DE ROSSI A TRS: “Questa squadra sta diventando una cosa bella”

0
382

derossi

AS ROMA NOTIZIE (Tele Radio Stereo) – Il centrocampista della Roma, Daniele De Rossi è intervenuto questa mattina a Tele Radio Stereo:

Che sapore ha questa vittoria?
Quello di sempre. Forse qualcosina in più per quanto l’abbiamo aspettata, questa squadra sta diventando una cosa bella.

Quand’è che hai capito che stava scattando qualcosa di diverso?
Ho capito che c’era qualcosa quando Garcia ha difeso Osvaldo pubblicamente, un giocatore che sapevano anche i sassi che voleva andare via e che sarebbe andato via. Lui si è preso questa incombenza. Un allenatrore che mette il gruppo prima di tutto è qualcosa di importante.

Come è stato preparare questo derby?
Io la vivo in maniera particolare. A trent’anni ho solo un pizzico di lucidità più in campo, ma l’ansia è sempre la stessa. C’era questo “morto ” sulle spalle del derby del 26 maggio, ma la squadra era arrabbiata e anche i nuovi si sono calati subito nella partita.

Il gol di Balzaretti, cosa hai pensato?
Lui due secondi prima aveva preso il palo, e pensavo ‘Poveraccio, non gli dice mai bene”, poi subito dopo ha fatto gol. Io sono legatissimo a lui, le nostre famiglie sono molto unite. Nessuno come lui si meritava questo gol. Si è preso tanto fango, tante critiche, secondo me anche giuste perchè poteva fare di più, ma lui non ha mai detto nulla. E’ un ragazzo meraviglioso. Lui è un terzino fortissimo, e l’altro hanno ha fatto meno di quello che poteva fare. Questo è un inizio di risalita morale, lo aiuterà ad essere visto in maniera diversa.

La Roma ha acquisito la mentalità grazie ai suoi acquisti?
Penso che lo percepiate voi, noi lo recepiamo forte e chiaro. Non è un caso che l’età media si è alzata di qualche anno e le cose cambiano. La differenza grande la fanno i giocatori che stanno fuori, come Taddei, Bradley, Borriello, Marquinho. Tutta agente che fa la differenza in serie A, decisivi quando entrano, grandi uomini spogliatoi.

E ora?
Meno male che c’è subito la Samp. Siamo primi, troppe cose per cui Roma resti con i piedi per terra. Sono sicuro che affronteremo nella maniera giusta, non dico che vinceremo, ma sono certo che l’affronteremo al meglio.

Quel salvataggio al 90 minuto: cosa hai pensato in quegli attimi?
Lì hai anche un secondo per imprecare, perchè vedevo che stava per tirare. Inconsciamente sai che sei dieci contro undici, e tutti i derby persi…sarebbe stata una mazzata incredibile. Per fortuna è andata bene.

Strootman?
E’ forte. E’ uno di quelli che è abituato a giocare in nazionale, è un giocatore vero, che ha la mentalità da grande, ha già imparato l’italiano, cose che alcui in passato hanno avuto difficoltà a fare.

Sui tifosi della Roma?
Il momenti più brutto è stata la preparazione al campionato. Si vedeva che c’era qualcosa che non andava. Noi volevamo tornare a farli sorridere, ma non sapevamo se ci saremmo riusciti. Già all’Open Day non prendere troppi insulti è stato un mezzo miracolo. Ci stava. La risposta è stata grande, è sempre così. Potevano andare al derby con la coda tra le gambe e invece c’è stata grande fierezza, un orgoglio che non ritrovo in nessun altra curva.

Articolo precedenteSAMPDORIA – ROMA: l’arbitro sarà Calvarese
Articolo successivoFLORENZI: “Il gol di Balzaretti è il più giusto del mondo. Spero di continuare da attaccante”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome