Giudice Sportivo, 30 mila euro di multa alla Roma per i cori contro i napoletani. Un turno di stop a Cetin

51
5212

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – La Roma è stata multata con un’ammenda di trentamila euro per per i cori di discriminazione territoriale nei confronti della città di Napoli e dei suoi abitanti durante l’ultima gara casalinga di campionato.

E’ quanto emerge dal comunicato appena emesso dal sito della lega di serie A con le decisioni del Giudice Sportivo.

Squalifica di una giornata per Mert Çetin, espulso dopo una doppia ammonizione nel finale del match vinto per due a uno contro i partenopei. Prima sanzione, infine, per Spinazzola, Ünder e Kluivert.

Per i cori contro Balotelli il Verona è stato punito con la chiusura per un turno del settore poltrone est, da dove sono arrivati gli insulti all’attaccante del Brescia (niente condizionale visto che si parla di recidiva dopo il caso Kessie).

Fonte: legaseriea.it

Articolo precedenteSPINAZZOLA: “Il gioco di Fonseca ci è piaciuto fin dall’inizio. Mancini a centrocampo ci dà più equilibrio. Il Var? Favorevole, ma non su tutto”
Articolo successivoStadio di Tor di Valle, in tredici a giudizio. Raggi e gli ex assessori tra i testimoni

51 Commenti

  1. Ahimè, deve essere così. Ora vediamo però se segue anche altrettanto per le mexxe razziste di Verona

    • C’è scritto. Chiuso un settore dello stadio e stop. E il problema così si ripete. Invece usassero più telecamere e daspo a tutti i coristi responsabili.

    • Sono d’accordo con te, Verità. Comunque, al momento in cui ho commentato, non era ancora stato aggiornato l’articolo con la notizia sul Verona

  2. Come volevasi dimostrare
    Io però a stò punto, li avrei fatti pagare a quei 4 imbecilli che si son prodigati Da suddividersi equamente
    Ora, saranno pienamente soddisfatti… Quello che rattrista è che se individui sti’ soggetti e li punisci come si deve, si trasformano tutti in angioletti Già accaduto!

    • Bravissimo qui c è gente che pensa alle punizioni degli altri io caccerei sti imbeccilli dal nostro stadio.
      E se lo facciamo la pacchia finisce
      Forza Roma basta gufi

    • @Romatiano:
      Intanto è notizia di poco fà:
      “Balotelli, indagine per discriminazione razziale, il Verona caccia l’ultrà sino al 2030”
      L’Hellas Verona mette al bando l’ultrà Luca Castellini (che, tra l’altro, aveva definito Balotelli «non completamente italiano») dallo stadio fino al 2030.
      Ma non finisce qui Perchè:
      A fare da contraltare, nella giornata delle decisioni, la mozione presentata da cinque consiglieri comunali di Verona (che ha come primo firmatario Andrea Bacciga, eletto in consiglio con ‘Battitì, la civica del sindaco Federico Sboarina, e sostenuta da consiglieri di Lega e Fdi), nella quale si propone al Comune di adire alle vie legali contro «SupeMario» che avrebbe diffamato la città!
      Lo avevo già detto in altra occasione e lo ribadisco adesso:
      Balotelli a me non piace Ma non per il colore della pelle bensi’ per il suo carattere che reputo
      alquanto balordo. Però, visto l’andazzo, ritengo sia giusto che i responsabili vengano
      puniti Se pur posso comprendere ed accettare la “goliardia” , allo Stadio ci si deve andare unicamente per tifare la propria squadra e non per simili idiozie
      Rimango dell’idea che viste le tecnologie disponibili, una volta individuati simili soggetti
      vadino sanzionati Ma non solo con il “daspo” Lavori Socialmente Utili e Portafogli a mio
      avviso sarebbero ottimi deterrenti Opinione personale!
      P.s Piccolo “richiamo”:
      Ex sindaco sceriffo di Treviso Giancarlo Gentilini:
      “I Cinque Cerchi delle Olimpiadi” rappresentano le 5 “razze”
      E pensare che vi è pure chi gli da credito… Roba da matti!!!🤔🤨😔

  3. Pero’devo dire una cosa,se e’possibile,quando MERTENS fece il gesto del cane,che faceva la pipì sulla bandierina, era tutto regolare? Era una provocazione si o no? E quando dopo il decesso di Ciro ESPOSITO, CI furono esultanze su internet, per la disgrazia che colpì papà e figlioletto,che tornavano a casa dopo l’incontro ROMA-BAYERN MONACO,andava tutto bene.?
    Lo so tutto rientra nel pentolone dei cretini( dove spesso ci sono caduto e ci cado,pure io) pero ‘le indignazioni e le condanne,devono essere unanimi e non solo a senso unico e quando fa comodo. Quindi al ritorno, al San Paolo, se ci sara’il coro “ROMANO BASTARDO”, ci deve essere lì stesso trattamento. Partita sospesa e multa da 30 mila euro. Se no non abbiamo risolto niente.

    • Ma de che… solo contro i poveri napoletani.
      Anzi contro i napoletani e contro balotelli. Agli altri puoi ammazargli anche la famiglia e non ti dicono e fanno niente.
      Io la prossima volta lo canterei in turco, vedi n’po.

    • Finalmente Gaetano, bravo me sei piaciuto, i cori contro i romani vanno bene, fiorentini, laziali, atalantini, milanesi (milano in fiamme lo cantano in tutti gli stadi e nessuno dice nulla) veronesi, baresi, juventini e così via…però quando si toccano i napoletani le cose cambiano.. un pò come i comunisti, i soliti figli e figliastri di un sistema bacato arrivato ormai al capolinea!!! Il razzismo ce lo vogliono appioppare per forza, fa notizia e tutti ne parlano, una scusa bella e buona per fermare questa destra che avanza giorno dopo giorno a passi da gigante…dulcis in fundo il voto in Umbria…è stata na bella mazzata la roccaforte è stata espugnata 😀 e nun ce vonno stà!!!

      Forza Roma!

    • Verrete smentiti come sempre. È solo l’inizio ed era ora. La gente che non si sancome comportare non si presenti.

    • Bravo Idealista!
      È tutta una ipocrita messinscena. Chi ha comminato la multa sa benissimo che questa farà da deterrente al contrario. Questo vizio pian piano per emulazione pian piano si estenderà in tutti gli stadi d’Italia.
      Complimenti a questi fenomeni che con scusa del razzismo, una moda, danno perversa visibilità a chi non aspetta altro che ciò.

  4. Addesso se fossi nella società tramite il circuito chiuso di videosorveglianza individuerei gli idioti che si divertono nel fare questi stupidi cori e di conseguenza gli farei pagare la multa suddivisa per singolo imbecille…..e logicamente l’allontanamento immediato per qualche anno dallo stadio.

  5. Mi domando quando finirà questa pagliacciata delle multe per i cori contro i Napoletani. Ma purtroppo credo che non finirà mai: ciò che viene punito (e che chiamano ‘discriminazione territoriale’) in realtà sono i cori contro i Meridionali (a noi, agli Umbri, ai Toscani, Liguri, Lombardi etc. puoi dire quello che vuoi).

    Vabbè che il vertice della FIGC è tutto meridionale, ma che senso ha? Nel Mondo Sportivo solo l’Italia ha una norma simile: non ce l’ha la FIFA (che nonostante elenchi ben 14 criteri discriminatori, non contempla quello territoriale) né la UEFA.

    Nel mondo Giuridico (vero e proprio) Europeo chiaramente non esiste. E nemmeno la legge ‘Mancino’ (25 giu 1993 / 205) che in Italia è la legge che punisce i cosiddetti ‘reati d’Odio’ prende in considerazione la ‘discriminazione territoriale’.

    • Lo stadio è già semivuoto, non so se l’hai notato. Tra un po’ non ci andrà più nessuno, così spostiamo il problema da un’altra parte; forse con conseguenze ancora più nefaste.

    • E quindi? La tua soluzione è: triplicare il prezzo del biglietto?
      Non vorrei che a forza di “semplificare”, si raggiungesse il vuoto cosmico…

    • Cioè…
      invece di individuare con le telecamere quei 10 o 100 responsabili e privarli a vita di qualsiasi evento sportivo in uno stadio, tu triplichi i prezzi facendo ricadere la colpa sul restante 99% di quegli spettatori civili e composti…

      Mmm… interessante!

      E chi ci va più allo stadio Olimpico?

      E a cosa servirebbe al tuo Pallotta uno stadio nuovo da 50.000 spettatori con un “mall” costruito attorno?

      A convogliare l’As Roma sulla via della bancarotta?

  6. Però finché le cose funzioneranno così non cambierà mai niente.
    Uno la multa la dovrebbero pagare coloro che hanno fatto questi cori, visto che ci sono le immagini e si vede bene da dove partono i cori e chi li fa, due una volta idententificati i soggetti e multati,gli si fa farà la fine del veronese che ieri si è vantato tanto delle scemenze che ha detto, allo stadio ci rivediamo nel 2030
    Se invece paga sempre la società, state sicuri che alla prossima partita il gruppetto sparuto cercherà di coinvolgere tutta la curva, nei suoi cori demenziali è la mentalità ultras che a tanti piace a me ha sempre fatto schifo, ci deve essere solo una mentalità quella romanista e basta

  7. Ora la Roma è sotto la spada di Damocle della squalifica, nelle mani di quegli imbecilli che ogni domenica la costringono a pagare multe dai 10mila euro in su.
    In un anno la AS ROMA paga quasi 200mila euro di multe tra bomboni, cori ecc.

  8. Il male della Roma è una parte della curva sud. Con lo Stadio di Tor di Valle sarà una rivoluzione per i colori giallorossi e ci toglieremo di mezzo questi poveri inutili. Pallotta vincerà la sua partita contro i fucking idiots!

    • Si perché dalla Monte Mario non s’è mai sentito un ”buu” a giocatori di colore, ve’?
      Così è fare il loro gioco.

  9. Che assurdità! Si punisce il “semplice” tifo e sfotto che c’è da sempre e non ha mai fatto male a nessuno! Tutto questo da quando poi? Da quando è successo il fattaccio, seppur bruttissimo di Ciro Esposito… Cioè… Nulla a che vedere con il tifo, ma con dei deficenti teppisti! La Curva di Roma (e Lazio di conseguenza) è stata massacrata per un anno e mezzo da un corrotto come Gabrielli, mentre noi in trasferta e anche in casa ci prendevamo in faccia parole contro Roma, Romani e Romanisti e nessuno ha mai fatto nulla! Mi concentrerei di più sul razzismo… Ma noi sui buuuuu… Quando c’è veramente qualche offesa pesante verso il giocatore mirato… Che sia nero… Che sia bianco! E’ più una questione di educazione che di razzismo secondo me… Peraltro, mi sembra che tutte le Squadre abbiano almeno un giocatore di colore… Quindi se viene offesso un giocatore Nero – nell’ultimo caso – un giocatore del Brescia, dovrebbero reagire male tutti gli altri di colore. Vorrei evidenziare poi, che secondo me nell’ultima gara il problema non è il razzismo, ma lo stesso Balottelli, perchè ovunque abbia giocato si è beccato insulti… Io non lo conosco di certo, ma non mi sembra un ragazzo così tanto per bene o tranquillo… Faccio ancora un grande applauso a Dani Alves, ad esempio, che non ricordo in che partita, raccolse una banana che gli tirarono dagli spalti e se la mangio! Grande risposta di maturità, superiorità e intelligenza, che va veramente a combattere il razzismo contro quei gruppetti di ignoranti che non sanno cosa significhi avere avuto (e aver in passato) problemi del genere… Dalla supremazia dei bianchi con la schiavitù, alle guerre ecc… in conclusione, se vogliono veramente attaccarsi anche ai buuuu ecc e risolvere la situazione… Che chiudessero gli Stadi e oscurassero i canali televisivi per tutti! Si ritorna alla buona vecchia Radio e al 90simo minuto per vedere i gol… E questo tanto per gradire… Se non basta si penalizza la Squadra con la sospensione dal Campionato… Che sia il Brescia… Che sia la Juve! Ma tutto ciò sarà impossibile, sia vederlo che pensarlo…Perchè indovinate un pò che ci sono??? I SOLDI… I soldini di mezzo! Del razzismo e del rispetto non gliene frega nulla a nessuno! Ci sarebbero altri mille modi per fare finire ogni sorta di problematica (anche fuoridalmondo calcistico)! ma il dio denaro comanda e comanderà sempre in questo mondo! Almeno per loro!

  10. Estirpare gli ignoranti dagli stadi non è poi così difficile, senza troppo risalto mediatico. Il derby del sole era la più bella partita dell’anno….

  11. D’accordo sul daspo individuati i soggetti ,applicare la sanzione economica a sti soggetti se hanno l’abbonamento ritirarlo e non rinnovarglielo più ,.Poi va anche diffidato il giudicr per manifesta parzialità su razzismo territoriale ,da sanzionarlo economicamente , visto che applicano a noi da applicare a tutti i club dal nord al sud ogni qualvolta insultano territorialmente i romani .Vorrei solo far presente che ciò è successo a Ciro Esposito esula dal campo di gioco e ribadisco che riguarda la malavita sono solo atti criminali che con il tifo e lo sport non c’entrano niente

  12. Se ritengo sia una questione di civiltà punire severamente ogni forma di razzismo, in tema di “discriminazione territoriale” il rischio è quello di fare discriminazioni tra curve.
    Francamente trovo anch’io deprecabili certi cori ma mi risulta che un po’ ovunque vengano più o meno fatti e quasi mai sanzionati.
    Alla Dacia Arena la curva nord canta spesso in coro “Noi non siamo napoletani!”. Non mi risulta siano mai stati sanzionati. Come va inteso il loro coro? Sfottò? Goliardia? Discriminazione?

  13. Confratelli miei, per come poteva essere montato il caso, prendiamoci la multa e chiudiamola qui.
    Certo però che la Società non può restare ostaggio di questi divoratori di pane e volpe; dovrebbe identificarli uno per uno e mandarli a pesca di trote tutte le domeniche.
    Vogliamo credere che nooo, non hanno voluto nuocere alla ASR? Beh, si dimostrino allora abbastanza svegli da non ricadere nell’errore.
    La prossima volta o si chiude il settore, o si gioca in campo neutro.
    Perciò datevi una regolata, lassù in Sud.

  14. Mi piacerebbero interviste come quella fatta a questo imbecille, rivolte ai coristi che costano 30 mila euro alla Roma. Così, giusto per STANARLI e smascherarli, privandoli del costume da tifoso. Perché solo così, a nudo, non avranno difensori e difese più imbecilli di loro.

  15. non si capisce perchè se si riesce ad individuare un cambio di posto, multandolo, non si possa individuare i singoli responsabili e punire direttamente i singoli colpevoli… ma soprattutto non si capisce (ironicamente) questo razzismo verso i romanisti i quali subiscono giustamente ogni tipo di sanzione che esiste mentre ad altri non vengono applicate le stesse sanzioni, come ha scritto Gaetano vediamo se al ritorno al SanPaolo arriveranno multe per cori contro Roma…
    fatte le dovute premesse, associare sfottò da Stadio (anche se a volte un pò pesanti) sempre esistiti che contribuiscono a creare quell’emozione da Stadio (che è quello che ti fà preferire stare li che sul divano) a fenomeni come il razzismo è delirante, radicalchic che non sanno neanche dove si trova l’Olimpico che danno lezioni di moralismo e diritto… ieri ci sarà questo “terrificante coro” ma in tv ho anche risentito “correte..scappate… il tifo è passione ma anche sfottò… quindi anche “lazziale vieni col trattore” diventa discriminatorio???

    • GS, mi viene da pensare che alcuni utenti vivano male lo stadio. Non li biasimo, per carità… forse è un problema mio, di assuefazione a certe manifestazioni, a un certo linguaggio, a certe regole non scritte… Ma in fondo non è molto diverso dalle strade in cui sono cresciuto. Mi chiedo? Sarei una persona migliore se, invece di crescere a Donna Olimpia, fossi cresciuto che so… a Piazza Mincio? Forse sì, ma quante volte è capitato, nella nostra vita, di trovarci in luoghi e ambienti sconosciuti, in situazioni poco chiare da cui ci siamo tirati rapidamente fuori solo annusando l’aria che tirava? Esperienza, credo si chiami così. E ringrazio Iddio di essermela fatta in una città come Roma, che non sarà l’Eden (che nun è er cinema…), ma che comunque è una città tosta, che ti regala un po’ di pelo sullo stomaco… e tanto altro.
      Certo, quando capita di andare in altre città, pulite, ordinate, efficienti, civili, non si può che restare ammirati; ma poi ritorno a Roma e mi sento a casa. E sento anch’io di appartenere a questa Città.
      “…E si la festa vado a fa’ bisboccia,
      sibbè che ci abbi tanti amichi accanto,
      er mejo amico mio ce l’ho in saccoccia.” (Cesare Pascarella)

    • come sempre esprimi in una corretta forma grammaticale il mio pensiero… saluti e sempre Forza Roma!!!

    • GS, hai sollevato una questione intricata, del resto io stesso (che mi reputo una personcina educata, a parte se mi trovo al volante…), ho ammesso tranquillamente la tentazione di declamare gli alati versi del “Milano in fiamme”… Sarei trattenuto dalla consapevolezza di rischiare di fare sanzionare la mia squadra del cuore? Eh, bella domanda.
      In un mondo perfetto, gli sfottò apparterrebbero non al registro dell’invettiva, ma a quello dell’ironia. Due esempi meravigliosi: il “Giulietta è ‘na z*****a” dei tifosi del Napoli a quelli del Verona, e la nostra strepitosa sequenza in un derby a partire dal “Ma le vostre mamme sanno che siete qui?”…

  16. Facendo cosi punendo solo la societa’ con la multa non risolvono proprio niente e i cori continueranno ad esserci sia a Roma che negli altri stadi devono prendersela con chi fa i cori se vogliono risolvere il problema. Forza Roma

  17. Io direi che al di la del tifo per questa o quella squadra,e’ ora di farla finita per questi gesti che non servono a nulla,anzi servono solo a penalizzare la propria squadra.Questi infami vanno individuati e allontanati dagli stadi e possibilmente anche multati in modo che gli rimanga qualcosa di cui ricordarsi sulla loro pelle,al di la delle solite scuse che ormai hanno stancato un po tutti,e con cui si salvano sempre in calcio d’ angolo!

  18. Un ipotesi: ma se domani un gruppo di tifosi di colore (ci sono anche quelli) contestasse un giocatore di colore della squadra avversa per un fallo,una provocazione o un atteggiamento sgradito, si rischierebbe un procedimento per razzismo o sarebbe solo liberta’ di espressione? E se si facesse buu..buu a un calciatore bianco francese o tedesco o russo per qualsivoglia motivo di natura politica, sociale o umana ci sarebbero multe e provvedimenti contro la societa’ o non direbbe nulla nessuno?

    • Forse ti sfugge che il “buu” voglia maldestramente replicare il verso della scimmia, che l’idiota di turno considera imparentata solo con i neri di pelle. E francamente non credo possa essere considerata libertà di espressione.

    • Eeheheheheh
      Se ce l’hai con me, mi spiace caro terzomondista hai sbagliato. Stavo in tevere laterale Sud… tu invece dove stavi al CSOA La Strada?

    • Grande… Allora la conosci un po’ della Roma popolare! Gran bella gente e una volta ci facevano pure dei concerti da paura (ora non so, è un bel po’ che non passo di lì)!
      Per curiosità: di solito non stavi in mezzo agli ultrà? Forse ho inteso male io, visto che da come ti poni la mentalità sembra quella (quei “vieni a dircelo”, “stiamo sempre là”).
      Saluti giallorossi e libertari!

  19. Si incita solo a rifarlo? Ma ddeke? Siete fuori, questa è un’azione combinata, multe alla società (sbagliata), telecamere pure sotto al letto, multa all’ululante e daspo (per chi non lo sapesse il daspo ti foxe la vita). Dunque sulla base di quale arcano fenomeno uno con mezzo grammo di cervello dovrebbe sentirsi “invogliato”? Giustissimo agire in modo duro per il rispetto della legge, ogni altra cosa (ogni altra chiacchiera sviante) sarebbe da società sottosviluppata ed inferiore cultulmente. Con telecamere e daspo sei bell’e cotto per una vita demmeixa in cui non puoi neanche andare a 100 km che devi scappare indietro a mettere la firmetta. Ipocrisia? Roba da matti, il mondo s’è capovolto, e che dovremmo fare dargli un premio? Magari un vestito nuovo? Civiltà più sviluppate della nostra con questi metodi hanno quasi debellato i pidocchi.

  20. Per quanto riguarda i tifosi romanisti ,mi pare eccessiva la multa alla società,anche perché la presa in giro ci potrebbe an che stare in quanto anche fra romani ed amici e sempre esistita se si e di un altra squadra ,ma non per razzismo, ma è un modo per scherzare ,ora sembra che sia diventata una forma di razzismo mi pare assurdo,allora anche quando si canta nel militare canzoni tra Nord centro e Sud si deve intervenire,per me si dovrebbe intervenire nei confronti di razzismo di colore di ogni genere omofobo che sono veramente negativi .vanno penalizzati solo le persone fisiche che lo fanno non le società, potrei sbagliare però la vedo così cosa ne pensate?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome