De Rossi non ce la fa, Dodò parte titolare

0
1415

dodo

IL TEMPO (E. MENGHI) – La tattica dello Zeman-due comincia sul campo d’allenamento. A Trigoria, nella prima seduta dopo la riconferma del tecnico sulla panchina giallorossa, la parte atletica è stata accantonata velocemente per dare più spazio agli insegnamenti. Sia per l’attacco, sia per la difesa. Del primo gruppo, dal centrocampo in su, se n’è occupato naturalmente Zeman, che ha lasciato il secondo nelle mani del fidato Zago. Piris e Lamela hanno lavorato insieme, per migliorare il loro feeling sulla fascia destra: il paraguaiano si era fermato per un fastidio al ginocchio sinistro, ma ieri è tornato a correre sulla sua corsia preferita, combinando bene con l’argentino. All’Olimpico saranno entrambi titolari e dovranno dimostrare di aver imparato la lezione a memoria.

Dall’altro lato, si prospetta una staffetta tra Dodò (piaciuto molto a Sabatini in questi giorni) e Torosidis, ma il brasiliano vuole far valere il suo diritto di precedenza: l’infortunio di Balzaretti, che resterà fuori per circa venti giorni, gli serve su un piatto d’argento l’occasione del riscatto, ma il buon umore ritrovato potrebbe non corrispondere a un fiato lungo 90′. Il terzino arrivato dall’Olympiacos sta imparando ad attaccare la profondità come chiede Zeman, senza scordarsi di difendere: il rodaggio è ancora in corso, perciò potrebbe partire dalla panchina e studiare ancora un po’. Al centro della difesa spazio al duo brasiliano Marquinhos-Castan. Il regista lo farà ancora Tachtisidis, ieri provato tra Bradley e Marquinho in partitella, ma con il Cagliari dovrebbe esserci ancora Florenzi alla sua sinistra. De Rossi sta recuperando in fretta dalla lesione ai flessori della coscia destra, ma ci sono cose che in allenamento può evitare, come salti e scatti, e che in partita sono necessità: aspetterà la trasferta a Marassi per riprovare a convincere Zeman. Destro, intanto, è tornato a Trigoria per continuare la fisioterapia iniziata a casa e Balzaretti gli ha fatto compagnia. Oggi rifinitura alle 10.30.

Articolo precedenteZeman si convince: Stekelenburg torna titolare
Articolo successivoE’ la Roma greca: con Tachtsidis avanza Torosidis

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome