Garcia: «Mi comporto come se dovessi restare per sempre alla Roma»

0
354

rudi-garcia

AS ROMA NEWS (STADE 2) – L’allenatore della Roma Rudi Garcia è stato ospite della trasmissione del canale francese ‘France 2’. Queste le sue parole:

“Quando sono arrivato c’era un clima negativo intorno alla squadra, perchè sono passati due anni da quando non si centrava la qualificazione all’Europa. Questa mentalità non mi piaceva ed ho voluto dare fiducia ai giocatori. Ero frustrato inizialmente perché non mi capivano con facilità, però ne ho fatto una questione d’onore e adesso parlo italiano e tutti mi capiscono”.

Il commento sulle inseguitrici: “La Juve è costruita per vincere lo scudetto, noi ancora no, e abbiamo bisogno di qualificarci per l’Europa League o forse la Champions. E’ normale che i tifosi sognino, ma bisogna essere misurati. Finire tra i primi cinque è già un ottimo risultato”.

Sulla sconfitta della Francia: “Abbiamo i mezzi, ma dobbiamo fare di più. Ci vorrà una squadra di combattenti, di guerrieri” L’ex LOSC ha notato molto pessimismo attorno alla Nazionale: “Va’ combattuto con forza questo stato d’animo cupo che ruota attorno alla Francia, il calcio nasconde sempre qualcosa di speciale e si può invertire la tendenza. Dobbiamo dimostrare a tutti che siamo la Francia, noi siamo i bleu e dobbiamo giocare per la Francia e per i milioni di telespettatori che ci guardano”.

Le piacerebbe diventare ct della Francia? “Mi piacerebbe che martedi’ la Francia di Didier Deschamps vincesse e si qualificasse per i mondiali. Io sto molto bene alla Roma, dove per quanto mi riguarda mi comporto come se dovessi rimanere per sempre“.

Articolo precedenteMaicon: «Felice del ritorno in Nazionale, grazie alla Roma e a Scolari»
Articolo successivoBompard: «La Roma è figlia di Garcia»

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome