Juve fuori. E se ne approfitta

0
556

antonio-conte

AS ROMA NEWS (IL ROMANISTA, L. PELOSI) – La Juventus è eliminata dalla Champions League dopo la sconfitta per 1-0 con il Galatasaray (rete di Sneijder all’85’). Ma la notizia non è tanto questa e nemmeno la solita lamentela di Conte: “Campo impraticabile; questo non è calcio; ieri (martedì, ndr) per l’arbitro era ‘dangerous’ e oggi non era ‘dangerous’“, che fa sempre così, ma son gli altri a passar per vittimisti.

La vera notizia è che la Juventus ha chiesto ed ottenuto di giocare la partita di campionato col Sassuolo domenica alle 18.30 e non più di sabato sera. Evidentemente due giorni di riposo non bastano. Per gli altri, però, sì. Due esempi: la Roma ha giocato giovedì contro il Chievo (giocando 90 minuti, non 60, come la Juve ieri) e domenica contro il Torino (mentre il Chievo giocò di lunedì). Il Bologna ha giocato martedì in Coppa Italia contro il Siena e venerdì in campionato con la Juventus. Non si capisce quindi perché la Juve non possa giocare mercoledì e poi sabato.

A questo punto non resta che attendersi, visto che i bianconeri saranno impegnati il giovedì in Europa League, che finché saranno in corsa potranno chiedere e quindi ottenere di giocare il lunedì. In attesa di altri favori riguardo le curve chiuse. Chi vivrà, vedrà. Già, perché le fatiche (e che fatiche, visto che senza tre giorni di riposo poi non si può giocare…) europee della Juventus non finiscono qui. E la finale di Europa League si disputerà allo Juventus Stadium.

Articolo precedenteBenatia: «A maggio vedremo…»
Articolo successivoCalciomercato Roma, D’Ambrosio a un passo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome