Diawara ora rischia: il Bologna minaccia azioni legali

13
36

diawara

ULTIME NOTIZIE ASROMA – Il Bologna mette con le spalle al muro Diawara. Secondo il quotidiano il club felsineo avrebbe deciso di avviare d’ufficio un’azione legale, con una richiesta danni e una multa del 30% dello stipendio nei confronti del 18enne nel caso in cui non si presenterà entro domani in ritiro. Questa decisione è nata in seguito alla visita di controllo andata a vuoto e mandata al domicilio italiano indicato sulla documentazione medica data da Diawara per motivare la propria assenza al ritiro.

[adrotate banner=”17″]

Non finisce qui, perché domani i rossoblù vedranno i dirigenti capitolini per parlare della cessione del guineano. Oltre al fatto che i giallorossi dovranno pagare i 12-13 milioni richiesti, sommati al prestito di Umar Sadiq, a questo punto il giocatore ha due opzioni: accettare la proposta contrattuale della Roma anche se per una cifra inferiore, di un milione, rispetto a quella del Valencia oppure presentarsi in ritiro nonostante la rottura con il Bologna.

(Fonte: Il Resto del Carlino)

13 Commenti

  1. Sarà pure un bel prospetto di giocatore ma ha una testa di caxxxxo , quindi visto che a Roma non è che ci sia una società nazista , io comprerei altro..
    Questo alla prima partita buona ti chiede già l’aumento

  2. Tutti criticano l’azione di diawara, ma io voglio prendere le sue difese per una volta: perché tu, Bologna, per vendermi vuoi 20 milioni e poi mi vuoi pagare come un operaio? (Questo ragazzo guadagna 30000 euro l’anno, altro che i 4 milioni e mezzo che pretende Manolas). Bisogna essere leali da entrambe le parti. Non ha colpe solo diawara.

    • Visto che il Bologna non si oppone alla sua cessione non vedo come si possa giustificare o scusare in qualche modo il comportamento di un tesserato che non si presenta in ritiro quando deve farlo per contratto e che scappa all’estero facendo i capricci da bambino quale é. Io sono sempre più convinto che non sia il profilo di giocatore giusto per la Roma, senza discutere le qualità che possa avere o meno come calciatore.

    • Alessandro il punto è proprio questo. Il Bologna non vuole affatto tenerlo anzi x loro diawara è la gallina dalle uova d’oro. Per questo non vogliono spendere una lira per rinnovargli il contratto e vogliono venderlo a chi offre più soldi non considerando le preferenze del calciatore. Per questo, comprensibilmente, diawara si ribella. La società lo sta trattando come merce.

    • Ok, ma allora le Società non hanno più alcun punto di forza, tutto sta in mano dei calciatori e dei loro procuratori un contratto è solo carta straccia, perchè sia se è di un solo anno o tre ancora, l’unico ad avere sempre il coltello dalla parte del manico è il calciatore. Alle volte (sempre più spesso) mi sembra che da un lato ci sia il mondo reale e da tutt’altro lato quello calcistico, nel primo mondo chi sottoscrive un contratto accettandone tuute le clausole in esso presente ha diritti e doveri, nell’altro mondo, invece, quello calcistico, se tu sei la società, il contratto ti serve solo ed esclusivamente per ragioni burocratiche (non potresti far giocare un calciatore se non lo hai “tesserato” con un documento scritto), mentre se sei il calciatore è solo un pezzo di carta.

  3. In pratica si capisce che Roma e Bologna sono d’accordo ma il giocatore al momento preferisce il valencia per i soldi.possibile anche il valencia abbia più soldi di noi? Boh

  4. Alla Roma servono uomini e campioni ne furbi ne mercenari ma chi ama i colori della Squadra e sopratutto chi rispetta i tifosi la storia di questa grande squadra altrimenti no grazie andate pure alla Juventus.

  5. Incredibile sei mejo de MANDRAKE, riesci a leggere nel pensiero di DIAWARA..oppure t’ha telefonato per confidatte che tiene voglia del Valencia?

    • “Tiene” proprio romano sei è!?
      Articolo che recita: il giocatore ha due opzioni: accettare la proposta contrattuale della Roma anche se per una cifra inferiore, di un milione, rispetto a quella del Valencia oppure presentarsi in ritiro nonostante la rottura con il Bologna.

      Ora che tu sia prevenuto ci sta , che non sei di Roma pure ma che non sai leggere no è troppo!

  6. Sogno io ca tu scrissi, mi scusasse vossia , ma nu la spiccico buono a parlatina romana. ma a roma li tiene i piccioli o capisti?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome