Nell’addio a De Rossi non c’erano solo errori

0
1027

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Ve lo ricordate il putiferio scoppiato a Roma dopo la conferenza-evento organizzata da Daniele De Rossi per dire addio al suo amato club? Successe di tutto e le parole critiche della bandiera giallorossa fecero male.

La Roma ne uscì malissimo, poco attenta alla forma, all’immagine, poco attenta alla storia e poco sensibile nei confronti di un calciatore speciale. Bene.

A distanza di 5 mesi, e oltre gli errori di forma, la Roma osserva il tramonto dell’ex capitano che anche al Boca, come negli ultimi anni nella Capitale, gioca poco, attanagliato da mille infortuni che ormai lo accompagnano costantemente.

La Roma poteva trovare mille modi intelligenti per accompagnare De Rossi a fine carriera, invece ha usato i peggiori. Oggi possiamo dirlo: in quel divorzio da dimenticare, l’unica cosa sensata era la sostanza dell’addio.

(Leggo, M. Lobuono)

Articolo precedente“El vecio scarpino”: De Rossi al Boca Juniors da idolo a flop in due mesi
Articolo successivoFonseca, chiacchierata con Pastore: il mister pensa ancora a un suo rilancio

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome