FONSECA: “Partita fondamentale, lotteremo per i tifosi e per la città. Ora l’Europa League è troppo importante per noi”

43
4656

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Queste le parole di Paulo Fonseca in conferenza stampa alla vigilia di Manchester United-Roma di domani sera:

L’importanza del match?
“La partita è importantissima. Non capita tutti i giorni di giocare una semifinale, oggi i nostri i tifosi ci hanno fatto sentire il loro sostegno e vogliamo lottare per loro, per la città e per il club”.

Ha parlato con gli ex Smalling e Mkhitaryan dello United?
“Incontriamo una grandissima squadra, la favorita nella competizione. L’abbiamo preparata bene, ho parlato con Chris e Mkhitaryan che hanno giocato qui e hanno più esperienza, ma tutti sappiamo che sarà difficile. Rispettiamo il Manchester, ma abbiamo le nostre ambizioni”.

La difesa con l’assenza di Mancini?
“Sappiamo che lo United ha un attacco forte, ma abbiamo preparato bene la partita. Avere Smalling è importante, ci manca Mancini, ma chi lo sostituirà mi dà fiducia. Possiamo fare una buona gara, la questione difensiva non riguarda solo i difensori, ma tutta la squadra”.

Quanto conta la carica dei tifosi?
“Penso che è molto importante sentire il sostegno dei tifosi, è una motivazione in più. Tutti capiamo l’importanza di questa partita, siamo tutti motivati ma i tifosi ci caricano di più”.

………

AS ROMA NEWS – Paulo Fonseca parla alla vigilia di Manchester United-Roma, gara di andata delle semifinali di Europa League. Queste le dichiarazioni a ESPN dell’allenatore giallorosso:

“Se è la partita più importante della mia carriera? Certo che sì. E non vediamo l’ora, è una grande opportunità non solo per il club ma anche per la città e per i giocatori. Non tutti hanno la possibilità di affrontare il Manchester United in una semifinale europea. Quest’anno è stato difficile gestire tutte queste situazioni, specialmente alcuni infortuni che sono arrivati in momenti cruciali della stagione, come quello di Mkhitaryan.

E poi abbiamo sempre giocato ogni tre giorni. C’è da aggiungere il fatto che la Serie A è un campionato difficile e molto competitivo, siamo stati in lotta per il quarto posto con altre sette squadre. Eravamo tra le prime quattro fino allo scorso marzo, poi siamo calati. Quindi l’Europa League è troppo importante per noi“.

Il Man United è una squadra con attaccanti veloci e di talento, e forse è andato in difficoltà contro avversari che cercavano la profondità, cercavano di difendere e colpire in contropiede. Ma lei non gioca così, vero?
“No, non mi piace giocare in profondità e aspettare di contrattaccare. A volte può capitare in certi momenti, come contro l’Ajax nel ritorno dei quarti di finale, ma non è il mio stile di gioco. Ma hai ragione, hanno così tanti attaccanti forti come Edinson Cavani, Marcus Rashford, Mason Greenwood… Daniel James, che è molto veloce. Sono giocatori incredibili che possono decidere il risultato di una partita in una situazione, in un secondo. Quindi dobbiamo essere preparati, ma, devo confessare, non possiamo andare lì solo per difenderci. Dobbiamo avere la palla, dobbiamo avere l’iniziativa, dobbiamo avere il coraggio di uscire e giocare contro il Manchester United. La chiave è non lasciare che ci attacchino velocemente e difenderci lontano dalla nostra area”.

Le piace mantenere la linea più alta, tenere la palla e difendere alto, ma in alcune partite è costato caro e ha spesso dato la colpa agli errori individuali…
“Penso che quando abbiamo avuto problemi molte volte non è stato perché le altre squadre hanno creato situazioni. Ma è stato perché abbiamo sbagliato, perdendo palloni nella prima fase di gioco. E penso che per gli errori abbiamo pagato più a caro prezzo del normale, e questo è stato il nostro problema più grande. Perché sì, questo tipo di gioco può essere rischioso, ma a lungo andare credo che abbia successo”.

Bruno Fernandes è uno dei giocatori chiave dello United. Sei rimasto sorpreso dal fatto che abbia ricevuto molte attenzioni solo quando si è trasferito allo Sporting? Normalmente talenti come il suo vengono individuati a inizio carriera.
“Bruno è fantastico, per quello che ha fatto allo Sporting e per quello che sta facendo allo United. È arrivato leggermente in ritardo, ma ha imparato tanto prima dello Sporting, sviluppandosi in Italia. Trovo notevole è la sua personalità. Ha molte qualità, ma è anche un leader, un combattente ed è anche molto intelligente. Non sono sorpreso che dal momento in cui è arrivato allo United sia diventato un giocatore chiave della squadra”.

Tuttavia, mi sembra strano che, con tutti i soldi e le risorse che le squadre investono per lo scouting, un ragazzo come Bruno non sia stato ingaggiato da una grande squadra fino ai suoi 23 anni. Forse aveva bisogno di squadre più piccole per svilupparsi correttamente, perché non avrebbe trovato spazio in una grande.
“Devo confessarlo, non è facile dare opportunità ai giovani quando sei in una grande squadra con grandi aspettative. C’è molta pressione; serve un giovane giocatore con il giusto carattere e la giusta personalità. Noi abbiamo Zaniolo,  per esempio, che è molto coraggioso e determinato. Ecco perché non vedi molti giocatori giovani che giocano regolarmente nelle grandi squadre. Ma dipende dal carattere del calciatore. Quando vedo un ragazzo con carattere e personalità che si adattano al suo talento, la sua età non mi importa”.

Nelle ultime partite dello United, abbiamo spesso visto Paul Pogba giocare largo a sinistra in un 4-2-3-1, piuttosto che come un centrocampista centrale. È l’eterno dibattito tra individui e sistemi. Qual è il tuo punto di vista?
“Entrambi sono importanti, certo, ma il sistema deve sempre rispettare le qualità e le caratteristiche dei giocatori. Se Pogba è in quel ruolo, giocherà in modo diverso rispetto a un esterno tradizionale. La dinamica cambierà, per la sua squadra e per l’avversario. Se lo fai bene, allora è positivo. Penso che in questo momento il gioco stia diventando sempre più strategico, gli allenatori stanno apportando sottili cambiamenti partita dopo partita per cercare di ottenere un vantaggio. Ed è la cosa giusta da fare. Dovresti affrontare ogni artita in modo leggermente diverso; dovresti cercare di creare dubbi nella mente dell’altro manager”.

Dica una cosa che l’ha sorpresa tatticamente in Serie A, o nel calcio in generale.
“Beh, ogni partita in Serie A è una grande sfida tatticamente, perché i manager cercano sempre di ottenere un vantaggio. Una cosa che abbiamo visto sono squadre come Atalanta, Verona e Bologna, che giocano a uomo a uomo su tutto il campo. E non è solo in Italia. Marcelo Bielsa e Leeds United lo hanno fatto domenica contro il Manchester United, marcando uomo a uomo e facendolo più profondo del solito. È stato molto difficile per lo United in quella partita, ed è difficile per noi quando le squadre lo fanno con noi in Italia”.

Pensa che questa possa essere una tendenza? Perché dagli anni ’90 tutti nel calcio hanno avuto la tendenza di difendere a zona.
“Il calcio si evolve nel tempo, certo, ma è anche ciclico, e mi chiedo se stiamo tornando un po’ al passato. Vedi molte squadre che passano alla marcatura uomo a uomo, sia per l’intera partita che in determinate situazioni. Ed è diverso, perché quando giocavo e mi sviluppavo come allenatore, era tutta una questione di zona di pressione e di difesa collettiva. Non sono un fan dell’uomo a uomo; non è il mio marchio di calcio, ma ottiene risultati. E devi sapere come giocarci contro, altrimenti contro certe squadre non sarai in grado di giocare la tua partita”.

Ultima domanda sull’argomento di cui tutti parlano da 10 giorni: la SuperLega.
“Quando ho visto la notizia, all’inizio ero molto preoccupato, ma ora sono molto orgoglioso, orgoglioso di far parte del calcio. Penso che abbiamo dato un grande esempio al mondo, alla società. La cosa più importante sono i sostenitori. Capisco che i club più grandi vogliono più soldi, ma sono anche quelli che spendono di più. Sono loro che pagano 100 milioni di euro per i giocatori. E questo crea un problema per i club più piccoli. È egoismo da parte loro. Quindi ringrazio i tifosi, i giocatori, gli allenatori, tutti coloro che si sono opposti. Se si fosse realizzata SuperLega, avrebbe potuto uccidere il vero calcio. E penso a quello che è successo in Inghilterra, vedere i tifosi per strada, far sentire la loro voce, ed è stato fantastico. Sono così orgoglioso di loro e devo dire grazie”.

Fonte: ESPN

Articolo precedenteSMALLING: “Vogliamo rendere orgogliosi i tifosi. Ora sto bene, aver saltato tutte quelle partite è inusuale per me”
Articolo successivoFalcao: “Roma, io ci credo. Punto molto sui gol di Dzeko trascinatore e bomber”

43 Commenti

  1. Fonseca guiderà domani la mia ROMA, la nostra ROMA.
    Domani Fonseca sarà ancora uno di noi!
    “Dopodomani” forse no, ma domani sicuramente si.
    Quindi FORZA FONSECA, guidaci alla vittoria.
    Se a Solskier dobbiamo fargli ricordare di noi, facciamo ricordare anche al nostro attuale mister chi siamo.
    Se andasse come vorremmo, non ci ricorderemo di Fonseca come di un grande Mister, ma di UN GRANDE UOMO CHE HA SAPUTO TENERE LA BANDA DRITTA !!!
    E, “l’uomo” si meriterebbe UN GRANDE TIFO DA NON DIMENTICARE MAI!!!
    FORZA ROMA

  2. È una sfida da GIOCARE in 180 minuti.
    Forse in 210 minuti.
    Ci arriviamo MALE e non in forma
    IMPORTANTE domani ottenere un risultato che lasci APERTE le speranze.
    Non dimentichiamo : il MU fattura sui 600 mln.
    Differenti gli investimenti
    Differenti le capacità di FARE ERRORI.
    Squadra di sacrificio che lotta corre e si aiuti l’ uno con l’ altro..
    SIAMO LA ROMA.
    Squadra CONOSCIUTA in EUROPA per risultati STRANI.
    In negativo ma ANCHE IN POSITIVO.

  3. Allora comincia a nun fa caxxate pure tu e metti in campo una squadra con gli attributi….. Magnateli se è necessario! Falli correre e sudare per la maglia….

    • Max 56 è questa la chiave della partita. Mettere in campo una formazione motivata, concentrata è disposta a tutto prima di perdere. Disposta anche a finire la partita in 9 se necessario. Vorrei vedere una Roma in campo gagliarda e tosta. E poi accetto qualsiasi risultato. Dobbiamo aggredirli per 90 minuti domani. Vorrei proprio vedere una Roma così. Ma quest’anno l’ho vista davvero poche volte così.
      Forza Roma !!!!

    • Spero tanto che i ragazzi non abbiano bisogno di un “motivatore” per una sfida come questa…

  4. Grande mister , è ovvio che ci voglia tempo , soprattutto se la rosa è formata da ottimi prospetti e da glorie sulla via del tramonto , l’unico modo per costruire una squadra che migliori nel tempo è questo , che crei un’identità che con il tempo migliora con il migliorare dei singoli . Però qui dicono che sei una pippa , che devi vincere subito con gli scarti degli altri e con i ragazzini senza far spendere un euro alla società . Il loro idolo è conte , 400 milioni bruciati in 2 anni per uno scudetto regalato da pirlo e figure da slavia praga in champions . Misteri della fede .

  5. Ogni commento è chiaramente inutile. Può succedere tutto e il contrario di tutto. Auguro a tutti di godersela. Forza Roma.

  6. Uff, ho un’ansia che mi sta mangiando vivo.. e voi?
    Voglio una partita dignitosa, “la forza dei lupi è il branco” ecco questa è la frase giusta su cui riflettere per i nostri calciatori: undici lupi affamati è quello che chiediamo.

    Eliminare una squadra blasonata come il Manchester darebbe uno smacco morale enorme agli inglesi che ci sottovalutano e cancellerebbe l’onta di quella partita umiliante oramai parte della nostra memoria.

    Sono una squadra forte fisicamente ma noi non siamo di meno, sono abituati a vincere, noi no. A Fonseca consiglio solo di leggere bene la partita e prepararsi a fare le sostituzioni nei momenti opportuni. Siamo a un passo dalla storia, onorate i nostri colori, onorate la maglia e la Capitale del Mondo, ancora prima dell’Italia stessa.

  7. Partita difficilissima, ci danno per sconfitti, ma siamo la Roma amche col Barca e Chelsea ci davano per sconfitti…
    Mi fanno paura 2 cose :

    1- quando fanno ripartire la squadra dal basso con passaggi Kamikaze.
    2- l arbitraggio pro Manchester.

  8. “E poi abbiamo sempre giocato ogni tre giorni. ”

    Si ma perché ce lo siamo meritati, andando avanti nella competizione !

    Mica e’ una punizione giocare in Europa : lo vedete quanto ha fatto male il decennio pallottiano ? Lo capite ??? Il senso stesso del Calcio e’ stato rovesciato !

    Pare che ti mandano ai lavori forzati : eh non ho potuto preparare meglio la partita di campionato perché il mercoledi’ mi mandano a spaccare le pietre in ginocchio sui ceci…

    Caxxo e’ un VANTO essere l’unica squadra che ancora porta il nome dell’ Italia in Europa !

    Piantala di lagnarti e fa come me : di’ che sto campionato da due soldi non vale manco la pena giocarlo perché FA SCHIFO !!!!

    Che visto che due presidenti maneggioni e zozzoni e mezzi-delinquenti se la comandano a loro piacimento allora ci giocassero loro co’ Frosinone e Benevento !

    Invece purtroppo regna ancora la mentalità PERDENTE di pallotto :

    conta solo il campionatuncolo scacato locale perché se arrivo quarto ricevo 30milioni senza fare un caxxo e posso contuinuare a vivacchiare….

    Essu’ Fonsé, palotto il perdente non c’ é piu’ : VINCI sta Coppa per NOI !!!!!!!!!

    Il campionatino scacato se lo guardassero gobbi e pacorari !!!!!!!

    • E basta con Pallotta! Sarà stato il presidente più controverso di tutti ma in testa aveva un piano di crescita della società ben chiaro a tutti vanificato dalle lobby locali.
      Ovviamente ne avrebbe avuto un ritorno economico personale ma ne avremmo giovato tutti. Ma davvero credete che la nuova proprietà possa impostare un modello diverso dalle plusvalenze senza stadio senza spettatori e senza coppe? La più grande delle colpe per un manager del livello di Pallotta e’ non aver saputo scegliere dei collaboratori a cui potesse delegare la gestione tecnica di uno sport a lui sconosciuto. Quando si parla di Pallotta mi viene in mente la frase “Piove, Governo Ladro” ….

    • David One 😎 - Rinnegato per la Roma - 🚫 🐀 no rats - 🚫 no tifosotti blablabla 🗣️🗣️🗣️

      Però poi non te lamenta de fai schifo in campionato perché con questa rosa si può pu tare a vincere una cosa sola delle 2e la Roma ha deciso per L’Europa League anche per far contenti i tifosi che desiderano vincere un trofeo.

    • “Meh” pari un po’ esagitato…! Hai un problema di aggressività repressa? Ci spieghi che c’entra Pallotta oggi? Perché lo devi ricordare in ogni post che scrivi???
      Tra l’altro non mi sembra affatto che Fonseca si stia lamentando di qualcosa…

    • QUALI sono i NUOVI ARRIVATI con i FRIEDKIN ?
      Kumbulla B Majoral Reynolds El Shaarawy.
      Non conto Pedro : accordo fatto BEN PRIMA.
      CHI ha dato un CONTRIBUTO IMPORTANTE ?
      B MAJORAL.
      Cosa facciamo ?
      Eventuali MERITI ai FRIEDKIN
      le COLPE a Pallotta e Fonseca ?
      PS
      domani Pellegrini PARTECIPERA alla partita o cercherà 2/3 occasioni per FARE BELLA FIGURA ?

  9. Scusa coso…come te chiami…ma quale sarebbe er gioco tuo? Visto che dici che non aspetti e riparti, e non giochi in profondità?? No perché vorrei capire quale sarebbe il tuo gioco, che fino ad ora non l ho capito ..

  10. Più che calare dal terzo posto al settimo sembra un vero crollo… E se eravamo settimi che succedeva che lottavamo per la retrocessione…
    Comunque superare il Manchester e accedere alla finale sarebbe per Fonseca un buon biglietto da visita da presentare a una eventuale sua nuova squadra, anche se fatico a capire quale possa essere, ma credo non in Italia..
    Comunque sarebbe una buona cosa per lui almeno lasciare la Roma con una vittoria, e varcare i cancelli di Trigoria a testa alta, cosa che non tutti hanno saputo fare nella storia giallorossa…

  11. “Questa notte è ancora nostra”.
    Godiamocela, giochiamocela, in questo momento bisogna stare tutti vicini, vicini noi tifosi, vicini all’allenatore, vicini alla squadra (come oggi). Oggi, domani e fino alla gara di ritorno dobbiamo essere tutti una cosa sola. Tutti dobbiamo remare dalla stessa parte. Abbiamo un appuntamento con la storia, la nostra storia. E non penso minimamente di lasciarlo agli altri questo sogno.
    Tutti uniti per un unico obbiettivo: la finale!

    Forza Roma!
    Forza Mister!
    Forza tutti!!!!

  12. Come l’arbitro casualmente si è sbagliato contro contro la Roma nella semifinale di champions ora può sbagliarsi casualmente contro il Manchester. La Uefa ha sempre favorito i club che volevano fare la superlega e Ceferin deve vergognarsi se non risarcisce neanche ora.

    • Vabbé Titov, non esageriamo… è vero che ci hanno rubato la possibilità di giocare la finale di Champions, ma sperare che la UEFA possa risarcire la Roma ai danni del Manchester mi sembra un po’ avventato… speriamo che tutto s’incastri alla perfezione… cuore-sudore-culo

  13. Non ho idea che Roma ci aspetta… quella bella ed anche cinica vista contro Braga e Shakthar, quella un po’ fortunata vista contro l’Ajax, o quella imbarazzante vista ultimamente in campionato.
    Spero che la squadra capisce l’importanza della partita. Non voglio essere tradito di nuovo da questa squadra.
    FORZA ROMA

  14. Parla già da futuro allenatore nella Premier League. Si parla di ingaggio da Parte dell’Arsenal.
    Per il resto risposte di circostanza. Ribadisco il mio concetto gioco all’italiana estremo e ripartenze. Con questi uomini se ce la giochiamo a viso aperto ritorniamo con il pallottoliere. Devono percepire l’unicità dell’occasione e non essere soddisfatti della semifinale che non ti dà alcun prestigio. In fondo crederci non costa nulla come fece la Grecia nell’europeo del 2004 ovvero l’anticalcio sul tetto d’Europa. Forza Roma

    • giocare allì ‘ italiana non è semplice se non lo hai mai fatto , è difficile improvvisarlo . non dovrebbe essere un catenaccio stile rocco con il padova ( difesa arcigna con molossi che ti ciancicavano e spolpavano i polpacci ) ma dovrebbe essere un gioco all ‘ italiana più elastico e propositivo come fatto dallo stesso rocco , con ben altri interpreti , in milan 4- ajax 1 finale di coppa dei campioni 1968 . nell ‘ajax giocava cruiff …..nel milan c’erano quattro romanisti : cudicini , malatrasi , schenellinger e sormani . per domani speriamo bene e che la fortuna ci assista .

  15. Noi staremo un po’ in ansia e forse soffriremo, di sicuro altri, tutti gli altri qui in Italia (in particolare super leghisti) non avranno semifinali da vivere.
    Forza Roma!

  16. David One 😎 - Rinnegato per la Roma - 🚫 🐀 no rats - 🚫 no tifosotti blablabla 🗣️🗣️🗣️

    Daje Mister 💛❤️

    Nun te ne annaaaa 😭😭😭

    • 😂

      … Mettiamo che hai questa possibilità,se si vince l’EL che gli faresti fare Zeno’? La prima cosa che ti viene in mente bambolo

  17. Spero di vincere e basta il resto non mi importa. Questo inetto che ormai potrebbe stare zitto e basta non mi interessa più.

  18. Daje mister prepariamola bene domani senza fare tanti errori perché per me su come finisce domani ci giochiamo la possibilità di passare quindi mi raccomando fate i bravi. Forza Roma

  19. Fonseca domani giocherà in contropiede veloce e ben perché serve velocità gli verrà in mente Pastore un altra delle sue idee geniali !!!

  20. Forza Roma sempre e domani pure di più.
    Poi, per quanto ha detto, famose er segno della croce che dietro non facciano i soliti errori nel ripartire dal portiere sempre e comunque e soprattutto nel giocare corti e alti contro attaccanti veloci, non vorrei mai rivedere i fantasmi passati…

  21. Ahò.., chi capisce Fonseca è un fenomeno.
    Con lui, neanche un’equipe di luminari psichiatri riuscirebbe a cavarne un ragno dal buco.
    Insomma, dice sempre che si prepara la partita contro l’avversario studiandoselo per giorni interi sulle registrazioni video… e poi, al dunque, schiera sempre lo stesso modulo, senza saper ricorrere alla minima contromossa e come se in precedenza avesse indossato i paraocchi davanti al televisore…
    Dice che gli attaccanti del MU sono numerosi, talentosi e veloci… e lui, come se niente fosse, dichiara di voler giocare con la difesa alta, zoppa tra l’altro di Mancini!
    Mah… chi lo capisce è bravo!

  22. Caro Fonseca domani chiama Edin e digli “ok abbiamo avuto dei problemi ma ora c’è solo la ROMA stasera sei tu il capitano la fascia è tua trascina i tuoi compagni trasmettigli l’orgoglio di essere romanisti. Stasera tu sei LA ROMA torna a far parlare di te in tutta Europa portaci alla vittoria.
    VAIII DAJEEEE”

  23. Scusate se torno pe n’attimo ragà. Nun voglio fa la vittima, nè rovinare lo stato d’animo con situazioni spiacevoli, ma l’altro giorno m’hanno preso per i capelli, e non auguro a nessuno di passare quello che ho passato.
    Bhe, quelli che mi han fatto gli auguri e letto i miei commenti sulla superlega sanno quanto tengo alla roma e ai romanisti.
    Oggi sto un pò meglio, e GRIDO: DAJE ROMA!!!
    FACCE SOGNà!
    Anzi approfitto della mia situazione per chiedere (ricattare, ah ah) ai giocatori di farmi un gran regalo: METTETECELA TUTTA. ANZI … DE PIù!!!
    Ve vojo bene, lo sapete, e spero che Roma sia sul tetto del mondo della Champion League!
    Se poi perdiamo, vabbè, ma fateci sentire orgogliosi di aver tifato Roma per tanti anni!

    • David One 😎 - Rinnegato per la Roma - 🚫 🐀 no rats - 🚫 no tifosotti blablabla 🗣️🗣️🗣️

      Grande bob!!! 💛❤️👏👏👏

      Contento che stia meglio!!! 😊😊😊

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome