ROMA – CHELSEA: le pagelle dei giallorossi

0
519

chelsea-roma2

AS ROMA NEWS – Queste le pagelle dell’amichevole tra Roma e Chelsea giocata stanotte a Washington:

De Sanctis 7: all’inizio deve subito impegnarsi su Essien ma è solo l’inizio. Nel primo tempo non deve faticare più di tanto ma nella ripresa alza la diga e il Chelsea si schianta contro le sue parate. Urla e e si fa sentire con tutta la sua difesa per mantenere alta la concentrazione.

Maicon 6.5: un buon primo tempo, con qualche guizzo interessante e l’impressione di poter far male in qualsiasi momento. Nel secondo tempo, cala alla distanza ma nel finale corre per quasi tutto il campo per rincorrere un avversario, recuperando il pallone. Dal 33’st Jedvaj sv.

Benatia 6.5: l’intesa con i compagni migliora sempre di più, si sta integrando alla perfezione.

Castan 6: con Benatia forma un’affidabile cerniera difensiva, che riesce a murare quasi tutte le avanzate del Chelsea. Peccato per l’imperfezione in occasione del pareggio della squadra di Mourinho.

Balzaretti 6: corre tanto, tantissimo, e a volte pecca di precisione.

Bradley 6.5: solita prestazione di quantità del centrocampista americano, che talvolta prova anche a farsi vedere in fase offensiva.

Strootman 6.5: si posiziona in cabina di regia e si dimostra subito a suo agio ad agire nel traffico e ad evitare il pressing avversario. Non si tira indietro neppure quando bisogna entrare decisi sulle caviglie degli avversari.

Florenzi 6.5: si posiziona sul centrosinistra e corre come un matto per tutto il primo tempo. Dal 25’st Marquinho sv.

Lamela 6: approfitta della papera di Schwarzer per siglare il vantaggio della Roma ma bisogna sottolineare anche la caparbietà dell’argentino che è andato a pressare su un pallone apparentemente innocuo per il portiere del Chelsea. Non combina poi molto nel resto dell’incontro ma anche l’anno scorso iniziò male, giocando al di sotto delle sue possibilità per tutto il precampionato.

Osvaldo 6: fa moltissimo movimento in avanti, cercando il gol in varie occasioni. Nella ripresa, subito dopo il pareggio del Chelsea, sfiora il vantaggio di testa. Dal 25’st Borriello sv.

Totti 7: occupa tutte le zone del campo, contemporaneamente. Come Dorian Grey, nonostante vada avanti con gli anni rimane sempre un arzillo giovanotto. A volte deve arretrare così tanto da andare a prendere il pallone quasi sulla linea difensiva ma poi lo si trova in avanti a duettare con Osvaldo. Regala lampi di calcio fino alla fine. Dal 40’st Tallo sv.

(Fonte: vocegiallorossa.it)

Articolo precedenteRoma, vendere per non perdere Pjanic
Articolo successivoBorriello ora pensa di restare

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome