Zaniolo, parla la mamma: “E’ stato fatto passare per quello che non è. La Roma gli ha detto che voleva cederlo e gli si è spenta la luce”

109
7660

ULTIME NOTIZIE AS ROMAFrancesca Costa, mamma di Nicolò Zaniolo, ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport oggi in edicola. Queste le sue parole sull’addio alla Roma e il passaggio al Galatasaray che tanto hanno fatto rumore in queste settimane.

“Mio figlio non è un pazzo o un traditore, è stato fatto passare per quello che non è. È un ragazzo, avrà fatto i suoi errori come tutti, altri ne farà, ne faremo, ma non è quello che è stato dipinto in queste ultime settimane perché faceva comodo a qualcuno“.

Vogliamo ricostruire quello che è successo?
“Sì, almeno spero che venga messo un punto a tutto questo”.

Partiamo dal 25 maggio: Tirana, Roma-Feyenoord, Nicolò segna il gol decisivo per la vittoria della Conference.
“Una gioia infinita, solo a parlarne mi vengono le lacrime. I brividi. Siamo stati felicissimi, un sogno che ci ripagava di tante amarezze e delusioni”.

Poi?
“Poi succede che c’è la possibilità di pensare a cambiare aria, ne parliamo con la società che ci fa sapere una cosa: cinquanta o sessanta milioni, per loro, è il valore del ragazzo. Ma non arrivano offerte di quel tipo e lui resta, anche contento. Solo che si aspetta un rinnovo di contratto con cifre in linea con quella valutazione”.

Rinnovo che non arriva.
“No, mentre ad altri suoi compagni i contratti vengono fatti. Ma non è solo un problema di soldi”.

E di cosa? Di rendimento?
“Neppure. Nicolò, con il passare delle settimane, inizia a rendersi conto di non far più parte del progetto. La Roma gli comunica che a giugno lo vuole vendere, lui inizia a sentirsi messo da parte. E la luce si spenge”.

Come?
“Hanno raccontato che si è rifiutato di giocare per la Roma, che è un traditore, lo hanno preso per pazzo senza magari raccontare di quando ha giocato con le infiltrazioni per la spalla rotta. Non c’è stata correttezza nei suoi confronti da parte della società. Invece è stato male davvero: quando a gennaio non è stato convocato con la Fiorentina era debole, tremava. Tutti i medici hanno riscontrato la verità. Non so se fosse influenza o stress, ma mio figlio non stava bene”.

Poi, però, non ha più giocato.
“Una decisione presa con l’allenatore che non lo vedeva a posto. Ed era vero: Nicolò non stava bene, la luce si era spenta. E per un giocatore come lui questo fa tutta la differenza del mondo. Anche nei confronti dei tifosi. Anzi, questo è un aspetto a cui tengo molto”.

Prego.
“Né io, né mio figlio, né nessuno della mia famiglia ce l’ha con i tifosi. Noi saremo sempre grati ai romanisti, sempre rispettosi, questo voglio che sia chiaro. Le critiche ci stanno, ma non è colpa loro. Hanno creduto a quello che gli è stato raccontato”.

Nicolò, però, ha strappato la maglia.
“Altra bugia. Ma vi pare che si strappa la maglia? L’ha allargata come gesto di frustrazione per una sua prestazione non brillante e si è strappata. Niente di più. Lui la maglia della Roma l’ha solo baciata”.

Cosa è successo con i tifosi che sono venuti sotto casa?
“Abbiamo fatto una denuncia contro ignoti, vedremo. Io dico una cosa: se fossero stati dieci ragazzini, magari un po’ scemi e sopra le righe, non ci saremmo agitati tanto. Se ci siamo agitati è perché venivamo da giorni in cui ci veniva scritto di tutto: insulti, minacce di ogni tipo. Eravamo molto spaventati, la situazione era diventata insostenibile”.

Perché Zaniolo ha prima detto no e poi sì al Bournemouth?
“Voglio chiarire un aspetto: Nicolò si sarebbe ridotto l’ingaggio, o avrebbe chiesto gli stessi soldi della Roma, per il Milan o il Tottenham. Ma quelle società non hanno trovato l’accordo con il club giallorosso. A quel punto c’era il Bournemouth: non è vero che ci hanno offerto cinque milioni a stagione, quando mai”.

Nicolò però si è rifiutato di incontrare i manager inglesi.
“Io sono nel calcio da tempo, anche mio marito faceva il calciatore: le trattative le fanno gli agenti. E infatti il procuratore di mio figlio li ha incontrati”.

Prima ha detto no, poi sì.
“Questo è vero, ma quando li abbiamo richiamati loro avevano preso già un altro».

E a questo punto compare il Galatasaray.
“Una scelta che è stata quasi immediata perché ci hanno fatto sentire subito fiducia e sostanza. Volevano Nicolò, volevano chiudere, non è stato difficile metterci d’accordo”.

E ora inizia la vostra nuova vita.
“La vita è quella di Nicolò, non la mia, di mio marito. Perché anche questa è una cosa da specificare: noi lo supportiamo, ci confrontiamo, siamo i suoi genitori. Ma le scelte sono le sue, sempre”.

Cosa vi resta di Roma?
“Una città meravigliosa, una squadra che abbiamo amato tanto e dei tifosi che hanno trattato mio figlio nel migliore dei modi. Sempre. Sostenendolo nei momenti peggiori, anche se va detto che quando leggo: “La Roma lo ha aspettato” mi viene un po’ da sorridere. E’ normale che lo aspettassero, era un tesserato. Si è fatto male giocando, mica andando a sciare. E poi ci resta un legame di quelli eterni, fortissimi (il piccolo Tommaso, figlio di Nicolò, ndr). Roma, per noi, sarà sempre speciale”.

I compagni della Roma si sono fatti sentire?
“Pochi, solo tre di loro. Però lui ha sempre avuto un bel rapporto con tutti, peccato”.

Come risponde a chi dice che Zaniolo prima era depresso e poi è andato al Galatasaray tutto sorridente?
“Nicolò non stava bene per la situazione che si era venuta a creare intorno a lui, anzi che è stata creata intorno a lui. E’ chiaro che cambiando aria e iniziando una nuova avventura ora sta meglio. Per quanto, ora viviamo in una terra che è stata devastata da un terremoto. Le cose importanti della vita sono queste e noi siamo veramente tutti provati da quello che è successo in Turchia. Nicolò, e noi nel nostro piccolo, cercheremo di fare la nostra parte per poter essere ancora più utili”.

Fonte: Corriere dello Sport

Articolo precedentePinto già al lavoro per l’estate: nel mirino c’è Branthwaite dell’Everton
Articolo successivoEl Shaarawy rifiuta le altre offerte: pronto a tagliarsi lo stipendio pur di restare alla Roma

109 Commenti

  1. Ok, non mi piace giudicare né tantomeno insultare da dietro a un PC.
    La signora ha detto la sua, ora anche basta.
    Buona fortuna, spero sinceramente possa trovare la sua dimensione e imparare presto il turco.

    AS ROMA A OLTRANZA

    • Giusto, ora basta e’ andato via Zaniolo e’ il passato. All’epoca era stata una valutazione di 50mln, un modo per la Roma x dire che era incedibile e questa significa che la societa’ lo ha gia’ difeso; in piu sempre la societa’ lo ha aspettato 2 anni da 2 operazioni gravissime supportandolo e pagandolo regolarmente e lui si aspetta un rinnovo con cifre da TOP player quando non ha ancora dimostrato di essersi ripreso?….se avesse baciato solo la maglia avrebbe detto…Roma…tu mi hai aspettato e ora io aspetto te per il rinnovo quando avro’ dimostrato con i gol e prestazioni cifre piu’ alte, professionalita’ e senso di appartenenza. Ora basta! AS ROMA ad oltranza.

    • Non apisco: da Wikipedia risultano 13 presenze in campionato su 15 giornate. Dopo c’è stata la sosta mondiali. Quindi Zaniolo ha praticamente sempre giocato. Perchè dice che è stato messo a margine del progetto? Mou l’ha fatto sempre giocare, altrimenti sarebbe stato sciocco a metterlo fisso! Troppe persone devono fare pace con il cervello, ma purtoppo se hai troppi soldi diventa complicato

    • Parliamo sempre di un ragazzo che ha disprezzato la maglia, l’ideale di 22 milioni di tifosi nel mondo, la quindicesima più tifata.
      Parlo con cognizione di causa: il problema di questo ragazzo è la gente che lo circonda, nella fattispecie, la madre, invece di difenderlo, dovrebbe tirargli le orecchie.
      E la storia dello stress…ma pensa davvero di aiutare il figlio?
      Responsabilità: questo fa crescere un ragazzo e lo fa diventare un uomo.

      E poi la balla che non gli hanno offerto 5 mln…a me risulta anche qualcosa in più. Però vabbé.

    • Imparare il Turco è un incubo… il vantaggio è che quando poi lo sai non ci metti molto a imparare anche il Kazako, il Kyrgiz e l’Uzbeko…

      Ciao Blou 😊.

    • Saggio Blouson Noir.
      Ero stupito che la “signora” abbia resistito ben una settimana prima di farsi abbindolare dai CorSporcs, ed abbia tenuto a raccontarci la sua visione fantasiosa quanto egocentrica.
      Loro buoni e saggi, AS Roma ed i romani e romanisti tutti cattivoni o senza cuore.
      La sintetizzo con un motivetto di Sanremo 2022:
      Con le mani, con i piedi, con il cxxlo ciao ciao. A Mai più.

  2. Imbarazzante.
    La toppa è peggio del buco!
    Se questo è il modo in cui ragiona chi è vicino a Zaniolo, si spiegano molte cose…🤮

    • Ha parlato Zoolander in difesa del Teletubbie!!

      La cosa peggiore, come ha detto mi pare Nico Er monnezza, mo ce tocca pure tifa’ sto bimbone mixxxione per farci i soldi offerti dal Bournemouth

  3. si capisce subito che è un tentativo disperato di pulirgli la reputazione… subito dopo il gol di Tirana…
    Poi?
    “Poi succede che c’è la possibilità di pensare a cambiare aria, ne parliamo con la società che ci fa sapere una cosa: cinquanta o sessanta milioni, per loro, è il valore del ragazzo. Ma non arrivano offerte di quel tipo e lui resta, anche contento. Solo che si aspetta un rinnovo di contratto con cifre in linea con quella valutazione”
    la Roma richiede 50/60 milioni, ma l’offerta non arriva, quindi di perché ti aspetti un rinnovo in linea con la valutazione??? magari era esagerata…

    • Perché nel calcio funziona così, tra l’altro hai saltato la parte più importante in cui dice che ad altri giocatori sono arrivati adeguamenti importanti del contratto tipo Mancini, Cristante, Pellegrini ect ect e quindi si aspettava lo stesso. Diciamo che gestione della Roma degli stipendi è stata a prescindere discutibile perché in certi contesti si può generare facilmente invidia e senso di insoddisfazione

    • Anche io sono e rimango perplesso davanti alle cifre degli accordi di Pellegrini, Cristante e Mancini, che ritengo sproporzionati rispetto al valore dimostrato sul campo.
      Ma c’è pure da aggiungere che Zaniolo non puntava le cifre di Mancini e Cristante (anche perché già percepiva 2,7 netti) bensì quelle del capitano.
      E per quanto io sia lungi dall’essere grande estimatore di quest’ultimo, si può tranquillamente dire che sul campo ha fatto e dimostrato un pelo in più di Zaniolo.

    • Mancini e soprattutto Cristante e Pellegrini sono giocatori che hanno una professionalità tale per cui possono essere premiati. Sono tesserati per una squadra che sentono loro e non hanno mai pensato di andare via. Sono la spina dorsale di una squadra che ad oggi è la terza del campionato – senza Gini. Non sono tre fenomeni ma per la forza del campionato italiano vanno più che bene per andare in zona champions. Se è vero che Zaniolo potenzialmente potrebbe diventare più forte, anche se al momento è troppo discontinuo, va detto che in campo non ha la testa per crescere – va a testa bassa in avanti senza passare la palla come i ragazzini dell’oratorio, e fuori dal campo ha rilasciato interviste, lui e il suo entourage, facendo intendere di essere interessato solo ai soldi, tipo quando disse che giocare nel milan con ibra era il suo sogno. Non credo che il mancato rinnovo del contratto sia esclusivamente legato allo stipendio, quindi non facciamo questi discorsi

  4. Non sono sicuro sulla sua sincerità ma non dico che non gli credo. Bisogna sempre sentire le due campane prima di “linciare” a parole qualcuno. La Roma ha (semi)dato la sua versione ora arriva quella di casa Zaniolo, ognuno faccia le sue considerazioni. L’unica cosa che condivido è che non esiste la frase “la Roma lo ha aspettato” qualunque squadra lo ha fatto in casi simili per altri calciatori, sono patrimonio economico della società.

    • “La Roma lo ha aspettato”, in parte è comunque vero. La signora Zaniolo avrebbe potuto pure parlare del primo (e unico) prolungamento del contratto che la Roma proponesse a suo figlio allora che si era appena infortunato la prima volta ma anche del fatto che il suo figlio ha giocato male per due stagioni intere – con qualche eccezione.

      I matrimoni si fanno in due e quindi ci sta che abbia qualche colpa pure la società ma in questo caso ha sbagliato di brutto Zaniolo. Una prova? Ora è al Galatasaray. Con tutto il rispetto per questo bel club, passare dal campionato italiano al campionato turco non è certo una progressione.

      Detto questo, io non odio Zaniolo, anzi… Ma questa storia doveva finire al più presto. Secondo me, un giorno o l’altro, finirà per capire. Lo fanno tutti.
      Non sono mai non sono mai riuscito ad odiare altri ex come Capello o Cassano, figuriamoci Zaniolo.

    • Ugo, hai ragione, che lo ha aspettato dopo è normale ma effettivamente già prima gli aveva rinnovato il contratto.

    • La Roma gli ha rinnovato e anche aumentato lo stipendio in quei due anni.. Esiste un segnale di supporto più forte di questo?

    • ma lo dice lei che questa estate hanno ricevuto offerte e sono andati in società a bussare a denari

  5. una pagina oscena di un ragazzo che a mio avviso è caratterialmente anche peggio di qllo che ha dimostrato. consigliato anche da dei genitori incapaci di comprendere quale fosse il bene per il proprio figlio e che preferiscono farso o selfie. spero ovunque giochi co sia sempre un romanista che gli fischi contro, un rumorino sottotraccia in costante loop che accompagni tutta la sua carriera..che gli ricordi ogni istante chi è

  6. quindi ..a fatica conferma quello che in pratica dice la società… a parte le varie farciture e imbellettamenti …la sostanza non cambia

  7. Cara signora la Roma non solo l ha aspettato ma gli ha rinnovato il contratto quando ancora era stordito dall’ anestesia. Cara signora Mourinho ha sempre dichiarato ” se il giocatore mi da disponibilità a giocare me ne frego del comparto medico” ergo suo figlio non ha dato disponibilità. Cara signora il rinnovo te lo devi guadagnare sul campo con gol e prestazioni perequate a quello che chiedi. Cara signora la Roma è una cosa seria ma voi non l avete capito. Buona vita. Forza Roma.

  8. in tutta sta pappardella , ci sta una cosa che mi manda in bestia, ” Nicolò si sarebbe ridotto l’ingaggio , o avrebbe chiesto gli stessi soldi che gli dava la Roma, per Milan e Tottenham. E vuoi pure che la gente sta zitta?
    Vuoi pure chiuderla qua?
    E poi chi e’ il colpevole di questa intervista del Ca**? Zazzaroni.servo dei due padroni…( o forse di più)…

  9. Malgrado l’ovvio tentativo di prendere le difese del figlio, alla fine ne esce un quadro che dà ragione al club.
    “Poi succede che c’è la possibilità di pensare a cambiare aria, ne parliamo con la società(…)” significa che il primo input per rompere il rapporto con la Roma arriva da Zaniolo e il suo mitico “entourage”, evidentemente sedotti da qualche proposta indecente (Juve?).
    Dopo di che arriva la richiesta della cifra in linea con “la richiesta della Roma di 50 mln” (gli oltre 4 quindi) che il club non concede non ritenendoli (a ragione) giustificati dal rendimento in campo.
    Ovvio che se l’accordo non si trova (nessun recesso quindi dalle posizioni iniziali da parte di giocatore e procuratore), il club non può che dirti che a giugno è “ciao” trovandosi a un solo anno dalla scadenza del contratto.
    Il ragazzo si è depresso a causa di ciò? Dispiace, ma il peccato originale arriva da chi per primo ha pensato di andare via, evidentemente lusingato da club che pensavano di portarlo via per un tozzo di pane forzando la mano alla Roma e pensando ovviamente di trovare dall’altra parte ancora Pallotta.
    Ma non è così, i Friedkin non sono così morbidi e “realisti” come l’ex proprietario, per cui si è arrivati al muro contro muro.
    Direi che anche i più perplessi adesso potranno trovare conferma dalle parole della signora di cosa è veramente accaduto: in termini crudi Niccolò Zaniolo ha “tradito” la Roma e tutta la fiducia e l’amore che gli erano stati accordati.
    Sta bene dove sta…

    • Sul personaggio Zaniolo non posso che confermare che non mi piace. Ho qualche dubbio sul “tradimento” perchè a parte casi di un passato ormai purtroppo sepolto dai tempi (Totti, Del Piero, Mazzola, Rivera ecc..) oggi nessuno si “sposa” la squadra in cui gioca, il rapporto di reciproco interesse è legato solo all’ingaggio. Questo vale per tutti, quindi se trovo qualcuno che mi da uno o due milioni in più io voglio andarci. Questo è il calcio attuale e questi sono i calciatori attuali.

