Doppia trasferta per chiudere un ciclo

5
3779

NOTIZIE ROMA CALCIOBorussia Monchengladbach e Parma a chiudere il ciclo di sette partite prima della sosta. Dopo aver disputato cinque match in tredici giorni, la Roma è attesa da una doppia trasferta in Germania e in Emilia per cercare di fare un importante passo in avanti per la qualificazione in Europa League e per mantenere il terzo posto in classifica.

Fonseca questa mattina riprenderà a dirigere gli allenamenti a Trigoria e dovrà iniziare a pensare a come ruotare al meglio gli uomini a disposizione. Al centro della difesa il tecnico non potrà contare su Cetin – fuori dalla lista Uefa – e probabilmente punterà ancora su Fazio e Smalling, anche se Jesus spera di ritrovare spazio.

Possibile turno di riposo per Kolarov, partito sempre titolare in campionato: Spinazzola in questo caso tornerebbe a sinistra, con Santon a destra. In mediana le scelte sono obbligate, visto che Diawara, che ha ripreso a correre, tornerà a disposizione soltanto per il match con il Brescia del 24 novembre.

Davanti Perotti si candida per una maglia da titolare, con Under pronto ad incrementare il proprio minutaggio. Si prospetta un’altra panchina per Florenzi. Difficilmente sarà convocato Mkhitaryan, mentre oggi sarà una giornata decisiva per il futuro di Cristante. Dopo le buone sensazioni dei medici italiani si aspetta soltanto l’ok dello specialista finlandese Orava per procedere definitivamente con la terapia conservativa, che gli farebbe evitare l’operazione.

(Il Tempo, F. Biafora)

Articolo precedentePastore, dolce e postdatato: il risveglio dell’uomo che sussurra al pallone
Articolo successivoRocchi trascinatore della classe arbitrale

5 Commenti

  1. E niente, cerco post dei non lobbotomizzati, degli spiriti liberi, dei veri romanisti anti-purciaro e anti-stadio, niente, spariti tutti. I nomi non si possono fare…

  2. Ciao Lucio, ci sono ci sono… È solo che vigliaccamente usano “i ditini” come vedi, la faccia non ce la mettono. Vedrai come ricicceranno alla prossima defaillance! Sono sotto scacco, perché allora (il più tardi possibile speriamo) “firmeranno” i “ditini” di oggi, i nemici vigliacchi… A proposito: che ci salutino i F.Idiots dello Stadio, di cui come i primi, faremmo volentieri tutti a meno. Forza Roma

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome