarsi solerte agli occhi del proponente ha saltato step burocratici mandando in fumo le già risicate possibilità di realizzare lo stadio a Pietralata!
    Maledetti buffoni!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome