Conferenza FONSECA: “Sono il primo a credere nella Champions, ma senza non sarebbe un fallimento. Pellegrini gioca, non si aiuta un giocatore nascondendolo”

53
2945

ULTIME NEWS AS ROMA – Paulo Fonseca è tornato a parlare della sua Roma intervenendo in conferenza stampa alla vigilia della sfida col Lecce.

Queste le domande dei giornalisti presenti a Trigoria e le risposte dell’allenatore portoghese:

Paisano (Roma Radio): “Il Lecce è in buon momento, ha battuto il Napoli al San Paolo. Cosa teme?”
“Il Lecce è una squadra motivata, tre vittorie consecutive, gioca dall’inizio, dalla costruzione. Hanno buoni giocatori che piace avere la palla. Sono in un gran momento con tre vittorie consecutive, speriamo in una partita non difficile”.

Paonessa (Roma Tv): “Quanto sta pensando di cambiare rispetto giovedì?”
“Possiamo cambiare due, tre giocatori per questa partita. Non abbiamo molto tempo di recupero. E’ normale che possiamo cambiare due, tre, quattro giocatori per avere una squadra più fresca.”

Mangiante (Sky Sport): “E’ stato molto chiaro con noi nel post partita di Europa League sul momento di Pellegrini. Sta vivendo la responsabilità maggiore, vorrebbe viverle con più leggerezza. Come un allenatore gestisce il momento del calciatore. Deve riposare o lo mette in campo per il riscatto?”
“Un allenatore deve sempre pensare a queste due opzioni. Ho pensato a queste due opzioni. Io penso che Lorenzo deve capire quello che non ha fatto bene nelle partite e perché non ha fatto bene. Ho parlato col giocatore per spiegargli cosa non ha fatto bene. Prima deve capire questo, poi per me in questo momento io devo far giocare Lorenzo, penso che sia importante per la sua fiducia poter dimostrare che sta lottando per cambiare le cose in modo positivo. In questo momento non è nascondendo i giocatori che possiamo aiutarli.”

Un altro giocatore che sta attraversando un momento meno brillante è Kolarov: lì ce l’ha un’alternativa di livello come Spinazzola. Che pensa di fare con lui?
“Non penso di fare una gestione di Kolarov, giocherà domani. Per questa partita col Lecce le caratteristiche di Kolarov sono importanti per la squadra. Non è stato bene come tutti nelle altre partite, è migliorato nell’ultima partita in molti momenti. Dobbiamo pensare a quello che abbiamo fatto bene, più di parlare di quello che non abbiamo fatto bene. In questo momento è più importante.”

Pastore (Il Romanista): “La squadra ora è come un automobilista che ha subito un incidente e ha paura di rimettersi alla guida. La Roma non è mai riuscita a ribaltare uno svantaggio iniziale.”
“Non ho detto che era come un automobilista ma ho parlato di questo esempio di quando una persona ha un incidente una volta o tre volte, non ho mai detto che è come un automobilista. Più che parlare di quello che la squadra non ha fatto bene è importante valutare quello che abbiamo fatto meglio. Questa stessa squadra ha fatto molte buone partite dall’inizio della stagione. Se l’ha fatto è perché ha questa capacità e dobbiamo lavorare in questo momento in quello che la squadra sa fare.”

Gianloreti (Il Giornale di Roma): “Sono uscite alcune statistiche della Lega in cui la Roma ha battuto il maggior numero di corner. State facendo allenamenti specifici per sfruttarli meglio?”
“Sì, sempre. Ma devo dire che siamo anche una delle squadre che fanno più gol su corner. Penso che siamo la seconda squadra su corner. Noi lavoriamo sempre su questo. Se io penso che possiamo fare più gol questo sì, possiamo, abbiamo giocatori molto forti in questo momento. In tutte le partite noi abbiamo l’opportunità di fare gol su palla ferma, in tutte le partite abbiamo avuto questa possibilità.”

Maida (Corriere dello Sport): “Archiviando l’Europa League, dopo il mercato della Roma e gli infortuni, lei pensa che questa squadra sia da Champions? Al di là della classifica e del momento. Come sta Mancini? E’ stato in panchina giovedì, che momento sta vivendo dopo l’exploit?”
“Come ho detto sempre io sono il primo che credo che sia possibile giocare la Champions nella prossima stagione e devo essere il primo a farlo credere. Di Mancini, non ha giocato ma non ho bisogno di dire niente, è sempre un giocatore con un atteggiamento diverso e ritornerà in squadra quando io penso che abbiamo bisogno di Mancini. Penso che Smalling e Fazio hanno fatto una buona partita, Mancini è un buonissimo giocatore per me, tutto quello che fa è da grande professionista.”

Biafora (Tele Radio Stereo): “Nell’ultimo periodo a destra hanno giocato Santon, Bruno Peres e Spinazzola. Chi è il favorito?”
“Vediamo domani, è la frase che mi piace di più.”

“Mkhitaryan è pronto per giocare titolare?”
E’ pronto Mkhitaryan, Kluivert, Perotti, sono pronti tutti.

Salviani (NSL): “Crede al raggiungimento del quarto posto, se la Roma non dovesse farcela sarebbe un fallimento o può far parte di un percorso di crescita?”
“E’ una domanda per una lunga risposta, ma devo dire che no, penso che no. Come tutto l’anno ho detto questo è un anno zero, dove abbiamo cambiato tutto. Solo voglio dire una cosa. Mi ricordo che quando l’allenatore della squadra che ora è più forte del mondo, arrivato al Liverpool ha fatto l’ottavo posto in campionato. Inzaghi da quanti anni è alla Lazio? Gasperini lo stesso… io penso che questo è un anno di cambiamento, di molte cose a Roma, non penso sia un fallimento. Io sono una persona positiva e credo che possiamo arrivare al quarto posto.”

De Angelis (Rete Sport): “Volevo tornare sul paragone con l’automobilista, andrebbe paragonata con un pilota professionista. Se Hamilton fa un incidente è pronto a risalire. Perché la Roma fa difficoltà?”
“Non credo che Valentino Rossi dopo il primo incidente nella prima prova è lo stesso. Rispetto la tua opinione. La mente è così, quando non abbiamo quello che dobbiamo avere nel nostro ambiente le cose risultano in un altro modo, anche se lottiamo per cambiarle. Il calcio è diverso da altri sport perché Valentino Rossi solo dipende da Valentino Rossi, qui i giocatori dipendono da altri. Quando parliamo di queste questioni anche quando sbagliano due o tre ha un risultato diverso. Per questo calcio è molto diverso da altri sport.”

Carboni (Centro Suono Sport): “Contro il Gent abbiamo notato qualche difficoltà nel difendere in area di rigore. Per quella che è la sua idea, in area di rigore si guarda la palla o si segue l’uomo?”
“Le due cose, dipende dov’è la palla e se il portatore della palla che tipo di pressione ha, della zona dove ha la palla, se la zona è più fonda… deve essere una preoccupazione dei difensori le due cose. E in più lo spazio.”

Fine

 

53 Commenti

  1. Caro Mister, io sono certo che sarà una partita difficile, ma noi siamo la Roma e loro il Lecce…
    Su Pellegrini mi sono già espresso. Va sostenuto. Spero che domani faccia un’ottima partita. FRS

    • Criticare Pellegrini ci sta.
      Metterne in discussione le capacità no.
      Ritengo che per quanto ottimo, per diventare un grande come DeRossi, a parte la fase difensiva nella quale non eccelle, gli manca pure il carattere.
      In questo momento di difficoltà della squadra non è stato in grado di dare quel qualcosa in più.
      Quel qualcosa che spesso Daniele ha dato nei momenti di difficoltà, prendendo per mano la squadra come un condottiero o segnando reti importanti.

    • la Roma le crea ad arte le partite “difficili”: anche con una di secie C ci rendiamo difficile la vita!!
      E’ qui che NON si vede la mano dell’allenatore! Spalletti era tutta un’altra cosa, così come sarebbe Capello o Conte, ma non certamente Allegri!
      Cacciare via TUTTI, compresa mezza squadra, spendere bene e acquistare il giusto, ciò che fa per la Roma.

  2. Il punto sull’avere tempo è giusto.
    E in effetti gli esempi citati lo dimostrano, Inzaghina in primis (certo che Lotito 2 anni fa lo aveva cacciato per Bielsa… quando uno c’ha cubo…..).

    Però capisco che rigiocheremo con Cristante davanti alla difesa e Pellegrini. E questo mi pare masochismo.

  3. “Il problema della squadra è nella testa e non nelle gambe…”
    “Se la squadra non gioca è perchè c’ha paura…”
    I 9 giorni di bagordi a Capodanno non contano niente?
    Adesso la chicca :
    “Se non andiamo in Champions,non è un fallimento..”
    A Fonzè,questi sono discorsi che vanno bene per gli Abbocconi,quelli che credono ad un UFO chiamato Friedkin e stanno sempre con il naso per aria…

    • ha fatto perdere due partite con la stessa manovra suicida….una giravolta per lasciare libero il piede forte dell’avversario.
      starà ripassando i video…

  4. Conferenza FONSECA: “Sono il primo a credere nella Champions, ma senza non sarebbe un fallimento”
    Bè se tale “frasario” venisse confermato sarebbe a dir poco preoccupante
    Sin dall’inizio del Campionato era stato detto che l’obbiettivo 4 posto era “Basilare” ora improvvisamente ci si dice che non è piu’ cosi? Non vorrei che si stessero già preparando degl’alibi a mio avviso inaccettabili
    Mi sembra di rivedere un voltafaccia alla “Di Francesco” Stesse identiche dichiarazioni
    Rileggetevi le dichiarazioni emesse in tempi non sospetti del Pescarese, Stesso identico “copione”
    Sarà, ma per la prima volta “respiro della malafede ” in un Tecnico che (almeno sino ad ora)
    godeva della mia stima e fiducia Mi auguro solo che sia un’impressione mia sbagliata…

  5. Klopp è arrivato a ottobre 2015, ( non aveva fatto il ritiro e il mercato) il liverpool era 10 e ha chiuso 8 in campionato, e sopratutto ha fatto 2 finali di coppa di lega ed europa league, perse tutte e due, ma qui di finali, caro Fonseca non se ne vede nemmeno l’ombra. Pensa a vincere le partite.

    • Gli anni successivi a Klopp gli hanno comprato Salah ed il miglior portiere del mondo, Sanè ecc… ecc…
      Quindi spero che la cosa si verifichi pure per noi, anche se non arriviamo in Champions. Cosa che non credo manco se la vedo! È un teatrino di basso livello quello che si vive alla Roma da 10 anni e che con l”arrivo di Friedrik si prolungherà ancora chissà per quanto tempo!

  6. tutto molto soft e fa bene, pero, spero che con i giocatori usi termini piu decisi, piu consoni ad una partita di calcio. Giovedi è mancata anche la determinazione, si è vista a tratti, quando si attacca un avversario in possesso della palla devi attaccarlo per prendergli il pallone,devi andare sul pallone,solo cosi lo metti in difficolta, giovedi sera si fermavano a 1 metro dando la possibilita di passaggio sempre e comunque. piu determinazione,piu cattiveria, ammonizioni ne hanno avute tante e alcune veramente molto discutibili però il calcio è questo, voglio e mi auguro di rivedere la Roma delle partite anti natale, dove spadroneggiava anche in campi ostici come germania e turchia, disconoscere oggi quella Roma è un insulto alla intelligenza!
    Comunque come dico e diro sempre prima La ROMA e poi tutto il resto!

  7. Senza la champion nonostante Fonseca metta le mani avanti secondo me invece e’ un fallimento vero e proprio, che unito all’ eliminazione dalla coppa Italia e ‘ gia una stagione da dimenticare prematuramente.Con queste parole si trovano solo alibi ai giocatori, facendogli capire che non e’ successo nulla e ‘ che magagari stiano disputando pure una grande stagione,qui a livello di motivazioni siamo prossimi allo zero,considerato che c’ e da lottare ancora in europa ,e difendere un posto in EL visti i ritorni di Napoli e Milan.Speriamo in una partita non difficile con il Lecce…. dopo queste parole gia’ ho capito come andra a finire!

    • Stefano, il quarto posto sotto la formellese sarebbe solo una magra consolazione. L’unico obiettivo dignitoso è l’E.L. (la vittoria, non la qualificazione)

  8. Fonsè,tu non c’entri niente,ma se l’obiettivo era la qualificazione in Champions,quello rimane,il discorso anno 0 non regge perchè si cambia ogni anno,sei l’ottavo allenatore in 9 anni,qui non si è mai costruito,i progetti sono annuali e,anche quando sono rimasti gli allenatori per un secondo anno,sempre anno 0 era perchè cambiavano i giocatori e quelli cambiati qust’anno sono meno di quelli cambiati in altre stagioni,quindi o con la nuova proprietà cambia il tipo di gestione o abituati a tutti anno 0!

    • ho sempre percepito “obiettivi 0” senza bisogno del traduttore ufficiale, MONIKA.
      Bastava aver letto il Libro del Sapere

    • Sarà inevitabilmente un’altro anno zero Monica anche perché i giocatori da confermare sono purtroppo quelli che hanno maggior mercato o sono solo di passaggio.

    • Vero Monika che si cambia sempre, ma apposta per questo bisogna allenare bene la testa e le gambe dei giocatori che abbiamo, bisogna tirare fuori il massimo…e qui con pallotta ci sono riusciti solo Garcia il primo anno e Spalletti,che da gennaio nel girone di ritorno fece 44/45 punti mi sembra (correggetemi se sbaglio). Io quello che non capisco è che qui c’è sempre la richiesta di pazienza,ma Spalletti appena ritornò fece subito i risultati, questo dopo 7 mesi quanto lo vogliamo aspettare…ma tu a lavoro avresti tutto questo tempo? Guardate Gattuso che interviste che fa, stanno sotto a noi e parlano di salvezza e quando vincono non gli dà il riposo premio, lavoro doppio!! noi parliamo di Champions e siamo sempre al ristorante/discoteca,ecc..

  9. Ancora con Kolarov… Andiamo bene… è la pricipale causa del rallentamento della manovra, lui usa solo il sinistro, gli altri lo sanno, lo chiudono a sinistra e lui 9 volte su 10 torna indietro e gli altri di sistemano e noi giochiamo sempre contro la squadra avversaria schietta e non troviamo più sbocchi… Ma come fa un allenatore, che peraltro stimo, a non rendersene conto?

    • Ciao Cerezo, Kolarov gioca solo di sinistro, come quasi tutti i terzini sinistri, salvo rare eccezioni, il problema è che in quel ruolo , in cui ho giocato per anni, la palla ti deve arrivare sulla corsa e non da fermo e se capita che te la diano da fermo devi lanciare lungolinea, sulla corsa di un centrocampista che si inserisce dal centro verso la fascia davanti a te, per non mettere in difficoltà i compagni della difesa che con il retropassaggio rimangono imbottigliati. Ma questo Kolarov la sa come lo so io e allora la risposta è soltanto una. Si fanno altre cose perché un allenatore esotico la chiede, pensando di essere Guardiola e di allenare il Brasile del 1982.

  10. Questo è da cacciare in assoluto. Domani balleremo di nuovo in difesa. Ma con Fazio alto che è lento come una lumaca e Cristante basso a impostare dove vuoi andare? Se domani non vinciamo si deve dimettere

  11. “Se la Roma non dovesse farcela sarebbe un fallimento o può far parte di un percorso di crescita?”
    “E’ una domanda per una lunga risposta, ma devo dire che no, penso che no.”

    A posto cosí, rompete le righe a febbraio.

    Ma io giocatore della Roma che sento l’allenatore che dice pubblicamente che se la Roma non arriva quarta non sará un fallimento, ma come pensi che continuerò ad impegnarmi fino a fine campionato?

    • Nooooo deve dire che e’un fallimento, cosi carica, ulteriormente di negativita’ l’ambiente .
      Io VORREI sapere, quale allenatore si sognerebbe mai di dire, sopratutto in una conferenza pre-partita, con 14 partite ancora da giocare. Che la mancata qualificazione in Champions o in Europa League , sarebbe un fallimento, allora si che i giocatori sbracherebbero e non vincerebbero più una gara.
      E comunque se l’avesse detto, avreste chiesto, gridato, sperato, il suo esonero.
      E comunque stiamo ancora in attivo, visto che molti di voi, hanno scassato le @@ per tutta l’estate profettizzando il 7/8/9 posto come piazzamento finale.
      Siamo ancora 5

  12. Non voglio dare nessun consiglio tecnico a Fonseca, deve tirarci fuori lui da questa situazione prima che la cosa precipiti del tutto: il Napoli è già altre punti è il gruppone alle spalle ci alita sul collo. Tre punti prima del ritorno in Belgio. Forza Roma!

    • Che hai fatto, l’hai retrodatato? Certo, nun ricorda’ bene una dee poche date fauste daa nostra storia è ‘n ber problema…

    • Sotterralo perche ‘ e’falso..era il 1985 -86 non 1983

    • Scusate avete ragione.
      dunque… vediamo… come posso… ah sì, ho qualche anno…. la memoria non mi assiste più come prima… ho anche il biglietto di roma colonia del 1999 e di roma dundee del 2000
      perchè quello di roma gpteborg di mercoledì scorso?
      ……………….
      SOB! Che figura!

  13. Kawa 62, al 4 posto seppur dietro la Formellese ci metto la firma subito.Purtroppo credo con un minimo di realismo,che dei due obiettivi da te citati non ne arrivera’ ‘neanche uno! L’ europa league per certi versi l’ ho sempre giudicata se non con lo stesso grado di difficolta’ della champion poco ci manca,quindi la vedo abbastanza fuori portata per noi,il 4% posto poi con l’ Atalalanta davanti a 6 anzi 7 punti davanti e’ un’ utopia! Quindi secondo me l’ obiettivo massimo per quest’ anno e’ la qualificazione in europa league, e bisogna stare attenti pure la’…..

  14. Fare turnover e puntare tutto sulla EL, tocca vincere una coppa, solo così si ha la certezza matematica di andare in CL e portare qualche introito in cassa, altrimenti Pallirchio deve fare lo sconto del 50% perchè non può basare il prezzo sulle assonometrie della struttura del mecche donalde che nemmeno esiste…il finanziere Barbagianni ha fatto una frittata a Londra…salvare capra e cavolo a questo punto della stagione cercando di intimorire gli avversari sul campo affrontandoli colle carte del franciaising…

  15. Che fino a quando c’è stato Florenzi tutto il fango se l’è beccato lui e gli altri hanno giocato sereni. I tifosi non lo hanno aiutato per nulla, anzi lo hanno solo sfondato. Quando società ed allenatore hanno mandato via Florenzi, hanno tolto il parafulmine, si è aperto il vaso e tutta la negativitá è uscita fuori. Pellegrini non può giocare sereno perché tutta la Roma gli è caduta addosso. È romano e romanista e si sente addosso una responsabilitá che djeko non ha.
    Forza Lorenzo fregatene e vai avanti per te e per la Roma.

  16. Mister non sono d’accordo, non arrivare almeno quarti sarebbe altamente negativo. Solo la vittoria dell’Europa League potrebbe attenuare un piazzamento inferiore.
    Soltanto stare questa barca di punti sotto le quaglie è un qualcosa di incredibile! Sveglia i giocatori che nel 2020 non sono tornati in campo.

  17. Se giocano come hanno giocato giovedi’ caro mister la vedo dura per domani spero che la squadra faccia una partita migliore per vincere. Forza Roma

  18. Se tu sai accontentarti anche del 5 o 6 posto caro mister la porta de trigoria sai dove’ non ti hanno chiamato x “accontentarsi” vattene af@@@@@lo

  19. chiacchiere sono a 0 se non arrivi nei primi 4 è un fallimento totale…..analizzando il girone di andata e i 7 punti di vantaggio che avevi sull’atalanta……

  20. Il quarto posto era l’obiettivo minimo, assolutamente indispensabile. Questo lo diceva la Società, lui compreso ovviamente, all’inizio della stagione. E lo stesso concetto è stato ribadito fino a ieri. Oggi Fonseca dice che crede al raggiungimento di questo obiettivo minimo ma non considererebbe un fallimento non conseguirlo! Sarei curioso di sapere il processo logico seguito dal Mister per individuare le ragioni per cui si riterrebbe ugualmente soddisfatto. Io sono romanista e tale rimango comunque vadano le cose sul campo, troppo grande e’ l’amore per questi colori, cementato da decenni di Olimpico e di trasferte, da esaltazioni (Poche) e da disillusioni (troppe!), ma credo che un po’ di correttezza Verso i tifosi e di rispetto Verso il Comune sentimento del pudore non guasterebbe!

  21. Io da gennaio li vedo tutti fermi, tutti poco reattivi, tutti in campo a zonzo, nessuno che corre, che fa un movimento a smarcarsi, nessuno che vuole segnare! Appena ci pressano perdiamo palla e sono dolori! Abbiamo perso tre partite in campionato proprio per questa mancata voglia di fare la partita, e di dare tutto in campo! E questi sono i risultati! Adesso cosa vuoi sperare di recuperare! Le motivazioni per fare un gran finale di stagione non ci sono!

  22. questo sta fuori percezione senza Champions in un campionato del genere non è un fallimento?
    Hai fatto quanti punti nel 2020?….te ne accorgerai quando venderanno Zaniolo e Under se non è un fallimento ….ma lascia perde che Inzaghi con un branco de pippe sta lotta per lo scudetto….Bastos Marusic e Patrick migliore difesa del campionato….ma de che stamo a parla?

    • Stiamo a parlare di 17 rigori a favore
      E minuti di recupero a palla
      Anticipi e posticipi ad hoc

  23. Arrivare dietro a due società che hanno la metà del nostro monte ingaggi non è fallire? È proprio l’allenatore giusto per certi tifosi,che vedono il bicchiere mezzo pieno,quando è completamente vuoto

  24. Se Fonseca si presenta con la stessa formazione del Gent siamo fritti col Lecce. Per me Pellegrini prenderebbe più fiducia se per un poco stesse in panchina ed entrasse a partita iniziata. Con un centrocampo a due saremmo sovrastati da quello del Lecce. Spero vivamente di no. Forza Roma

  25. L’obiettivo della Roma era il quarto posto. Attenzione, non l’obiettivo minimo ma quello dichiarato dalla società.
    Quindi non si pronosticava di andare oltre il quarto posto.
    Ovviamente è un obiettivo quindi ci può stare di non centrarlo. Anche l’Inter ha l’obiettivo di vincere lo scudetto e magari può fallirlo. Il calcio non è una scienza esatta.
    Il problema non è questo, ma la progressiva perdita di competitività della rosa dovuta alle cessioni, confermata dalla diminuzione dei punti ottenuti alla fine delle ultime 2 stagioni.
    Questa dichiarazione può significare due cose:
    1) o Fonseca non conosce molto le cose della Roma essendo arrivato quest’anno e quindi ignora il fatto che senza i soldi della champions gli venderanno altri giocatori
    2) oppure Fonseca sa che comunque la nuova proprietà ha potenzialità economiche tali da rafforzare cmq la squadra anche senza le risorse della champions

  26. È dovere del Mister di essere imparziale,non puoi fare giocare uno che da due mesi è nullo,quelli che stanno fuori ti odieranno.Questi errori di psicologia hanno fatto una squadra senza anima.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome