Fonseca, il destino è nelle sue mani: se va in Champions resta a Roma

18
2398

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Si sa che gli allenatori, soprattutto in Italia, sono uomini con la valigia sempre pronta, racconta l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport (M. Cecchini). Paulo Fonseca, invece, usufruisce della condizione (rara) di un’estrema chiarezza intorno al suo futuro.

Il suo contratto infatti, in scadenza a giugno, ha una clausola che ne prevede automaticamente il rinnovo in caso di qualificazione alla Champions League. Per intenderci, con la classifica attuale il tecnico portoghese avrebbe già in mano il prolungamento per la prossima stagione. Fonseca è il perfetto esempio dell’uomo «artefice della propria fortuna».

Fino ad un certo punto, naturalmente, visto che le solidità delle panchine dipendono innanzitutto dagli uomini che si ha a disposizione per poter raggiungere i traguardi prefissati. In questo senso, da ieri l’allenatore della Roma ha potuto finalmente cominciare a usufruire senza limitazioni dell’appoggio del nuovo general manager giallorosso, il connazionale Tiago Pinto, che sembra finalmente uscito dall’incubo Covid. Fonseca a lungo aveva sottolineato la necessità che in società arrivasse una figura del genere per occuparsi del mercato. Così, vedendolo seguire l’allenamento a fianco del tecnico, si è capito che sarà la persona giusta per accogliere sogni e bisogni romanisti in chiave mercato.

Non è un mistero che l’allenatore chieda da tempo un attaccante e un terzino destro. Per la prima posizione resta forte la candidatura di El Shaarawy, che sta cercando la rescissione di contratto con lo Shanghai Shenua appellandosi a una clausola relativa al «mancato adattamento». In subordine, i suoi manager desiderano il prestito gratuito, che alla Roma andrebbe bene, perché per ora – tenendo d’occhio il bilancio – intendono fare operazioni a costo zero. Per questo gli altri obiettivi sono Bernard dell’Everton, col club inglese interessato a Olsen, e Otavio del Porto, in scadenza di contratto a giugno.

Fonte: Gazzetta dello Sport

18 Commenti

  1. Fonseca è uno dei tanti ottimi allenatori approdati alla Roma negli ultimi anni. Il raggiungimento degli obiettivi dipende prevalentemente dalla rosa che hai a disposizione.
    A questa Roma, vista la numerosa concorrenza, per centrare la champions servono rinforzi di qualità per la panchina.

    • “Fonseca è uno dei tanti ottimi allenatori approdati alla Roma negli ultimi anni.”. Infatti, in un anno e mezzo, non è riuscito a dare una chiara idea di gioco alla squadra.
      Infatti la Roma non vince gli scontri diretti, o meglio…ha una percentuale molto bassa.
      Infatti, non fa girare i ragazzi.
      Vogliamo ricordare alcuni errori di Fonseca? Pau lopez, Florenzi (la questione del like…oggi, Alessandro, sarebbe molto utile in questo modulo), Under scavalcato Perez, Kumbulla sparito (ragazzi, questo calciatore è sicuramente più forte di Mancini e forse anche di Ibanez…guardate il servizio su Dazn).

      Non lancia calciatori della primavera come Calafiori (che sicuramente è migliore e ha più prospettive di Brunetto Peres), poi c’è Milanese…sparito anche lui.

      E non fa mai cambi, e quando li fa, li fa quando i calciatori non possono incidere sulla partita.

    • Ormai è chiaro per tutti tranne che per la sciocchini, fonseca+pinto=blindatura assicurata.

  2. Ecco come scrivere un articolo anche lungo senza avere nessuna notizia in mano. La clausola sul contratto è roba vecchia, il resto solo supposizioni personali. Imparate, gente…

  3. “ANCORA, ANCORA, PERCHE’ IO DA QUELLA SERA NON HO FATTO PIU’ L’AMOREEE SENZA TE…..”. Ancora con Fonseca se non và in Champion salta, Fonseca artefice del suo futuro. E’ almeno la sesta volta che leggo lo stesso articolo riproposto a distanza di settimane e sempre a ridosso di una partita importante. E Basta. Ho capito inventarsi gli articoli ma almeno un poco di fantasia. Variamo per favore.

  4. Fonseca al momento sta facendo un lavoro SPAZIALE.
    Bisogna ammetterlo, la Roma ha un ottima rosa, ma poi quel fenomeno di livello mondiale che ti risolve le partite da solo, che le altre hanno, non lo ha.
    L’inter ha Lukaku-Lautaro, la Juve ne ha almeno 2(CR7, Dybala), l’ Atalanta ha avuto Papu e comunque ha Ilicic, la compagine della lazie ha comunque SMS e la scarpa d’oro(rigori o no).
    La Roma (al momento) ha un Dzeko sul viale del tramonto e Mkhi (che però non è mai stato al livello di questi nomi) oltre che Zaniolo che però è fuori.

    • anche io sono convinto che il lavoro che fonseca sta facendo, vista la rosa a disposizione sia ottimo.
      si è vista una evoluzione del gioco e un adattamento della squadra ad avversarioe situazioni.

      riesce a tenere tutti a bordo (non si sentono malumori dallo spogliatoio, a parte diawarà) e ci sta tenendo in corsa su tutti i fronti.

    • Ah Lucia’…ma fatte un giretto in altri siti che è mejo. Che Fonseca sia stato bravo a fare quello che ha fatto fino ad oggi è fuor di ogni dubbio per chi segue la Roma, meno per alcuni cialtroni con o senza la penna in mano. Ma affermare che le altre hanno dei campioni e noi nessuno e che addirittura sarebbero meglio SMS e il ciavattaro d’oro dei nostri è da provocatore o da quaglia infiltrata

    • scusa mi sfugge qualcosa, quali sarebbero sti fenomeni di livello mondiale che ha la lazzie? ma che davvero?

  5. Per i 4 posti Champions concorrono Milan, Juve, Inter, Atalanta, Napoli, Roma, e se vogliamo anche la lazio. Quest’anno più che mai sarà difficile

  6. E se,invece,facendo gli scongiuri,Fonseca non arrivasse quarto per 1-2 punti e i proprietari fossero convinti del buon lavoro svolto da Fonseca e lo volessero confermare? Magari c’è anche un progetto? Mmm… mi sa tanto che,alla fine,tra Fonseca e Fienga ne rimarrà uno solo! Con buona pace di Cecchini!

  7. Ogni tanto rispunta sta storia della clausola, come se Fonseca stesse facendo un pessimo lavoro. Come mai la Gazzetta non parla delle [email protected]@ate fatte da mister 12 milioni? La sua di panchina non è in pericolo solo perchè a Suning gli toccherebbe pagarlo gratis…c’ha uno squadrone e sta facendo un campionato finora mediocre…ma la panchina in bilico è sempre quella Giallorossa. Simonetta è ai ferri corti con il Ciccione…ma la panchina in bilico è sempre quella di Fonseca…la volete sapere una cosa??? Avete rotto il [email protected]@o, vi da prorpio così fastidio sta Roma??? Beh abituatevi…sarà così a lungo.
    SSFR

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome