Conferenza RANIERI: “Le mie frasi ai tifosi? Ho detto che decidono a Londra e negli Usa. De Rossi è sconquassato. Con lui usati modi sbagliati, io lo avrei tenuto”

Mag 16, 2019 82 commenti by

ULTIME AS ROMA – Claudio Ranieri parla in conferenza stampa a due giorni da Sassuolo-Roma, penultima gara di campionato. Sono molto attese le parole del mister dopo le polemiche dei giorni scorsi, la contestazione di ieri a Trigoria e i virgolettati che gli sono stati attribuiti durante il colloquio con i tifosi presenti al centro sportivo. Queste le dichiarazioni dell’allenatore giallorosso:

E’ stata una settimana diversa dalle altre. Può avere conseguenze negative o positive sulla squadra? E’ preoccupato?
Io credo che debba essere uno stimolo positivo. Anche tutte le voci sull’allenatore potevano essere negativo, e i ragazzi non hanno mai mollato. C’è ancora una piccola possibilità, dobbiamo avere la coscienza a posto di aver fatto il massimo.

Come stanno i giocatori? Zaniolo e Pellegrini?
Stanno bene. Zaniolo ha un polpaccio indurito, Pellegrini non è grave…è la solita vecchia cosa che gli si acuisce. Credo di averlo a disposizione per sabato, o al massimo la prossima settimana.

Le sono state attribuite delle frasi ieri nell’incontro con i tifosi. “Chi decide è testa grigia a Londra e quello di Boston”. Sono vere?
Non mi sembra di aver utilizzato queste parole. Quando i nostri tifosi ci hanno chiesto chi avevano prese le decisioni per la fine del rapporto di Daniele qui alla Roma, io ho detto sicuramente a Londra e in America… Decide la società e la persona che gli sta più vicina…in Inghilterra…

Il malessere è giustificato per l’addio di De Rossi? Se la sente di rassicurare i tifosi?
Io non conosco i progetti di Pallotta, non possono aver parlato con me, io tra due partite finisco il mio rapporto con la Roma e non so che programmi ci saranno. In ogni società di calcio ci sono dei ricambi, ci sta. In Italia ci sono squadre che hanno perso grandi punti di riferimento. A De Rossi andava però detto in un’altra maniera, bisognava dargli il modo di pensare bene. E questo modo non gli è stato dato. Ma è la legge del calcio. La società vuole cambiare. Come i giocatori scelgono di cambiare società, così capita con le società che scelgono allenatori, giocatori, ds… . Ma un capitano così importante come quello della Roma, avendo i tifosi della Roma sviscerato per la propria squadra, una considerazione più attenta avrebbe consigliato un altro comportamento.

Se lei fosse stato un dirigente, che avrebbe fatto con De Rossi?
Io sono allenatore, e se fossi stato confermato qui e mi avessero chiesto cosa volevo fare su Daniele, avrei detto “lo voglio, perchè so che giocatore, che uomo e che capitano è”. 

Come viene vissuta questa figura di Baldini all’interno di Trigoria e quanto incide nel lavoro quotidiano?
Con me non incide affatto, non incide sul lavoro quotidiano. Inciderà, non so che rapporti abbia col presidente. Qua non incide, per il resto non lo so.

L’importanza di De Rossi fino a dove arriva?
Si parla sempre di leader… Ci sono vari leader…c’è il leader per la società, per i giornalisti, per i tifosi, per i social..e poi c’è un leader per l’allenatore… Daniele è un allenatore in campo. E’ l’uomo che gli puoi parlare e lui ragiona con una mentalità per il bene della squadra, e questi tipi di leader sono quelli che vogliono gli allenatori.

Lei si aspettava di trovare una situazione così diversa quando ha accettato?
Sapevo di trovare una squadra giù mentalmente. Le mie forze sono state rivolte verso quelle, a farli ritrovare un senso di squadra. E’ logico che tutte queste cose non mi aiutano nel mio lavoro. Quanto possono aver inciso tutte le chiacchiere sulla partita di Genova? Io avevo chiesto l’aiuto dei tifosi, e l’aiuto c’è stato. E per questo li devo solo ringraziare.

De Rossi ha parlato anche di Totti, dicendo che non è un dirigente che incide moltissimo nella Roma. (Interviene l’addetto stampa della Roma che precisa: “Non ha detto queste parole. Quando riporti una citazione, fallo in maniera corretta“). De Rossi ha detto che Totti non ha tanto potere in società… Molti tifosi stanno dicendo che Totti dovrebbe lasciare se è così. Lei cosa dice a Totti?
Queste sono decisioni che deve prendere Francesco… Lui mi ha chiamato, quindi in quel momento era uno che decide. Poi non so quanto Totti sia felice o soddisfatto, sono domande che vanno rivolte a lui, non a me.

Puoi dare un consiglio dall’alto della tua esperienza per come può questa società dare soddisfazioni?
Mi è difficile rispondere, non sapendo i programmi. Io penso che lo stadio sia importante per costruire una Roma grande, ma lo dico leggendo quello che scrivete voi. Io penso a come far rendere al massimo i giocatori. Mi sono messo l’elmetto per aiutare squadra e società.

Cosa direbbe ai tifosi della Roma?
Il tifoso romanista si sente partecipe in tutto e per tutto. L’Olimpico quando ti soffia dietro, possono accadere cose impossibili. Voi dite spesso che il presidente è distante, ma io ne ho visti poco di presidenti vicino o per lo meno che stavano tutti i giorni con la squadra. Penso di essere stato l’allenatore che ha visto più volte Abramovic…Ancelotti lo ha visto poche volte, Sarri forse non l’ha mai visto. Ti danno una squadra e tu lavori sul campo, l’importante è che la squadra vada bene. Che quando hai bisogno di qualcosa, ci sia qualcuno che te la risolve quella cosa… Questa è la cosa più importante per un allenatore. Tutto il resto non conta. L’importante non è la presenza di un presidente, ma che tutto vada come deve andare. Ma a qualcuno importa la partita col Sassuolo?

De Rossi come sta?
L’ho visto motivato come sempre… poi dentro di se sarà squassato…immagino che non dormirà la notte. Ma è normale. Chi ha dato tutto per l’attaccamento alla maglia e tifosi, una notizia del genere ti sconquassa. Ma ancora ci devo parlare.

Sarà una Roma col 4-3-3 o il 4-2-3-1? 
Sto studiando. Il Sassuolo è una squadra ben organizzata, ho visto la partita d’andata. Mi sto facendo un’idea, ma vediamo i prossimi due allenamenti e deciderò.

De Rossi giocherà contro il Sassuolo?
Parlerò con lui e vedremo.

Che cosa consiglierebbe a De Rossi per la prossima avventura?
Vuole continuare a giocare ed è giusto che sia così. Ha già la mentalità da allenatore, il padre lo è. E’ un leader positivo, non pensa al suo ego ma al bene di tutti. C’è una visione d’insieme e non da singolo giocatore. Giocherà? Non lo so, vedremo. Io però vorrei fare un appello: mi auguro che l’ultima partita all’Olimpico sia una festa. Il tempo per le contestazioni ci sarà. L’ultima partita deve essere per Daniele , per dimostrare amore a Daniele a alla Roma.

Fine

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 82 commenti

  1. Teofilo says:

    Lui se ne lava le mani

    • Verità says:

      Lui è un grande e come sempre dice le cose come stanno con stile impeccabile.

  2. AYCE says:

    Grande Claudio, un comportamento da Uomo in un ambiente di mezze tacche.

  3. Roma=Amor says:

    Giusto. Punto!

  4. Cucs says:

    Ho sentito audio e Claudio ha detto queste battute con tono scherzoso… Oggi sta confermando tranne naturalmente il testa grigia.. Ma ve lo dico.. Le ha dette.. In maniera molto scherzosa.. X il resto.. C è poco da commentare… Facessero quello che vogliono.. Ormai siamo al ridicolo. So solo che io.. Personalmente.. Dopo 22 anni non rinnovero l abbonamento. Credo che mio padre farebbe lo stesso.ciao a tutti e forza Roma.

    • Colonnello Kurtz says:

      panta rei

      • Nome says:

        Non esistono più le mezze stagioni. I neri hanno la musica nel sangue. Mio nonno se aveva 3 palle era un flipper

  5. Pasquino says:

    Nn c’erano dubbi.
    Io comunque un quadriennale a De Rossi glielo farei, sennò finisce che il Clan di Danielino mi mette contro la piazza…

  6. Ultras. says:

    Ranieri con Pallotta capì subito l’antifona.

    Sicuramente non sarà il prossimo allenatore dell’ “azienda” as roma.

    Se questi vermi americani non molleranno le redini della società temo il peggio per il prossimo anno.

  7. Solo Curva Sud says:

    A Sparlò te critica pure Ranieri,non ce sai proprio fà…

    Vattene

  8. *El Flaco* says:

    Capite adesso perchè ammiro cosi’ tanto codesta persona?
    Per me è un GRANDE sia come uomo che come allenatore.
    E questo è un ulteriore conferma ai miei sospetti
    Mi rimangono solo un paio di curiosità
    Capisco le decisioni prese da Boston ma un pò meno quelle da Londra!
    A questo punto direi che la vicenda diventa (come posso dire) leggermente “oscura?”
    Domanda Cattivella:
    Ma niente niente avesse ragione chi sostiene che Pallotta non sia altro che un semplice
    “Prestanome” ed il vero proprietario sia qualcun’altro (ad es: Baldini
    Oppure che i proprietari siano addirittura due (Soci alla pari – Fifty – Fifty)
    Ammetto che mai come stavolta, ho avuto simili dubbi
    Però è anche vero che qualcosa non mi torna…

  9. David says:

    bravo el flaco. la domanda effettivamente è questa: che ruolo ha veramente Baldini per contare così tanto, non essendo tra l’altro neanche inquadrato a livello societario?

  10. Zenone says:

    In questa Azienda ( che per me è un complimento e non una critica,come per i Denigratori),il problema di fondo qual è? La confusione dei ruoli…
    L’allenatore fa il dirigente ( Io l’avrei tenuto…e coi soldi di chi? Tuoi? ) …addirittura il giocatore ( De Rossi) fa il dirigente ( Io mi sarei rinnovato il contratto…E ti credo,rispondo io,mica l’avresti firmato in bianco….)
    Ma l’aspetto più grottesco è che i tifosi,che sono gli Utenti della suddetta Azienda,vogliono fare i Padroni…( Tu vattene…tu rimani…tu non conti unkazzo….tu ,invece sì…)
    A contorno,Radio ,Stampa e social….mescolate tutto questo e poi capirete perchè la Roma non vince mai un’emerita Ceppa…

    • Fabianone alias Guardiola says:

      Sei un 33 giri… ormai noia ambulante.
      Da quando sei rimasto a mosca si sente solo zzzzzzzzzz.
      Azienda 1927 è morta in partenza con zero titoli, invece la Roma è rappresentata egregiamente da Ranieri e De Rossi che fanno bene a mettere in piazza quello che molti di noi dicevano da tempo.
      Mo riattacca il pippone zzzzzz

    • Roma, solo Roma, Roma e basta! says:

      Che la Roma sia un’azienda, come tu scrivi, è inconfutabile, ma occorre farsi una domanda.. cosa vende la Roma e le società di calcio in generale?
      Secondo me vendono emozioni e questa società non l’ha ancora capito bene, la Roma esiste perchè esistono i suoi tifosi e se ai tifosi togli il senso di appartenenza e li tratti da semplici “clienti” togliendogli la passione da vendere rimane ben poco.
      Forza Roma

    • anonymous says:

      Avete rotto i c@joni co sta storia dell’ambiente , della mentalità. In tutti i forum di tutte le squadre si discute così mica solo a roma. Svegliatevi.Ma vi rendete conto in che mani stiamo ? eddai!siete un paradosso continuo. Non è giusto continuare a puntare su de rossi che c ha 36 anni però è il migliore quando a centrocampo c hai nzonzi e cristante. E’ grande sta società per la cessione di naingolan che era vecchio e fumatore però poi pastore che c ha gli stessi anni ha altri 3 anni di contratto e ha giocato 5 partite. Alisson era giusto darlo via a 70 mln e poi guarda un po’ il liverpool sta lì a giocarsi la champions grazie a lui e a salah.

      • Andrea says:

        Senza contare che con Alisson avresti passato un turno in più in coppa, saresti arrivato tranquillamente tra le prime 4 e non avresti speso i soldi per Olsen.
        A conti fatti ci hai rimesso più dei 70 milioni incassati.
        Valli a capì come si fanno i conti…

    • KAWA62 says:

      Zeno’, se in un’azienda c’è confusione di ruoli (fosse solo quello!), evidentemente c’è un problema di “manico”… Continuate a difendere l’indifendibile, secondo voi è colpa dell’intero mondo tranne che di Pallotta. Non siete credibili.

    • ANTICONFORMISTA says:

      92 MINUTI DI APPLAUSI

    • AYCE says:

      Zenò i tifosi sono il pilastro della Roma come di ogni squadra. Sono loro che comprano le magliette, pagano la Pay Tv, acquistano i biglietti, ecc, ecc.
      Se non hai clienti (attenzione: clienti, non utenti. Sono due concetti diversi) non hai mercaot. E se non hai mercato non sopravvivi

    • Nico er Pirata says:

      Dopo il 2 a 0 di Madrid contro Simeone molti gobbi hanno riempito di insulti Agnelli, Allegri e chiunque fosse in campo, pensa te, nemmeno hanno aspettato il ritorno, che poi li ha visti compiere una rimonta formidabile: e parliamo di “utenti” anche in quel caso: ma “utenti” che vedono spadroneggiare il loro “prodotto preferito” in Italia da 8 anni, “utenti” che hanno fatto due finali di CL e visto arrivare il giocatore più forte del mondo in rosa.. ecco: alcuni di quegli “utenti” hanno avuto il coraggio di dire “Agnelli vattene” …

      Permetti, almeno, che al romanista medio, dopo un’annata raccapricciante, dopo un digiuno da trofei che dura da oltre 10 anni, dopo aver visto la Lazio alzare l’ennesimo portaombrelli, possa rodere er chiccerone?

    • Marco N - Forza Presidente, famo sto Stadio- says:

      A proposito di stampa, Zenone, sa chi è era il giornalista ripreso all’addetto stampa? Lengua del Menzoniero che con De Cocco e Tavernello da Trani si dividono la scrivania del loro giornale

    • Andrea says:

      Tu invece fai il giudice….
      Cari saluti

  11. Nico er Pirata says:

    Caro Claudio, quanto me te sarei tenuto stretto, gran Signore, gran motivatore, allenatore intelligente e concreto.. ma a Londra preferiscono dispensare un contratto da 3mln netti al prossimo fenomeno di turno, nella speranza che i ragazzini presi e quelli che prenderanno possano propiziare le future plusvalenze non appena diventeranno calciatori maturi. Senza Sabatini, però, il giocattolo s’è rotto e ancora non l’hanno capito.
    Forza Roma, malgrado tutto.

  12. Gladio says:

    Ranieri gran signore. Uno di noi!

  13. Alba,Fortitudo,Roman says:

    Claudio sei immenso!!!! La nostra dignità non sarà mai di casa in chi detiene la maggioranza della ASROMA (ripeto si chiama così) e in chi sostiene questo mercimonio. Siete patetici noi siamo grandi e risorgeremo. E i complici di pallotta spariranno con lui. Già stanno scrivendo di meno

  14. anonymous says:

    Beh Ranieri l’ha raccontata tutta…complimenti a lui. Società sputt@n@ta anche dal mister.

  15. Pallotta vai a casa - tifosi 30 denari says:

    A stop by stop com’era la storia? Chi ha inventato quelle dichiarazioni? 🤣🤣🤣🤣🤣🤣 Anzi 😭😭😭😭😭

    • Step by Step "ROMA CLUB JAMES PALLOTTA" says:

      infatti Ranieri ha specificato:
      “NON HO USATO QUELLE PAROLE”

      “testa grigia” se lo è inventato il pischello che ha fatto girare l’indiscrezione farlo ca su WhatsApp.

      • Fabianone alias Guardiola says:

        E certo doveva confermarle in conferenza stampa, perché ufficialmente si parla nello stesso modo di come si può fare tra amici… come no è così ovunque infatti.
        Tra l’ altro sicuramente li c’eri o c’era qualche tuo amico quindi sai come è andata; come al solito il tuo commento è a cognizione di causa… si sì.

        • Step by Step "ROMA CLUB JAMES PALLOTTA" says:

          Invece te scommetto che c’eri.
          Magari con l’elmetto e gli scarponi chiodati.

          • Fabianone alias Guardiola says:

            Io no ma ben 2 amici si, ed infatti ho scritto ciò che stava accadendo prima che si diffondesse sul web ed in radio, ci sono le prove.
            Tu scommetto che invece come “minaccia” usi lo smartphone ormai prolungamento del braccio🤣

  16. KAWA62 says:

    “Io sono allenatore, e se fossi stato confermato qui e mi avessero chiesto cosa volevo fare su Daniele, avrei detto “lo voglio, perchè so che giocatore, che uomo e che capitano è”.”
    Grande Mister, hai dimenticato di specificare, però, che, oltre ad essere allenatore, sei anche ROMANISTA. Ridatece la AS ROMA!

  17. Chico says:

    Secondo me le cose sono 2 : o Baldini c’ha qualche credito con Pallotta e lo tiene sotto scacco, oppure stanno insieme e a breve faranno outing

  18. Stefano55 says:

    Ranieri ,si e’ allargato con le parole,perche’ sa’ che a fine campionato va via, altrimenti faceva pi@@a , se no Pallotta
    silurava pure lui!

  19. Diego says:

    Noi siamo indubbiamente una piazza particolare per il modo che si ha in questa città di vivere la propria passione per la squadra!Al contrario di tante altre città,qui c’è gente per la quale la Roma è una cosa molto seria(forse troppo e mi ci metto anch’io)e c’è addirittura chi passa gran parte della propria giornata dietro alle vicende giallorosse.Socialmente parlando,questa dovrebbe essere la spia di un malessere (sociale appunto),perché forse ci si scorda che il calcio è un gioco,che i calciatori sono professionisti e che le società(so di poter essere impopolare)sono a tutti gli effetti delle aziende.La particolarità della piazza di Roma va vissuta come un vanto e come un valore aggiunto,ma,a volte,tutto questo può essere usato e strumentalizzato oltre misura … segue…

  20. Cucs says:

    Teofilo.. Non credo che ranieri si lavi le mani.. Ha parlato finalmente di Baldini.. Il primo tra i dipendenti.. Dopo Totti.. Ha detto che non important a la distanza di un presidente ma la qualità dei suoi collaboratori e di avere persone presenti che contano.. Che qui non c è!! Che Pallotta non lo ha mai sentito.. Ve sembra normale?? Che su de Rossi può condividere la decisione ma non i modi.. Che lui se ne va( e indovinate perché?) ti sembra un lavarsi le mani?? A me no. Ed allora un presidente che ad oggi.. Ancora deve di 2 parole?? Come lo chiamiamo?? X non parlare di Baldini.. Na risposta la diamo?? O no??

  21. nessuno says:

    flaco da tempo penso che che lo è un prestanome e altri o altro socio, gestisce la società , ( non solo baldini) come penso che il nostro campionato è indirizzato da chi in lega ha rafforzato i propri poteri nonostante gli scandali che li hanno coinvolti ,dovevano scomparire hanno fatto di tutto ed è stato fatto di tutto per farli rimanere

    • *El Flaco* says:

      Che posso di, leggendo l’articolo A meno che le parole non siano state gonfiate o riportate in maniera diversa (cosa a cui ci credo poco) Dai, se un Personaggio dà 90, Un Mister di elevatura Come Ranieri mi fà una simile dichiarazione:
      Testuali parole:
      “Io ho detto sicuramente a Londra e in America… Decide la società e la persona che gli sta più vicina…in Inghilterra…”
      “Decide” Sottolineo ed evidenzio tale termine “La Persona Che gli stà piu’ vicino in Inghilterra”
      Non è che te vengono i dubbi. Te poni proprio nà marea de domande… O nò?!
      Almeno credo 🙂
      Buonagiornata! 🙂

  22. nessuno says:

    a qualcuno importa la partita col Sassuolo?bella domanda a quanto pare è meglio parlare di altro

  23. Diego says:

    .. segue.. Quando questo avviene,il valore aggiunto si trasforma inevitabilmente in un limite.Purtroppo noi tifosi siamo come gli innamorati e non riusciamo a vedere le cose lucidamente.Questo grande ed immenso amore ci porta inevitabilmente a ragionare con il cuore,con la pancia e questo,molto spesso,va a cozzare con la razionalità e non permette una lettura attenta ed approfondita.In questi due giorni,dove premetto subito di provare un senso di forte e sana nostalgia e tristezza per il prossimo addio di De Rossi,ho letto e soprattutto ascoltato valutazioni che non sono lucide o in alcuni casi lo sono anche troppo (nel senso che sono volutamente e lucidamente irrazionali e quindi strumentali).Si è ripartiti da Totti (strumentale e falso) per fare scopa con il caso De Rossi ..segue..

  24. Monika says:

    Da chi viene pagato Baldini? Da Pallotta come dipendente della Raptor,ma lavora per la Roma. Anche Kaitlyn Colligan lavora per la Roma (sviluppo del global business) e lo fa dagli uffici di Londra della Raptor reparto Coliseum,guarda un po’ che nome,eh! E quanto paga la Roma per consulenze a questi uffici ?E quanto per i software per la ricerca di giocatori ideati dal figlio di Pallotta?

  25. Diego says:

    ..segue.. I due casi non possono essere innanzitutto accomunati.Totti ha smesso all’età di 41 anni!Sostenere che avrebbe dovuto scegliere lui il momento è sbagliato,proprio come confermato dalle parole di De Rossi l’altro giorno.Ho sentito dire che questa società (che mi sta deludendo per alcuni aspetti e voglio ribadirlo) non abbia mai riconosciuto il valore di una bandiera come De Rossi.. Ma come?Io ricordo perfettamente che nel 2012 questa società ha rinnovato dopo una lunga ed estenuante trattativa con il calciatore,che in quel momento legittimamente non si definiva una bandiera ma un professionista,a 6,5 più bonus l’anno,rendendolo per 4 anni il calciatore più pagato della serie A(pur non essendo certamente il più forte).Questo non se lo ricorda più nessuno! … segue..

  26. idiot 1.0 says:

    Maleducazione e poca profesionalità allo stato puro.
    Proprio perchè l’anno prossimo Ranieri non sarà l’allenatore della Roma una persona seria e professionale avrebbe gettato acqua sul fuoco invece che benzina.

    E invece come de rossi ha colto la palla al balso per passare da eroe per gli stolti.

    Capisco molto di piu quelli che erano inferociti per la cessione di Alisson… Che quelli per il mancato rinnovo ad un 36enne milionario che non si è fatto nessuno scrupolo a spremere la Roma a tempo debito e che cammina da 2 anni.

    Se si fosse “””accontentato””” di 3/4 milioni a tempo debito, magari gli avrebbero rinnovato il contratto fino a 40 anni.

    Chi troppo vuole, nulla stringe.

  27. Diego says:

    … segue.. E ricordo anno che,a seguito di quel contratto faraonico,molti di coloro che ho sentito imperversare in questi due giorni,massacrarono la società ed il calciatore! Era sbagliato allora,così come forse è sbagliato esagerare ora! Come De Rossi era e si dichiarava GIUSTAMENTE un professionista in fase di negoziazione di rinnovo, la società ha tutto il diritto di dichiararsi altrettanto GIUSTAMENTE come un’azienda nel momento in cui ci sono da prendere certe decisioni.Possiamo discutere sulle modalità e sui contenuti, ma ciò che sto vedendo in questi due giorni è onestamente troppo!Stiamo esagerando!Usare l’amore della gente per poter sfondare e distruggere la Roma (perché piaccia o no e della Roma che stiamo parlando) è subdolo,vergognoso e sbagliato! e soprattutto STUPIDO!

    • Amilcare says:

      T-O-T-A-L-M-E-N-T-E D’ACCORDO!!!

      • Blouson Noir Fucking Idiot - NO INFAMI NO CESARONI says:

        C-E-S-A-R-O-N-I

    • Romanelcuore says:

      Tu lo stai vedendo da soli due giorni noi da 8 anni, onestamente è troppo adesso basta.

  28. Blouson Noir Fucking Idiot - NO INFAMI NO CESARONI says:

    Meglio fuxxxxx idiot che Idiot 1.0
    Cesaroni male assoluto

    KAWA62, ti stimo e ti abbraccio

    • KAWA62 says:

      Ricambio, Blouson.

  29. ANTICONFORMISTA says:

    L’addio senza ” se ” e senza ” ma ” a Ddr nasce dal supplizio che la societa’ ha dovuto subire per la l’addio di Totti , addio che sembra ci si sia dimenticati, è avvenuto a 41 anni compiuti !!. Scottati dalla vicenda, hanno GIUSTAMENTE VOLUTO METTERE UN PUNTO SUBITO !!. Ddr che si mette a disposizione dei tifosi , se andare a giocare altrove o meno, non lo ricordo cosi’ disponibile quando strappo’ un contratto da 6 milioni l’anno per il rinnovo. Io vedo amore per la ROMA solo fino a quando questa emette bonifici a fine mese. AS ROMA è una realta’ provinciale impiantata in una grande metropoli

  30. L'evangelista says:

    La brigata pecorella che ne pensa? Fatece fa’ du risate come del resto siete abituati a fare dall’avvento del pupazzetto americano

  31. Nome says:

    Per me Baldini non esiste. Non è nei quadri societari. Se poi Pallotta che è il proprietario si affida totalmente a qualcuno per le sue decisioni sono problemi suoi. Potrebbe essere la moglie o il suo cartomante. Fa lo stesso.

    Il responsabile di queste scelte è Pallotta.
    Il proprietario.

    Quindi ha diritto di scegliere quello che vuole.

    Ma dato che la logica che segue è solo aziendale, perché non sa cosa sia la Roma per i Romanisti, è con quel linguaggio che bisogna rivolgersi a lui: quello dei soldi.

    L’unica lingua che capisce è quella: sciopero del tifo, stadio vuoto, negozi merchandising vuoti, abbonamenti zero, allo stadio e alle televisioni.

    Prima quella perdita, poi quella degli sponsor per cui questa Roma diventa immagine negativa.

    E vedi come ce sente…

    • *El Flaco* says:

      @Nome: Pienamente concorde sul fatto che Baldini non sia neppure sulla carta….
      Ma il “Decide” come lo possiamo interpretare?!
      In italiano ritengo che tale termine voglia dire “colui che prende delle decisioni in Prima Persona”
      Di conseguenza: “Risolvere, definire in seguito a un giudizio o a un accordo”.
      Se fosse unicamente un consiglio è un conto!
      Baldini dice una cosa e poi Pallotta opta “Seguendo” le sue direttive
      Ma se prende decisioni “Personali” è un altro!
      Probabilmente sarò io, che l’interpreto in maniera sbagliata 🙂

    • Amedeo says:

      Sono d’accordo. Quella è la maniera giusta per protestare. Solo che è in atto già da tempo, perchè fra abbonam.i Sky farlocchi, partite rimediate sul web attraverso siti kazaki o capoverdiani, magliette taroccate da 10 euro e stadio mezzo vuoto (all’Olimpico ormai i romani sono meno della metà), il modo di sostenere la Roma del tifoso medio che PRETENDE una grande squadra si riduce col fomentarsi ascoltando le radio tutto il giorno e anche la notte (vanno in onda le radiocronache registrate delle partite – il massimo della perversione). Unica eccezione la Curva Sud che, però, negli ultimi anni ha alternato momenti di tifo a scioperi vari.
      Ho paura che agli sponsor interessino più i milioni di tifosi sparsi nel mondo, ai quali le nostre beghe di quartiere frega nulla.

      • Michele says:

        Caro Amedeo pensa che ero quasi convinto che tu seguissi la Roma nell’officina di Guido e Michele magari con un regolare abbonamento tv mobile.
        Addirittura sui siti kazaki me pare eccessivo.
        Non è da te, poi chiaro che la separazione di quei due può aver influito negativamente sul modo di gestire il tuo portafogli.

        Roma Caput Mundi

  32. sempreisolitiacommentare says:

    Ma a qualcuno importa la partita col Sassuolo?

    No. A nessuno interessa la Roma.

  33. Dark Dog says:

    Ragazzi mettiamola come si la si vuole, io sono un tifoso come tanti (e parlo con tantissimi romanisti), dopo quest’annata che fa seguito a tante altre delusioni, il tifoso è a pezzi, una volta c’era la speranza, adesso non c’è più, personalmente l’unica speranza che ho è che questa maledetta amministrazione capitolina approvi la variante e che la Roma sia finalmente ceduta a chi la può portare in alto (Pallotta non ne è capace), non ha senso per me un calcio in cui non posso competere ed in cui non faccio in tempo ad affezionarmi o appassionarmi ad un calciatore che lo stesso sia venduto. Una Roma concepita dai calciatori come punto di partenza francamente non mi appassiona più, sono sempre romanista nell’anima ma non mi diverto più.

  34. TT says:

    Mi sembra che Ranieri abbia sostanzialmente confermato quanto riportato ieri da Trigoria. In questo momento la partita con il Sassuolo interessa a pochissimi, sicuramente non tantissimo alla società (altrimenti avrebbe scelto un momento diverso per annunciare la fine del rapporto con De Rossi calciatore e capitano). A me piacerebbe un finale con due vittorie. Forza Roma!

  35. Lando Milone says:

    SACROSANTO Idiot.

    Una società seria, dopo le ultime esternazioni arruffapopolo, piene di livore, irriconoscenza ed idiozia, li avrebbe sbattuti fuori da Trigoria, a calci.

    Sbattendosene del popolino bue e dei suoi nauseabondi seguaci .

  36. David says:

    peccato, per colpa di baldini e pallotta, sembra che dalla semifinale di champions ad oggi sta andando tutto a scatafascio.

    mai mi sarei immaginato di vivere una giornata così.

  37. Maarcvaal says:

    Le polemiche su De Rossi e Totti stanno a zero. Entrambi nonostante l’età (e vale per tutti che aveva 40 anni non certo per De Rossi che ne ha 35) hanno dimostrato di meritare il rinnovo per essere delle bandiere, ma sul CAMPO. Totti contro il torino entrato all’85 fece una doppietta che fece vincere la Roma 3-2, e De Rossi quest’anno è stato sempre uno dei migliori, quando ha giocato. È stata una scelta politica societaria non tecnica… il tecnico neanche c’è!

  38. Leo74 says:

    Non contesto la decisione che vista la stagione travagliata del capitano 36enne può essere giustificata ma la forma.
    Secondo me andava proposto ad una cifra “simbolica” UN ULTIMO ANNO ma VERAMENTE ULTIMO annunciato Ufficialmente senza possibilità di “vediamo come sto anno prox” al Capitano e lasciata a lui la decisione.
    Fatta così è stato un terremoto che questa Società già distante non poteva permettersi.
    È COME DEMOLIRE UN PALAZZO VECCHIO CHE VA DEMOLITO MA DOVE ABITA GENTE DA UNA VITA SENZA PREAVVISO. Se inveve a questa gente si dice: Amici, tra 12 mesi qui dobbiamo chiudere, cambia tutto

  39. Nome says:

    Non sopporto le persone che sputano nel piatto dove mangiano.

    • Maarcvaal says:

      Se nel piatto dove mangio ce trovo na mosca morta, lo dico al padrone o magno e me sto zitto?
      Se qualcosa non va per il bene della Roma chi sta (ancora per poco) dentro la Roma è giusto che lo dica

    • Cor Core says:

      e come mangiano, 1 milione di Euro per 3 mesi di lavoro
      na scerta d’amore

      • Nico er Pirata says:

        Guadagnava de più a grattasse la panza a Londra, visto che il Fulham lo pagava a buffo fino a fine stagione: è stata ‘na scelta d’amore che sì!

        • maarcvall says:

          Hai fatto bene a ricordarlo. A Ranieri conveniva stassene sul divano a Londra, tanto i soldi dal Fulham li prendeva

    • Marco23 says:

      Meglio quello che ha fatto Monchi, che è scapapto lasciando la Roma nella merda, ma a Monchi della Roma frega poco, ora però ho capito perchè è scappato, la Roma ha una situazione societaria raccapricciante, Monchi, che ha fatto una marea di cappellate, non avendo nessun legame con Roma e i suoi tifosi quando ha capito bene la situazione ha alzato le tende, ecco forse Ranieri e DDR dovevano fare questo? Alzare le tende? a Ranieri non serve il contratto di 3 mesi di Pallotta, sono 30 anni che allena in tutto il Mondo, loro invece ci stanno semplicemente dicendo le cose come stanno a differenza di questi ciarlatani che non hanno neanche il il coraggio di metterci la faccia, è facile buttarsi nelle fontane quando si vince, ma un uomo ci sta anche quando si perde. Finalmente qualcuno che ci ra

  40. Pier63 says:

    Quando smettono certi giocatori andrebbe costruita una “road map” anche comunicativa, con ampio anticipo, annunciando non l’ultima partita ma l’ultima stagione.
    De Rossi (giocatore immenso, purtroppo spesso troppo criticato dai tifosi, gli stessi che ora aggrediscono la società per la scelta fatta) purtroppo in questa stagione ha avuto troppi problemi fisici e l’età purtroppo non aiuta a decidere in questa direzione.
    Ma una società in questi casi dovrebbe trovare una soluzione intelligente, così francamente direi che è stata gestita pessimamente.

  41. Marco23 says:

    Io ho seriamente difficoltà a capire chi si schiera in maniera così veemente con la società, io credo che la contestazione sarebbe dovuta iniziare da un bel pò, sono anni che sono disamorato di questa società per un motivo semplice, non perchè non vince, non perchè vende i giocatori, non perchè fa le plusvalenze, questo è contorno, io disprezzo questa dirigenza perchè fa una cosa gravissima ai miei occhi, cioè prende per il sedere la gente, i suoi clienti, bene se io nel mio lavoro vendessi un prodotto ai miei clienti assicurandogli un determinato funzionamento, determinate caratteristiche e così via, e poi il prodotto si rivela tutt’altro probabilmente avrò un cliente in meno, così è la Roma, io non critico le non vittorie, io critico il fumo negli occhi.

  42. Zioepppo says:

    L’unica soluzione logica è che abbiano già bloccato Gasperino per il prossimo anno, che non ha chiesto espressamente DDR in squadra.
    Se la Roma fosse stata mia il contratto glielo avrei rinnovato e concordo con la protesta dei tifosi.
    Spero che ci sia qualcosa di logico nella programmazione societaria, di cui nutro molti dubbi, visto che sembra che da quando è andato via Monchi si naviga a vista sperando in non so cosa…
    Direi che poi il tempismo della comunicazione societaria è pessimo, prima di due partite importanti per decidere le sorti della prossima stagione, con malizia l’avranno fatto per far riempire lo stadio l’ultima di campionato, che sicuramente diserterò per protesta.

  43. maurizio says:

    In questa situazione, inutile proprio scendere in campo col sassuolo.Nella migliore delle ipotesi,giocheranno completamente svuotati,scarichi e assenti..nella peggiore,perderanno volutamente.Tanto mi sembra che i tesserati,ormai,possono dire e fare quello che vogliono.Col plauso di quasi tutti.Un abbraccio a Gaetano

  44. Stefano55 says:

    De Rossi e Totti gli ultimi due anni hanno creato piu’ problemi loro che gli altri in tutta la storia della Roma, oltretutto coinvolgono altre persone in loro difesa,inquinando non poco l’ ambiente.Non finiremo mai di dirgli grazie per quello che hanno dato alla Roma,ma adesso basta non se ne puo’ piu’, andate a giocare dove vi pare ma lasciateci in pace! Ma Domenica che partita potra essere dopo tutte queste polemiche?
    W Pallotta,e w Gasperini,aria nuova vita nuova!

  45. SOLO LA ROMA says:

    comunque quando dicevo che a Trigoria non è tanto la presenza di Pallotta che manca ci vuole proprio una persona che prende delle decisioni e si occupi dei problemi che ci sono a Trigoria senza che nessuno tra giocatori e settore tecnico si permette di fiatare e prendere decisioni senza il permesso di questa persona e questo è stato anche certificato da Ranieri anche oggi che manca questa persona spero che venga messa al più presto per il bene della Roma. Forza Roma

  46. Pasquino says:

    A regaaaaa!
    Se vedemo ar Circo Massimoooo!

    (Prima o poi , se nn altro x la legge dei grandi numeri…)

  47. nessuno says:

    sempre i soliti acommemtare, prendo lo spunto anche da te e da Ranieri c è qualcuno a cui interessa Sassuolo-ROMA? A me si e spero di vincere daje ROMA 😎 FORZA LUPI

  48. GS2012 - Liberatece da Pallotta!!! says:

    Grande Uomo Romano e Romanista, che come era facilmente prevedibile avrebbe messo con le spalle al muro calciatori e dirigenti, un’allenatore che disse fin dà subito che era venuto per cercare di salvare l’ASRoma e non per rimanere…
    curioso vedere come si cerca di trasformare un “Non mi sembra di aver utilizzato queste parole” con “non ho detto queste parole”… cè veramente poco da interpretare, ovvio che una frase detta in un momento di carica emotiva in un vivace incontro con altri tifosi reali (non da tastiera) non può essere ripetuta o confermata, poi se si vuole vederla cosi liberissimi di farlo come lo saranno i tifosi il 26 maggio…
    indegno e vergognoso il continuo silenzio di Pallotta sulle importanti vicende di quest’ultimi mesi, ma il 26 ci sarà???

    • KAWA62 says:

      Mica è scemo! Te l’immagini i fischi e i cori? Dovrebbe scappare dall’Olimpico facendo una figura di m di livello mondiale! Magari ce casca, l’aspettamo a braccia aperte…

      • GS2012 - Liberatece da Pallotta!!! says:

        non credo che un uomo della sua statura abituato a esser circondate da fotomodelle filippine e thalandesi sul megaultrayatch mentre mangia il sushi di marlyn pescato sul momento telefona al G20 per dare consigli possa risentirsi di qualche decina di fischi come fù per Totti…
        se dovesse invece presentarci salutamelo anche da parte mia… saluti

  49. leo72 says:

    ma voi vi rendete conto che stiamo mandando via un signor allenatore come ranieri, per far posto ad un gasperini o un giampaolo della situazione.

  50. Cencio says:

    Quello che sta accadendo ed è accaduto è vergognoso e raccapricciante. Una squadra in corso di campionato consegnata a due peones che si facevano sponda l’un l’altro. Arriva Ranieri le cui qualità umane e professionali sono indiscutibili oltre che di appartenenza e identità romanista che riattacca i cocci un vaso rotto e parte la campagna toto allenatore per liberarsene. Poi l’azione contro DDR E il Capitano messo all’ angolo e di fatto senza alcun ruolo. Se questa è la società con un presidente che non ha mai dimostrato nulla e una eminenza grigia che dirige oltre Manica affossando la Roma la sua storia e la tifoseria mi aspetto prese di posizione da chi ha fatto la storia della Roma. Credo che abbiamo toccato il fondo

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili