PAU LOPEZ: “La freddezza è la mia prima dote. Da me non mancherà mai l’impegno”

Lug 11, 2019 46 commenti by

PAU LOPEZ ROMA DICHIARAZIONI – Pau Lopez, 24 anni, è il nuovo portiere della Roma da ieri sera. Il giocatore spagnolo, fortemente voluto da Fonseca, ha parlato per la prima volta da calciatore giallorosso. Ecco le sue dichiarazioni rilasciate a Roma TV:

“La Roma è nella mia carriera una tappa importante, un passo in avanti. Era il momento di cogliere questa occasione. Mi sento in grado di assumermi questa responsabilità, difendere la porta della Roma. Sono felice di essere in un club grande e storico, che ha posto fiducia in me. Quando un club come la Roma mostra interesse nei tuoi confronti è quasi impossibile dire di no. 

Il Betis è stata una tappa molto importante ma ora è il momento giusto per accettare questa nuova sfida. Il calcio italiano è sinonimo di tifosi appassionati, tifoserie che respirano il calcio. Ci sono grande squadre, il campionato è di grande qualità e tra queste grandi c’è la Roma. Sono felicissimo di vivere questa esperienza. Cerco di divertirmi in campo e di aiutare la squadra, seguendo le indicazioni del mister. Cerco sempre di fare quello che mi chiedono e mantengo la freddezza anche nei momenti più difficili. 

Ho sempre guardato con attenzione i portieri davanti a me per carpire i loro segreti. L’ambizione e il coraggio sono concetti che il mister che ha ribadito prima dell’allenamento ed è il minimo che si può chiedere a dei calciatori che rappresentano la Roma. Non devono mai mancare né in allenamento né in partita. Dobbiamo fare del nostro meglio per portare il club il più in alto possibile. Posso solo promettere di dare il massimo per questo club per ripagare anche lo sforzo fatto per prendermi. Prometto lavoro, sacrificio e umiltà. Non mancherà mai l’impegno”.

Fonte: Roma TV

 

Autore dell'articolo

Laureato in Scienze della Comunicazione, indirizzo Giornalismo - Direttore Editoriale di Giallorossi.net - Direttore editoriale di LaRomaNews

Commenta la notizia - 46 commenti

  1. Luca says:

    Belle parole bravo grande

    • Verità says:

      Io dico che un ottimo portiere si vede dalle uscite e se Lopez è capace siamo a posto

  2. Roma=Amor says:

    Ho personalmente grandi aspettative su questo portiere. Lo ritengo un grande talento. Anzi, mi espongono: in breve diventerà super! E lo immagino anche nella Roma del futuro per una lunga carriera. Intanto, mi fa piacere vedere uno sguardo sveglio ed intelligente! Onestamente Olsen (come lo era un tempo Doni) non mi è mai sembrato “un tipo pronto”. A me piacciono i giocatori ” sgamati”, dalla faccia alla Charles Bronson per intenderci. Forza Pau, sorprendimi!!!

  3. Gabry1975 says:

    Noi vogliamo impegno e sudore.. tutto il resto avrai da noi il massimo supporto.. Buon lavoro Pau…..

  4. PAOLO82 says:

    A parole tutti so boni, bravi, invincibili…la tesi che porto avanti io è che era meglio prendere un portiere delle vecchie scuole dell’europa orientale..scuola russa, ucraina, polacca, ceca, slava: portieri tosti, freddi , reattivi tra i pali e spericolati nelle uscite,.a differenza degli spagnoli, italiani, sudamericani che hanno tecniche sopraffine ma peccano di freddezza e senso della posizione…io me ne intendo perchè ho fatto il portiere al tor tre teste avevo grande talento ma poi purtroppo un infortunio mi ha portato fuori dal campo..ciò mi ha permesso di studiare il ruolo del portiere sul web e sulle riviste d’epoca..è andata cosi ma spero che sarai forte come dici altrimenti dovrai essere anche preparato alla merda che ti si getterà alla prima papera che farai…buona fortuna

    • Senza Nome says:

      Ancora? Ma basta con questa storia, tra l’altro non c’è nessun portiere che spicca per le qualità dai paesi che hai menzionato. Magari tra uno studio e l’altro dei portieri diamo una ripassata alla geografia che l’altro dì sei stato abbastanza carente.

      • PAOLO82 says:

        vedi che sei abbastanza IGNORANTE in materia…Yascin ti dice qualcosa? unico portiere RUSSO ad aver vinto pallone d’oro…Tomaceski portiere polacco anni 70, protagonista delle coppe del mondo con boniek e Lato…CECH il portiere ceco, una vita al chelsea, che forse te ricordi solo per aver portato il caschetto ma che era una diga in porta…Dukadan portiere rumeno che parò 4 RIGORI in finale champions contro il barcellona nel 1987..Dasayev detto la cortina d’acciaio negli anni 80 fenomenale tra i pali…devo continuare ad elencare grandi portieri dell’est europa?posso stare qui a parlarne ore ed ore….te sei carente, oltre che a pallone e geografia anche in senso civico visto che insulti e non rispetti la mia opinione…puoi non accettarla ma devi rispettarla…studia capra capra…

        • Senza Nome says:

          Parlo del 2019 non degli anni passati. Ora, nel 2019, non hanno un portiere buono, quindi il tuo commento non serve a nulla.

        • Enobarbo says:

          Guarda che una predominanza dei pesi dell’est rispetto al ruolo dei portieri non c’è mai stata. Premesso che Russia, Cecoslovacchia e Polonia sono paesi con grande tradizione calcistica, quindi è da aspettarsi che sfornino campioni ogni tanto, Dasaev era un buon portiere e nulla più, Tomaceski idem, in un’era dominata dai portieri italiani come Zoff, Bordon, Tacconi, Zenga, Galli, prima ancora Albertosi, ecc. Ducadam fece una strepitosa finale e nulla più, fu l’eroe di una sera. Semmai potevi citare Schumacher tedesco, Shilton (e prima Banks) inglese, Pfaff belga. Poi è arrivata l’epoca dei brasiliani Taffarel, J. Cesar, poi Alisson. Spagnoli? Zubizzarreta (anticamente Zamora), e poi danesi Schmeichel, ecc. ecc.

        • Johnny B says:

          E certo… se citi solo quelli dei paesi dell’est, in tutta la storia del calcio, qualcuno ne verrà fuori. Ma anche così sono un po’ pochini.

          Stai citando i paesi di mezzo continente. Se mettiamo i corrispettivi dell’altro mezzo: italia, germania, francia, spagna, inghilterra, portogallo eccetera… mi sa che la bilancia si ribalta.

          Siamo seri…
          oggi i migliori portieri sono Alisson (Bra) Terstegen (G) De Gea (Spa) Oblak (slo) Navas (costa rica) Loris (spa) Ederson (Bra) Courtois (Bel)
          e se guardiamo indietro qualche anno troviamo Buffon, Reina, Pfaff, Handanovic, Neuer

          mi pare abbastanza variegata la lista, certo non sbilanciata verso est.

    • Masetti primo portiere says:

      Aridateje l’atlante…

    • Semplice - Pallotta il Grande says:

      Paolo82 riparati dal sole.

    • Peaky says:

      Si si i cechi hanno una gran freddezza sia tra i pali come portieri che sotto porta come attaccanti… Schick infatti si é dimostrato una sentenza con i suoi 50 goal in 2 anni con noi

    • write "Kolarov fans club" says:

      Quando ho letto “italiani, sudamericani… peccano in senso della posizione” a momenti svengo sulla scrivania.

      Portieri come Zoff e Peruzzi erano maestri nel senso della posizione, come ad esempio Alisson e Julio Cesar che difficilmente li vedi (o vedevi) contorcersi in parate spettacolari per i fotografi, ma facevano sembrare ogni parata semplice proprio per il corretto posizionamento tra i pali.

    • Nome says:

      Ah ma sei te er mitico portiere der Tor tre Teste? Me ricordo de te, grande! Smistavi la posta velocemente, facevi brillà le scale come specchi, Cambiavi le lampadine a le vecchie a tutte l’ore. Eri er cocco de l’Avvocato der primo piano. In guardiola stavi sempre co n’atlante in mano…peccato che te sei fatto male, potevi arrivà pure ar Vis Piazza Mazzini Football Club…er Top Club de li stabili de quartiere.
      Aò. se scherza eh!?

    • sempreisolitiacommentare says:

      Scusa eh….ma prima di sentenziare, sai come difende o no?
      Lo hai visto?

      Tranquillo…per la M ci stai già pensando tu con i tuoi preconcetti.

  5. SOLO LA ROMA says:

    e tre daje Roma daje avanti con il prossimo. Forza Roma

  6. enrico says:

    Tutto da scoprire per me: mai visto giocare e mai sentito nominare prima di quest’estate.

    Per intanto benvenuto 🙃.

    • TT says:

      Neanche io sospettavo della sua esistenza ma “deve” essere per forza bravo: non ci possiamo permettere passi falsi. Solo Forza Roma!

    • sempreisolitiacommentare says:

      Idem.

      Però ho fatto come feci con Alisson.
      Qualche video sul tubo ed ho capito, a sommi capi, di che pasta è fatto.
      Come ho già detto, basandomi sui video eh, sembra un gatto.

      • ALEX says:

        anche io ho avuto la stessa sensazione, speriamo bene

  7. Wolf says:

    Grande Pau da qualche parte ho letto che è spavaldo anche nelle uscite, ottimo con i piedi e bravo nelle palle alte, un gran colpo giallorosso.

  8. Prohaska says:

    Ahhaha ovvero un perfetto sconosciuto ahahha,,,,, e quindi,,, si vedrà.

    • sempreisolitiacommentare says:

      Dicevate la stessa cosa di Alisson.
      Aveva dalla sua che era il portiere della nazionale, ma per voi era un perfetto sconosciuto e ne avete dette a non finire.

  9. Masetti primo portiere says:

    Ma sbaglio, o ha preso lo stesso numero di Alisson? Tre quarti del grande predecessore andrebbero benissimo, ragazzo!

  10. Frank says:

    Nel complesso mi sembra un buon portiere meno bravo nelle uscite a mio avviso ne servirebbe un altro tipo Cragno così facendo risolviamo una volta per tutte il problema portiere 15 milioni più Defrel oppure Schick più qualche spiccio!!!

  11. Giraldi Nico says:

    Savora’…pensace te, daje na sistemata a sto pischello…

  12. Stè says:

    Già me stai simpatico.. e penso pure che diventerai un gran portiere 🧡❤

  13. *El Flaco* says:

    Quando si denigrano giocatori senza neanche conoscerli dubito fortemente nella buona fede Daltronde ieri mi è bastato legger un par di commenti che decantavano le vittorie di Lotirchio, per capire che qualche quaglia gira su stò sito sotto false sembianze 😂
    Quanto squallore… A dir poco!👉👎
    💛❤Benvenuto Lopez Buon Lavoro 💛❤
    💛❤Sempre Forza Magica💛❤

  14. Luigi says:

    Benvenuto! Forza Roma!

  15. Zenone says:

    Con le sue parole Pau Lopez già ha superato Alisson fuori dal campo….mi aspetto altrettanto dentro,per sfatare i falsi miti dei Denigratori incalliti.

    • Nome says:

      Alisson da te spesso denigrato potrebbe vincere il pallone d’oro, hai capito lo scarsone panzone.

      • Masetti primo portiere says:

        Vuol dire che gli daranno il “panzarolo d’oro” consegnato da Zenone in persona!
        Scherzi a parte, per quanto stimi il brasiliano, mi sembrerebbe un po’ prematuro, considerando che gente come Buffon e Neuer è rimasta a becco asciutto dopo i tanti trofei vinti. Per Alisson si tratta del primo trofeo, seppur importante come la CL. Certo, dopo la lunga diarchia Ronaldo – Messi, diventa difficile trovarne un altro. Pastore?

  16. Johnny B says:

    Per me è già un grande portiere. E’ il portiere della Roma.

    • olandesevolante says:

      pure Olsen era il portiere della Roma….

      • Johnny B says:

        Non mi risulta che abbiamo perso punti per Olsen quest’anno, però li abbiamo persi per manolas, fazio, kolarov, dzeko, nzonzi, karsdorp…
        Non ce li ha fatti guadagnare con interventi miracolosi, ma nemmeno è stato sta sciagura.

        E comunque finché è il portiere della Roma per me è bravo.
        E lo dicevo di Alisson quando all’inizio veniva criticato in confronto a Sceszny.

  17. Nome says:

    Paolo82 io fossi in te cambierei nick.
    E pure l’atlante già che ci sei.

  18. Daniele says:

    Invece di dire cavolate faccele vede sul campo cosa sai fare……non parlate prima che poi la gente malata,e so tanti,ce crede subito……..e ti di dico che i momenti difficili ci saranno tanti in questa stagione quindi preparati………..

  19. Nome4321 says:

    Se riuscirai a parare gli autogol di Juan Jesus diventerai il nostro idolo.

  20. Monika says:

    Ma qualcuno lo conosce? A Monchi di sicuro non piaceva,visto che lo scorso anno era svincolato,è Spagnolo e si prendeva gratis,perciò ci sono buone speranze! E pensare che credevo tantissimo in Monchi,ammazza i danni che ha fatto!

    • Masetti primo portiere says:

      Siamo almeno in due. Però pensavo che almeno Schick, Nzonzi e Karsdorp fossero dei grandi acquisti. Cristante almeno buono. Olsen mi lasciava qualche dubbio; mentre Pastore pensavo da subito fosse una iattura. Si sono confermati purtroppo solo i dubbi e le certezze negative…

      • Monika says:

        Su Schick mi sono arresa proprio alla fine,almeno per quanto riguarda la sua avventura alla Roma,per Karsdorp ho fatto a fidarmi,ma il solo fatto che si investisse realmente per un terzino già mi emozionava.Non conoscevo bene N’Zonzi ma aveva vinto con il Siviglia,aveva fatto parte della vittoriosa spedizione Francese in Russia,lo aveva cercato la Juve e.se lo aveva richiesto Allegri,mi aspettavo una sorta di Van Bommel senza il suo tiro o il suo lancio. Cristante e Pastore,2 acquisti su cui,invece,ero critica.

  21. QuoVadis says:

    Parole le sante ma ti raccomando, dopo un anno buono non che vai a bussare per qualche milioni in più o per andare in Inghilterra on la Cina, basta ‘Oh. Intanto goditi la nostra tifoseria e il nostro talentuoso preparatore di portiere. Benvenuto Pau, mi sei già simpatico

  22. GS2012 - Liberatece da Pallotta!!! says:

    si presenta bene e speriamo possa confermarsi pure in campo, opinioni non ne posso dare visto che fino qualche settimana fà non sapevo neanche chi era…
    la vicenda lascia cmq alcune perplessità,
    ma Olsen??? è ancora un nostro calciatore??? che fine ha fatto???
    ma se farà una buona annata lo vedremo plusvalenzare anche lui??? o si potrà iniziare a creare un’ossatura della squadra???
    ma 10Olsen+23Lopez+25/35CL con i 4,5 di Pastore non era mejo tenesse Allison???

  23. alessandro says:

    E’ un portiere richiesto personalmente dal nostro allenatore è stato accontentato,un ds fa questo costruisce la squadra assieme all’allenatore, cosa che non ha fatto monchi, non credo che sia uno peggio di olsen, saranno i risultati sul campo a parlare il resto sono chiacchere.

  24. Merlino59 says:

    Una…riflessione…ma non eravamo noi, tifosi della Roma, a non voler lasciare andare via un certo Szczesny con il terrore che quello sconosciuto e brasiliano “pippone” di Alisson lo sostituisse? Abbiamo tutti memoria corta…purtroppo. Ma a parte questa premessa, io personalmente me ne frego da dove venga il portiere che dovrà difendere la port della mia amata Roma, l’importante è che lo faccia bene. I luoghi comuni del passato contano zero in questa era di globalità, tutti sanno tutto di tutti, quindi eviterei riferimenti con il passato e mi dedicherei più proficuamente (parlo per me sia ben chiaro) a tifare la Roma e…chi è il nostro nuovo portiere? come si chiama??? ah si…Pau Lopez…bene allora…Forza Roma e…Forza Pau Lopez, benvenuto!!!

Inserisci il tuo commento

Prima di commentare assicurati di conoscere il regolamento!

 caratteri disponibili