    • Egregio UB(ambolo), con Pallotta la Roma vendeva i giocatori è senz’altro vero, ma non certo per 4 spicci, come dici te con la solita confusione di fatti che ti identifica.
      Basterebbe citare Nainggolan, che fra contante di allora e vendita di Zaniolo adesso, ha portato nelle casse della Roma 45 milioni minimo,cifra che l’attuale Direttore generale nemmeno si sogna, con le sue cessioni, queste sì, a 4 spicci.

    • esattamente così… e molto chiaro ..l ho scritto prima … la linea della società è chiara … e la madre che cerca di salvare (giustamente ) il figlio

    • Hai fatto un quadro preciso di ciò che e’ successo . E se pensa , o pensano, che in Turchia hanno trovato i fessi stanno freschi

    • Scusa romano, il punto non è “sposarsi” la squadra. Trovo ragionevole fare i propri interessi, ma tu sei (dovresti essere) un professionista. Non trovi l’accordo (qualunque che sia la motivazione) per proseguire? Fino all’ultima partita fai il tuo mestiere meglio che puoi…
      Invece “si è spenta la luce”, poro ciccio

    • Non per nulla amico mio ho messo “tradito” tra virgolette, perché il senso era proprio quello.
      Io ho smesso di riporre fiducia nei calciatori dal tempo in cui Falcao era praticamente con addosso la maglia dell’Inter, prima dell’intervento del “Divo Giulio”, quindi figurati.
      Da allora ho fatto poche parziali eccezioni per Bruno Conti, Aldair, Voeller, Totti e DDR, fine.
      Non mi sono legato “sentimentalmente” a nessun altro, e penso mai accadrà più in futuro.
      Ciò che mi premeva sottolineare è che la “verità” in questa vicenda sta dalla parte del club, Zaniolo ha voluto forzare la mano ed è andato a cozzare contro un muro.
      Non c’è altro da aggiungere, adesso voltiamo pagina.

  10. Da questa intervista si evince solo che zaniolo non ha colpe di niente. Purtroppo non poteva mai uscire con la testa giusta un ragazzo che cresce con una mamma così cretina e arrogante, che con le sue bugie pensa di prendere in giro milioni di tifosi . Bellissimo poi il passaggio sulla diminuzione di stipendi, per andare al Milan o al tottenham si voleva abbassare lo stipendio mentre alla Roma lo voleva più alto , però non è una questione di soldi ! A falsiiii

  11. contento che non siate più nella Roma.e complimenti al..”sono nel calcio da tempo..” e chi sente l’erede di Raiola???ma per favore ..se solo tre calciatori lo hanno salutato ma di che parliamo!addio a mai più!

  12. Poverini….. adesso è diventato un angioletto, tutta colpa della Roma, quanto siamo cattivi, anche il marito era nel calcio….faceva il raccatta palle!

  13. Ma quanta fuffa siamo disposti a digerire? Sorvolo sulla vicinanza al popolo turco, frasi di circostanza che non servono a nulla. Il nodo della questione è la consapevolezza di essere un professionista. Se sei d’accordo ad essere comprato ed a ricevere stipendi da favola DEVI essere consapevole che puoi essere venduto. Questo è il gioco delle parti, sono stufo di dover sentire tristezze, dolore, depressione, il professionismo va oltre queste cose. Non si può essere professionisti solo quando si firmano i contratti. Il rispetto si riceve solo quando si dà, mancare un appuntamento di lavoro, mi autorizza a non rispettarti. Di rispetto ne ha ricevuto a piene mani dai tifosi, ma questo conta poco nella testa dei calciatori, viene riconosciuto solo a fine carriera quando con i conti correnti pieni si sentono soli e abbandonati. Solo allora rimpiangono piazze che li hanno osannati.

  14. Finalmente la Verità…
    iIn sintesi: Non gli hanno fatto il rinnovo e si è messo a piangere… Poverino.. è piccolo… 😭😭

    Ma per favore su, il silenzio è più dignitoso.
    Smalling ed Elsha giocano e sudano pur in scadenza. Ed il rendimento mi pare un tantino superiore a quello del bambino iperprotetto.

  15. E’ un chiaro attacco alla societa’ che non parla e fa’ bene, ogniuno si guarda le proprie cose….ha parlato da mamma chi doveva parlare e’ il procuratore ma Vigorelli scappa alla Moggi suo ex padrone ma va bene cosi…sta storia dovrebbe essere finita e ancora si parla per cercare di screditare la Roma e’ il lavoro del Corriere dello sport lo fa’ sempre ed e ‘ sistematico complimenti a Zazzaroni eh…..Speriamo che con questo si chiuda definitivanente sta storia.

  16. Cortesemente si potrebbe non riportare più notizie riguardanti quell’individuo e a chiunque gli graviti attorno?..Grazie.

  17. Volevano portarlo via da Roma, i motivi li sanno solo loro, hanno finito per peggiorare la situazione, aspettavano il momento giusto per ottenere maggior vantaggio, ma non è andata così.
    Questo accade spesso nella vita di figli cresciuti con l’ossessione dei genitori sul collo, in questo caso l’ossessione sono i soldi Zaniolo per loro è la gallina dalle uova d’oro è tutto quello che non è mai stato il padre che non ce l’ha fatta a diventare miliardario con il calcio perchè era ‘na pippa.
    Io dico problema loro, ma da tanto voler salire di fatto sono scesi direi di mettere un punto a questa storia e a mai più rivederci.

  18. Ancora parla, levateje er vino! E poi dico ma perché lui non riesce a parlare? Manda avanti la mamma? Stai bene dove stai traditore mercenario!

  19. Gol a Tirana…Roma ai tuoi piedi…Tu pensi bene di………CHIEDERE LA CESSIONE!!!
    LA voragine parte da lì,almeno secondo il mio parere.
    State bene così!

  20. io mi vergognerei a pubblicare una simile intervista, piena di contraddizioni e di patetiche giustificazioni…
    la gioia x il gol di Tirana, tutto bello, tutti contenti poi xò vuole cambiare aria…
    voleva più soldi dalla Roma poi xò si sarebbe ridotto l’ingaggio al milan o al tottenham…
    girate pagina, vi prego; noi tifosi l’abbiamo già fatto.
    zaniolo chi?
    FORZA ROMA

  21. “Nicolò, e noi nel nostro piccolo, cercheremo di fare la nostra parte per poter essere ancora più utili”…
    Ed eccolo qui il problema, la ricerca del protagonismo ai danni del ragazzo… contenti loro

    • Se a 24anni (con tutti i soldi che duadagni) ancora ti fai gestire da mamma e papà c’é un problema caratteriale e di maturazione… Un grosso problema

  22. Va bene grazie signora non so nemmeno come se chiama, sarà ora de falla finita con sto Zaniolo che oramai è solo il passato. Conta solo la Roma i giocatori vanno e vengono.
    Forza Roma.

  23. ““Poi succede che c’è la possibilità di pensare a cambiare aria, ne parliamo con la società che ci fa sapere una cosa: cinquanta o sessanta milioni, per loro, è il valore del ragazzo. Ma non arrivano offerte di quel tipo e lui resta”
    “Nicolò si sarebbe ridotto l’ingaggio, o avrebbe chiesto gli stessi soldi della Roma, per il Milan o il Tottenham” ,beh Sig.ra Costa qui sta confermando quanto dicevano i detrattori di suo figlio, ossia che voleva andarsene, d’accordo con chi ha detto che la toppa è peggio del buco. A questo punto meglio che chi non ama la maglia quanto merita vada via.

  24. …la madre è normale che copra il figlio..ma che dire di un sedicente giornalista che all’affermazione “al Milan ed al Tottenham sarebbe stato disposto a prendere gli stessi soldi della Roma” non le sottolinei la contraddizione con quanto detto prima sul mancato rinnovo di contratto in aumento con la Roma….NON COMPRATE I GIORNALI e NON CLICCATE SUI LORO SITI..

  25. Non so se è più triste la madre che vuole far passare il figlio per martire oppure il figlio che evidenzia tutta la sua immaturità facendosi difendere dalla madre.

  26. Questa ricostruzione. mi sembra credibile.
    Il punto sta nel tentativo di venderlo a una cifra e la logica aspettativa di un contratto a cifre corrispondenti.

    Da parte sua è giusto aspettarsi un adeguamento.
    Ma la Roma provava a venderlo sulla “potenzialità” e non sulle effettive prestazioni.
    Tanto che nessuno ci casca, perché gli occhi lo scorso anno non ce li abbiamo solo noi che guardiamo le partite della Roma.

    Quindi, nel prosieguo, se avesse fatto bene la Roma lo avrebbe rinnovato e si sarebbero messi d’accordo.

    Il problema del ragazzo è la presunzione. Non stava giocando bene, ma non se ne rende conto.
    Si vede come lo Zaniolo crack del calcio italiano dipinto dai giornali.
    E dà per scontato che lo stipendio debba essere adeguato.

    La Roma si è resa conto invece che più giocava più il prezzo si abbassava… e mai avrebbe fatto un contratto che poi sarebbe stato un peso anche per venderlo.

    Il tragico equivoco è tutto qui: pensarsi un purosangue e essere un mulo.

    • Ma sai
      Una persona normale in una famiglia normale avrebbe potuto vedere il bicchiere mezzo pieno e fosse stato mio figlio…. “Ciccio stai guadagnando 2 mln l’anno da anni e per anni ed é evidente che noi sei cruijff… Anzi più giochi e meno vaali.. La verità sta venendo a galla… Quindi prendi quello che ti viene offerto e non sfidare la fortuna.. ringraziala.. Ringrazia la Roma per il supporto e per lo stipendio… vai avanti e fai il tuo meglio… Dove arrivi metti il punto…”

  27. Dice che la luce si è spenta dopo che la Roma ha comunicato la volontà di cederlo, però lei stessa afferma che dopo la finale di Tirana c’era la possibilità di cambiare aria, ma nessuno ha fatto l’offerta congrua, quindi lui ha pensato di andarsene ancor prima. Ora, però, basta. Pensiamo alla Roma e al campionato!!!!

  28. Credo che queste dichiarazioni facciano capire il perche per me la roma gioca meglio e si è rinforzata .
    1° ” solo 3 giocatori l’hanno salutato” quindi giocatore deleterio per la squadra che ha fatto 1 goal e 2 assist in un anno quindi Solbaken può essere tranquillamente piu utile del caprone
    2°” dei suoi compagni hanno rinnovato il contratto” ecco chiediti perchè e sopratutto Mancini che piaccia o no cmq il suo lo fa ogni domenica visto che le gioca tutte e cosi Cristante che è cmq un nazionale italiano e che non ci spieghiamo ma viene sempre utilizzato sia da un bollito come Mourinho che da Mancini e prendono circa 3 milioni , andatevi a leggere i contratti e poi vedrete che non so i 4 milioni e piu perche se prendo 2.7 e arrivo a 4 milioni come bonus se vinco lo scudetto io gliene darei anche 10 , quindi bisogna sempre vedere di che bonus si tratta , ragion per cui dovevamo dare 4 milioni ad un giocatore che ha dimostrato di valere zero visto che la squadra gioca meglio senza di lui .
    Finisco … chiudiamola qua perchè abbiamo il salisburgo e ci siamo stancati perlomeno io di Zaniolo mamma padre sorella amici e procuratore .

  29. Io avevo il sospetto che in realtà la società in chiara difficoltà economica volesse cederlo ma da quello che dice la mamma è stato lui il primo a chiedere la cessione dopo Tirana dopo che tutti i tifosi erano lì ad acclamarlo e dopo che lo hanno aspettato due anni perché chiaramente allettato da altre società per cui lui si sarebbe pure ridotto l’ingaggio. Se era un tentativo di mettere una pezza questa intervista peggiora la sua posizione

  30. purtroppo state rovinando se già non lo avete fatto la carriera di un talento Italiano…. Contenti voi, ora però parlate di altro siete il passato

  31. In tutta questa storia la signora ha dimenticato una parola importante, una parola dalla quale parte tutto e tutto è conseguenza. La parola Professionalità. Un professionista si comporta seriamente e soprattutto lealmente. Dietro le gonne di Mamma quando sei Alto 1.90 fai solo una brutta figura. Per me pietra tombale sull’argomento.

  32. Gli auguro per lui che possa sfondare in Turchia, ma se alla fine qui per via dei suoi comportamenti il rapporto con i tifosi si era guastato lì deve stare attentissimo e filare dritto, perché i Galatasaray hanno un fanatismo e un esagerazione in tutto nel bene e nel male del modo di essere tifoso, che qui noi neanche immaginiamo.
    Forse per lui visto come agisce, era meglio andare nella tranquillità della cittadina inglese

  33. Io posso dire una cosa la società gli rinnovo il contratto sotto infortunio ,quindi non dicessero fesserie e che la Juventus era dietro al calciatore e già tutti i giornali davano il calciatore a Torino per le visite ecc ecc, senza sapere il pensiero della Roma è al prezzo che voleva la rubentus ,questo lo scorso anno poi a gennaio idem i giornalari lo davano al Milan ,per due spicci e lui ha forzato la mano senza avere nulla in tasca ,perciò la società si è comportata non bene benissimo ,se c’era un altra proprietà la rubentus e il Milan con l’entourage del calciatore avrebbero fatto come gli pare ma non con una società come questa FORTE sempre e solo la AS ROMA

  34. L’eziologia del male: i rinnovi a mancini/cristante/pellegrini a 25 lordi. ha sfasciato ogni equilibrio interno dare 7 lordi ad un giocatore come mancini.

  35. Ci sta ancora una cosa su cui bisognerebbe fare chiarezza.
    Se la mamma dice che il figlio si sarebbe ridotto l’ingaggio o accettare la stessa somma. Per andare al Milan o Tottenham.
    Ciò vuol dire che hanno avuto contatti coi dirigenti del due club. Con gli inglesi prima o dopo l’ inibizione di Paratici? MA qui ce na può fregar il giusto. Il problema e’il Milan che ha avuto contatti con un guocatire sotto contratto fino a giugno 2024.
    Si dovrebbe aprire un’inchiesta si o no?

  36. Ragazzi guardate che la storia non è finita , perchè vogliono sempre fare del male alla Roma ..società vedrete senza ombra di dubbio che scriveranno al primo goal col galatasaray” Zaniolo stratosferico la roma perde un campione ecc ecc ” accetto scommesse .

  37. Ma la “signora” a che titolo parla?
    Di procuratore o di mamma di povero bambacione?
    Vi rendete conto che questo ha mandato avanti la madre manco fosse un bambino di 5 anni?
    Mai visto nella storia.
    Che tenerezza…roba da sotterrarsi.

  38. Io vorrei dire solo una cosa a Niccolò , mi spiace tantissimo che hai una madre così , una sorella tale e un padre idem ! Per non parlare dell entourage che ti si segue … perdonali per averti fatto diventare quello che sei …
    Ti stanno spremendo e succhiando la vita , non ti sono d aiuto …
    Una domanda , ma tua madre te L ha mai dati due ceffoni educativi ??
    Verrà anche lei a vivere in Turchia con te e non c è trippa per micia ???
    In bocca al lupo povero ragazzo !!

  39. figurate se ca@@aroni non andava subito con le interviste in stile novella 2000 per far uscire il bambino viziato pulito e gettare altro fango sulla Roma, bravi bene così domani tocca al padre poi al fratello allo zio e via dicendo chi più ne dice meglio e’, la grande stampa romana. Forza Roma

  40. Poverello…infatti la maglia strappata , la voglia di non giocare più con la maglia della Roma e l’essersi tirato fuori dalla convocazione di Spezia , è colpa della società….senza contare che già era d’accordo con il milan…ma di cosa stiamo parlando, purtroppo si crede un grande giocatore quando invece è solo un buon giocatore.

  41. Io so solo che Smalling,teoricamente a fine contratto,non tira in dietro la gamba nè tantomeno i remi in barca. Due modi di essere professionisti ( o professionali che dir si voglia)

  42. “Poi succede che c’è la possibilità di pensare a cambiare aria, ne parliamo con la società che ci fa sapere una cosa: cinquanta o sessanta milioni, per loro, è il valore del ragazzo.” Quindi è stato Nicolò a pensare di andare via in estate, peccato che la possibilità di pensare (caxxo vuol dire?) era papà che lo voleva alla Juve, con la Juve freddina che se lo sarebbe anche preso ,ma per Arthur o qualche altro scarto! La Roma chiedendo quella cifra lo ha dichiarato incedibile, anche se c’è da dire che non solo non sono arrivate offerte vicine a quelle richieste, ma neanche della metà, se vuoi un contratto in linea col valore che ti ha dato la Roma, la Roma ti ha dimostrato che ,per il mondo, vali meno di quello che già guadagnavi. Va be, è finita, buona vita, sempre forza Roma!

  43. a parte tutto la Roma è una società che decide autonomamente chi cedere e chi rinnovare e poiché paga regolarmente …a 3 milioni a stagione se vuoi fare il professionista devi comunque essere in grado di fare il tuo lavoro ….in attesa poi di un eventuale trasferimento che economicamente soddisfi la Roma stessa

  44. Nella risposta della signora c’è la prova che a sbagliare è stato il giocatore. Nel momento in cui si ammette che si pretendeva un rinnovo contrattuale all’altezza di una valutazione di mercato senza tener conto che in campo non stava dando praticamente nulla e che stava vivendo della gloria proveniente dalle gesta di un campionato passato e di un (uno) solo gol importante, li bisognava capire che il rinnovo poteva e doveva essere preteso solo quando ci sarebbero state nuove importanti prestazioni all’altezza di quanto richiesto.

  45. “non è vero che ci hanno offerto cinque”…il problema sta proprio in questa frase finché mamma sostituisce il figlio questo non sarà mai maturo….per la luce la mattina alle 6 la mia con un normalissimo stipendio si deve accendere per forza

  46. Cara Signora, è così difficile ammettere che è stato solo un Problema di soldi? Dopo Tirana vi siete messi in testa che il gol nella finale doveva essere messo all’incasso. Però quando si ha un contratto che ha la scadenza ancora per due anni e mezzo se te ne vuoi andare devi portare una squadra che oltre ad accontentare il giocatore deve accontentare la Società, e questo non è avvenuto, anzi con la complicità del giocatore hanno provato a portarlo via per due spicci. Cara Signora Per il bene del ragazzo se ne vada da suo marito e lo lasci crescere in pace e al ragazzo gli consiglio di vivere una vita tutta sua senza farsi influenzare, lontano da Mamma.

  47. sei un grande, analisi perfetta,la signora parla per difendere il figlio e peggiora le cose.il suo ineffabile procuratore, comprando la procura,lo doveva”muovere”per forza,ma non ha né la forza né la capacità manageriale e quindi si è buttato in ultimo al campionato turco.A me il giocatore piaceva, adesso lo reputo l’ultimo degli ultimi.

  48. un altra che se ne va ci auguriamo che non sorta fora come sabbatiniiii spallettiiii che pensano alla Roma in diverse situazioni …hai detto la tua ora puoi iniziare una nuova telenovela . Dimenticaci noi lo abbiamo fatto.

  49. Aggiornamento delle interviste ricorsive del CdS sulla Roma nei momenti complicati:

    – Petrachi (un po’ in calo)
    – Sabatini (sempre in auge)
    – Rosella Sensi (non si tira mai indietro)
    – Mamma di Zaniolo (new entry, grandi potenzialità)
    – Cassano (non lo prende sul serio più nessuno da anni, ma il suo lo fa)
    – Zeman (può dire quello che vuole)

  50. E’ un’intervista di follie, premetto questo. Ogni frase è la testimonianza di come nella famiglia Zaniolo il modo di orientarsi e pensare sia marcio dal principio.

    Però lei fa un riferimento fugace ai rinnovi di altri compagni di squadra che hanno influenzato l’atteggiamento del figlio e questo è emblematico sui difetti strutturali ancora presenti nella Roma.

    Perché non possiamo cadere dal pero e credere che una mala distribuzione dei salari per giocatori scarsi come Mancini, probabilmente Cristante e Pellegrini (4 e mezzo! delirante) non inneschi una dinamica di richieste al rialzo per altri giocatori in fase di rinnovo.

    Perché oggi è Zaniolo e giustifichiamo la società facendo passare tutto in cavalleria perché “il ragazzo è una testa calda”; domani potrebbe riguardare un calciatore forte, intelligente, che continua a rendere e giocare per te ma che ti chiede cifre maggiori che gli offri proprio per una questione di proporzioni salariali legate al rendimento rispetto a quello che tu gli vuoi o puoi garantire, anche in relazione a quali stipendi dai agli altri nella rosa.

    Ed il fatto che Smalling non stia rinnovando dovrebbe mettere la pulce nell’orecchio ai difensori ad oltranza della dirigenza.

    Va cambiato l’organigramma dirigenziale! lo dico da anni!

  51. La verità è una: la società voleva vendere Zaniolo. Tutto il resto è noia!!! Lo valutia 50 milioni e non gli da’ i soldi di Mancini (non meritati). La società ha sbagliato. Questo è chiaro. Strapaga i vari Mancini, Cristante… e poi s’impunta con un giovane che se coccolato (in maniera strategica), te li avrebbe portato si’ i 50 milioni. Mahhhh!!! Roba da non credere. Comunque, ora è andato e tanti saluti. Cerchiamo di non fare altre cazzate del genere. Forza Roma!!!!

    • questa e’ la tua verita’…quella che ti sei fatto in testa..eppure la mamma ti ha spiegato bene come sono andate le cose.

  52. Questo è Giuda! Aimè i troppi soldi, come che poi quello che già percepiva non gli bastasse per campare lui e altre 3 generazioni se mai ci saranno. Lui e chi come lui sono la rovina del Calcio! Se mai lo stato Italiano potrà mettere un tetto agli stipendi faraonici di queste professionisti del niente, visto che le società di Calcio così saranno costantemente indebitate. E pensare magari a dare di più ai Medici o ad un semplice Operaio , questi si dei Professionisti!

  53. Io comincerei col dire che, sono stati tanti i casi di calciatori che hanno avuto problemi con le società ma , non ho mai visto madri che dicevano qualcosa. Parliamo di un uomo di 24 anni , non di un bambino delle elementari. Credo che ,questo intervento mediatico faccia capire con chi abbiamo avuto a che fare. Perché tutte le squadre in cui ha militato prima lo hanno scaricato ? Vogliamo parlare delle parole di Di Biagio che lo ha definito cerebroleso, parole non smentite ? Anche in questo caso, ci troviamo di fronte a qualcosa di mai visto , neanche per Balotelli ,allenatori ,erano arrivati a tanto. In quanto al rinnovo di contratto, ricordo bene le parole del procuratore quando disse che siccome la Roma lo valutava non meno di 50 milioni lo stipendio doveva essere proporzionato quindi, almeno 4,5 milioni dimenticandosi di guardare come giocava . Cosa poteva fare la Roma se non metterlo in vendita ? Se avesse accettato cifre più realistiche il contratto glielo avrebbero rinnovato.E tu reagisci strappando la maglia ,. dicendo che non vuoi più giocare nella Roma e rifiutando di andare a giocare a Spezia ? INDIFENDIBILE.

  54. “Poi succede che c’è la possibilità di pensare a cambiare aria, ne parliamo con la società che ci fa sapere una cosa: cinquanta o sessanta milioni, per loro, è il valore del ragazzo. Ma non arrivano offerte di quel tipo e lui resta, anche contento. Solo che si aspetta un rinnovo di contratto con cifre in linea con quella valutazione”.

    E no cara Sig.ra Costa se pensa di cambiare aria e’ segno che la Roma Vi sta stretta, quindi
    l’A.S. Roma che e’ proprietaria dei diritti sportivi fino al 30 giugno 2024 ti dice che sei libero prima di quella data a pattto che ci porti dai 50 ai 60 milioni ricordandoti che al tuo caro filiolo che aveva sottoscritto il rinnovo di contratto quando era ancora in sala operatoria senza ma e senza se, al limite potevate giocarvela in altro modo e non quello di cambiare aria, ma purtroppo per Voi avete incontrato una societa’ ed una proprieta’ che ha cambiato modo e tempi sul valore aziendale, sono finiti i tempi che i migliori calciatori come puo’ si vendono.

    Quindi auguri e buona permanenza in Turchia, la Roma la merita chi la vuole e l’aria di Roma e’ la migliore che si possa respirare.

  55. Le parole della madre confermano che sul giocatore c’è stata una convergenza di interessi.
    A tutti conveniva che venisse ceduto.
    Al giocatore che voleva cambiare aria.
    Al procuratore che voleva prendersi una succosa commissione.
    Alla Roma per finanziarsi il mercato.
    Solo che a gennaio la scelta improvvisa di Zaniolo di non voler giocare dopo i timidi e inconcludenti corteggiamenti degli Spurs e del Milan e poi i suoi tentennamenti sul Bournemouth alla fine hanno danneggiato prevalentemente la Roma che prima si è ritrovata un giocatore ammutinato e poi non è riuscita a fare mercato con la sua cessione.
    Ma credo che alla fine anche il giocatore non è andato nella squadra dei suoi sogni ed il procuratore non credo sia stato ricoperto d’oro dai turchi.
    Alla fine chi più chi meno ci hanno rimesso tutti.
    Situazione che per me si poteva gestire meglio se tutti gli attori in campo si fossero parlati da tempo in maniera più chiara e franca, soprattutto prima dell’inizio del mercato di gennaio.
    Gli equivoci, il non detto, il fai tu la prima mossa che poi mi muovo io, etc etc che vanno avanti da oltre un anno con tanto di penoso teatrino inscenato dal procuratore relativamente alla disponibilità a rinnovare e da Pinto con le promesse di sedersi al tavolo per il rinnovo, hanno prodotto tutto il casino a cui abbiamo assistito.

  56. 1) Se ad un mio collega aumentano lo stipendio mi posso pure incazzare, puntare i piedi, lamentarmi… e infatti in caso mi cacciano dall’azienda
    2) Subito dopo Tirana te ne volevi andare e non hai trovato nessuno che ti volesse
    3) Te ne volevi andare proprio da Roma (che ti ha mantenuto quando ti sei fatto due crociati) anche accettando offerte a ribasso
    4) Sto principio secondo cui una società fissa un prezzo per il cartellino ed automaticamente deve adeguare lo stipendio quando è uscito? Cioè è una moda che sento da qualche tempo ma non funziona così. Il possesso del cartellino allora è totalmente inutile.
    5) Hai fatto una c@zz@ta? Basta, stacce.
    6) A 24 anni parlavo senza bisogno dell’intervento di mamma, ancora non è un ometto.

  57. ricordati che il suo futuro è tutto da scrivere non solo, ha avuto minutaggio ,fiducia e tifo incondizionato…..cosa ha fatto?….insomma xcarita è la mamma….lo deve difendere…..ma c’è vizio di forma e arrogamza in quello che ha fatto…il tempo ed il campo parlerà……

  58. Ma se questo, dopo Tirana, voleva “cambiare aria”, con quale spirito ha giocato il girone d’andata con noi? Se si fosse comportato da professionista avrei già la risposta. Smalling è nella stessa, più o meno, situazione: comportamento? Altra categoria, lasciamo perdere che è meglio.
    Comunque se l’intervistata voleva chiarire meglio la vicenda debbo dire che c’è riuscita benissimo: ma non nel senso che l’intervistata sperava! Al contrario: la toppa è peggio del buco.
    Comunque, speriamo che finalmente si metta la parola fine a tutto quel che è stato.
    Personalmente ribadisco che mai, mai, mai, ho visto accadere una cosa del genere.
    Ed ora speriamo, per quanto ci riguarda, che l’oblio avvolga il calciatore in questione e tutto
    il suo entourage. Poi potrà vincere anche il Pallone d’Oro…nel caso buon per lui, per me non esiste più. Questa intervista rilasciata dalla madre ha definitivamente rafforzato l’idea che mi ero fatto di loro. Ed è, a mio avviso, devastante per il figlio. Addio a a lui e a tutti i componenti l’entourage. E a mai più rivederci.
    FORZA ROMA.

    • spero,auspico,e penso di non andare molto lontano nel giudizio, questo diventerà un Macheda qualsiasi

  59. Infatti c’era solo una questione : Alla Roma, Zaniolo ha chiesto un ingaggio da top player non congruo però con i numeri assoluti in termini di gol ed assist, la Roma gli avrebbe anche rinnovato il contratto ma a 3 milioni o 3 milioni e mezzo più bonus, cosa da lui rifiutata ma che invece avrebbe in modo ingrato accettato da Milan e Tottenham.
    Quindi a tal punto una società può ovviamente valutare la cessione di un calciatore, senza dimenticare precedenti compiacenze nei confronti della rubbe che provava a corteggiarlo.
    Quindi la mamma di Zaniolo se tacesse sarebbe meglio e comunque è ora di farla finita con questa vicenda che è ormai un capitolo chiuso, noi e la Roma abbiamo ben altro a cui pensare ed il 1° pensiero adesso è la prossima partita a Salisburgo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome