UFFICIALE: Reynolds al Westerlo in prestito con diritto di riscatto (COMUNICATO)

15
450

AS ROMA NEWS – E’ ufficiale il trasferimento di Bryan Reynolds ai belgi del Westerlo. Lo comunica la Roma tramite una breve nota apparsa sul sito del club. Questo il testo:

“L’AS Roma comunica di aver ceduto Bryan Reynolds al KVC Westerlo a titolo temporaneo, con diritto di riscatto.

L’esterno statunitense aveva giocato in prestito da gennaio 2022 nel KV Kortrijk, massima serie belga.

Arrivato alla Roma nel gennaio del 2021 dal FC Dallas, Reynolds – classe 2001 – ha raccolto 8 presenze in giallorosso.

Il suo esordio in Serie A risale al 14 marzo 2021, in una trasferta a Parma al Tardini.

In bocca al lupo, Bryan!”

Fonte: asroma.com

Articolo precedenteCALCIOMERCATO ROMA LIVE – Tutto il mercato giallorosso minuto per minuto
Articolo successivoFrattesi, giorni caldi: Pinto vola a Milano per chiudere

15 Commenti

  1. Una richiesta di chiarimento (non sono ironico): in questo tipo di operazioni l’ingaggio lo paga la squadra che ottiene il giocatore? Ovvero ci sgraviamo di uno stipendio?

    • Dipende da caso a caso, dovrebbero pubblicare le cifre…
      Può essere totalmente a carico della squadra originaria, così come può esserlo per chi lo riceve in prestito (ma trattandosi di una squadra con risorse economiche limitate, dubito). Ipotizzo che abbiano trovato una via di mezzo facendo pagare a loro tipo un terzo del suo stipendio, o qualcosa del genere. Ovviamente finché non esce nulla di ufficiale a riguardo, si possono fare solo ipotesi ma credo non si possa chiedere troppo ad una squadra di seconda divisione belga.

    • Assolutamente si, altrimenti è evidenziato sul contratto. Il caro Pinto, intanto…. Sotto, sotto… Epurazione… 💛🧡❤️🐺🐺🐺🏆… 👍

    • Diego,
      sono stati promossi in prima, e penso lo stipendio se lo possano permettere tranquillamente.
      Il riscatto è un altro discorso….

  2. Senza voler per forza fare campanilismo grossolano, da quando gli americani sanno giocà a calcio?
    Questo s’è dimostrato ‘na sòla, che va a fare compagnia a José Angel, a Tachsidis, e sopratutti ad Andrade.

  3. Parlando di ingaggi emergono dati, in un senso o nell’altro, che danno motivo di riflettere. Non solo a ROMA. Leggevo stanotte di un ragazzo che, visto giocare un paio di volte, mi sarebbe piaciuto la ROMA ci pensasse.
    In scadenza 2023 non rinnoverà con lo Spezia, dove prende (200 partite già tra A e B da leader della squadra) una cifra oscillante a seconda del sito tra i 0,200mila e i 0,400mila all’anno.
    Giulio Maggiore, ottimo centrocampista.
    Se lo stanno disputando diverse squadre (si parla di un contratto nuovo a 0,800 mila euro annui!). Vero che allo Spezia altri tipo il greco Nikolau (neanche 1 minuto in A, anche se esordì in UCL) prende il doppio, o KOVALENCO, coetaneo di MAGGIORE, di ritorno alla DEA prende 2 milioni (?!), non so come ripartiti tra Bergamo e Spezia, evidentemente bravo il suo procuratore…
    Quindi non solo noi paghiamo tanti soldi per gente che non gioca o é quasi un primavera.
    MAGGIORE a quella cifra da anni é pochissimo, per uno che ha 200 presenze, per me in prospettiva Nazionale (questa molto giovane di Mancini).
    E, in scadenza 2023, dovranno accontentarsi di una cifra immagino non lontana dai 5 milioni (a meno che, possibile a quel che sento dire, si sviluppi l’asta).

Rispondi a Gulluver Cancella la risposta

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome