CONFERENZA STAMPA GARCIA: «A Milano per vincere. Della Roma mi fido al 200%»

0
380

garcia-conferenza

NOTIZIE AS ROMA (GIALLOROSSI.NET)  – Questo pomeriggio il tecnico della Roma Rudi Garcia ha incontrato la stampa per la consueta conferenza stampa alla vigilia del delicatissimo incontro di domani sera tra la sua squadra e l’Inter di Mazzarri. Queste le parole dell’allenatore giallorosso:

Le squasre di Mazzarri sono ben organizzate nelle ripartenze. E’ questo il pericolo?

E’ una buona squadra sicuramente, ha giocatori di talento. Giocano in casa, che è un vantaggio. Per me però non cambia nulla, giocheremo tutte le partite sempre per vincere, sia in casa che in trasferta. Spero che sarà una bella partita.

Si aspettava questa maturità della squadra?

Siamo sereni. Quando si vince è più facile lavorare con fiducia.

Anche le grandi partite non si giocano, si vincono.

Noi andiamo per vincere, aspettiamo i cinquemila tifosi della Roma che è una bella cosa. San Siro sarà pieno, è un bel momento da vivere. Meglio però con tre punti alla fine.

Il risultato di domani potrebbe cambiare la sua idea su Roma-Napoli?

Non aspetto il risultato di sabato. Il calendario dice che è Roma – Napoli, per me dobbiamo giocare in casa.

La società ha annunciato che a Novembre la Roma giocherà una partita in Indonesia. Non è stancante?

Ne parleremo più tardi. Me l’hanno chiesto, e io ho detto di si perchè c’è la pausa della nazionale. Non sarà un problema. Se aiuta la società, dobbiamo farlo.

Ha vinto la rivoluzione, ora è pronto per governare?

La rivoluzione è una parola importante in Francia. E’ una parole forte. E’ solo una stagione dove abbiamo iniziato bene. Vincere a Milano sarà difficilissimo, sarebbe una cosa grandissima, ci vorrà tutta la concentrazione possibile.

Se vincesse, la Roma sarebbe da scudetto?

E’ troppo presto, vedremo. E’ importante, ma come il Napoli e l’Udinese, e il Chievo…sono sempre tre punti in palio. Vedremo più tardi. Ora siamo primi e questo deve aiutare la squadra a prendere fiducia nel suo gioco. Sappiamo che può succedere di tutto in una partita. Ora sul piano mentale siamo preparati. Dobbiamo lottare la massimo e se lo facciamo di sicuro faremo un buon risultato.

Mazzarri vuole cambiare il 3-5-2 per affrontare la Roma, la cosa la inorgoglisce?

Non penso cambieranno. All’inizio troveremo un’Inter che giocherà come ha giocato le stesse partite.

Come sarà per i giocatori giocare a San Siro?

E’ ancora più bello giocare quando lo stadio è pieno. Spero sarà una bella partita, anche per i telespettatori. I grandi giocatori fanno meglio quando l’ambiente è così bello.

C’è una data per il rientro di Destro?

No, ma sta meglio. Non dobbiamo fare le cose troppo di fretta, dobbiamo ascoltare il giocatore e quello che sente. Lo aspetto e lo aspetta tutta la squadra. Lui deve essere positivo, la testa è importante.

C’è nell’aria la paura di perdere?

Non c’è. Abbiamo giocato anche il derby che era una gara importantissima, e non mi piace dire che è la prima di livello importante, perchè vincere è sempre difficile. Anche il Livorno dopo di noi ha fatto bene. L’Inter è una grande squadra, che vinca il migliore.

Questa è una squadra di cui ci si può fidare? Lei si fida della sua Roma?

Al 200%. Io vedo la mia squadra vivere in sieme, quando segniamo sono tutti felici, anche alla fine della partita con i nostri tifosi, c’è una gioia collettiva. Ti dà ancora più la voglia di fare bene, di aiutare il compagno che è fondamentale nel calcio.

La Roma è davanti all’Inter, è orgoglioso? Chi ha più da perdere domani?

Dobbiamo essere orgogliosi, darà più fiducia. Non penso a un risultato negativo, sono sempre positivo. I giocatori vanno alla battaglia con uno spirito positivo, ed è molto importante. Siamo primi per ora, poi può cambiare la cosa nel corso della stagione. E’ importante però continuare la serie, può darti ancora più motivazioni. Dobbiamo solo pensare a giocare bene più che al risultato, forse questo potrà aiutarci a fare meglio.

Articolo precedenteMOSCARDELLI: “Sogno di giocare con la Roma, al solo pensiero ho i brividi”
Articolo successivoC’è Inter-Roma, sfida da grandi notti da sogno

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome