Roma, il mercato e l’”eterno” ritorno di Baldini

24
1516

ULTIME NEWS AS ROMA – Se, come sembra, Pallotta dovrà rimanere al timone della Roma per un periodo più lungo, tornerà ad affidarsi all’uomo che in questi anni di comando non lo ha mai lasciato solo: Franco Baldini.

Dal suo centro di potere di Londra, racconta oggi il Corriere della Sera (G. Piacentini) ha continuato, in maniera più o meno evidente, a dire la sua nelle questioni di squadra. Stavolta Pallotta gli chiederà di traghettare la Roma verso la prossima proprietà e di dare fondo alla sua fitta rete di rapporti per portare a termine una doppia missione.

La prima sarà quella di sistemare i conti per rendere la società appetibile a Friedkin. La seconda sarà di mantenere il club competitivo liberandosi di ingaggi esosi. Non c’è il rischio che il suo ruolo interferisca nel lavoro del CEO Fienga che sembra ben saldo al suo posto. Il rischio che c’è è che la sua figura vada a contrapporsi a quella di Petrachi.

Fonte: Corriere della Sera

24 Commenti

    • Si ma chi cacciava i tanti soldoni? Din Din Din Din, e alzava la voce contro il potere

      Pace a l’Anima sua 💛❤️

    • Ma che colpa c’ha Baldini????
      A lui gli è sempre stato chiesto di fare soldi con plusvalenze e cercare giocatori a buon prezzo.

    • Le cose andavano bene quando c’era Sabatini DS,nonostante testa brizzolata dicesse la sua,poi a Sabatini lo hanno messo in condizione di andarsene ed è successo quello che tutti sappiamo con il suonatore di nacchere e il pipistrello toscano,con al comando quel Signore dall’animo romanista che era Franco Sensi,alla semifinale contro il Liverpool Salah avrebbe giocato ancora con la Roma,e molto probabilmente il Liverpool non sarebbe andato il semifinale.
      Ciao.

    • …dimenticavo: Pallotta insieme a Baldini e Monchi ha fatto danni veri,oltre che aver detto le barzellette sullo scudetto e sul tetto dell’Europa in 5 anni, chiudo apostrofando che,la as Roma con Pallotta non centra proprio nulla

  1. Io ancora devo capire secondo quale logica perversa, la figura di Baldini dovrebbe entrare in conflitto con quella di Petrachi. Anzi, dovrebbe addirittura essere di sostegno, visto che costui ha contatti e canali che probabilmente, il dirigente leccese non ha. Ma in generale, a Roma c’è una visione storta del ruolo del direttore sportivo, probabilmente dovuta al fatto che, per via di un’anomalia che esiste solo nell’As Roma (e questa è una colpa), è una figura mediaticamente molto esposta e sui gravano tante responsabilità. Però sappiate che ovunque, i d.s. si appoggiano a determinate figure per arrivare più facilmente a dama in determinate trattative. E a livello sportivo, Baldini non “impone” nulla ai direttori sportivi, casomai “consiglia” e aiuta a condurre trattative, laddove è possibile.

  2. baldini meglio che stia lontano, ci mancherebbe. Però facendo il consulente di mercato, ha contatti ovunque ed è in grado senza tanti problemi, di piazzare i vari pastore perotti olsen kardsorp coric bianda e gonalons. Secondo voi all’epoca chi ha piazzato il buon rudi garcia? ragionando sotto questo aspetto non vedo uno scandalo. Si può dire che baldini ha un profilo internazionale? al resto del mercato ci penserà Petrachi, che non mi sembra uno sprovveduto. Le notizie riguardanti la roma vengono viste sempre in chiave negativa, cerchiamo invece di ragionare.

    • Buona parte dei fracassati che hai nominato li ha fatti arrivare lui tramite Monchi, messo sempre da lui.

  3. Tornerà?Perchè quando mai ha smesso di affidarsi a lui?Già nell’ultimo mercato alcune operazioni (quelle che hanno risollevato un mercato insufficiente)sono riconducibili a lui,non vedo novità

  4. Quale sarebbe la novità? Baldini continua a fare quello che ha fatto da quando si è insediata la proprietà americana….. correggetemi se sbaglio, ma non ricordo che ad un certo punto se ne era andato…..
    e ora la stampa ne annuncia il ritorno … mah…

  5. Baldini, Fienga, Baldissoni, De Sanctis, Petrachi e Fonseca sono figurine da campionati dilettantisici che la Roma non può permettersi. Questi campioni di figuracce devono cercarsi un lavoro o chiedere a Conte il reddito di cittadinanza.
    Carta bianca a Spalletti e Massara per vincere

  6. Ce porterà n’antro Luis Enrique, un novello Monchi o un mister X, ma che sia un fine dicitore, co letture de un certo spessore culturale ed una vasta conoscenza nel mondo dell’arte contemporanea de fine secolo. So questi i requisiti che cerca nei candidati, sto intellettualoide ripulito. Poi se c’ha competenze calcistiche è pure mejo…

  7. Io credo che in premier abbia dei canali che altri in Italia non hanno. Non a caso con le sue consulenze siamo riusciti ad attingere a giocatori di calcio rigenerati ed utili nella ns. squadra nell’ultimo campionato.Credo che non tolga nulla se suggerisce x la squadra opportunita’ che saranno valutate dal D.S. a cui spetta l’ultima parola. Non capisco il problema? Solo noi ci poniamo dei problemi che non esistono. Bohhh!!!

  8. Il ruolo di baldini è stato esterno alla roma solo perché non è qui fisicamente….ma le varie decisioni tecniche e di giocatori sono state tutte avallate da lui.come disse petrachi lo scorso anno deve essere un consigliere e le scelte finali devono spettare a chi è a roma.
    Questo genera confusione all’interno e malumori ai dirigenti che ogni giorno ci devono mettere la faccia a prescindere dall’idea che si ha sul lavoro che hanno svolto
    Non conosco società gestite da km di distanza che siano andate bene…se pallotta lo ritiene necessario ci mettesse la faccia e venga a roma

Rispondi a Antonello_🎯 Cancella la risposta

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome