EX GIALLOROSSI – Lamela, esordio flop. Stek non basta al Fulham, Osvaldo delude

1
382

lamela

AS ROMA NEWS (GIALLOROSSI.NET) – Clamoroso flop del Tottenham di Erik Lamela nel big match della Premier League tra gli Spurs e il Manchester City: l’undici di Villas Boas viene travolto con un tennistico 6-0 dai Citizens in una gara senza appello. Stecca Lamela, al suo esordio da titolare nella massima serie inglese. L’argentino si rende protagonista di un gol sbagliato sull’1 a 0 per il Manchester: il sinistro di Erik è troppo debole e poco convito, fallendo una rete che avrebbe forse potuto cambiare il senso della gara. Poco concreto sotto porta, e insufficiente nei ripiegamenti difensivi, la gara di Lamela si dimostra complessivamente piuttosto deludente.

Sconfitto l’altro ex giallorosso Osvaldo: l’italo argentino parte dalla panchina con il Southampton ed entra in campo ad inizio del secondo tempo, sul risultato di 1 a 0 per l’Arsenal. Il suo ingresso però  non cambia la partita, ma anzi i Gunners chiuderanno la gara all’84 minuto grazie ad un rigore di Giraud. Opaca la  prestazione dell’ex attaccante romanista, che non raggiunge la sufficienza.

Continua a perdere anche il Fulham di Stekelenburg, sconfitto in casa per 1-2 dallo Swansea City. Il portiere olandese salva prima il risultato con un bell’intervento di piede, ma poi si dimostra  piuttosto incerto sul cross basso che porta all’autogol di Hughes e al vantaggio dello Swansea. Incolpevole invece sul gol capolavoro di Shelvey che al minuto 79 regala la vittoria ai suoi. Non gioca Marquinhos nel secco 0-3 che il PSG rifila allo Stade de Reims: al suo posto  Blanc preferisce schierare Alex, e i parigini non soffrono mai gli sterili attacchi degli avversari.

Andrea Fiorini

Articolo precedenteSamp-Lazio, steward sequestra sciarpa con la scritta “AS Roma m….”
Articolo successivoKlopp: “Bellissima la Roma di Garcia. Poi quando c’è Totti…”

1 commento

  1. evidentemente Garcia ha visto giusto quando li ha lasciati andare.Sia Stek,che aveva problemi sulle uscite,sia Lamela troppo mancino quindi facilmente prevedibile dai difensori,sia Osvaldo che oltre a sbagliare i gol già fatti non voleva più restare,erano inutili alla Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome