Calciomercato Roma, individuato in Palladino l’allenatore per il dopo Mourinho

74
1544

AS ROMA NOTIZIE – Il futuro di José Mourinho è ancora in bilico, motivo per cui la società giallorossa starebbe valutando ulteriori allenatori in caso di separazione dallo Special One al termine della stagione.

Secondo quanto riportato dal portale Calciomercato.com, il tecnico che piace maggiormente è Raffaele Palladino del Monza, in scadenza di contratto con i brianzoli, e i giallorossi sembrano essere i più interessati.

Il club biancorosso avrebbe già individuato il suo sostituto e si tratterebbe di Alberto Gilardino del Genoa.

Fonte: Calciomercato.com 

Articolo precedentePiquè: “Contrario alla Superlega. Squadre come la Roma resterebbero fuori, si distruggerebbe una parte importante del calcio”
Articolo successivoTIAGO PINTO: “Presto per parlare del futuro di Lukaku, ce lo godiamo fino alla fine. Smalling ci manca, lo aspettiamo”

74 Commenti

  1. Mentre qui a Milano lo danno come sicuro per il dopo Pioli,
    magari a Napoli lo danno per fatto dopo Mazzarri dai 😀 😀 😀

    Fonte: Calciomercato.com . What else? 😀

    • Hahahhahahahahahahah sti giornalai ,, se fosse cosi la
      Proprieta riavrebbe di nuovo lo stadio mezzo vuoto

  2. motta, palladino, de zerbi e m@rda varia possono stare dove sono, domando a tutti: come mai questi grandi friedkin dopo aver preso e pagato Mourinho senza acquistargli un giocatore per 3 anni, ora vorrebbero puntare su un giovane allenatore?
    facciamo pallotta 2.0 la vendetta!
    fatto sta che questi sono come il predecessore, sono qui per prendere e non per dare se non si fosse capito e chi non l’ha capito rimarrà per l’ennesima volta deluso dagli americani.

    • e a te sta notizia di Palladino chi te l’ha data friedkin o uno scribacchino origlia la porta dei friedkin.gia hai sentenziato già hai fatto il pallottoliere .ma la differenza sta che la Roma nn vende i migliori ma li compra.
      dimentichi?100 mln di mercato il primo anno? li ha messi friedkin o li hai messi tu.sembri proprio un merluzzo all’amo….

    • lazie in b, bravi i texani, purtroppo non credo che nel calcio, perlomeno quello attuale, nessuno acquista squadre di calcio per amore della città o della squadra.
      Tutti vogliono ricavi che sono legati agli incassi (Sponsor, cdc ecc.), se niente di questo arriva non comprano.
      I mecenati sono morti.

    • Siamo in tanti ad essere curiosi. Spero non sia così e si prosegua con un allenatore vincente e navigato.

    • Mourinho ti stava simpatico quando ci rubacchiava le partite alla guida dell’Inter?
      Simpatico o no, basta che sia utile alla causa giallorossa va bene, no?

    • Io concordo con Faber.
      Il problema non è’ il piacentino no…
      Io non credo che un allenatore d’un provincia alla prima chiamata sia in grandi si sopportare le pressioni di un grande club e e della romani particolare.
      Non dimentico la esperienza di Gasperini all’Inter

    • Faber, noi siamo una grande piazza solo da un punto di vista delle pressioni (anche se moltissimi di noi pensano che il fattore ambiente sia quantomeno sovrastimato); discorsi del tipo “non è da Roma” mi fanno ridere nel momento in cui si ragiona coi paletti impostici, dovendo andare a scovare risorse non ancora drenate da altri. Coi 5 milioni che dai in meno a Palladino rispetto a Conte, ad esempio, ci paghi lo stipendio di un giocatore forte. Non diciamo tutti che ci vogliono i giocatori per vincere?

    • In pratica dalla notte al giorno, infatti a Roma sinché sono rimasti in dieci non ci hanno fatto vedere la palla e per poco non la vincevano pure in inferiorità numerica. Solo che hanno Colombo in attacco, mica Lukaku e Dybala (ma gli sarebbero bastati pure Belotti o Azmoun).

  3. I pennivendoli hanno intercettato la mail che Friedkin ha mandato a Palladino ….. Accidenti che segugi….Ma chi e l’ Ispettore Ginko a confronto…

    • Denunciare il giornalaio che ha scritto l’articolo per oltraggio alla pubblica decenza !!!! Ma dico io, alzarti alle 03:00 di mattina ed andare a scaricare ai Mercati generali no???? Buffone !!!!

  4. Per carità, non parla manco l’italiano… quando lo intervistano non becca un congiuntivo manco per sbaglio! Da Mourinho a Palladino!? E magari lo va a prende Dan con l’aeroplano!!!

  5. Mi immagino le video call per convincere Colombo e Ciurria…peannà a fa la Cempio.

    Però si abbasserebbe ermontengaggihihi da terzi saremo decimi e se arriviamo quarti nessuno sbraida…
    Col terzomontengaggiohoh invece dovemo arrivà o primi o secondi, terzi equivale a dire Mourinho AUTperchè nun va a cena e a pranzo coquelle daaaradio e nun ie passano le informazioni.
    UAU

  6. Perché non Grosso allora che è stato appena esonerato dal Lione. Anzi no, Ballardini a Trigoria ci starebbe proprio bene! e se proprio non dovessero accettare, ci sono sempre Nicola e Giampaolo in giro da qualche parte. Ottimi per il dopo Mourinho.
    Ma per favore!

  7. ma per l’amore de Cristo!
    gobbo per gobbo a sto punto Conte, se proprio vuoi un gobbo

    questo m’aggusta de più quando lo sfonnamo

  8. Ma quante ca@@ate…ogni giorno una versione diversa…e si considerano giornalisti…malimort@####€%% vostri…pennaiuoli di mexda.
    ❤️🧡💛SSFR💛🧡❤️

  9. In linea con quanto rilasciato nell’intervista dalla Sora Lina, la commare mastica brodo di Friedkin.
    E a questo punto non era una scelta avventata neanche l’ingaggio di Pinto che da ispettore contabile non ha mai avuto consapevolezza e scrupoli a reclutare nei suoi pochi scellerati acquisti, pippe scatenate.
    Devono solo sperare che JM non si qualifichi per la Champions in un modo o nell’altro, perché se questo è un piano preordinato, le loro vacanze romane sono finite.
    Forza Roma

  10. Ma ancora che credete a sti pennivendoli. Non sai nemmeno se farai Champions o Europa League, non sai manco a che punto sono infortunati cronici e rinnovi e questi sparano nomi di presunti allenatori nel dopo Mou. A Palladino non ci credo proprio, Motta potrebbe essere visto il legame con Mourinho ma sono solo chiacchiere riempi pagine.

  11. St’articoletto me lo metto da parte. Oramai si dovrebbe sapere che i Friedkin non rilasciano dichiarazioni, di conseguenza queste le reputo semplici ilazioni basate sul “solito condizionale” Fantasie giornalistiche, atte ad acchiappare “click”. Se (e sottolineo il se) mai ci sarà un cambio sulla nostra panca, il nome del nuovo allenatore lo si saprà a firme avvenute come già accaduto in passato. Basta ricordare che Pinto e lo stesso Special One arrivarono dopo che furono fatti una marea di nomi. Son convinto che anche stavolta sarà cosi’!

  12. Non so cosa decideranno i Friedkin e cosa deciderà Mou ma penso che si saprà qualcosa non prima della metà del girone di ritorno.
    Bisogna riconoscere che Mourinho non è stato solo un grande colpo mediatico ma ha rappresentato la Roma stessa in un momento in cui la società era in grande difficoltà, smarrita e pure contestata duramente dopo il 7 posto di Fonseca.
    Mou ha rivestito in questi anni non solo il ruolo di allenatore, ma anche quello di unico rappresentante autorevole e riconosciuto della società.
    C’era lui ai microfoni o davanti alle telecamere quando c’era da mandare segnali ai tifosi, alla squadra, alla classe arbitrale è più in generale al governo del calcio.
    Questi anni con Mou sono stati senz’altro utili ai Friedkin per irrobustirsi ed iniziare a conoscere un mondo a loro sconosciuto.
    Resta da capire se alla Roma serva ancora una guida come Mou, una figura a metà strada tra un comandante ed una badante, o se invece questa società possa iniziare a camminare sulle proprie gambe e trovare un suo equilibrio scegliendo una strada diversa.
    Per quanto già scritto più volte in passato non ritengo l’accoppiata Mou/Pinto capace di consentire alla rosa di crescere in qualità come sarebbe auspicabile.
    E se non cresciamo non ha senso nemmeno avere tecnici carismatici ed autorevoli come Mourinho.
    Mourinho rappresenta la sicurezza, la comfort zone ma è al tempo stesso una figura totalizzante che limita la crescita della Roma in ogni suo settore.
    Servirebbe invece una dirigenza diversa e molto più competente dell’attuale, disposta ad investire su un Under 23 ed un tecnico disposto a ricostruire una squadra partendo da elementi giovani rinunciando alle certezze che garantiscono solo i giocatori navigati.
    Personalmente punterei deciso sul duo Motta-Sartori a mio modesto parere la coppia migliore della serie A.

    • Posso solo dire che Sartori è forse l’unico DS italiano che reputò adeguato e salvabile oltrecché un dirigente capace sia nello scouting e nel fare delle trattative a condizioni adeguate. Però questo fa si che non si può puntare ad un allenatore BIG ma ci si deve accontentare di un Thiago Motta, perché Sartori non potrebbe mai lavorare con allenatori tipo Mou (come altri allenatori BIG internazionali in generale con DS italiani ma Sartori più per una visione calcistica, gli altri perché vogliono portare dentro calciatori di amici loro per mangiarsi una grossa fetta delle commissioni ma anche una parte degli ingaggi). Di sicuro i primi colpi in questo caso sarebbero dei buoni giovani provenienti da realtà calcistiche europee, soprattutto Belgio, Olanda e Germania dove Sartori è più navigato ma anche Nord Europa (e lui in passato addocchiava anche l’Asia come territorio interessante) ma meno propenso a voler considerare brasiliani e sudamericani per via dei tanti costi sottobanco in generale. Sartori però come in una intervista passata, si è proprio definito l’opposto del Fumante e con una sua metodologia scouting che si basa sul giudizio dal vivo perché ne può vedere più anche le fasi di non possesso dei calciatori, quindi Sartori non guarda video ma li vuole guardare dal vivo ed è più meticoloso nell’osservare pregi/difetti.
      Conosco una persona che lo ha conosciuto e me ne ha parlato bene perché non si fa abbindolare dalla facile mazzetta come altri, se il calciatore non lo reputa buono e lui a differenza di altri DS, lui li vuole guardare con i suoi occhi anche più volte dal vivo, non te lo prenderà mai se non lo reputa all’altezza. Lo so che i DS dovrebbero essere tutti così in Italia in teoria ma in pratica mi è stato detto da più persone che solo Sartori con i fatti agisce e lavora in questo modo.
      Altrimenti come detto in passato, solo figure alla Voeller e Zorc potrebbero costruire progetti vincenti basati su giovani talenti scovati in giro per il mondo e fatti crescere nel modo giusto per svilupparne le potenzialità al massimo.

  13. tutto dipenderà dalla eventuale qualificazione in Champions! Se ci sarà, arriverà un nome prestigioso e qualificato, altrimenti sarà il tempo di un buon emergente. Adesso è solo acqua fritta.

  14. Lupo Man , si Mourinho mi piaceva già .. lo scudetto ce l’ha rubato l Inter di Mancini
    Palladino nn mi piace nn ha la struttura per questa piazza, poi che mi sta pure antipatico x alcune dichiarazioni fatte l’altro anno è una cosa mia, visto che poi la sua panchina ha fatto lo stesso poche settimane fa

  15. Se per caso mourinho ci saluta secondo voi chi sarebbe l’allenatore giusto?? Io direi uno di questi: Motta ( sta facendo bene con il Bologna ) de zerbi ( prima Sassuolo portandolo in Europa poi in Inghilterra dove sta facendo faville con una squadra piccola) magari un ritorno di Spalletti ( impensabile)

    • Brighton, squadra giovane ma che ha speso quasi 170 milioni nel mercato estivo. Piccola?
      Dopo un’inizio buono, sono settimane che non si schioda dall’ottavo posto a 8-10 punti dal vertice. Sei punti nelle ultime 5 partite. Li faceva Mou…..

  16. Voce che sarà stata messo in giro e scritta da un giornalista amico di Beppe Riso visto che Palladino è un suo assistito. Ed in questi giorni è stato accostato a noi anche Pirola (sempre scuderia Riso). Non mi sorprenderebbe se ci venissero accostati altri calciatori scuderia Riso tipo Petagna, Lucca, Erlic e non sarei sorpreso di leggere tutto l’inverno che i difensori su cui puntiamo siano appunto Pirola e Lovato (tutti calciatori scuderia Riso).
    Gli unici buoni ma costosi di Riso sono Buongiorno del Torino e Baldanzi dell’Empoli, ma Riso pretenderà commissioni sotto banco altissime e pagate subito poi che sono fuori dalla nostra portata. Non pensate che con questo sistema in Italia gli affari gli scelgano i DS, sono in genere gli intermediari ed agenti con mandati firmati dal DS di turno a decidere le modalità ed i calciatori da inserire negli affari. Per questo dico che in Italia il vero scouting non esiste per davvero. Forse Palladino potrebbe essere offerto nel caso di una dipartita di Mou e Riso ti promette ti porta pure Buongiorno e Baldanzi con una formula di rateizzazioni pure vantaggiose ma poi li devi firmare dei mandati dove li dai potere di decidere lui diversi acquisti (e su questo ci siamo già passati più volte con acquisti scelti da intermediari ed agenti) e pagare commissioni super salate.

  17. Ahahah articoli idioti…i friedkin sono degli imprenditori che perniano il marketing sull’immagine nei loro vari business.. è da settimane che Leggo sti articoletti gusto per fomentare le menti Piccole che vivono qui..ma pensate davvero che i friedkin si metterebbero contro l’onda emotiva dei tifosi che in 45 mila cantano José fino a farlo arrivare al punto di fargli abbracciare chi gli veniva per primo? José Ama la Roma e la Roma ama José.. fatevene una ragione.. sveglia

    • Io pernio tu pernii egli Pernia noi perniano voi perniate essi i Friedkin scappano..eh eh 🤣🤣🤣🍊⚡🌵

    • Ma chi spollicia cosi’ tanto è l’autore dell’articolo? Colui che vorrebbe palladino sulla panca della Roma? Me sa proprio de si🤣🤣🤣

  18. con Palladino chi rimarrebbe dei top?con quale appeal verrebbero giocatori top per farsi allenare da Palladino !allenatore capace di allenare Motta,caldilora non scherziamo se si deve cambiare deve arrivare un allenatore top. A Roma si è vinto con i grandi allenatori.

  19. Quella di Palladino è la classica “boiata” di chi s’è fatto er bicchierino de troppo. Con Motta e Sartori se ritroveremmo con lo stadio vuoto.

  20. I 3 allenatori che per me dovrebbero venire sulla panchina della Roma, Palladino- de zerbi- thiago Motta. Chi dice il contrario è un incompetente del calcio.

  21. ricordate chi era Arrigo Sacchi prima di andare al Milan aveva allenato Er Parma in b per vincere ci vuole intuizione e un po’ de cxxo come Er napoli.

    • Arrigo Sacchi era un rappresentante di scarpe, a Barletta c’è chi se lo ricorda ai tempi del boom economico.

  22. Se lo riporta calciomercato.com… Siamo certi che è una balla..

    Un sito che vive di invenzioni di mercato tutto l’anno.. E che su 10.000 notizie non ne prende neanche il 5%… È quel 5% sono notizie ormai uscite fuori da altre testate..

    Forza Roma

  23. A Sto punto w EZIOLINO CAPUANO !!! TAXXI VOSTRA E DE CHI VE FA’ RIFIATA’….GENTE CHE INVECE DE SCRIVE STI ARTICOLI, PURE PAGATA,DOVREBBE LAVORARE IN MINIERA….

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome