Le mosse del Qatar: tra le ipotesi spunta anche il “name sponsor” dello stadio

42
31

ULTIME AS ROMA – Il Qatar sembra voler fare sul serio ed è pronto a mettere in campo un “investimento forte”. Lo spiegano all’Adnkronos fonti dell’emirato, che in precedenza hanno riferito della visita ad aprile nella Capitale del presidente del Qatar Sport Investments e del Psg, Nasser Al-Khelaifi.

Loro amano partire alla grande e questo vuol dire anche lo stadio” dice la fonte. Il “business dello stadio”, secondo gli investitori qatarini, non è necessariamente legato al progetto dell’impianto di Tor di Valle.La questione dello stadio non c’entra. Nessuno l’ha nominata”, riferisce la fonte, anche in riferimento alla visita che il sindaco di Roma, Virginia Raggi, fece a Doha a fine marzo, per partecipare all’inaugurazione del Museo Nazionale del Qatar.

In quell’occasione si è parlato anche della possibilità che la compagnia aerea araba possa diventare un “name sponsor” del nuovo stadio.

(Corriere dello Sport)

42 Commenti

  1. A rega… Se veramente il Qatar vole la Roma ce mette 30 secondi a prenderla.. Trattativa???? Arabo… James te offro 100 mjoni pe Anna affancuxo.. Pallotta.. Ok. Accetto!

  2. Mica male come name sponsor.
    E’ molto più credibile questa, dato che sono degli imprenditori, che tutte le altri supposizioni che stanno inventando.

  3. Chissà quanto durerà questo stillicidio di notizie farlocche?
    Pallotta venderà solo quando avrà un’offerta irrinunciabile che gli permetterà di rientrare dei soldi spesi e che gli permetta di guadagnare i soldi preventivati per lui e i soci.
    Della contestazione a lui non frega una emerita ceppa.

    • Ciao Monika… non dovrebbe essere così! I profitti delle sponsorizzazioni -nome sponsor compreso – faranno parte dei ricavi della AS Roma.. I finanziamenti per la costruzione dell’intero progetto e per l’acquisizione dei terreni non sono nei confronti della AS Roma, ma della newco creata appositamente.Il famoso veicolo finanziario che in molti ancora contestano senza capirne l’importanza di non far gravare minimamente sulla Roma nessun onere riguardante lo stadio! Detto ciò, non credo che sarà Pallotta a costruire lo stadio.La mia sensazione ( solo questa, né più né meno di una sensazione personale) la Roma passerà di mano una volta concluso l’iter.

  4. Complimenti al corriere dello sport, che il giorno dopo che altri hanno dato la notizia, ci ricama sopra fingendo di sapere qualcosa in più.

    Il “giornalismo” delle lavandaie.

  5. Premetto che in quanto a regolamenti, specialmente in ambito Uefa, sono molto ignorante. Ma a lume di naso, uno stesso proprietario non potrebbe avere 2 squadre che giocano nella stessa competizione. Quindi vorrebbe dire che, nel caso si andasse a dama, questo QSI dovrebbe formalmente travestirsi da altro titolare come proprietario della Roma (e mi sembra molto rischioso!), oppure disfarsi del PSG, altrimenti come potrebbero Roma e PSG partecipare, per esempio, contemporaneamente alla CL? Qualcuno ha notizie in merito?

    • Giuste perplessità.

      Ad essere proprietario della Roma non potrebbe essere QSI ma un altro soggetto e un altro presidente, certo Al Khelaifi non può essere contemporaneamente presidente di due club che fanno la CL. Del resto, le risorse per fare questo genere di manovre non mancano a chi può contare su un patrimonio personale di oltre 60 miliardi di dollari.

      Per sognare davvero in grande la Roma dovrebbe avere alle spalle una proprietà con questi mezzi (e la volontà di investire nel club). Non dimentichiamo che prima di questa proprietà il PSG aveva una bacheca addirittura più scarna della Roma.

      Detto questo non mi illudo: sono tante le variabili in gioco. E una Roma veramente forte darebbe fastidio a troppa gente.

    • Ciao Nico… giusto quanto scrivi, ma non capisco quando fai riferimento al patrimonio di 60 miliardi a chi tu ti riferisca. Vorrei fare chiarezza su questo punto, perché molti sono confusi e spesso per colpa degli organi d’informazione che sono totalmente ignoranti! Al Kelaifi è il CEO del QSI!Il QSI è un fondo posseduto a sua volta dal QIA, fondo sovrano dello stato del Qatar e sotto il controllo di Al Thani! Al Kelaifi sta al QSI come Fienga sta alla Roma! Il patrimonio di cui parli dovrebbe quindi riferirsi al QIA, ma se così fosse,i tuoi calcoli sarebbero sbagliati e di molto! Il QIA ha infatti una ricchezza sconfinata e ben superiore a quella da te indicata! Produce ricavi per oltre 300 miliardi l’anno e possiede assets per un valore vicino al trilione ( 1000 miliardi).

  6. Riepiloghiamo – ADNKRONOS del noto Pippo Marra (amico storico dell’attuale proprietà ASRoma – ah ah ah) – La fonte della Qatar Sport Investments, che non viene resa nota, avrebbe reso le notizie riportate nell’articolo qui esteso –
    Quello che non torna, è che il Sindaco di Roma in visita a Doha nel mese di marzo scorso, avrebbe parlato con i dirigenti della stessa Qatar Sport Investments, circa sponsorizzazioni di questi ultimi, in favore del futuro stadio della Roma (name sponsor) – in quale veste??? considerato che si tratterebba di un impianto privato, gestito da privati??? la eventuale sponsorizzazione deve avere il suo benestare??? ma suuuuuuuuuu….ma per favoreeeeee

    La attendibilità di questo articolo???? – 00000000000000,0 continuiamo a prendere in giro la gente.

    • Già… sono sorpreso che solo tu, Man, e Step vi ricordiate di Giuseppe Marra (padrone di AdnKronos ed ex consigliere nella Roma di Sensi) e della sua mail (finta) in cui rilanciava (di circa 70 milioni di euro se ricordo bene) l’offerta di Soros fingendosi ‘un emiro’.

      Col risultato che l’Americano si defilò e i Sensi dopo un po’ vendettero la Roma a Pallotta (ad un terzo della cifra offerta da Soros…).

      Per amor del cielo: non è detto che se uno imbroglia una volta poi lo faccia sempre… però non tener conto di chi mette in giro questa notizia è un po’ da sprovveduti.

    • Tutto vero, condivido, ma non dimenticate che a lanciare le prime news sugli arabi – ben prima di ADNKRONOS – sono state delle importanti testate francesi …
      ad ogni modo, come scrive Felix appena qualche riga sotto … ma la Consob, che ne pensa di tutti questi alti e bassi che coinvolgono una Società quotata in borsa?

    • Come ho scritto anche a Felix che dovrebbe fare la Consob? Il titolo dal 6 maggio è rimasto praticamente invariato, a conferma dell’attendibilità della notizia, e Pallotta è già la seconda se non terza volta che smentisce definendole anche fake news irresponsabili. Mettiamola così, la consob non si occupa del cattivo lavoro di certi giornalisti e il target di queste fake news non è il titolo in borsa ma sono i tifosi della Roma. Come andare da uno che non è soddisfatto del proprio matrimonio e inventarsi che Lella, quella che gli è sempre piaciuta, vorrebbe scappare con lui e farsi una nuova vita. Cosi lui per prima cosa fa na pernacchia alla moglie. Ah, poi si inventeranno che è stata la moglie a a mettere i bastoni fra le ruote fra lui e lella. Sfasciamo sto matrimonio va!!!

    • Salve Patrizio, grazie per la spiegazione ma a me risulta che il titolo sia sceso dallo 0.561 di inizio maggio allo 0.494 di questi giorni, tranne un picco che – guarda caso – è coinciso con le prime news (o fake news) circa l’interesse di un fondo arabo. Conoscendo come funziona la borsa sa benissimo che una qualsiasi notizia (vera o falsa che sia) può creare danni ad una Società quotata e determinare una speculazione; la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (che dovrebbe tenere al bene delle famiglie e al perdurare dei matrimoni :-)) ha il compito di verificare se ci sono dei movimenti sospetti. Tutto qua.
      Forza Roma, sempre e comunque

  7. Magari!!!ma da subito,senza aspettare il 27 maggio!
    Solo una cosa che mi preoccupa…ma vincere tannto e subito,non potrebbe fare un po male,a noi “tifosi veri”non abituati?

    • E.che dovrebbe fare la Consob? Il titolo dal 6 maggio è rimasto praticamente invariato, a conferma dell’attendibilità della notizia, e Pallotta è già la seconda se non terza voltanche smentisce definendole anche fake news irresponsabili.

  8. …..SBRIGATEVEEEE!!!!…..per favore sbrigateve davvero, rischiate de non trovare più neanche il colosseo, questo vende tutto!!!!

  9. Oggi ho scoperto che il portavoce dell’Emiro del Qatar si chiama La Fonte…è come quando io nomino un ipotetico e surreale personaggio come Stokà…

    • Tu, invece, non rilasci commenti o dichiarazioni su questo sito (ad esempio) sotto l’anonimato, vero?

      Ti chiami sul serio “Zenone” di nome e “Pallotta Forever” di cognome!!!
      Vero?

      Da bravo, su…

    • “Cor core acceso da na passione …”
      anche se di questi tempi andrebbe acceso il cervello prima di parlare…

  10. Semo giallorossi e lo sapranno
    tutti l’avversari de st’artranno.
    Fin che Sacerdoti ce stà accanto
    porteremo sempre er vanto
    Roma nostra brillerà……………..Pallotta Vattene!

    • trovo una singolare relazione tra gli utenti meno dotati intellettualmente e i loro altisonanti nickname che richiamano a un vergognoso passato…Sarà un caso?
      Ma no che non lo e’!!!

  11. Ragazzi io continuo a notare area di dismissione, dai che la Roma sta per essere venduta, del resto si sono arricchitti abbastanza i vari Pallotta e soci, ora però sono stati sgamati, devono vendere necessariamente! Come ho scritto su un altra discussione per chi dice che Pallotta ci ha risollevato dico, andate a vedere i bilanci, presa a -48mln ed ora il bilancio è a -150 mln, allora Pallotta boys che dite? I soldi dove stanno, forse in tasca? Dai su e ora che andate via, avete mangiato abbastanza. QATAR!!!

    • I bilanci bisogna saperli leggere, portare due cifre come hai fatto non ha senso. Se viene l’emiro presidente del PSG e ha voglia di fare come in Francia ben venga. C’è solo l’AS ROMA.

  12. ma di che stiamo parlando?
    quì si commenta la notizie di una fonte dell’Adnkrons che parla del fatto che si sono venduti i diritti sul nome dello stadio, quando:

    – pallotta nega addirittura i contatti
    – la squadra non è stata comprata
    -lo stadio non si ancora se lo fanno

    ma vermanete ci prendono per cretini!!!

  13. allora per ricapitolare la Raggi, sul viaggio in Qatar, ha detto più volte che lo stadio della Roma non c’entrava e che il fatto che la Roma fosse in Qatar nello stesso periodo era una coincidenza ma di questo chi scrive se ne frega il giusto. La roma è una società quotata in borsa e quindi deve informare la borsa di eventuali movimenti (acquisizioni, vendite ecc). Pallotta dice che non ha incontrato nessuno l’emiro per vendere la Roma ma questo non toglie che lo abbia incontrato per altri motivi, ad esempio in qualità di presidente della società che farà lo stadio e quindi per il name sponsor. Magari nell’incontro ci è scappato pure un aumento di sponsorizzazione per la AS Roma.

    • nell’incontro..con la Raggi..nel Qatar..tra RUMORS e non TREMORS.. l’oggetto reale era dove scappare dopo le Europee..la scimitarra saracena ombreggia sulla capitale..nelle Sacre stanza nei sotterranei del Vaticano si covano dubbi del tipo:Boston che fà? Boston brucia?..eh eh.

  14. Lasciateli pure festeggiare x la coppetta Italia questi laziesi. Lasciate che ci sfottano. Con lo stadio che già garantisce un fatturato più alto e l arrivo del Qatar tempo 2 anni max poi ridiamo noi. Si scavera’ un solco così grande tra Lazio e Roma che sembrerà il canale di Suez. Saremo come Barcellona ed Español. Loro confinati nella mediocrità di sempre. Con un mentalità che non andrà oltre i colli romani. Ma la as roma è un altra cosa… Rosicate pigiamati.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome