Benatia rivela: «Da piccolo mi allenavo come attaccante»

0
429

benatia-esultanza

AS ROMA NEWS (Corsport) – I campioni raccontano quando sognavano di diventarlo. Di Natale, Paletta, Insigne,Candreva, Ceccherini, Kakà, Borja Valero e il romanista Benatia rivelano il loro primo approccio con lo sport che ne avrebbe contraddistinto la vita. Il difensore giallorosso spiega: 

“I miei primi calci ad un pallone li ho tirati a cinque anni. Mio padre giocava nel club di Evry, banlieue di Parigi, dove il mio contatto con i campi di gioco è stato un fatto naturale. Inizialmente non immaginavo che il calcio potesse diventare il mio mestiere, anzi, se proprio devo essere sincero, non ero così convinto di seguire le orme di mio padre. […] A sette anni sono entrato anche io nella squadra di Evry: ero un attaccante, con un papà che mi piazzava la domenica davanti alla porta e allenava me e i miei cugini su esercizi specifici. Mi preparavo a fare il goleador. L’avreste mai detto che poi…? Io no.”

 

Articolo precedenteDestro va già di corsa e prenota il posto per Torino
Articolo successivoQuando Ogbonna disse no alla Roma

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome