La Roma scommette su Pastore (e potrebbe vincere)

44
5

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Gli sono bastati un paio di allenamenti e un paio di colloqui con il direttore sportivo Petrachi per tornare a casa e confidare a sua moglie che la Roma che stava nascendo gli piaceva molto e avrebbe fatto di tutto per restarci. Javier Pastore, finora, ha centrato l’obiettivo. Perché non solo è rimasto a Trigoria (scelta sua, di Fonseca, dettata anche da uno stipendio da oltre 4 milioni che non facilitava il mercato), ma è entrato pure a pieno titolo nelle rotazioni.

In campionato l’allenatore lo ha sempre fatto entrare, in Europa League lo ha schierato titolare, con Petrachi nettissimo nel dire: “Ora non ha alibi”. E Pastore ha risposto presente. Dopo 45’ di fatica (“lui, Zaniolo, tutti, la squadra non mi è piaciuta”, ha chiarito Fonseca), nella ripresa si è acceso. E lo ha fatto talmente tanto e bene che i fischi con cui era stato accolto sono diventati applausi.

RINASCITA — In queste settimane Pastore, che a Roma ha sempre il suo preparatore personale Tomi Vogliotti ma, rispetto al passato, segue alla lettera solo le indicazioni dello staff romanista, si è messo sotto cercando di scalare posizioni. Al primo accenno di fastidio muscolare (nessun infortunio) la Roma lo ha fermato e fatto lavorare a parte, a volte con delle calze specifiche durante gli allenamenti, e per l’inizio della stagione lo ha rimesso a nuovo. La sua qualità non si discute, gli manca ancora la giusta dose di ritmo per completare la rinascita, ma la strada appare quella giusta.

PROMESSA — Anche perché, nonostante un contratto fino al 2023, lui e Petrachi si sono fatti una promessa: “Dimentichiamo la prima stagione, diamoci un anno di tempo e poi decidiamo”. Pastore ha dato fiducia al club (nei mesi scorsi non aveva gradito molte cose, compreso quando avrebbe voluto allenarsi da solo e invece non trovava nessuno a disposizione per aiutarlo), la società l’ha data a lui.

Domenica ritroverà il Bologna del suo scopritore, Sabatini, che dieci anni fa lo portò in Europa cambiandogli vita e carriera. Da Palermo a Roma, passando per l’amata Parigi, l’argentino ha messo in mostra il meglio del suo repertorio – la classe infinita – e il peggio, con un fisico di cristallo soggetto agli infortuni. A 30 anni, però, vuole ancora darsi un’occasione. E nessuno meglio di Fonseca, che lo ha voluto confermare, può aiutarlo.

(Gazzetta.it – C. Zucchelli)

44 Commenti

  1. Mah, altro articolo che lascia il tempo che trova. Sulla rinascita di Pastore – che sarebbe sicuramente un’arma in più – sono molto scettico. Lo dirà il campo, lo diranno le prossime partite. Soprattutto se ci sarà continuità (che mi sembra il grosso problema di Pastore).
    Quella di ieri non può essere certo considerata per lui come un punto di svolta.
    Vediamo. Naturalmente una rinascita sarebbe quanto di meglio augurarsi

  2. Inutile negarlo… Se questo tizio recupera forma e convinzione a livello di pura tecnica poi è di un altra categoria!non c è nessun altro giocatore in rosa della sua classe pura neanche zaniolo o mhkitarian.

  3. A sentire i vari giornalari sembra che ora la Roma vincerà lo scudetto… Non abbiamo fatto nulla, abbiamo pareggiato con due squadre inferiori alle nostre. Abbiamo “rischiato” la rimonta col sassuolo giocando solo 60′ e abbiamo giocato solo 45′ in europa league regalando un tempo.
    Io sono fiducioso, ma al momento non abbiamo ancora fatto nulla. Vedremo tra qualche mese dove siamo.
    Ovviamente FORZA ROMA SEMPRE!

  4. Io credo che se messo nelle condizioni giuste una mano la possa dare. Questo girone di Europa league può essere una buona palestra per lui data la scarsezza delle pretendenti. Rimango molto scettico su un recupero totale, credo che ormai certi ritmi non li abbia più però magari contro un Wolfsberg o nei 20 minuti finali a ritmi bassi ti può dare quel contributo. Vedremo!

    • Eccololà …ci risiamo.E’ bastata na partita vinta quasi bene, e subito a sentenziare che le altre squadre che partecipano a sta Coppa so scarse ! Ma scarse de che ! Ma le avete lette i nomi delle scarse ? Scarsa po esse considerata a Lazie, a Sampdoria, er M.Fiascone, er Formello …maaaa: Arsenal -Porto Manchester United -Dynamo Kyiv – Sporting – PSV Eindhoven -Borussia – Getafe (ESP) – Espanyol (ESP) – Malmoe – Partizan – Rangers –
      Standard Liège, so scarse ? Non è che per caso siamo come spesso i romani, esageratamente illusi e soprattutto …presuntuosi, arroganti, saccenti, tronfi, spocchiosi, boriosi, pretenziosi, tracotanti, immodesti …MONTATI ? Nooo ? (O_O)

      • Purtroppo prima di scrivere bisognerebbe saper leggere e capire soprattutto! Io non mai detto che tutte le squadre in EL sono scarse(lo so bene che c’è l’arsenal, united ecc) ho scritto “il nostro girone”. Se poi per te Wolfsberg e Istanbul Basaksehir sono forti alzo le mani, il Borussia sulla carta è buono ma ieri è caduto contro una squadra di tagliaboschi, non mi sembra una corazzata. Saluti

        • Scusami Matteo, non avevo notato che ti riferivi al girone. Comunque sul nostro fanatismo romano, non cambio idea, troppe volte ci siamo cascati e chissà quante altre volte ci cascheremo. Aricomunque scusami di nuovo, ero distratto …mea culpa 🙂

  5. C’è una cosa che mi da enormemente fastidio. Il fatto che non si parli della Roma e di come abbia asfaltato l’avversario (hanno avuto tutti paura fino al calcio d’inizio). Io sinceramente mi sono fomentato un casino ieri sera ed ho apprezzato molto il gioco. Mi sono divertito. Oggi leggo solo di infortuni, del caso Pastore, che la Roma deve ancora dimostrare tutto, che l’Europa League non è la Champions, e ogni volta che si parla del nostro gioiello Zaniolo devono sempre infilarci la mamma. Pagelle assurde (tuttosporc), commentatori che rosicano perché i formellesi hanno preso la sveglia e ancora con Spinazzola che doveva giocare alto… la verità è una: stanno a gufà come pochi.

    • ????????….cornacchie gufi e pappagalli,questi sono i giornalisti e i conduttori delle radio romane…sono imbevuti di rancore e di acidità verso la Roma, per vendicarsi della perdita dei loro privilegi ottenuti con l’arma del ricatto e del baratto mediatico.
      Pallotta li ha cacciati dal Tempio a calci nel sedere e loro aspettano l’occasione di pugnalarlo alle spalle. Ma questo non sarebbe niente. Il melodramma è che una massa di Allocchi indottrinati li segue passo passo, abboccando alle loro falsità e facendone una ragione di vita. Una vita di
      fallimenti e di rimpianti.

      • Prova a seguirmi, tanto per dare un senso al tuo nick.

        Supponiamo pure che le tue farneticazioni siano fondate (rabbia dei giornalisti per mancanza di prosciutti), questo secondo te fa automaticamente di ballotta un buon presidente? Indipendentemente da quello che concretamente fa? E lo rende per questo inattaccabile, se non da allocchi indottrinati?

        Lascia stare la storiella dei prosciutti, perché vera o non vera che sia, è del tutto inconferente. È un argomento da stupidotti

        • Pallotta è effettivamente un ottimo presidente.
          Il resto so piagnistei, come il tuo e quello dei presunti prosciuttari.

          Se domani dovesse cambiare la proprietà con una più potente a livello economico ne sarei lieto, come ogni altro tifoso.

          Poi che i dirigenti e tecnici abbiano colpe, che potevano fare meglio etc, penso che possa essere considerato un dato di fatto.

          Quindi le banali argomentazioni reali sono relative al fatto che vi sentite presi in giro per le sparate tipo “regina d’europa”?
          Tutte qui le super-tesi antipallottiane?

          Vi rispondo io, ha fatto una cavolata.
          Ma non vedere la crescita, anche sotto il livello sportivo implica che i prosciutti li avete negli occhi.

          • …circa 10anni constatando che la ASRoma più che lottare per lo Scudetto senza vincerlo non potava fà, per questo speravo in un cambio di proprietà, purtroppo cè capitato Pallotta che in questo decennio c’ha portato ad esultare per la lotta del 3/4 posto ed è per questo che mi auguro che cambi presto proprietà… ne per le promesse ne per i prosciutti ma per i fatti
            poi che l’ASRoma è una sua proprietà privata e non posso farci niente, poichè non me la posso comprare è pure vero, ma mi sembra che ieri la ASRoma abbia vinto e bene (anche se cè molto da lavorare) anche con tutte ste banali tesi, i radiolai, i giornalai e i prosciuttari, anzi mi sembra che pure domenica abbiano fatto una buona prestazione nonostante i 40000 tifosi tra i quali mancava stranamente Pallotta…

          • E quale sarebbe la “crescita a livello sportivo”?

            I 3 goal subiti col Genoa in casa o i 23 tiri in porta (di cui 4 pali) subiti dai mungi-vacche?
            (Ci sarebbero anche i 2 goal incassati dal Real Sassuolo… eh).

            Ci si esalta per un match vinto in casa in EL contro una squadra di una tale modestia che fino a ieri nessuno di noi sapeva neanche che esistesse… e di un primo tempo inguardabile di cui nessuno osa parlare… poi, “prosciutti o non prosciutti negli occhi”, alla terza di campionato, senza ancora aver incontrato squadre di spessore, riesco ancora a leggere che occupiamo un ”
            strepitoso 9no posto in classifica.

            Me cojons… che “crescita sportiva”!!!

      • «Chiariamo subito. Non che non si vinca per colpa delle radio, i successi sono figli di altro: di una buona gestione amministrativa, di scelte tecniche corrette e di un investitore pronto a coprire le perdite».

  6. La continuità di pastore non è mai stata tecnica, ma fisica. I continui infortuni ne hanno pregiudicato il rendimento già da quando era al PSG, se non si infortuna potrebbe essere il ns asso nella manica.

    • Ciao Tony,sono d’accordo con te sulla sua continuita’ fisica,ma proprio per questo è il caso di usarlo negli ultimi 20-30 minuti,quando gli avversari incominciano ad essere stanchi e lui puo’ far male con la sua classe.Non è giocatore da 90 minuti,ma se usato con intelligenza,e Fonseca ne è provvisto,puo’ essere molto importante.

  7. Concordando un pò con tutti i commenti non vedo che altro potrei aggiungere Solo una piccola finestrella Come già detto, a causa di illusioni cocenti ritengo che sia giustissimo rimanere coi piedi per terra Se Pastore sarà una risorsa in piu’ tanto di guadagnato
    Mi fido dell’allenatore Daltronde Fonseca arrivando in punta di piedi, durante la sessione estiva ha dimostrato di saperci fare C’è una cosa che in pochi evidenziano per timore o perchè la reputano di scarsa importanza
    Rimane un dato di fatto: Qui probabilmente qualcuno sorriderà (o sfotterà) Però, non dimentichiamoci che in fin dei conti, lui il suo primo trofeo l’ha già vinto In quella famosa partita col Real: “La Mabel Green Cup” Quisquilie? Può darsi Però nella vita non si può mai sapere Opinione Personale

  8. Guarda se Pastore riesce a riscattarsi sarebbe un bene per tutti. Ma detto questo credo che il suo futuro deve essere lontano da Roma. E il giocatore piu pagato dopo Dzeko. Dovrebbe essere il nostro top player. Entrare nella rotazione e una cosa, meritare il suo stipendio astronomico e un’altra.
    Preferei vederlo altrove ma Fonseca ha ragione cercando di rilanciarlo.
    Forza Roma

  9. Non puoi pregare e sperare, un giocatore deve essere un aiuto non una scommessa in virtù anche dello sforzo economico che hai profuso. Ieri guardando quel cimitero di 30/34 enni della squadra turca ho avuto un momento di assoluta tristezza .

  10. Magari fosse vero, personalmente non ci credo molto però vediamo con l’entusiasmo tutto diventa possibile.
    L’europa league è alla nostra portata, dovessimo vincerla festeggio per 60 giorni consecutivi

  11. Che un giocatore di soli 30 anni non possa recuperare ritmi partita mi sembra assurdo. Se gli infortuni gli daranno tregua ci potremo divertire

  12. Ieri sera ha giocato bene non c’è altro da dire se non augurarsi che continui così in crescendo e a farci divertire chi non lo ammette sa di mentire…
    Non ci sono caxxi c ha un altra visione di gioco rispetto agli altri del gruppo!!!

  13. No el flaco ,non è solo la tua opinione personale ,mi trovi d’accordo,inoltte la manel green cup anche se è un torneo estivo ha mostrato un atteggiamento diverso di tutta la squadra rispetto anche sgli altri anni pur stando indietro rispetto al Real come preparazione

  14. …era di una bellezza disarmante,concordo,addirittura quella di Pastore quando è stato sostituito era ancora linda pulita,addirittura asciutta…riusciremo a vedere quella sua,bella sudata,sporca d’erba? Aoh!!! Senza fatte male,me raccomando!
    Forza Roma!

  15. come già scritto, decidere se e come utilizzarlo spetterà a Fonseca, rimanendo nella speranza che il suo utilizzo sia per la partita e non per le plusvalenze… la prestazione di ieri non è stata male, però ben lontano dai 4,5ml, ingaggio che purtroppo va ad incidere pesantemente sulle aspettative… anche perchè il 4-0 di ieri ingloba una buona partita da parte di tutti non solo del singolo che cmq se non sbajo è uscito tra gli applausi stavolta…

    • Ma stai dicendo seriamente? Davvero pensi che ci possa essere qualche matto che crede nientepopodimeno di plusvalenzare Pastore? Semmai ci vedo proprio il progetto contrario: tenuto conto che è “incedibile”, cerchiamo di cavare il pur minimo contributo alla causa. Se riesce a mantenere uno stato fisico perlomeno dignitoso, il suo ingresso in campo nei 20 min finali, cogli avversari già stanchi, potrebbe regalare qualche soddisfazione imprevista. Perché credo che di partite dall’inizio ne farà ben poche, tranne qualcosa nel girone di EL e spicci. Ma da qui alla plusvalenza ce ne corre, non credi?

  16. Vorrei ricordare che Pastore nel campionato 17/18 col PSG ha fatto 37 partite per totali 1.850 minuti. Insomma è spesso acciaccato MA lo scorso anno è stata un eccezione negativa ANCHE per lui (che si ricollega ai TROPPI infortuni dei nostri giocatori in generale).

  17. Soltanto Fonseca ha la sensibilità giusta per stabilire se, quando e in quali momenti, è meglio che Pastore giochi.
    Tutte queste lusinghe per il giocatore provenienti solo ora dai mass media, mi danno l’impressione che in realtà mirino più a creare discordie proprio sul suo utilizzo.

  18. Io tutti sti commenti non li capisco….Pastore non essendo un titolare in una rosa come quella della Roma ci sta tutto…ho letto qualcuno definirlo ” scarsissimo ” …. mah forse io di calcio capisco poco…ma se Pastore è scarso la Gioconda è bionda !!!

  19. Gli avete rovesciato addosso valanghe di fango,quando io e pochi altri dicevamo che era solo una questione fisica!Adesso sento parlare quasi di un clone di Messi!Non avete dignita’!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome