IL RETROSCENA: C’era anche Jianlin, ma Pallotta non avrebbe gradito un socio forte

0
400

wang-janljin

AS ROMA NEWS (GASPORT, A. PUGLIESE) – Interessante retroscena svelato questa mattina dalle colonne della Gazzetta dello Sport circa l’affare che potrebbe portare a breve un nuovo socio cinese nell’As Roma.

Unicredit e la Hna stanno trattando per la cessione di circa il 20 del 31% di proprietà della banca nella Neep. Per la società di Chen Feng si tratterebbe di un investimento di 90100 milioni di euro, tra quota relativa all’acquisto del pacchetto azionario (circa 50 milioni) e futuro aumento di capitale. Ma all’attenzione dell’istituto milanese i dossier arrivati erano cinque: tre asiatici (tra cui quello relativo a Jainlin Wang), uno nordamericano e uno italiano (il più debole). Dei cinque, quello della Hna non era il più «forte» , ma è stato ritenuto il più idoneo. Perché? Pallotta (che detiene il 69% dellaNeep) nella Roma vuole continuare a comandare ed avendo un «diritto di gradimento», probabilmente non avrebbe mai dato l’ok ad un socio forte, in grado di fargli «ombra ».

Articolo precedentePallotta e Unicredit sulla Cina con furore
Articolo successivoSognare è lecito, ma nessuno si distragga

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome