Gervinho si, Gervinho no: che dilemma!

0
446

Parma FC v AS Roma - Serie A

AS ROMA NEWS (CORSPORT, M. EVANGELISTI) –  Nell’attesa di rimettere Destro al centro dell’attacco e nell’ulteriore attesa di rimetterci Totti, a Rudi Garcia basterebbe e avanzerebbe piazzare Gervinho in qualche strada laterale. L’ivoriano falsificherebbe i dati del catasto pur di applicarsi lì alla fascia domenica contro il Sassuolo. Intanto perché è profondamente stufo di guardarsi le partite dall’altrove assoluto che per qualsiasi giocatore di calcio è la tribuna o addirittura il divano di casa.

PERPLESSITA’ – E poi perché per il 16 novembre è in calendario il ritorno del playoff di qualficazione al Mondiale tra Costa d’Avorio e Senegal. Se Gervinho viene convocato per domenica, a buon diritto pretenderà di rispondere alla chiamata della Nazionale. Per entrare nella lista degli eroi locali che eventualmente avranno portato in Brasile la squadra africana. D’altra parte proprio qui sta la principale tra le perplessità della Roma: rientro a tappe forzate da un infortunio muscolare – al retto femorale sinistro – e subito dopo, invece di una settimana di riposo, viaggio e partita prevedibilmente assatanata. Viene voglia di lasciar perdere. Infatti Garcia (…) ha sperimentato nelle ultime partite quanto rapidamente il calcio italiano sappia adattarsi alle novità. Adesso tutti aspettano la Roma dietro la linea della palla. Il Chievo è quasi riuscito a fermarla, il Torino ce l’ha fatta. Per scardinare certe difese fitte vengono molto utili la genialità di Totti e l’accelerazione di Gervinho. In questo momento alla Roma mancano entrambe e il pensatoio romanista ha pochi elementi intorno ai quali creare. (…) Ieri l’ivoriano ha corricchiato durante la sessione di allenamento mattutina, quindi ha lavorato in palestra con il resto della squadra. Oggi non ci sarà la doppia sessione annunciata. L’allenatore ha preferito non accumulare un eccesso di fatica nei muscoli di una squadra abbastanza strizzata e ha annullato l’allenamento del pomeriggio. Dopo la seduta del mattino, resteranno quindi soltanto la sgambata, solitamente allegra, di domani e la rifinitura di sabato.
SORPRESA – In sintesi, per Gervinho è dura, ed è un peccato perché la massa di qualità della Roma avrebbe bisogno di un terminale avanzato capace di penetrare le dighe difensive.(…) In sua deprecabile assenza, Garcia potrebbe persino calare una carta sin qui mai usata: Caprari. Al resto degli infortunati, ormai tutti di lungo corso, si è aggiunto Mehdi Benatia. Gli zoppichii di Torino erano frutto di una contusione al polpaccio destro. Nulla di più grave, sembra: seguiranno esami approfonditi. D’altronde Benatia è squalificato per il Sassuolo, dunque poco male. Lì dietro la coppia centrale sarà formata da Burdisso e Castan. Salvo traumatiche sorprese, quest’ultimo e Benatia torneranno a presidiare insieme il portone contro il Cagliari.
Articolo precedenteDestro torna nel gruppo: l’obiettivo ora è il Cagliari
Articolo successivoRoma – Sassuolo, si viaggia verso quota cinquantamila biglietti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome